SCONFITTA DI MISURA A FIRENZE. FUORI DALLA COPPA, MA NON FREGA NULLA A NESSUNO

26

Perdiamo 1-0 a Firenze. Usciamo agli ottavi di coppa Italia, ma è un risultato che interessa ben poco.
Non abbiamo onorato questo trofeo negli ultimi 10 anni. Va bene continuare a non onorarlo, soprattutto adesso che siamo con un piede e mezzo nella bratta.
Ma tanto, parliamoci chiaro, anche impegnandoci a Firenze avremmo perso probabilmente lo stesso.

In Coppa finisce male anche stavolta, anche se siamo finiti nella parte di tabellone più favorevole. In caso di vittoria avremmo affrontato ai quarti il Torino, un abbinamento che difficilmente si ripeterà. 

Al Franchi, dopo la rete che decide la partita al 25′ della Fiorentina (cross di Terzic, rimpallo su Ranieri che favorisce Barak e bella girata di sinistro non lascia scampo a Contini) il match diventa più o meno un allenamento per entrambe le squadre.
Si assiste ad una girandola di cambi, entrano molti titolari dei nostri anche per mettere minuti sulle gambe in vista della partita di lunedì.
Ma i ritmi sono soporiferi per quasi tutta la gara. La Viola controlla la partita. Noi ci guardiamo bene dal cercare un insperato pareggio. I supplementari, infatti, sarebbero una mazzata per noi, a pochi giorni da una gara importante per la lotta salvezza.
E la nostra coppa Italia si conclude così, come al solito nella mestizia.
Pace, era un partita che per noi aveva poca importanza. Il solito applauso va ai tifosi doriani che hanno raggiunto il Franchi. Anche oggi non hanno fatto mancare il loro supporto.
Ora l’appuntamento è per lunedì sera contro l ‘Empoli. E lì ci sarà veramente da combattere.
Come ha detto Mister Stankovic continua la nostra serie di finali da giocare col sangue agli occhi.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

26 commenti

  1. Concordo sull’analisi, ma sinceramente mi dispiace essere uscito dalla coppa italia in questa maniera per l’ennesima volta. La prossima edizione usciamo al primo turno così è ancora meglio, almeno evitiamo ulteriori sofferenze gratuite.. .
    Speriamo per lunedì ma chi resta, deve essere cazzuto e fornire prestazioni convincenti (Colley, Sabiri?) altrimenti è meglio che vada in un altra squadra, tanto è possibile che il viperetta se non trova i 35 milioni sia costretto a vendere.. .
    Il 20 l’assemblea? dobbiamo crederci?..forse sarà il 2 febbraio, anzi sarebbe ancora meglio il 14 la “festa degli innamorati”.. .
    Tutto questo dovrà pur finire!

    SOLO PER LA MAGLIA

  2. I nostri obiettivi sono altri, cmq, ho visto la nuova samp con tutti i suoi problemi ma, diversa da quella pre mondiali. Speriamo per Empoli. Djiuricic non convince è fumoso, forse è il caso di puntare su Sabiri sulla trequarti e cercare di ridargli entusiasmo, senza il serbo tra i piedi.

  3. Luca (brasile / spezia) -

    Esperimenti e giovani allo sbaraglio…
    Da quella che doveva essere la nostra competizione più amata, a quella più trascurata.
    I tempi sono quelli che sono, del resto.

    Una parentesi sul mercato, difficilissimo:
    – bene che escano le ciste, come Villar;
    – bene Nuytink;
    – maluccio Lammers, che mi sembra un Caputo coi capelli rossi (per ora, e spero esploda una buona volta);
    – bene se mandano via gli svogliati Sabiri e Colley;
    – benone se arrivasse Dragovic al posto di Colley;
    – malissimo se torna quel pacco di Magnani;
    – Verre al Palermo? Ha avuto le sue chances, non le ha sfruttate, ciao;
    – Winks… doveva esordire ieri, ma mi pare evidente a tutti che sia rotto e basta. Ciao ;
    – attacco messo davvero male con Quagliarella, De Luca e Pussetto in infermeria, e i soli Montevago, Gabbiadini e Lammers arruolabili;
    – Leris e Vieira stanno migliorando, fiducia!
    – Conti… via dalle balle anche questo direi;
    Insomma c’è da fare pulizia perché così facendo si responsabilizza chi resta, tanto spacciati per spacciati, proviamoci coi giovani, col cuore e con chi ci tiene alla maglia

    • Condivido tutti i giudizi ma , attenzione Colley e Sabiri se non saranno ceduti cambieranno atteggiamento e saranno pedine importanti. Certamente spero che, se non questa finestra di mercato, alla prossima vadano a quel paese ma, se giocano come sanno per noi saranno importanti.

  4. Dopo aver letto le dichiarazioni di Rendina relative ad un suo possibile coinvolgimento (almeno sono chiare e mi sembra sincere…), mi è venuto subito in mente questa immagine: la situazione societaria può essere paragonata ad un animale che, dopo aver corso km e km per cercare riparo crolla a terra, privo di sensi, sfinito e solo, abbandonato da tutti, con un respiro sempre più flebile.. , e con l’ulteriore sofferenza che purtroppo se ne rende conto.

    SOLO PER LA MAGLIA

  5. se i ritmi e l’impegno sono questi -anche con stankovic in panchina -possiamo preparaci serenamente alla retrocessione. Ho visto dei giocatori fermi nel primo tempo e un po’ più dinamici, ma sempre in ritardo negli smarcamenti e nei tempi di gioco, nel secondo.
    La situazione societaria non può non pesare sulla squadra, questo è ovvio; spero tanto di sbagliarmi ma per me c’è un clima di smobilitazione

  6. leggo oggi: sensazione che le assemblee del 20 e del 2 saltino…, non ho molti dubbi in merito, se il viperetta non trova in tempo il vil denaro…stato di crisi, e continuiamo così… .
    Il cda resta in carica nell’attesa, a questo punto di che cosa?..cammelli, moto, lettere, ecc?.

    SOLO PER LA MAGLIA

  7. Ho letto il comunicato del CdA. Mi balzano agli occhi due cose.

    La prima è l’impotenza di questo gruppo di persone. Su almeno due di loro metterei la mano sul fuoco (Lanna e Panconi) e penso abbiano davvero fatto quello che potevano per il bene della Sampdoria. E l’impressione è che il comunicato di ieri sia una dichiarazione di resa, l’ammissione di una sconfitta. Quando Lanna parlava del mare di mine in cui navigava la Sampdoria, sospetto che fosse per via delle numerose difficoltà interne, nello specifico il fatto che almeno due persone, Romei nel CdA e Vidal fuori dal CdA, hanno senza dubbio lavorato contro la Sampdoria e facendo gli interessi del loro assistito, il guitto maiale.

    La seconda è la richiesta di aiuto che, credo, sia rivolta ufficiosamente a una persona in particolare, Edoardo Garrone. La Sampdoria è davvero sull’orlo del disastro. Se Garrone non interviene ora e non compie un sacrificio economico per cancellare quel peccato originale avvenuto nel 2014, è davvero finita.

    Poi però sarà resa dei conti. Dovremo tutti guardarci in faccia, ammettere le colpe di tifosi, giornalisti, addetti ai lavori e realizzare che la Sampdoria potrebbe non fare più parte dei campionati professionistici per molto, molto tempo. Se sarà fallimento e quindi D, la Sampdoria potrebbe sparire per sempre dalla serie A. Nel nostro caso è più facile fare la fine del Chievo, piuttosto che sperare in una resurrezione sul modello di Fiorentina e Napoli. Dobbiamo realizzarlo ora, altrimenti la mazzata farà più male.

  8. in caso di fallimento, per quel che puo’ valere, a mio avviso avendo vinto scudetto e coppa europea si riparte dalla lega pro…per il resto condivido ogni tua parola

  9. Furente: hai spiegato benissimo la realtà: si parla di esercizio provvisorio (agonia perenne..) fino a giugno, termine ultimo per iscriversi al campionato.
    Non credo ai colpi di coda, il fallimento é sempre più vicino e pensare che in giro ci sono tanti vip.. . C o D non mi interessa.
    Però, anche se non risolve niente o quasi..prima dell’epilogo, perché non pensare di versare ognuno di noi tifosi 5 euro con modalità da definire serie e ufficiali e consegnare la somma alla società (Lanna), gesto simbolico ma tangibile dell’attaccamento dei tifosi che, nel loro piccolo contribuiscono laddove c’è il deserto..(vedi es. Catania)
    SEMPRE SOLO PER LA MAGLIA

  10. datemi pure del disfattista, ma vista la situazione secondo me il CDA dovrebbe prendere atto della situazione finanziaria che rende di fatto impossibile la prosecuzione del mandato e dimettersi per far scattare l’esercizio provvisorio, guadagnando di fatto altri cinque mesi di tempo. Se nel frattempo (come temo) non accadrà nulla, nessuno potrà addebitargli delle responsabilità che non ha o non ha più.
    Magari, chissà, arriverà finalmente il cavaliere bianco

  11. Povera Sampdoria!! In che razza di mani ti hanno consegnata!! Assodato che non esiste nessun acquirente, chi vuoi che presti ancora soldi a questa gestione super-pluri indebitata?? Facciamoci tutti coraggio che siamo vicinissimi al capolinea. È triste ma sancirà anche la fine di questa derelitta presidenza. A quanto ho capito ormai ci rimane solo la speranza di essere raccolti da qualcuno un attimo prima della fine.

  12. quando sara’ chiaro che anche ad albaro se ne fregano e ci consegnano al fallimento una passeggiatina in migliaia sotto casa del vero responsabile di questo scempio andrebbe fatta e ripetuta ad oltranza…vada a vivere a grondona in pianta stabile, qui non deve fare piu’ vita

  13. Furente hai fatto una buona analisi che condividiamo a quanto leggo, tutti. Il problema è che a quanto si evince, quell’essere sembra non aver trovato i soldi da Banca Sistema tramite Oaktree. In questo caso conoscendo quell’essere è probabile che disertino le prossime due assemblee straordinarie. Cosa accadrà poi? Io penso che il CDA dopo aver chiuso il bilancio 2022 certamente che una perdita di esercizio dovrà dimettersi. Ci troveremo, quindi, senza governance, senza soldi per gli stipendi e per la rateizzazione degli onorei che dobbiamo allo stato. La lega ci sosterrà, magari dandoci dei punti di penalità, fino fine campionato per non alterare lo stesso e poi sarà lega pro. Ora se la Lega fosse seria interverrebbe ed obligherebbe quell’essere a mollare la società a chi è disposto di sanare i suoi debiti. Mi auguro solo che quell’essere non rimetta più piedi a Genova nè lui nè suoi accoliti travestiti come l’Avvocato e il Commercialista. Una parola su Edoardo Garrone. Io non credo intervenga malgrado la promesse. Ma anche se lo facesse, per me, non cancellerebbe gli anni che ci ha fatto vivere con un proprietario del genere. Se la regalava ad un bibino era forse meno peggio.

  14. Che il signor EG fosse uno spergiuro era palese da molto tempo. La cosa triste è che non pagherà per il suo crimine.

  15. Quando si ripetono certi concetti perdono di valore purtroppo rimarrà il secondo mistero dopo le piramidi perché la holding San Quirico ha regalato una società con aggiunta di bonus ad un pregiudicato detto questo siamo alla resa dei conti o serie B (ormai una certezza) o si fallisce e si riparte da serie minori. Il sottoscritto rispetto ad alcuni era già preparato da tempo infatti in tempi non sospetti scrissi Ferrero non mollerà mai e la triade è il male della Samp. Ora cosa fa rabbia? Qualora si fallisca sarà in maniera gratuita in quanto quell’essere non ricaverà nulla mentre con il signor Barnaba comunque avevi la certezza di ripartire dalla serie B o di avere maggiori possibilità di salvezza e non rischiare la serie dilettantistica quindi questo è un duplice omicidio perpetrato ai danni come ha scritto Corrado Tedeschi di 250000 tifosi della Sampdoria sparsi in tutto il mondo. Ripeto siamo alla resa dei conti tra un po’ sapremo di che morte morire.

  16. Risultati del weekend a dir poco drammatici,
    se là davanti continuano a questo ritmo
    la quartultima “rischia” di fare minimo 35 punti,
    una quota per noi pressochè irraggiungibile,
    qui ci vuole un doppio miracolo.
    in campo e fuori…

  17. a meno che non si vinca ad empoli e con l’ udinese…cosa di cui ho fortissimi dubbi…sul campo sara’ serie b….per vedere se si va dritti al fallimento manca poco…mi rifaccio alla citazione richiamata gia’ tempo fa da uno di noi: mala tempora currunt sed peiora parantur…la traduzione e’ superflua

    • Per restare in tema, possiamo aggiornare il motto latino, da “peiora parantur” in “Peiora iam hic sunt”! E già che ci siamo, da “risus abundat in ore stultorum”, “risus (ma è un riso molto amaro!) abundat in ore desperatorum” (noi poveri sampdoriani)

  18. Faccio una domanda ai più esperti in materia: se dovessimo fallire finendo il campionato retrocedendo anche sul campo….per meriti sportivi potremmo ripartire dalla lega pro o ci toccherebbe inesorabilmente la D?

  19. Se la FIGC non vuole creare discrepanze dalla serie D questo dice il regolamento dopodichè se hai i santi in paradiso o meglio a Roma in questo caso puoi far valere i meriti sportivi.

  20. Si potrebbe ripartire dalla C
    solo nel caso qualche squadra a sua volta fallisse
    e allora a quel punto i “piani alti”
    potrebbero farti iscrivere al posto della malcapitata,
    o eventualmente in sovrannumero ( girone a 21 squadre ),
    altrimenti,
    come accaduto negli ultimi anni ai vari Parma, Modena, Bari, Palermo e compagnia
    ci toccherà ripartire dalla serie D,
    degli eventuali meriti sportivi che cita Luigi
    e che anche altri hanno menzionato
    pare non esserci certezze…

  21. Infatti come ho detto le variabili e le certezze sono dovute alle conoscenze che hai nei piani alti nel palazzo mi sembra di non averci girato tanto intorno

  22. Le parole di oggi di Lanna mi confermano che siamo di fronte a una richiesta di aiuto. La Sampdoria deve in qualche modo essere ceduti nei prossimi giorni, o sarà la fine. E credo che sia chiaro a tutti che questa richiesta di aiuto sia destinata allo spergiuro di Albaro, il vile benzinaio che non ha battuto ciglio nel consegnare la squadra di cui era tifoso a un rettile che l’ha violentata e vilipesa per otto anni e mezzo.

    Ora o mai più.

  23. intanto il palazzo continua a sparare sulla croce ross…gol d annullare ma rigore da assegnare…e non assegnato regolarmente

Lascia un commento

Powered by themekiller.com