MAXI LOPEZ LASCIA LA SAMP. TANTI SALUTI, VECCHIA GALLINA

4

La Gallina lascerà la Samp. Di lui ricorderemo il gol decisivo nel derby, unica fiammata di una stagione altalentante, in cui Maxi non ha mai convinto del tutto.

E alla fine, proprio la sua sterilità offensiva ha influito sulla scelta finale di non accordarsi col Catania per tenere Maxi in blucerchiato.

Un milione e mezzo da versare agli etnei, più lo stipendio di 800.000: troppo denaro per un attaccante che si impegna, ma che non tira mai in porta.

Anzi, per rigirare la lama nella piaga, un attaccante che tira in porta solo quando non deve tirare (vedi il rigore scippato a Ederinho contro l’Inter).

Se ne va Maxi Lopez, chissà dove, forse in Argentina, a caccia di modelle bionde dal fisico scolpito.

Ci hai fatto sognare, siglando contro i bibini.

Ma tra infortuni e affari extra-calcistici, per troppo tempo, caro Maxi, sembravi un portatore malsano di magagne: forse pesava ancora sulle tue spalle la vicenda, alquanto malinconica, del triangolo all’insegna della tamarraggine con Wanda e Icardi.

La tamarreide blucerchiata vede dunque la parola Fine… Allelujah!

Se su Maxi poniamo una pietra tombale, è ancora poco definita la questione del reparto attaccanti. A questo punto solo il Cittadino Eder è sicuro del posto in blucerchiato.

Okaka (che lo scorso mese ha rifiutato di spalmarsi l’ingaggio in cambio del prolungamento di un anno di contratto con la Samp) è ancora un punto interrogativo. Il Torino è interessato al Bulldozer, ma per adesso non c’è nulla di concreto.

Anche la situazione Manolo è in divenire: attestati d’amore da parte di Sinisa ma l’agente di Gabbiadini, con la tipica faccia di chi vuole lucrare fino all’ultimo centesimo, ha tuonato di recente: “Basta comproprietà, il mio giocatore ha bisogno di essere scelto da una squadra!”.

Ma quanto conta il suo parere? Forse al pari di un fagiolo secco.

Infine fa folklore estivo, fantacalcio da ombrellone con mojito in mano, l’accostamento di Alessandro Matri alla Samp, contattato, a quanto sembra, da Ariedo Braida.

Tutto può essere, Matri potrebbe avere voglia di riscatto dopo le ultime stagioni deludenti. Ma come la mettiamo col suo ingaggio da due milioni e mezzo di euro fino al 2017? E’ il solito fantacalcio sotto il sole?

 

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

4 commenti

  1. ovvio che Okaka non spalmi…proprio adesso che viene da una stagione buona e può monetizzare con aumento d’ingaggio…chi lo farebbe al suo posto???anche la società….porca troia,sveglia!!!

  2. Io, Maxi Lopez, dall’inizio del campionato, non l’avrei visto male. Anzi mi sembra abbia caratteristiche non comuni come quella di fare reparto. Non bisogna dimenticare che l’infortunio lo ha tolto di mezzo nel momento migliore. Forse perderemo anche Okaka. Ma allora mi chiedo: se certi scarti delle “grandi” come Matri e Quagliarella per noi diventano sogni improponibili allora pensiamo davvero che ci siano giocatori alla nostra (piccola e povera) portata migliori dei citati Maxi e Okaka? (certo vendendolo, Okaka, avremo il famoso tesoretto ma per farne che?). Se pensiamo di puntare su Eder e Gabbiadini penso che faremo poca strada. E poi, riguardo a Cassano, se è vero che verrebbe a piedi penso anche che non dovrebbe faticare a ridursi lo stipendio, spalmarlo ecc…. O è solo una questione di orgoglio? In questi anni il tempo della campagna acquisti è diventato momento di frustrazione e non di speranza (non voglio dire esaltazione, non è più il caso) come vorrebbe ogni tifoso.Basta.

  3. Era augurabile la non conferma di Maxi. Niente contro il giocatore, ma preferisco che ci teniamo i soldi per okaka. Maxi non segna mai, meglio cambiare!! Su okaka comunque la scoietà sta aspettando qualche offerta, è ovvio. se non arriva niente di accettabile ce lo teniamo. e io spero che finisca così

  4. modernist359 -

    Non so se possa essere una futura opportunità, ma, se dovessero andare via Gabbiadini ed Okaka, con quello che si può ricavare dalle loro cessioni, più qualche altra trattativa che
    porti altro contante in cassa, si potrebbe pensare all’acquisto, a titolo di esempio, di un
    attaccante come Bergessio o Paulinho; certamente nomi come Quagliarella e Matri
    possiamo pure scordarceli…

Rispondi a Salvo Cancella la risposta

Powered by themekiller.com