BONAZZOLI, IL RINNOVO E’ VICINO: NETTO AUMENTO DI INGAGGIO FINO AL 2024

6

La Sampdoria punta su Federico Bonazzoli, e lo blinda con un considerevole aumento di ingaggio: l’attaccante passa da 500.000 euro all’anno a 1,2 milioni. Una cifra di tutto rispetto, che lo rende fra i giocatori più pagati in rosa.
Bonazzoli può considerarsi uno dei pochi miracolati dal lockdown: dopo la clausura, infatti, l’attaccante è salito prepotentemente alla ribalta, dimostrando in poche partite molto più di quanto aveva messo in campo in mesi e mesi di carriera blucerchiata, fino a quel momento anonima.

La speranza è continuare a vedere Federico in formato post lockdown per tutta la prossima stagione, con voglia in campo, senso del gol, fame di reti e di risultati e gesta acrobatiche spettacolari.

Dopo la cessione di Linetty arriva dunque una buona notizia per la Samp del futuro.

A corollario del caso Linetty, per altro, si è registrata l’ennesima ‘bugna’ con Ferrero.
La maggioranza del tifosi blucerchiati (e come poteva essere altrimenti) non ha preso di buon grado la cessione del polacco.
Ferrero ha avuto l’ardire di rispondere ad un tifoso su twitter, ovviamente non motivando le scelte di mercato, ma passando al contrattacco con il suo italiano improvvisato.

E ovviamente si è scatenata la bagarre con le inevitabili offese al Viperetta. Il campo semantico degli improperi indirizzabili a Ferrero ovviamente è vastissimo, avendo i tifosi la possibilità di spaziare a su innumerevoli argomenti. E la sarabanda è ripartita.
Inoltre, in una parte di commenti su pagine social o siti, alimentati anche da un articolo del Secolo XIX, si è riusciti persino a leggere che la cessione di Linetty sarebbe stata un colpo di mercato‘ della Sampdoria, dal momento che il polacco era ormai in scadenza e non c’erano le basi per rinnovare.

Beh, sulle possibilità di aprire spiragli per un rinnovo si poteva lavorare con più coraggio e incisività negli ultimi mesi, cosa che evidentemente non è stata fatta. Al Toro Linetty guadagnerà circa 1,7 milioni di euro, cifra non certo mostruosa. Si trasferirà per di più in una squadra che non ambisce nemmeno all’Europa, non si può dire che per lui sia un grande salto di qualità.

Proprio parlando di ambizioni, è veramente triste pensare che la cessione di Linetty per pochi milioni di euro (ossia la cessione del centrocampista più forte che abbiamo, in una rosa già scarsa in partenza) possa definirsi ‘un colpo’.
Alcuni tifosi l’hanno scritto, evidentemente accettando ormai la Sampdoria come squadra provinciale, di bassa provincia, alla stregua di una Spal o di un Brescia qualsiasi. Con tutto il rispetto per le squadre menzionate: che pochezza.

Auguriamoci che il vero colpo sia la conferma di Bonazzoli: le potenzialità ci sono, la speranza è che possa metterle in campo con continuità, partita dopo partita.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

6 commenti

  1. concordo con te furente ma meglio agire cosi’ che perdere il giocatore per 2 castagne secche come con linetty…dopo il berlusca anche ferrero presidente operaio…ma va a cagare

  2. Mi brucia come essere in un rogo vedere Torreira in un’altra squadra italiana, Nei viola poi.
    E’ l’ora che arrivi un Presidente non operaio ma borghese, abbastanza da saper trattenere giocatori così. Non tutti per carità (vedemmo Vialli), però con Torreira mi brucia.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com