CESSIONE SAMP: VIDAL “L’OFFERTA DI AL THANI E’ SUL TAVOLO DA 2 SETTIMANE”

31

L’offerta di Al Thani è vera, ed è già ‘sul tavolo’ di Vidal da 2 settimane.

Fa un po’ strano a questo punto la chiusura “alla genovese” nei confronti del potenziale acquirente, che certamente dovrà ora fare mosse più concrete oltre alla mera comunicazione di Di Silvio sui media. 

Aspettiamo e vediamo: inutile, adesso, scagliarsi contro Di Silvio come se fosse il nuovo nemico. Proteggere la Sampdoria va bene, ma qua si sta un po’ esagerando.

Le parole forse più interessanti in merito alla situazione le fornisce Vidal, ascoltato da Luca Uccello per il sito Club Doria ’46:

“Alla presenza anche dei rappresentati di Banca Lazard abbiamo fatto un confronto con i loro legali – ha spiegato il commercialista – ” uno studio internazionale, poi anche una video conferenza con gli stessi suoi legali e lo sceicco Khalid Faleh Al Thani in persona. Una persona molto cordiale…

“L’offerta l’hanno già fatta – aggiunge Vidal a Club Doria ’46 – “Un’offerta scritta vincolante, denominata binding, senza però presentare le garanzie necessarie. E senza garanzie per me non è vincolante. Se arriva il documentario bancario ed è tutto a posto per me si può chiudere anche oggi…”

A garanzia del futuro della Sampdoria, chiede Uccello,  Gianluca Vidal ha il compito di verificare che l’acquirente sia in grado di “mantenere” la società dopo l’acquisto?

“Non è il compito del trustee ma io ho chiarito a tutti che serve come garanzia anche la disponibilità di aumento di capitale…

Rispetto a quanto si dice sul conto di Di Silvio, Vidal, infine, conclude “Io devo guardare quello che oggettivamente ho in mano e non quello che si scrive sui giornali…”.

 

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

31 commenti

    • luca (brasile / Spezia) -

      Esatto!
      Incredibile che nel 2022 si debba assistere a queste manfrine degne dei peggiori film di Oronzo Canà, o del loro equivalente brasiliano (stupendo) che era intitolato “Boleiros”.
      Troppe cose fuori posto:
      – la pubblicità della trattativa
      – il fatto che nessuno confermi che il cinematografaro 2.0 abbia davvero un mandato a rappresentare il Principe Qatariota
      – il ruolo fumoso di Bonetti, e la figurina di Vialli mostrata e rimessa in tasca subito
      – le società svizzere farlocche
      – la coincidenza degli indirizzi legali delle varie società di intermediazione

      Insomma, sarà perché di sta roba ne abbiamo vista troppa, ma io continuo a sognare un grande imprenditore italiano che compri la società e nomini gente preparata per la gestione delle varie aree, o in subordine un “gringo” che faccia le cose per bene come avvenuto a Firenze, a Roma, a Bologna, e ahinoi anche a Genova dall’altra parte.

      Speremo ben!

  1. Mi spiace leggere nei media tanta diffidenza, anzi…..di più…. leggo cattiveria nei giornalisti e anche in tanti di noi tifosi nei confronti di chi potrebbe diventare il nuovo finanziatore della nostra disastrata società. Non vorrei che per colpa della “calda e cordiale accoglienza” che hanno trovato, salutassero e ci mandassero affanc…..all’ istante, lasciandoci annegare.
    Io al loro posto sarei già stanco ancora prima di essere arrivato. Non credo sinceramente che questo sia il comportamento giusto da tenere. (C’è già Vidal pronto a stopparli se non arrivano le garanzie necessarie). E questo mi fa riflettere anche sul perché Garrone si è stufato e ci ha condannati all’ attuale situazione. Io avrei precauzionalmente aspettato i primi di ottobre senza polemizzare, indagare, mettere in discussione o accusare di falsità chicchessia. Poi ognuno di noi è diverso ma sinceramente vedere tanta diffidenza e cattiveria mi demoralizza.
    Se si riveleranno dei pagliacci, ci sarà modo di deriderli poi, non prima. Comunque….. in questo modo e con questi comportamenti per me scoraggiamo chiunque a prenderci.

  2. Presentano il documento e ti assicuro che tutti restano zitti, Antonio. Al di là delle voci dei media, che vanno sempre soppesate nel bene e nel male, è mai possibil che (a detta di Vidal) manchi sempre qualcosa?

    I soldi ci sono e l’offerta è stata presentata. Benissimo.
    Ora devono dimostrarne la provenienza e che questi benedetti soldi non sono gli unici disponibili. Che una volta spesi 40 milioni per la Sampdoria ne verranno spesi altri 40 per rifare la squadra.

  3. Non solo, molti più, almeno 400 per poterla mantenere per alcuni anni e provare a riportarla nel calcio che conta e che le appartiene per storia e tifoseria. Basta con le parole, ora contano solo i fatti.

  4. Spiegalo a quelli che danno patenti di sampdorianità se si dubita di Di Silvio, Pier. Questa tifoseria non la riconosco più.

  5. Mah….non vorrei mai che dietro ci fosse la regia del Guitto che d’accordo con Vidal sta facendo muro per non venderla….mi rendo conto che questa è un’ipotesi un po’ tanto strampalata ma con certi personaggi non si sa mai….mi auguro che ci sia un minimo di vigilanza sull’attività di Vidal

  6. Signori non vi capisco. Non capisco i giornalisti di Primocanale anche doriani e non capisco cosa centrino, mi ripeto, le interviste di Bucci e Toti. Chi se ne frega se loro non sanno niente. Il problema è uno solo entro tre/quattro giorni sapremo se ci sono i fondi in garanzia dell’ emiro Arabo. Se ci sono visto che la proposta è stata fatta da diversi giorni avremo un nuovo proprietario se non ci sono saremo ancora alla ricerca di un nuovo imprenditore o di una società di investimenti. Parole ora non servono serve attendere e vedere. Lo dice pure Vidal e direi che sia sufficente.

  7. Si può fare un discorso semplice al di là dei soliti termini specifici? Come è possibile che un emiro, a suo dire innamorato dei colori blucerchiati, se la rigiri così a lungo per acquistare una società che per il suo valore attuale sta sui 40 milioni che per lui sono come un esborso nostro per una serata con cinema e pizza? E magari un rum come finale.
    P.S. Se va avanti così con i venti che arrivano dalla Russia, bombe nucleari comprese, la vendita della Samp non sarà più un problema .E nemmeno il campionato ,anzi tutti i campionati e le Champions, e le nazionali, e tutto il resto.

    • Roberto i 40 milioni sono il prezzo fissato dal tribunale. Se lo sceicco vuole comprare la Samp oltre al prezzo di acquisto deve dare delle garanzie con un aumento di capitale sociale e facendo un campagna acquisti adeguata. Il problema è se questo gruppo ha queste risorse o se le ha e le vuole anche investire. Ieri era il 22/09 hanno tempo per soddisfare le richieste di Vidal al massimo fino al 2 ottobre, poi sarà ok o non se ne parlerà più.

      • PassavoPerCaso -

        Ciao Silver,
        Non mi risulta che Vidal sia abilitato a rifiutare un’offerta del valore stabilito dal tribunale. Poi che a noi piacerebbe che ci fosse ricapitalizzazione e’ ovvio, ma se arriva un’offerta al valore stabilito, coperta Vidal non ha alternative che accettarla (o passare dei guai in tribunale).
        Poi se mi sbaglio e il tribunale ha stabilito altro fatemelo sapere.

        Quanto a Roberto: al momento il problema non sembra di quantita’ (40 o 50 milioni) ma di coperture e di orgine dei fondi (quindi un problema piu’ di natura legale che finanaziaria).

        Non resta che aspettare e sperare.

  8. Senza tirare in mezzo tragedie nazionali come le elezioni di dopodomani e internazionali come i quarti di luna del dittatore russo, mi concentrerei sulla Sampdoria.

    A leggere in giro, pare siano due le cordate che avrebbero proposto di acquistare la Sampdoria con un’offerta di 40 milioni. Sorpresa delle sorprese, nessuna delle due cordate ha presentato il Proof of Funds necessario per poter effettivamente rendere l’offerta vincolante.

    Tutti a noi…

  9. PassavoPerCaso -

    Un paio di punti (poi magari solodoria che e’ avvocato precisa e ve lo spiega meglio)

    1) Il propietario legale della sampdoria al momento e’ G. Vidal, non Ferrero

    2) I poteri di Vidal sono molto limitati dalla normativa. Ci sono offerte che NON puo’ legalmente rifiutare, e offerte che NON puo’ legalmente accettare.

    3) Non mi risulta che il tribunale abbia chiesto che il compratore ricapitalizzi la societa’. Il che vuol dire che, sebbene a noi tutti farebbe piacere una bella iniezione di fondi nelle casse, non e’ una richiesta legale per il passaggio di propieta’.

    Poi questo per quanto ho seguito la quesitone io.

    Ora, incrociamo le dita perche’ :
    1) Di Silvio si riveli effettivamente intermediario dello sceicco.
    2) lo sceicco esista e voglia comprare e abbia soldi che passano i filtri legali
    3) Lo sceicco abbia voglia di fare una grande samp e non utilizzarla come piede di porco

    PS. Roberto ha ragione, per la famiglia Al Thani (se ci sono dietro loro) 40 milioni non sono un grosso esborso.

    • È una prassi, PPC…

      Se vuoi acquistare una società devi dimostrare di avere i soldi per mantenerla. Provare che i 40 milioni a tu disposizione non siano una vincita alla lotteria, ma parte di un capitale più ampio.

      • PassavoPerCaso -

        Ciao furente, certo. Ed e’ anche buon senso che se compri una societa’ di calcio non e’ per chiuderla dopo una settimana.

        Mi limito a dire che se l’offerta per l’acquisto sorpassa i criteri stabiliti dal tribunale, e sono supportati da dcoumentazione Vidal non puo’ legalmente rifiutare.

        Mi pareva di capire ci fosse qualcuno che pensava che invece potesse rifiutare per giocare al rilancio per conto di ferrero.

        PPC

      • Che Vidal faccia gli interessi di Ferrero è voce comune. Ma non si considera che un tribunale ha dato mandato a Vidal di cedere la Sampdoria per ripianare e ristrutturare la situazione debitoria di Ferrero. Ha avuto 30 mesi di tempo 18 mesi fa. Inoltre, visto come va la Sampdoria, ha solo interesse a chiudere la cessione il prima possibile, quando è ancora una società di Serie A e potenzialmente destinata a rimanere tale anche in futuro.

  10. passavo ti ringrazio per la stima ma sei sicuramente piu’ competente tu e altri di noi rispetto al sottoscritto per quanto riguarda le questioni economiche…in teoria sono abilitato all’ insegnamento di materie economiche ma non ho mai insegnato se non una supplenza di 3 mesi negli anni novanta per sostiture la figlia di…campodonico che era incinta.
    Tu e furente avete spiegato perfettamente e vi siete integrati nella risposta.
    Speriamo bene…continuo ad essere molto perplesso

  11. Debbo aggiungere che oltre i 40 ci sono anche i 140 di debiti, anche chi ha molti soldi non vuole buttarli dalla finestra, Garrone è il maestro di tutto cio’, in ogni caso spero vada tutto bene

    • Da quanto emerso i debiti della Samp sono già stati strutturati tramite le banche. Da quel punto di vista non dovremmo preoccuparci troppo, stesso discorso per chiunque acquisterà la Sampdoria.

  12. Oggi hanno dichiarato i debiti della Juventus che sono più del doppio di quelli della Samp. Detto questo anche io penso che il problema non siano i debiti, il problema è che per fare un accordo bisogna certificare che i capitali ci siano. Ringrazio PPC per le delucidazioni. Attendiamo i primi giorni di ottobre e vediamo cosa succede. Dimenticavo Vialli non parla, nè conferma, nè smentisce ma. se fosse stato tirato in mezzo da persone poco affidabili avrebbe parlato eccome.

  13. Comunque pare che ci siano altri due gruppi seri che stiano seguendo la vicenda cessione.Ieri Lanna intervistato sembrava rilassato e possibilista che qualcosa si stia muovendo.Che sia la volta buona speriamo.

  14. Ieri ho letto Dado Tedeschi e la risposta di Di Silvio. Personalmente il personaggio di Di Silvio non entusiasma, forse, siamo in attesa di liberarci di un altro “uomo cinema” che non aspiriamo ad averne un altro però, non capisco questo ostracismo nei confronti di una cordata o gruppo nella quale c’è un personaggio della famiglia reale del Quatar. I giornali francesi e spagnoli ne parlano come di una trattativa avanzata e “noi genovesi” sembriamo genoani. Dato che Vidal ha chiesto garanzie entro il 3/4 ottobre direi che non c’è molto da aspettare e semmai dopo parlare o festeggiare.

  15. Scusate. Ma che ruolo avrà Di Silvio, se averà, nell‘ organigramma della Samp? Con questi attacchi non è che sta facendo del bene alla sua cordata. Troppa pubblicità….non è che stia cercando solo quella?!?!

    • A detta sua e a detta di chi lo crede il nuovo Messia nessuna. Di Silvio sarebbe solo un intermediario che riceverebbe quindi un pagamento per il ruolo svolto in questo contesto. Cosa che mi rende dubbioso.

      Alla fine se questo è un cialtrone Banca Lazard lo fa fuori e la Samp la prende l’altra cordata, che dovrebbe essere Pacific Media Group.

      • Grazie per l‘ informazione, Furente! Come intermediario, quello che capisca io del ruolo, non mi dà molta fiducia. Troppo casino. Naturale che ci sia scetticismo. In questo momento un‘ intermediario deve chiarire con toni pacati e calarsi nelle nuove realtà d‘ interesse.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com