SCONFITTA DI MISURA. RIGORE SU QUAGLIA? IL VAR DORME

34

Perdiamo con onore contro la Lazio all’Olimpico, uno stadio che in altre stagioni ci ha visti inesorabilmente travolti da gragnuole di gol.

Quest’anno siamo stati bravi a tenere la partita in bilico fino al 94′. Nei secondi finali conquistiamo anche la punizione dal limite, l’ultimissima occasione, calciata purtroppo sulla barriera da Quagliarella.
E’ stata comunque una buona Sampdoria: abbiamo tenuto botta per tutto il match anche se in attacco il casino ha regnato sovrano.

Non siamo riusciti a capire come renderci pericolosi e le chiavi tattiche di Ranieri sono apparse nuovamente elementari. Pane e groviera.
Molte cose negli ultimi metri non hanno funzionato. Jankto messo vicino a gente che sa smistare la palla ha fatto la figura della sponda di legno.
Aggiungiamoci anche il fatto che abbiamo giocato 80minuti con cross di Candreva che nessuno ha saputo sfruttare. Poi, finalmente, quando è entrato Torregrossa è uscito Candreva. Qualcosa non quadra.

La partita è stata giocata a ritmi bassi, decisi da una Lazio che ora dovrà affrontare il Bayern Monaco nel match più importante per i biancazzurri degli ultimi 10 anni.

Noi recriminiamo moltissimo per un episodio dubbio avvenuto all’84: sugli sviluppi di un cross dalla destra Musacchio sembra dimenticare completamente il pallone ed entrare in pieno su Quagliarella. L’attaccante doriano forse esagera nella caduta, a volo plastico, ma l’entrata del difensore è apparsa nettamente sull’uomo. Il Var fa finta di nulla (se Massa fosse andata al video avrebbe dato per forza rigore) e tutto passa in cavalleria. Rigore probabilmente negato alla Sampdoria.

Per il resto, la Lazio con il suo possesso palla e le azioni ben orchestrate si è vista solo nei primi minuti. Al 25′ il gol partita: Luis Alberto riceve palla al limite da Milinkovic-Savic, si sposta la palla sul destro e appena dentro l’area batte imparabilmente Audero: 1-0.

Noi entriamo maggiormente in partita nella ripresa. Per alcuni frangenti di gara riusciamo a chiudere i padroni di casa nella propria area. Ma davanti le conclusioni sono zero.

In compenso ci salviamo più volte dalle ripartenze dei laziali, grazie anche alla presenza in campo di uno dei più grossi pacchi mai visti su un campo da calcio: Muriqi. Favoloso il liscio al 67′ dell’attaccante laziale a un metro dalla porta vuota, al grido ‘un bidone è per sempre’.

La Samp ha provato fino all’ultimo ad agguantare il pareggio, ma non c’è stato nulla da fare. Questa volta usciamo sconfitti e pazienza: i 30 punti conquistati fino ad oggi sono un bottino di tutto rispetto.
Ora ci attende la partita in casa con l’Atalanta, poi mercoledì 3 marzo alle 20,45, la sfida dell’anno con i redivivi bibini. La partita che non possiamo sbagliare. Arriviamoci carichi

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

34 commenti

  1. Ranieri va bene bravo allenatore ci mancherebbe ma ogni tanto mi chiedo come abbia fatto a vincere lo scudetto in Inghilterra cosi’ come si faccia a continuare a mettere in campo il” morto” ,poi ripeto ok Ranieri sperando non ci faccia perdere un altro derby.Ogni tanto gli stessi 11 potrebbe riproporli o almeno lo stesso modulo per poi cambiarlo in corso d’opera insomma mi sembra che faccia troppo casino e dia il contentino a troppa gente.

  2. Esordisco cn un peccato …Ho letto delle pagelle in un altro sito e a volte mi domando come si fa a vedere partite tanto diverse ? La Lazio è una squadra forte e ci mancherebbe ha fatto la sua gara ma di dominio ne ho visto 10 minuti dopo il vantaggio e ci sta averlo accusato,sino a quel momento si era creato un certo equilibrio,già verso la fine dl primo tempo avevamo assorbito la situazione negativa…Dopo l intervallo la palla andava in una sola direzione quella verso la loro area di rigore,certo hanno fatto diverse transizioni e negl ultimi 10 minuti si sn mangiati due volte il raddoppio ma prima noi abbiamo pasticciato almeno 3 occasioni e il colpo di testa di Fabio da un metro a porta spalancata be in quel momento sarebbe stato strameritato e avrei voluto vedere poi cosa sarebbe successo negl ultimi 10 cn quella Lazio li in campo ? Francamente a me la partita è piaciuta molto e anche la Samp

  3. Verre desaparecido? Se fa ruotare i giocatori in tal modo, mi domando che cosa ha combinato Verre a non venire più considerato. Sconfitta preventivata…

  4. Bravo Mik concordo su tutto e sai perché? Sei stato meno prolisso non ti sei perso in tatticismi e senza troppi giri di parole hai fatto una disamina perfetta. Aggiungo che alcune partite del campionato sono già decise a tavolino dagli arbitri quindi o molliamo oppure ci arrabbiamo.

  5. concordo sulla critica a ranieri per la sostituzione di candreva con torregrossa e per l’ inspiegabile sparizione di verre dai radar, per il resto la samp oggi non mi e’ comunque dispiaciuta, certo che se avessimo il culo dei bibini…

    • Incredibile veramente l’utilizzo di Ramirez e ancora di piu’ il culo che hanno gli pseudo sfortunati con tre tiri ,di cui 2 regalati dagli avversari hanno fatto 20 punti.maledetti piccioni..

  6. 1) A me la Samp è piaciuta, il problema, purtroppo, è stato che non è riuscita a pungere (tiri in porta?).
    2) Clamoroso, sull’episodio Quagliarella, è non aver visionato il Var. Avrei voluto vedere se ci fosse stata una “grande” di mezzo. A mio parere era rigore.
    3) Bisognerebbe andare cauti, ma non solo nel caso specifico, bensì per la sua attività di trainer in genere, riguardo Mister Ranieri, il quale ci ha salvati letteralmente lo scorso anno e in questo campionato ci mantiene a metà classifica. D’altronde non siamo squadra di vertice e allo stato delle cose uno come Ranieri per noi mi sembra un lusso considerando anche gli allenatori che abbiamo avuto dopo il “grande” Del Neri (cito solo quelli negativi, cioè quasi tutti)
    a) Di Carlo (puah!)
    b) Cavasin (doppio, anzi triplo puah)
    c) Atzori (chi? puah e puah)
    d) Ferrara (puah, puah)
    e) Delio Rossi
    F) Zenga (doppio puah)
    g)Montella (puah)
    h) Giampaolo (pluriesonerato)
    f) Di Francesco (buono quello, speriamo che porti il Cagliari in B)

    E allora teniamoci stretto Ranieri perchè all’orizzonte non vedo fenomeni da calcio totale.

    3) Colgo l’occasione per rispondere a El Cabezon: la questione di Galia e Scanziani l’ho letta in un’intervista allo stesso Galia.

  7. Alcune considerazioni. La partita, per me buona prestazione senza acuti. Non capisco e non continuo a capire perchè Ramirez in campo e perchè Verre sparito dalla circolazione. Sul primo non so cosa ci veda, adesso, Ranieri. Sul secondo, non gioca perchè non vuole rinnovare?. Poi tutto il mondo del calcio nostrano si domanda del perchè non giochi subito titolare Damsgaard? Se sbaglia non importa uno come lui deve giocare non Jankto che è tornato peggiore di quello del primo anno. Ieri non ha azzeccato nemmeno un che sia un passaggio. La cosa che mi fa più infuriare sono le dichiarazioni del “BUONISTA” Ranieri. Personalmente i buonisti non mi piacciono ma, metnre tutti gli allenatori si lamentano quando subiscono dei danni ..Lui dice non c’è nessun rigore. Cesari dice che c’è…forse ne capisce di più o Lui fa il buonista? Uffa che barba con sto gentleman che l’anno scorso ci ha salvato, che è un gran signore anche se non ha voluto rinnovare con una piccola decurtazione (1500 invece di 1900) Spero vivamente che il prossimo anno arrivi un altro allenatore ma, spero che arrivi anche un altro presidente e magari che i marziani vengano a farci i vaccini………

  8. Ciao Roberto sugli allenatori da te citati credo ci sia unanimità di vedute in quanto ciofeche, sono un’insulto per chi sa allenare davvero. Su Ranieri però mi trovo in sintonia con Silverfox perchè fa il prezioso alla sua età su un’eventuale riduzione di ingaggio già di per se principesco. Ciao Silverfox anche il sottoscritto non capisce come un vero talento come Damsgaard richiesto da molti club importanti possa rimanere in panchina a pro di un Ramirez involuto svogliato e discontinuo da sempre. Verre un mistero, giovane di buona tecnica non considerato è un’altro bel rebus quindi su questi temi l’attuale mister lo boccerei.

  9. L analisi tattico-strategica che nn piace a Gigi,primo al contrario di quello che si legge abbiamo giocato cn la solita linea a 4 difensiva,nl primo tempo avevamo un centrocampo cn Ekdal vertice basso Silva a fare l intermedio a sinistra e Candreva a destra Ramirez su Leiva,nl secondo tempo siamo tornati al doppio schermo in un 4 2 4 più propositivo cn le sovrapposizioni dei terzini….Il Gol della Lazio bello ma abbiamo fatto ben 3 errori nella stessa azione,Ferrari va giustamente su Reina data la sua posizione in quel frangente,il portiere rinvia sulla corsia di pertinenza ma c era stata la copertura preventiva quindi sin qui nn c è un vantaggio che poi si concretizza pr un rimpallo ,ma possiamo andar sulla palla senza che nessuno ci contrasti e lo facciamo male lasciando la palla sempre a disposizione d avversari che vanno verso la nostra porta(un doppio errore di Maya,ma anche alla fine dell azione abbiamo ben 2 calciatori + il portiere dietro la linea della palla ma concediamo la dinamica più pericolosa ovvero il rientrare al C Alberto invece che costringerlo a calciare incrociato cl il piede sinistro coprendo il centro area ,poi magari faceva Gol lo stesso ma se sterzava e calciava nello stesso modo nn avrebbe avuto tutta quella porzione di porta…A mio avviso siamo stati poco freddi nl affrontare la situazione ma il Gol è più frutto di una serie d errori che di costruzione…La Lazio prima dei due contropiedi finali costruisce una singola occasione cn Immobile ben trovato da C.Alberto cn un lob favoloso,pr nostra fortuna calcia malissimo e la pareggiamo cn l occasione enorme nl secondo tempo di Fabio su assist di Augello il capitano ha 38 anni e ci arriva scarico 3 anni fa soltanto sarebbe stato una palla facile facile…Poi ci sono state le loro due occasioni in contropiede su una Colley fa una chiusura maiuscola (ieri Omar ha giganteggiato),ma nl secondo tempo la Samp ha proposto un calcio interessante cn un Damsgaard molto pericoloso in 25 minuti trova un angolo di passaggio pr Jancto(haimè) che lo mette a 5 mt dalla porta cn almeno 3 metri di vantaggio sugl avversari il fatto che poi lui nn sa cosa farsene è un altro discorso,la punizione all ultimo minuto e almeno 3 palle messe dentro che potevano sortire ben altro,lo stesso Candreva ha messo un paio di palloni molto interessanti su uno a Keità vien fischiato un fallo di confusione inesistente era a 2 metri dalla porta e il mismatch aereo era cn Patric nn cn Chiellini,su l altro Jancto anticipa l avversario a 4 metri dalla porta vuota ma la manda cn la sua proverbiale coordinazione verso la bandierina invece che verso la porta(che era vuota),c è anche la conclusione senza senso di Fabio nl primo tempo dl fondo cn Keità dl dischetto solo come un lupo solitario…Ora nn abbiamo mai beccato la porta ma se si parla di costruzione e merito e nn conto gl episodi dubbi tutti a sfavore anche pr le dinamiche appunto della gara,che dice una cosa sola che nn c è stato dominio della Lazio anzi tutt altro,Silva e Ekdall hanno pareggiato o vinto di misura in mezzo al campo la difesa ha concesso poco rispetto a quello che è l indubbio potenziale offensivo della Lazio e la nostra fase offensiva ha prodotto al di là che la gara cn lo svantaggio nl primo quarto di gara nn si fosse messa bene pr quella situaione…Poi è chiaro cl senno di poi si potevano fare cose diverse ,ma hai giocato alla pari e se jancto fosse un calciatore un po’più affidabile tecnicamente staremmo parlando di ben altro…Francamente ieri hai fatto molto meglio che cn Benevento e Fiorentina e come si è criticato in quel occasione va riconosciuto il miglioramento e ancor di pià considerato il valore ben diverso tra gl avversari…

  10. Ciao Roberto. Coi Mister un’ intervento consentimelo.

    GP pluriesonerato ci sta Ma da noi ha fatto il suo. Non ha lasciato buoni ricordi Mi sembra. A me la “sua” Samp mi piaceva molto di più. Ha fatto delle partite catastrofali Ma quando giocava bene ce La giocavamo con ogni squadra e Una cosa che non gli toglie nessuno…i derbi. I giocatori messi in campo stavano sul pezzo, SEMPRE in queste occasioni.

  11. Non riesco a capire questo accanimento con G.paolo , anno 16-17 undicesimi , anno 17-18 decimi , anno 18-19 noni , a volte erano imbarcate tremende ma cerano anche delle belle partite con delle big e i derby andavano in un altro modo ora capisco che ranieri si veste meglio e parla come i politici e in Italia i venditori di fumo sono quelli che fanno carriera , non scordatevi però che ranieri oltre al miracolo inglese nel suo vasto repertorio ci sono anche degli esoneri clamorosi tipo quello visto in grecia che dopo essere stato eliminato dalle faroe la stampa greca lo definì la morte del calcio , mentre io con lui la samp non mi diverte più neanche quando si vince , con la formazione di ora credo che si dovrebbe vedere un po più di gioco poi capire perchè Verre e Dasmagard non sono impiegati a fondo preferito a un insolente ramirez è un mistero tra il nostro aziendalista romano e il suo paesano !
    La samp è diventata noiosa e non dovrebbe esserlo !

  12. su giampaolo nessun accanimento, si e’ semplicemente detto che e’ un allenatore mediocre come i tanti citati da roberto 48, il problema era che lui si riteneva un genio e molta stampa lo dipingeva come tale

    • Giampaolo voleva ambire a grandi club……abbiamo visto come e’ andata.Poi uno che non vedeva Zapata e non faceva giocare Bruno Fernandez per Alvarez e’ da comica.Lo chiamano anche maestro ,mistero calcistico.

  13. Il problema non è GP. Condivido Francesco. Sicuramente non ha fatto male ma basterebbero i due errori CLAMOROSI su Zapata e soprattutto Bruno Fernandez per dargli dell’incompetente. Il problema è Ranieri. Mi ripeto abbasso i buonisti, il rigore su Quagliarella è enorme lo hanno visto tutti. Se non lo davano alla Lazio ed avessero perso 1-0 da Inzaghi a tutta la dirigenza avrebbero fatto un casino dell’altro mondo. Da noi invece Osti zitto Ranieri per me non era rigore VERGOGNA

    • Si si…tutto vero Ma Fernandez ci ha ben messo un pò di tempo per diventare uno da Manchester United. Da noi un fulmine di guerra proprio non era.

  14. Effettivamente più penso all’intervento su Quagliarella e più credo che si sia fatta un’enorme ingiustizia soprattutto nel non aver almeno dato un’ occhiata al Var specie in tempo come questo dove quel “marchingegno” riesce a cambiare la storia di molte partite a volte annullando gol per un millimetro o concedendo rigori per falli impercettibili. Quello sul capitano era quantomeno da verificare. L’ arbitro doveva accertarsi se il difensore laziale aveva toccato prima il pallone o lo stinco. Ed il fatto non era così trascurabile come ha voluto far credere il fischietto denotando una certezza da censurare. Il Var ha concesso rigori per molto meno. Tra l’altro mi viene da pensare, che, raggiunto il pareggio, la Samp avrebbe anche vinto. Alla fine credo si possa parlare di furto bello e buono e anche a me non è piaciuto per niente il giudizio di Ranieri anche perché l’episodio non era così cristallino come parrebbe dal suo giudizio.

  15. Carissimo Roberto è dalla notte dei tempi che alcune squadre godono di favoritismi che altre non possono neanche sognare. La Samp rimane e rimarrà sempre una provinciale ( purtroppo ) tu meglio di me conosci il mondo del calcio quindi come dico sempre o molliamo o ci facciamo una bile bella grossa.

  16. luigi hai ragione pero’ preferisco farmi la bile grossa ma che si ingrossa meno se vedo e sento quaglia protestare in campo, ranieri davanti alle tv e la dirigenza nel palazzo, lo so bene che serve a poco o nulla e continuano a prenderti per il culo…tra l’ altro un rigore non dato a roma con la lazio ci e’ costato la retrocessione nella notte dei tempi…ma chi indossa o rappresenta la mia maglia deve dimostrare di tenerci…sulla dirigenza non ho speranze, nano in primis ma capitano ed allenatore almeno…

    • guardate un po’ Gasperini ,al minimo torto vai tranquillo che diventa una furia e non ci sta mai a perdere come dovrebbe essere.qui va tutto bene.sara’anni che non vedo nessuno protestare e ringhiare all’arbitro e agli avversari.belin ma un po’ sangue mettiamocelo.ora al derby mi raccomando di nuovo regali e galanteria e arbitro massa….

    • Ciao Solodoria hai ragione anche tu, un po’ di verve non guasterebbe, cosa vuoi che dica sarà l’aria di Bogliasco. Va bene dai eventualmente potremmo fare uno swich noi a Pegli e i pennuti a levante. Sorridiamo un po’ che di questi tempi non guasta.

  17. PassavoPerCaso -

    Un paio di punti.

    Mister.
    La partita ieri in parte l’ha persa lui. Per ragioni del tutto incomprensibili ha schierato la difesa a tre e il trequartista contro la Lazio che difende il centro. Ha messo il colpitore di testa togliendo il crossatore. La lazio l’avevamo asfaltata giocando a 4 e sulle fasce, con Jankto e Candreva.
    Infatti nel secondo tempo Ranieri smette di fare il fenomeno e per poco portiamo a casa un punto.

    Arbitro (o meglio arbitri)
    Smettiamola di fare i piangina, non sono errori, e’ amore.

    – Bonucci la prende di mano ma non e’ rigore. Come dice la Cazzetta e i commentatori, non e’ rigore perche’ la distanza e la vicinanza, e la forza come antani con scappelamento a destra.
    – Ogni tocco di mano nella nostra area invece e’ rigore, ca va sans dire.

    – Ramirez (partita scorsa), trattuenuto vistosamente in area, non e’ rigore: e’ ammore.
    – Qualgiarella falciato non e’ rigore e’ amore ancora: e il contatto c’e’ ma l’entita’ del contatto e’ il problema, l’entita’. Si sa che quando c’e’ amore non c’e’ entita’ che tenga.
    – Romagnoli da una gomitata in faccia a Daamsgaard in area (rigore e giallo) ma invece no, e’ amore anche quello. Amore del gomito di Romagnoli per il naso del danese, e come disse quel tale amor ch’a nullo’amato amar perdona Romagnoli.

    – Ovviamente tutti i contattini nella nostra area sono rigori sacrosanti e netti (RECORD stagionale di regori contro: 7).

    E questi sono solo gli episodi che mi vengono in mente in punta di penna, anzi di dita.
    Ora che ci sia qualcosina da recriminare mi pare ovvio ed evidente.

    La societa’ sembra avere imboccato la via dell’arruffianamento:
    – Complimenti all’arbitro di Ranieri dopo partita con i Gobbi (what?)
    – Commento “Il rigore non era netto” (giusto se la caviglia di Quaglia resta attaccata non e’ rigore, lo dice il regolamento, articolo duemilacredici comma quintordici).

    Non so se sia la strategia giusta, ma concordo con SOLO: vedere qualcuno che ogni tanto si incazza almeno quanto me farebbe piacere. Sia in campo (dove i soli Ramirez e Tonelli sembrano essere dotati di corde vocali, ma gli altri hanno fatto le scuole calcio dalle suore di clausura?), sia fuori. Un bel “abbiamo giocato bene ma contro la Lazio si gioca in 11 contro 14, difficile” farebbe piacere.
    Poi magari fan bene loro, e lamentarsi non serve a nulla, ma come dice Luigi almeno mi farebbe andar giu la bile un po’ meglio.

    • PPC se nn ci fossi andreasti inventato,detto questo credimi nn abbiamo mai giocato a 3 neanche il primo minuto, forse era l intenzione ? Ma anche no Candreava usciva alto e Ferrari l ha sempre coperto e soprattutto Augello nn è mai uscito su Sergej … Diciamo che nl primo tempo c era in fase di possesso l ordine di nn sovrapporsi a Candreva a Ferrari e quello di proporsi molto largo a Augello senza palla sl lato debole ma di nn seguire l azione in area se il gioco lo sviluppava l opposto, quindi era a tre in una determinata fase di possesso ( in pratica ancor più difensivi dl solito temendo le ripartenze ) A mio parere era corretta come lettura abbiamo pagato anche nl primo tempo il troppo AMMORE no scherzo ma mi è piaciuta l analisi surreale,nl secondo tempo siamo stati più propositivi anche pr il coraggio che abbiamo preso man a mano che passavano i minuti e il vantaggio tattico haimè ce l ha dato Jancto,nn tanto pr via della prestazione( ne ha indovinata una su 10 ) quanto pr la posizione,siamo passati da Gastone che schermava Leiva e nn n era probabilmente bisogno,Silva intermedio che era fuori dalle zone di campo dove si giocava le palla ad un Ekdal troppo solo a fr da frangiflutti…A Silva di nuovo nella zona calda della gara molto vicino ad Ekdal e abbiamo iniziato a prevalere in mezzo e Jancto intermedio che andava senza palla creava la potenziale superiorità sul lato debole,il cambio Bere Yoshida nn ha cambiato niente se nn che Ferrari è andato a fare il mezzo destro e il polacco a fare il terzino al suo posto…L altra cosa interessante è stata la ricerca di campo di Colley che ci ha dato un po’di vantaggio giocando molto spesso il pallone ben dentro la loro metà campo,devo essere onesto pr me abbiamo giocato una partita d altissimo livello pr quello che sono le nostre possibilità e avremmo meritato qualcosa di più pr quello che è stata la produzione di gioco ,superiore a la loro…Però noi gl abbiamo regalato il primo gol loro dietro sono stati quasi perfetti e nn davanti no pr me il risultato è stato determinato da questo,poi chiaro ti danno un rigore la pareggi e gl ultimi 15 minuti vanno riscritti,di certo nn becchi quei due contropiedi che hai preso e magari a quel punto ne infili uno tu e pr inciso Damsgaard aveva un altro passo rispetto la retroguardia della Lazio …Quindi sono sostanzialmente d accordo fatta eccezione pr la preparazione della gara che era razionale e ragionevole forse anche troppo,ma nn è da fenomeni ma da chi pensa di partire da uno svantaggio quindi eventualmente dall opposto,di base la gara l ha decisa l intermedio di centrodestra L.Alberto tutti pericoli sono partiti dl suo piede ha giocato in solitudine in una zona di campo dove avrebbe dovuto esserci l intermedio di destra che però nn c era,in teoria la pertinenza era di Ekdal che però giocava troppo distante considerate le qualità dello spagnolo,che nn ti regala un cm se ha spazio se lo prende e scarica prima che puoi intervenire sulle linee di passaggio,pr altro segue l azione da rollante molto bene e spesso conclude anche oltre a guadagnare il primo vantaggio…Se c è stato un errore è stato Candreva perimetrale nl primo tempo sarebbe stato più utile 10 mt buoni più dentro il campo sin che c è stato Gastone …

      • PassavoPerCaso -

        Ciao MIk, grazie per il complimento :).

        Beh sembriamo concordare che il modo di attaccare la lazio era di allargarli con due ali (ovvero quello che abbiamo fatto all’andata…).

        Per la categoria arbitri mi preme ricordare anche il fallo di “odore dei piedi” di Keita su Zapata contro l’Atalanta all’andata. Te lo ricordi?
        https://www.fanpage.it/sport/calcio/atalanta-samp-svista-calvarese-da-rigore-su-zapata-con-il-var-ma-il-fallo-non-ce/

        Una volta questo errori erano da imputare alla velocita’ dell’azione, all’impossibilita’ di aver visto… ma in tempi di VAR telecamere a cosa li imputiamo?

        (Un po’ come la sospetta sequela di rigori a favore del milan)

        • PPC noi di solito concordiamo nn è una novità , pr capire gl arbitri e il Var ho iniziato a seguire un canale sul tubo che nn è una moviola ma didattica pr direttori di gara qualcosa di più si capisce ho messo il link sopra…In tutti i casi gl arbitri a volte sbagliano ma il regolamento si presta all errore,ora l errore cl Milan è stato grossolano ma pr assurdo Calvarese è uno di quelli che vorrei ci arbitrasse sempre,pr me vanno distinti gl arbitri senza spina dorsale e quelli che sono equi ma che possono avere una giornata storta… A me Massa globalmente nn mi è dispiaciuto semplicemente nn ha visto il contatto tra Fabio e il difensore credo che la visuale l avesse il guardalinee che nn ha segnalato niente,anche il grande fratello una dritta gle la poteva dare a termine di regolamento odierno sarebbe stato rigore anche se avesse colpito prima la palla,il punto e che l arbitro era coperto dl corpo dl difensore nn ha proprio visto niente ,quanto al rigore a Bergamo sembra assurdo anche a me ma ho scoperto che era ineccepibile,attualmente se c è la chiamata pr quello che noi chiamavamo gioco pericoloso in area è rigore, al di là che nn ci sia contatto…( in pratica sarebbe rigore ogni intervento di pugno dl portiere in mischia se nn prende il pallone e anche prendendolo se travolge qualche avversario ,appena ci sarà la polemica vedremo ? )Al contrario hanno chiarito quel tipo d episodi tipo il gol di Saponara alla Juve ( oggi sarebbe regolare pr me lo era anche all epoca ,cmq oggi sarebbe stato considerato un errore dl Var nl dubbio nn può intervenire )…Pr quel che riguarda la strategia di gara hai sicuramente ragione e penso fosse acclarato,probabilmente volevano sfruttarla a gara in corso,all andata nn c era Immobile e a sto giro volevano esser più prudenti …Ma ci siamo andati più vicino a ripetersi di quello che la narrazione ha poi detto…

  18. Dopo i tempi mitici degli anni sessanta in cui parteggiavo per le squadre italiane (Milan e Inter ) nella Coppa dei Campioni, sono diventato anti-italiano, ma in questi ultimi tempi ho abbandonato questa posizione eccetto per una squadra. Domenica, nella Chat con il mio amico Nicola, ho scritto:” Luis Alberto che ride lo voglio vedere martedì con i miei amici del Bayern che li strineranno a dovere!”. E così è stato. Tra l’altro la squadra di Monaco mi è simpatica perchè ho conosciuto qualche tifoso anni fa durante l’Oktoberfest e inoltre ha realizzato il sogno di essere governata per il 75% da 180 mila soci-tifosi “FC Bayern Munchen Ev”. Bravi!

  19. Grazie PPC per il gentile “cadeau”. Le cose sono ambedue “buone”. C’è solo un particolare che, da ingenuo quale sono, ha in parte modificato il mio immaginario e mi riferisco all’affermazione di Flachi “Sono tifosissimo della Fiorentina”. Il che è naturalmente innegabile venendo essa prima della Samp ed essendo lui toscano. Forse sono io troppo idealista. Nella vita questa debolezza di solito si paga.
    Ciao.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com