NETTA VITTORIA, ROMA TRITATA: CONSOLIDIAMO IL NONO POSTO

21

La Roma, o meglio quel che resta della Roma, è stata tritata. 2-0 secco per la Sampdoria che ha avuto anche diverse occasioni per arrivare al terzo gol contro i Capitolini, annichiliti giovedì contro il Manchester United e scesi in campo questa sera in formato spettrale.

La Sampdoria senza fare sfracelli porta a casa i 3 punti. Vittoria netta al termine di una partita mai in bilico. La Roma ha avuto l’occasione di riaprire il match a 20 minuti dalla fine ma l’ha sprecata con un rigore calciato malissimo da Dzeko e respinto con abilità da Audero.

Il primo tempo è semi soporifero. La Roma inizia meglio la gara, poi è la Sampdoria a prendere il possesso del campo. Ma concludiamo a rete soltanto una volta con un pericoloso tiro di Verre che lambisce il palo al 34′.

Quindi arriva la topica della difesa giallorossa che ci spiana la strada. E’ l’ultima azione del primo tempo: il portiere Fuzato sbaglia il disimpegno, poi con una performance da ‘Oggi le comiche’ il difensore Kumbulla scivola non una, ma due volte. La prima quando tenta di stoppare la palla mal calciata dal portiere; la seconda quando alla disperata cerca di fermare con le cattive Thorsby, prontissimo e lestissimo a recuperar palla e a involarsi verso l’area: assist per Silva e preciso destro del portoghese che non lascia scampo al portiere: 1-0.

Nella ripresa la partita continua a ritmi bassi. Arriva un’altra rete annullata alla Roma per fuorigioco (netto), poi il nostro raddoppio al 65′. Con la difesa della Roma al bar, Verre lancia ottimamente Jankto verso la porta. Il ceco entra in area e batte Fuzato con un preciso diagonale di sinistro: 2-0.
Un minuto dopo ci va di lusso, per un’altra rete annullata alla Roma, stavolta per fuorigioco millimetrico.
Al 71′ fallo di mano di Silva in area. Rigore calciato malissimo da Dzeko e parato da Audero. Restiamo sul doppio vantaggio e la Roma dopo l’errore dal dischetto crolla ancor di più nella depressione.
Finale all’assalto della Samp, con conclusioni di Keita, lanciato ripetutamente dall’ispirato Candreva.
Finisce 2-0. Altri tre punti in classifica per il nostro finale di campionato quasi trionfale.
Ancora una volta, in questa strana stagione, abbiamo affrontato un avversario sulla carta superiore ma in condizioni di estrema difficoltà. La Roma è sembrato un pugile suonato e noi abbiamo colto l’occasione.
C’è da aggiungere che è indubbia l’abilità di Ranieri e dei suoi ragazzi di saper sfruttare al meglio le occasioni propizie raccogliendo punti sulla carta inattesi, ma che alla fine dell’anno ci trascinano in una posizione di classifica di tutto rispetto.

Ora, visto che abbiamo fatto 30, facciamo 31: andiamo a prendere i nerazzurri a San Siro gonfi di Prosecco dopo una settimana di bagordi per il Tricolore.
Chissà che la trasferta di Milano non ci regali un’altra sorpresa.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

21 commenti

  1. Devo dar merito a Ranieri di aver tenuto motivata la squadra, e qui conta il carisma dell’allenatore, non ci giochiamo più niente, eppure ho visto tutti dare il massimo.
    Bene così e vittoria meritata, giocando anche discretamente.
    La difesa nelle ultime settimane è salita di livello, e questo è molto importante.
    Unico neo, non avrei mai fatto entrare Ramirez, proprio perché non ci giochiamo più niente, che senso ha mettere un ex giocatore a scapito di un giovane? Però sono dettagli.

  2. La partita dice che i 3 punti sono meritati al di là che l avversario fosse in disarmo nl secondo tempo,il rigore un episodio come il nostro primo Gol che di fatto è colpo da KO in una gara dove la Samp ci ha messo mezz’ora pr prendere le misure all avversario a cui concesso 2 palle Gol una disinnescata da Tonelli di testa a Audero battuto e l altra di Dzeco che la mette fuori dopo aver saltato il nostro portiere da posizione angolata ma nn certo impossibile dato che la porta era vuota,noi rispondiamo cn Manolo che cicca una palla a 3 metri dalla porta e cn una bella combinazione che porta al tiro Verrè da buonissima posizione,poi l episodio favorevole il portiere serve il terzo di sinistra che scivola Morten anticipa il mal capitato va profondo sin che gli lasciano campo poi l appoggia indietro pr Silva che era rimasto alto a portare pressione un cioccolatino che il Portoghese scarta e mangia…Sul primo tempo c è da dire che le occasioni vere sono state della Roma anche se è stata la Samp a riempire di contenuti la gara e il vantaggio si percepisce come meritorio,cn tanti mismatch vinti in modo significativo in particolare sull asse sinistra dove nn incominciamo bene cn un paio di regali in fase di costruzione, uno che costringe Tonelli al succitato intervento salva risultato ma dopo la prima mezz’ora Augello e Jancto diventano padroni e metteno alla frusta i mal capitati di turno dalla loro parte,la sensazione e che la direzione di gara sia stata fortemente a favore dei capitolini che nn si sà come siano riusciti a finire la partita in 11 al meno cl metro a cui hanno abbituato noi a maglia invertita Cristante nn finiva il primo tempo figurarsi la partita ? Il secondo tempo è stato un proforma la Roma è uscita dalla gara ,noi sempre un po’timorosi nl palleggio ma sul pezzo in fase di nn possesso raddoppiamo cn una bellla combinazione a 3 che porta dietro la linea difensiva Jancto che nn sbaglia,regaliamo un rigore che Audero para cn merito,un altra neffandezza di Cristante sul povero Throsby e un finale di gara dove Keità ha un paio d occasioni …Mi soffermo sull arbitro perchè se no sembra che ci arbitrino male solo quando perdiamo,ieri Sacchi è stato come al solito preciso nel arbitrare noi e ha chiuso un occhio cn la Roma Konbullà,Cristante e Mancini erano tutti e tre da espellere pr somma di falli d ammunizione fisiologica cn il regolamento odierno,il rigore è netto ma d episodi dubbi in area della roma ce ne sono al meno 2 su cui fare un riflessione ? tiro di Throsby portiere e difensore intercettano ma chi e cn cosa viene intercettato il pallone ? Smalling su Manolo trattenuta macroscopica poi il difensore della Roma molla la maglia e si butta pr terra pr farsi dare fallo invece che calcio d angolo che invece ci viene attribuito,partendo dl fatto che nn si può tenere pr la magiia un avversario a maggior raggione in modo prolungato ma il tuffo nn è simulazione ? Noi se giochiamo come le prime 7 in classifica finiamo le partite al massimo in 9 e nn solo noi,cn questo Sacchi poi ha diretto una discreta gara e a mio avviso l unico a nn meritare di finire la gara era Cristante e in quanto agl episodi dubbi nl dubbio meglio fr finta di niente…Ma volevo sottolineare il metro diverso che c è da gara a gara da arbitro ad arbitro,cn il Sacchi di ieri avremmo giocato 11vs 11 cl Milan sino alla fine…

  3. Resto fermo sulle mie convinzioni sull’allenatore ma devo riconoscere che, a differenza dei predecessori, la squadra non sta mollando nel finale e sicuramente molto è il merito di Ranieri. Voglio soffermarmi, visto che parliamo di allenatori, sulla partita della Roma contro il Manchester. Tra gli inglesi giocva un giocatore di pura classe cristallina autore di due gol e tre assist. Caso strano giocò nella Sampdoria ma, non era titolare inamovibile, voi direte non è possibile questo è un campione ma, purtroppo davanti a lui ce ne era uno molto più forte il grande Alvarez vero Giampaolo?

  4. E’ il primo anno da tanto tempo che il finale di campionato (anche ben prima) non siamo in vacanza.si quel giocatore era in panca perche’ avevamo il fuoriclasse Alvarez.ma non diciamolo perche’ qualcuno dice che non e’ vero.Ma thorsby che gran giocatore e’.alla Katanec.

  5. Suvvia ragazzi,
    non scherziamo!

    Presenze di Bruno Fernandes nella sua unica stagione qui da noi: 33
    Presenze di Alvarez nell’anno di Fernandes: 21

    La favoletta che Ricky Alvarez fosse preferito a Bruno Fernandes è per l’appunto…una favoletta,
    probabilmente messa in giro per screditare Giampaolo, del quale io non è che fossi un fervente ammiratore ma che non comprendo perchè venga denigrato in questa maniera…
    Bruno Fernandes qui sembrò un…Soriano qualunque, un buonissimo giocatore per il nostro standard ma niente di eccezionale, che sarebbe diventato un top player era francamente inimmaginabile…

    • il problema di giampaolo era che pensava di essere e da tanti veniva dipinto come un maestro di calcio quando era ed e’ semplicemente un onesto mestierante come tanti

    • Concordo. Anche l`anno dopo allo Sporting non è che era già un top player, e a Udine dove di giocatori di valore ne sanno e ci vivono l`hanno vendut a noi…. I giocatori non nascono top, ci sono tanti fattori nella formazione.di un calciatore.

      Questo critica a GP, dove da due anni che non C´è più non la capisco neanch`io. Ha sempre onorato la maglia e ha fatto dei buon risultati.

    • Ciao El cabezon, Considerndo chi era, anche allora, Bruno Fernandez, Alverez avrebbe potuto e dovuto giocare solo gli ultimi 10 minuti o in caso di infortuni. Non è stato così. Io non ero un detrattore di Gp però non dimentico neanche la preferenza di Sala su Beres e il desiderio di sostituire Zapato con un giocatore meno possente ma più mobile vedi Defrel. Per quanto riguard Soriano c’è da leccarsi le dita e Fernandez fece comunque 5 gol senza tirare i rigori (non ne sbaglia uno) pur non giocando sempre. Certo è migliorato m, già allor si vedeva il potenziale tanto che la Samp lo ha ceduto tenendo il 10% della rivendita

  6. Ho letto che Ranieri ha confermato quello che un po’tutti ci aspettavamo dalla prossima finestra di mercato che sarà principalmente in uscita ,poi fa piacere che affermi che gli farebbe piacere restare anche a quelle condizioni,ciò nn toglie che io gli preferirei diversi mister emergenti ma ricordo che pr la prx stagione c è da incrociare le dita anche pr la cabala,quindi chi se ne frega , Sir Massimo ha ancora una bella chioma e me lo faccio andar bene ..Chi sono i calciatori che potrebbero salutarci in estate ? Sicuramente Gastone che è in scadenza e può monetizzare quello che potrebbe esser il miglior contratto della vita a 30 anni, presso che certo anche si liberi la slot di Vasco anche lui in scadenza ,Letica di cui scade il prestito …Per me le posizioni in cui siamo in attesa sono quelle di Audero,Colley,Throsby,Damsgaard,Jancto e Augello,fatta eccezione pr Caprari e Murillo che sembra vogliano provare a tenere in Spagna la formula cn delle contropartite tecniche pr pareggiare la richiesta della Samp ,gl altri prestiti dovrebbero rientrare tutti e fatta eccezione pr Chabot e Falcone autori di un buona stagione gl altri hanno di fatto perso un anno e le loro quotazioni sono in caduta libera al di la dl valore assoluto dei calciatori…Di quelli citati prima pr me il più difficle da trattenere è Augello che si è scarso scarso come difensore, ma ha quella fase offensiva d altissimo livello cn cui ruba l occhio e chiaramente certe squadre lo farebbero giocare quasi sempre nella metà campo avversaria è quel tipo di giocatore che ti fa 10/12 assist a stagione in quei contesti pazienza se ti fa prendere 3/4 gol il rischio che qualcuno arrivi cn 15 M è grande e li la biscia ce lo porta a cavalluccio…

    • Chabot a Spezia ha fatto male, molti si soffermano su un difensore senza guardare le partite e se fa goal (di testa su calcio d’angolo) pensano sia forte; a inizio campionato segnò e sembrava che lo volessero riscattare, ma amici mi hanno detto che a difendere è veramente scarso, magari è ancora acerbo, e infatti a Spezia non sta più giocando e il riscatto fissato a 8 milioni è ben lontano.

      • Io qualche partita dello Spezia l ho vista è il miglior Spezia è stato quello della fine dl girone d andata,poi hanno cambiato le rotazioni e il fit si è andato a far benedire…Ora dl perchè Italiano le ha cambiate nn saprei ma è fisiologico che i centrali cn quel sistema di gioco facciano brutte figure periodicamente se esposti a mismatch improponibili,ora nn sono un amante delle statistiche e sono un ammiratore d Italiano ,ma nn ci ha guadagnato cn la discontinuità …Detto questo il ragazzo ha le stesse caratteristiche di Colley piede sinistro fisico che l aiuta a patto d aver un attaccante di riferimento cn cui duellare di forza va in dificoltà se preso sul passo ma a mio parere ha qualcosa in più a livello agonistico e meno ovviamente dl punto di vista atletico,Colley nei finali di gara e fresco come una rosa e negl ultimi 15 minuti di gara è il difensore più performante che abbiamo se si tratta di difendere il fortino,Chabot nn sta in piedi …Posso sbagliare ma pr me il ragazzo si gestisce male fisicamente,diciamo che qualche muscolo in più e qualche pastasciutta in meno e potrebbe stupire,le potenzialità fisiche sono di livello altissimo e nn ha paura dl campo,ma purtroppo nn ne ha nemmeno della buona tavola

        • Analisi impeccabile, i miei amici spezzini, mi dicono che mangia come un bue, che non fa vita da atleta ed è lentissimo e soprattutto tende a far ingenui falli con il rischio di prendere rigori e cartellini.

          • Evo ,grazie …Cmq capisco il tifoso dello Spezia e la sua unità di misura ma dl nostro punto di vista il ragazzo ha trovato tanti minuti e ha aquisito conoscenze oltre che l esperienza la stagione pr noi è positiva,torna un calciatore migliore da Spezia cosa che nn possiamo dire pr i due al Toro ad esempio

  7. se rientrano falcone chabot murru bonazzoli e de paoli e non vendi proprio tutti tre piu’ scarse dietro, con ranieri allenatore, te le metti anche l’ anno prossimo…ad altro non puoi aspirare

  8. Questo mese ricorrono 30 anni dal nostro scudetto.C’e’ un invito a mettere fuori dai balconi,finestre ,terrazzi e giardini bandiere o qualsiasi cosa sia blucerchiato.Piu’ che un invito e’ un obbligo e chi non lo fa e’ un g—–o!
    VINTO VISTO VISSUTO

  9. Il rischio che monetizzi se c è l occasione esiste e al meno 40 M è ragionevole che li vogliano tirare su, quindi 3 escono sicuro e l altro discorso è la folla che c è in attacco dove nn ci sono asset spendibili fatta eccezione pr Bonazzoli che però ha perso valore patrimoniale…Il riscatto di Keità mi sembra difficile al di là che sarebbe un operazione che ha un senso amministrativo di prospettiva alla fine il costo dl cartellino nn è proibitivo il nodo è lo stipendio,ma se monetizzano il Senegalese resta un asset di tutto rispetto su cui investire nonostante nn abbia brillato questa stagione,ma è chiaro che se l impiego in prospettiva e quantificabile in quello di questa stagione difficile valorizzarlo in una singola stagione di transito,ma ricalcherebbe quello che è stato fatto cn Muriel e Zapata che guadagnavano di meno però,quindi incidevano meno a bilancio,ma l uscita di Gastone e Vasco coprirebbero l investimento stipendio che in tutti i casi è difficile pensare possa scendere molto sotto i 2 M al momento ne prende 2,5 netti,molto dipenderà da cosa vorrà fare il giocatore ? Se si è trovato bene credo che farsi un anno a Genova per overperformare pr strappare un contrattone sulla soglia del suo prime sia una delle opzioni sul tavolo dl ragazzo,poi e chiaro tutto dipende da Damsgaard e Jancto che liberando le loro slot possono far fare la cassa pr un operazione dl genere e creare lo spazio tecnico adatto…Ora SoloD io concordo che mettersene 3 dietro se punti su calciatori come Berezinsky, Candreva, Silva, Tonelli, Yoshida ,Ekdal , Manolo e Fabio al di là degl altri dovresti farlo senza grandi problemi,ma dato che sono un ottimista io guardo ai 55 punti come soglia minima,quindi ragiono su cosa ci manca pr arrivarci e se nn cambiamo allenatore ci servono upgradee perchè i punti nn si trovano sugl alberi e se ad esempio perdi Damsgaard,Jancto e Augello che nn è uno scenario fantascentifico cn loro dici addio al 60% di assistenze di questa stagione…Augello in particolare che è inguardabile come difensore ha una fase offensiva determinante d elitè oserei dire,un po’come Throsby un altro cn chiari ed evidenti lacune ma che quello che fa lo fa così bene che ti da un vantaggio significativo che va ben oltre la prestazione globale…Diciamo che le perdite più indolori sarebbero Damsgaard,Jancto e Colley il primo perchè cmq pur cn un potenziale enorme , quest’anno nn ha avuto la continuità che ti farebbe sanguinare il cuore perderlo… il secondo ha messo su numeri notevoli ma alzi la mano chi nn pensa nn se ne possa fare a meno ? il terzo va pr i 29 anni ufficialmente finisce d esser un asset se vogliono monetizzare questa è l ultima possibilità e tra lui e Augello o Throsby cn Chabot dietro forse dove ci sono meno incognite nl cambiare

  10. L’impressione che si vada verso un bel numero di cessioni mi pare concreta.

    In porta cederemo quasi sicuramente Audero, perché si preparano dei sommovimenti non da poco. Szczesny lascerà la Juve; Donnarumma il Milan. Ed è qui che vedo il nostro portiere a luglio.

    In difesa saluteremo Colley e ci ritroveremo sul groppone Chabot. Sugli esterni Murru e DePaoli, lo dico da secoli, li terrei come riserve. Peggio di Regini e Rocha non sono (con quest’ultimo che dovrà essere mandato in prestito). Mancherebbe un centrale di difesa forte, questo sì. Ma c’è l’incognita Murillo: tornerà anche lui dal prestito.

    A centrocampo per me Damsgaard rimarrà: cederemo Jankto, che ha richieste all’estero, e forse Ekdal. Askildsen in prestito. Saluteremo definitivamente Ramirez, mentre ho dubbi su Verre. Mi auguro di non vedere mai più Leris. Forse sarà questo il reparto con i maggiori cambiamenti, dato che ci serviranno due esterni validi. A meno che Ranieri non voglia passare a un 4-3-3, cosa che francamente dubito.

    In attacco avremo tutti confermati al 90%. L’unico dubbio è Balde: se lui accetta la riduzione dell’ingaggio e se il Monaco sconta o rinnova il prestito, penso resterà. Sarà da capire come collocheremo Bonazzoli, rientrato dopo una stagione fallimentare al Toro.

    Grandi cambiamenti, insomma, non me ne aspetto. Specie con la conferma di Ranieri.

    • *L’impressione che si vada verso un bel numero di cessioni NON mi pare concreta. Scusate, correzioni varie.

      • Lo è nn meno di 3 probabilmente saranno 4 e se ci fosse un opportunità grossa economicamente potrebbero arrivare a 5 o addirittura 6… Parliamo di calciatori che hanno avuto tanti minuti quest’anno ( ma nn è mica deto che nn puoi migliorare ?) ma resta che sarebbe circa il 50% dei calciatori che hanno giocato di più le posizioni sono note…Colley,Jancto,Damsgaard poi Audero,Throsby e Augello che avranno sicuro diverse richieste che i primi 3 siano i sacrificabili nn avrei grossi dubbi pr gl altri dipenderà da il money che verrà messo sul piatto (su Miky puoi aver dubbi solo se pensi che nessuno ci vada all-in questa estate e io invece credo che dalla premier qualcuno che arriva cn 20/25 M tra cifra fissa e bonus ci sarà e a quelle cifre lo danno, triplicano l investimento di guadagno netto in 12 mesi nn scherziamo il viperetta nn ci pensa nemmeno 1 nano secondo…

  11. Difficile valutare ora il mercato Samp. Non sarà facile liberarsi degli innumerevoli prestiti andati a buca. La politica del prestito con diritto non paga. Se avessimo ceduto così anche Linetty ritornerebbe anche lui alla base. Quindi prima di tutto bisogna decidere chi e come liberarsi degli esuberi. Personalmente, per far cassa, cederei un portiere tra Audero e Falcone, Chabot, De Paoli, Damsgaard (se lo pagano 20 milioni) e non dimentico che da parecchie partite è involuto e magari Jankto. Non mi priverei dei difensori prima di tutto Colley non lo cederei per meno di 15 milioni e non mi priverei di Thorsby giocatore insostituibile e uomo di gran spessore. Davanti per Keità tenterei un nuovo prestito e penso visto il momento e il suo rendimento che ce lo concederebbero.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com