MEMORIE BLUCERCHIATE: “PENSIAMO ‘POSITIVO’. UNA CORDATA ITALIANA E’ POSSIBILE”

91

Appuntamento con Roberto C., autore delle Memorie Blucerchiate. Ecco il punto di vista del grande tifoso doriano, al termine di una stagione particolarmente sofferta

 

In occasione di Samp-Fiorentina finalmente ho visto una partita con la calma dei nervi distesi. Sembrava di vivere un altro tempo, quello delle affermazioni passate, con una squadra che ha ricordato le atmosfere degli indimenticati successi, il pubblico delle grandi occasioni e molti eroi dello scudetto a fare da degna cornice. Nel momento della gioia finale tra abbracci e sorrisi, e bambini in campo insieme ai genitori, ho pensato ad un termine assai confacente: Positivismo. Unitamente alle famose “magnifiche sorti e progressive” di leopardiana memoria. E’ necessario voltare pagina, in tutti i sensi. Ma prima bisogna sgombrare la “tavola” da ogni incomprensione che non possa, in futuro, essere presa a pretesto per eventuali polemiche. C’è bisogno, per tutti gli attori sulla scena, di fare autocritica o per lo meno una rivisitazione delle proprie valutazioni, ben ricordando, specie per chi non ha responsabilità specifiche ma solo, come nel mio caso, la voce del tifoso, che il calcio non è una scienza esatta ma una sorta di agorà dove si possono ascoltare le opinioni più diverse, spesso in contrasto tra loro. Giudizi e concetti che, come avviene in politica, specie nei famigerati “talk show” televisivi, il giorno dopo sono già dimenticati. E allora, per un principio etico e morale, comincerò con il sottoscritto.
Sono stato indirettamente citato per avere avuto stima di Blessin. E’ vero. Però chiedo che nel giudizio venga considerato un aspetto del tutto sconosciuto e che abitualmente non fa parte del dibattimento tra le parti. Parlo della “contestualizzazione”, elemento imprescindibile nella valutazione di un’opinione. In quel momento specifico il Genoa, affidato all’allenatore tedesco, veniva, sotto la guida improvvida di Shevchenko, da una striscia di tre pareggi e sette sconfitte per un totale di 3 punti che in proiezione campionato fanno un totale di 11,4 finali!! E’ ovvio che se con la nuova guida una sorta di armata Brancaleone si trasforma in una specie di bunker con il risultato di cinque partite imbattuta con 2 soli gol subiti tale da diventare, in quel momento, la migliore difesa del campionato con una media gol calata a 0,4 da più di 2 delle gestione dell’ex Pallone d’Oro, un qualche giudizio positivo andava fatto specie da chi, dall’altra parte della barricata, vedeva la propria squadra molle, senza idee, e che alla prima difficoltà si scioglieva, come neve al sole, arrendendosi di fatto allo scontato e disastroso esito finale. Se vogliamo ricollocare il pensiero in quel momento storico allora mi sembra indubbio il desiderio specifico di avere in panchina una guida pragmatica come quella del “lipsiano” il quale ha avuto il torto di non conseguire i tre punti, in qualche incontro, che lo avrebbero trasformato, senza alcun dubbio, nel nuovo Mourinho o similare. Senza dimenticare la scarsezza dei giocatori a sua disposizione (magari con una punta vera, un Quagliarella più giovane, chissà cosa avrebbe fatto!). Perché, diciamolo chiaro, il calcio, o per lo meno quello che si intravvede in certi momenti, è spesso come la ruota della fortuna. Se gira bene si diventa subito fenomeni. Parlo dei giocatori ma anche degli allenatori. Il Genoa è arrivato a pareggiare sette gare consecutivamente, striscia che negli ultimi trent’anni è stata realizzata solo dall’Inter, tra ottobre e novembre 2004 sotto la guida, pensate un po’, di Roberto Mancini! E qui mi fermo, ovviamente autoassolvendomi.
Ma veniamo alle note liete.
Questo sarebbe il momento ideale per dare una svolta positiva al mondo blucerchiato. Intanto analizziamo il contesto nazionale. Non mi sembra, il campionato di serie A, un torneo particolarmente votato alla qualità. Chiunque vincerà lo scudetto non rientrerà in tempi brevi nelle èlite europea. Ancora troppo grande il gap da colmare. E le altre? Le solite figurine senza particolari punti elevati da ricordare. Tutte squadre senza una costante di risultati positivi. Come l’Atalanta che, secondo (mie) previsioni si è già ridimensionata senza peraltro ottenere “titoli”, come pure sgonfiata ne è risultata la misura del suo allenatore. O la Fiorentina maltrattata a Marassi e altre ancora, tutto ciò elevando maggiormente in prospettiva i movimenti della Samp che potrà destreggiarsi in un ambito poco frequentato da fenomeni. Che tra l’altro non ha alcunché da invidiare alle rivali nella lotta per non retrocedere (se escludiamo Joao Pedro) ma anche rispetto a Bologna, Udinese, Torino, Verona ecc… Insomma la rosa blucerchiata non è da disprezzare vantando giocatori di tutto rispetto come Audero, Bereszynski, Thorsby, Gabbiadini, Colley, Candreva, Ekdal, Sabiri (!!!), Caputo, Damsgaard e aggiungo, a titolo personale, Vieira che a me piace molto. Su questa base potrà ragionare chi rileverà il pacchetto azionario, e aggiornandolo, ovviamente, con pedine valide, potrà realizzare una squadra assai competitiva. Il punto principale sta nella svolta societaria che dovrà cambiare volto oltre che per i motivi detti anche e soprattutto per la perdita di moralità che ha avuto con la gestione Ferrero. Ci vuole uno tsunami di rigore e costumatezza per poter rivedere in effigie, e senza vergogna, le meraviglie del tempo che fu.
A tal proposito è stato con un certo stupore che ho letto su Repubblica (18 maggio 2022) l’intervista effettuata da Luigi Pastore a Enrico Mantovani. Che magari non legge questo blog ma sembrerebbe che gli fossero fischiate le orecchie. Ovviamente non posso attribuirmi arti divinatorie ma fa piacere leggere “Quanto è successo a Ferrero è stato molto destabilizzante per la società, qualcosa che non è facile gestire. Devo dire che è stata una mossa importante far arrivare Marco Lanna, inutile negarlo…..si capiva che c’era disaffezione generale. Se si fosse andati avanti così, sarebbe stata inevitabile la contestazione da parte della tifoseria.” Che per altro c’è stata, eccome! E non si sa dove sarebbe potuta arrivare. Alla domanda sul futuro societario risponde: “Devono lavorare per il cambio di proprietà. Fortunatamente credo lo abbia capito anche Massimo Ferrero: su di lui ho sempre pensato che i risultati sul campo ci fossero stati anche, ma il danno di immagine prodotto non lo so quantificare…non cedere (a Vialli-Dinan n.d.a.) è stato il più grande errore di Ferrero.” E ancora, per entrare maggiormente nello specifico con la domanda se sia meglio un fondo o un imprenditore italiano. “ Se pensiamo alla famiglia Squinzi e al Sassuolo, stiamo parlando di un imprenditore di livello mondiale. E’ molto difficile (perché? n.d.a.). Per me una proprietà italiana sarebbe ideale (anche per me, n.d.a.), se pensiamo a chi guida Liverpool e Manchester capiamo che al tifoso quello che interessa sono solo i risultati”. Vero, ma con qualche distinguo. E alfine la domanda più specifica: “Ai tempi della cordata-Vialli si era ipotizzato un suo ingresso in Cda?” – “Sarei strafelice di poter dare ancora un contributo importante, ho vissuto metà della mia vita in mezzo ai tifosi. Non voglio fare il presuntuoso, ma ci sarebbe una capacità di comprensione reciproca tra me e il pubblico e forse potrei rappresentare in modo efficace a una proprietà anglosassone il punto di vista nostro di appassionati”.
Per una giusta interpretazione ermeneutica direi che i passi da tenere maggiormente in considerazione sono: “proprietà italiana sarebbe ideale” “Sarei strafelice di poter dare ancora un contributo importante” e per finire: “Non voglio fare il presuntuoso….proprietà anglosassone (?)” Direi che nel silenzio assordante di questi ultimi tempi già queste affermazioni sono molto importanti pur se non comprovano un suo intervento diretto e comunque attestano una vicinanza alla Samp che può avere diversi risvolti. Se posso testimoniare, a proposito di ciò che vorrebbero i tifosi, il desiderio di uno qualunque come il sottoscritto, allora ribadisco che la proposta di Enrico Mantovani di “dare una mano” sarebbe da unirsi all’azione di chi dovrebbe rimediare al danno d’immagine provocato “regalando” (?) la società ad un personaggio inqualificabile e magari insieme ad altre figure significative (le butto lì a caso…Gozzi? Volpi?) realizzare una cordata “nostrana” (alla quale magari potrebbero unirsi altri tifosi “importanti” e anche no) che potesse riportare la Samp a considerevoli livelli. E’ solo un sogno o qualcosa di più?

P.S. Sempre in tema di nuove prospettive, e considerando che Giampaolo sarà comunque in panchina l’anno prossimo, penso che si dovrebbe seppellire l’ascia di guerra anche per lasciarlo lavorare in serenità. Hai visto mai che magari azzecca tutto e diventa una scoperta da invidiare? E lo dice uno che, in preda alla disperazione, a suo tempo gli ha affibbiato un nomignolo poco edificante. Ma si cambia. E questo è il bello della vita. Come diceva Jane Austen: “Chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere assoluto di essere sicuro di aver giudicato bene sin da principio”.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

91 commenti

  1. Volpi ci provo’ a suo tempo. La leggenda vuole che EG si rifiuto’ persino di parlargli al telefono.
    La dinasty di grondona non e’ un cliente facile..
    Pensiamo positivo, noi salvi, I bibini nel sud tirolo.

  2. Ho letto l’articolo di fondo. Di Blessin e Sheva non parlo perchè non me ne frega niente. Volipi e C, italiani non credo proprio. Giampaolo confermato e seppellire l’ascia di guerra si lo condivido appieno e sottoscrivo. Inutile contestare un allenatore che in passato ci regalò dei facili e sereni centroclassifica. Posso capire che non piaccia il suo gioco ma, alla Samp chi può arrivare di meglio? Di Francesco, Montella, D’ Aversa, Il pavone Ranieri? Ma per favore io mi tengo GP e i giocatori che ha creato come Torreira, Skriniar, Anderson, Sabiri? sono la prova. Certo ha fatto anche qualche puttanata ma il bilancio è enormemente a suo favore.
    Nota: Ho messo Sabiri intuizione di Faggiano perchè se lo hanno pagato 1050.000 euro in tre rate significa che non lo ritenevano così buono e quindi un pò di merito lo avrà anche l’allenatore.

    • Mi spiace dissentire caro Silver ma Sabiri è buono di suo e su di lui quest’anno GP non ha avuto meriti. Anzi!!! Lo ha usato col contagocce quando era chiaro anche ai tifosi meno svegli che era l’ unico che spostava gli equilibri. Sotterriamo l’ ascia di guerra, certamente, ma gli errori che in moltissimi abbiamo visto, restano e si ricordano bene. Ora anno nuovo vita nuova ma non si può proibire ad un tifoso il sacrosanto diritto di esprimere le proprie opinioni.

      • PassavoPerCaso -

        Eccerto.
        Sabiri un goal ogni 8 partite in serie B.
        Punta di diamanti del Real Ascoli, ovvio che iTifosi che loro sanno di calcio l’avevano capito.

        E sabiri? Un fenomeno incompreso dal mondo terracaueo, che infatti l’aveva parcheggiato al Real Ascoli a giocare la Champions league*.

        SIamai che GP ha qualche merito nell’aver intuito che NON andava schierato subito ma fatto ambientare e poi spostato piu’ avanti.
        Ma GP meriti non ne ha mai.
        Era Linetty che era un fenomeno, infatti poi ha sfondato la panchina a Torino.
        No vabbeh ma Praet era castrato da GP, infatti poi ha preso le musate al Leichster.
        No ma Andersen come si fa a non vedere che e’ il nuovo Thuram? Infatti dopo esser stato preso per il sedere in Francia e’ andato a svernare a mewwo classifica in Premier (nonostante anni di esperienza in piu’).
        E Fq27? Che senza GP in panchina segna la meta’?

        Ma le perfromance di Ferrari con D’Aversa voi iTifosi le vedevate?

        Scusa se ti canzono un po’, ma davvero certi iTifosi nemmeno scendesse gesu’ cristo dalla croce ammetterebbero che aulche piccolo merito ce l’ha anche GP.

        * Alla pleistescion; cvsd.

    • Rispondo anche a te Silver, ad Ascoli conoscevano bene il potenziale di Sabiri e infatti chiedevano 4 milioni di euro. Sul giocatore che veniva dalla bundesliga c’era anche la Lazio ma senza tentennare ci arrivò prima l’Ascoli. Ora, al fatto che è stato venduto a 1 milione + 1 di bonus + un 10% in caso di rivendita, ci si è arrivati solo perché il giocatore, forse malconsigliato, voleva andare in Arabia ed era stato messo fuori squadra ad Ascoli. Ma che era buono, gli addetti ai lavori lo sapevano eccome.
      Quindi niente meriti a GP, semmai a Faggiano.
      È anzi GP che deve ringraziare Sabiri che con le sue prestazioni gli ha salvato panca e carriera.

  3. Anche a me non frega nulla di Blessin e tanto meno del cenua, sta dove deve stare e basta. Sulle vicende societarie e sportive della nostra Samp, invece ci sarebbe molto da dire. Purtroppo per il momento il futuro è incerto: va bene, ci teniamo Giampa, Osti è Fagiano perché non ci sono alternative. Da quanto ho letto il primo avrebbe detto che giocherà con qualunque materiale umano la società gli metterà a disposizione. Ma non sarà perché non ha alternative se non quella di restare disoccupato perché in A è ormai bruciato? Osti e Fagiano hanno davvero una fila di pretendenti che li vogliono o si devono accontentare di un posto diviso a metà? Possibile che lo scempio societario oltre che sportivo compiuto dal galeotto non abbia rimedio? Pare proprio di no. E che dire della cessione e del commercialista di fiducia del nano che continua a prendere per il c. i tifosi e i pochi dirigenti sampdoriani come Lanni? Finché tutti questi interrogativi non si sciogliranno diventa difficile fare previsioni, anche sulla squadra che andrà in ritiro e sull’undici di partenza. Non dimentichiamo infatti che ci sarebbero giocatori interessanti che tornano dai prestiti (Bonazzoli, De Luca, Stoppa…), ma la necessità prioritaria è fare cassa e venderli o darli in prestito per alleggerire il monte ingaggi. Ma dove vogliamo andare in questa situazione di precarietà assoluta? Non basta ricreare una sampdorianitá con innesti dalla primavera e vecchie glorie in tribuna, ci vuole ben altro. Speremmu ben.

  4. Ciao Roberto perdona il sillogismo e la mia logica Aristotelica ma il più grande errore di Ferrero è Ferrero stesso, stiamo parlando del nulla, solo in un paese bigotto qualvolta fariseo poteva arrivare a fare ciò che ha fatto e non parlo solo a livello sportivo ed aggiungo che presumibilmente i giudizi sarebbero ulteriormente cambiati se i nostri colori fossero scesi in serie cadetta con l’inevitabile fallimento quindi nessun ipotetico trofeo vinto con a capo “quest’uomo”mi avrebbe fatto cambiare giudizio. Cordata italiana, è una provocazione che capisco per menti nostalgiche come le nostre in quanto il calcio italiano ormai alla frutta andrebbe rifondato ma con una lega che pensa solo ai profitti e nulla altro e visibilità pari a zero all’estero, fisiologico che solo cordate americane provino a subentrare per legare il business a quello che a loro interessa meno ma non al tifoso ovvero lo spettacolo. Pay TV e chi più ne ha più ne metta hanno rovinato un giocattolo che piaceva a tutti a fronte del dio danaro.

  5. Per i giocatori di ritorno dai prestiti, ho letto oggi, che GP vuole vederli e provarli prima che la società decida il loro futuro. In questo gruppo, per ora non ci sarà Bonazzoli, a meno che la Samp non eserciti il controriscatto. Ha tempo fino al 30/06 altrimenti, tolto le competenze Inter, rimangono solo 2,4 milioni. Sarebbe un pessimo affare non controriscattarlo. Io spero in De Luca e Stoppa.

  6. PPC, vatti a leggere la vicenda di Sabiri prima di scrivere belinate.
    Il ragazzo era già da molto tempo nei radar di almeno 4 squadre di serie A ma le alte pretese dell’ Ascoli lo avevano trattenuto ancora in B con loro. Poi il ragazzo aveva ricevuto un’ offerta sontuosa da un club arabo e voleva andarsene e per questo era stato messo fuori squadra. È in questa situazione che si è infilato Faggiano e l’ ha strappato all’ Ascoli che ormai lo riteneva perduto non potendolo più trattenere. Ma il suo talento è cristallino. GP, che non è una lince, ci ha messo troppo tempo a capire che era il migliore innesto possibile e che schierandolo titolare ci avrebbe salvati, ma anche se in ritardo, è arrivato in tempo a capirlo e Sabiri gli ha salvato il culo e la carriera, cosa di cui lui dovrebbe essergli grato in eterno. Sarò pronto a cambiare idea se un giorno vedrò anch’io quello che vedi tu in GP, caro PPC. Io purtroppo ci vedo solo un gran TESTONE.
    Sono stati Sabiri e Audero che hanno salvato il nostro culo e quello di GP quest’anno. Non chi pensi tu. Sforzati di vedere le cose anche dal punto di vista contrario al tuo. Dai! C’è la puoi fare.

    • PassavoPerCaso -

      Quattro squadre di serie A come c’erano su Budimir.

      Certo Sabiri e’ Ronaldo, che scemi i ds di mezzo mondo! Secceritu* l’avevi capito da un bel pezzo.
      E che scemo GP! Secceritu Sabiri lo schieravi la primo secondo della prima partita e le vincevi tutte 12-0 con col 5-5-5.

      Ma chissa’ come mai non fai il ds. Ah, la natura e’ davvero matrigna.

      Sabiri le ha giocate tutte tranne la vittoria 4-0 col sassuolo (ma col Milan gioco’ appena 5 minuti). Dopo le ha giocate -ripeto- TUTTE almeno 20 minuti, con punte di 90 nelle sconfitte contro Roma, Bologna e Inter.
      Terza -ripeto TERZA- partita disponibile ha giocato 69 minuti. Ma doveva schieralo prima. si, prima che arrivasse a Genova!
      Percio’, esattamente, di cosa caxxo stai parlando?

      Ps. Ma se l’anno prossimo per caso FQ27 dovesse fare che so 10 reti, dirai che GP non c’entra niente?

      *Qualcuno aveva chiesto definizione di sicceroismo: eccola in esempi.

      • Una cosa giusta sei riuscito a scriverla.
        Sei antipatico. Saccente e antipatico. Anche tu hai sbagliato mestiere. Chiedi a GP di fargli da secondo così puoi godertelo e manifestargli la tua ammirazione da mattina a sera…Se la prossima stagione vedrò un buon allenatore e non un testone, cambierò parere. Per questa appena passata stendiamo un velo pietoso.

        • PassavoPerCaso -

          Ti sei dimenticato pignolo, anche quello fa parte dele mie qualita’.
          Faccio bene il mio di lavoro, non ho bisogno di GP. Nella stagione passata ci ha salvato, nonstante la sfortuna e un presidente dimezzato (nella manovrabilita’).
          Se puoi prendere per il culo i polli e chiedergli -dall’alto- come si sta in serie B lo devi anche a GP.

          • Si, anche pignolo…. Va bene PPC, è assodato che sull’ allenatore abbiamo opinioni molto divergenti però il tifo ci unisce e sul resto di ciò che scrivi concordo. Entrambi non possiamo avere certezze ma solo convinzioni e la verità potrebbe anche stare in mezzo a quello che registrano i nostri cervelli. Vedremo presto cosa ci riserverà il futuro. Per quest’ anno l’ abbiamo scampata bella e ora ci rilassiamo. Di certo oggi stiamo molto meglio noi che i nostri cuginetti comprati dagli americani danarosi.

            • PassavoPerCaso -

              Massi’. un abbraccio anche a te! E se questa fosse una discussione in persona ora staremmo bevendo una birra!

              Alla prossima.

  7. PassavoPerCaso -

    Chiunque sia e’ meglio che si sbrighi, o trovera’ solo macerie da comprare.
    Le offerte degli altri squali (1mln per caputo, 2 per candreva, ma 9 per linetty…) danno l’idea che abbiano fiutato il sangue.
    Sanno che siamo in difficolta’ con una presidenza debole, pro tempore, con poteri limitati e se ne approfittano.

    A quelli che invidiavano i fondi di investimento altrui, faccio presente che Parma e polli sono retrocessi (i polli con tanto di tonfo nel cesso) appena caduti nelle mani di fondi di investimento.
    Comme ebbi modo di dire: non e’ necessariamente un bene finire nelle mani di un fondo di investimenti.

  8. Cosa mi sfugge? Bonazzoli riscatto a tre milioni di euro da parte della Salernitana tolto il 20 per cento da restituire all’Inter rimangono due milioni e quattrocentomila euro per un giocatore ventisettenne che finalmente garantisce una media di 10 gol a stagione e che percepisce un’ingaggio di un milione di euro contro qualora fosse vero un Defrel valutato 4 milioni di euro da due anni in panchina nel Sassuolo con ingaggio da un milione e mezzo. Siamo solo all’inizio leggeremo centinaia di nomi in entrata e in uscita però viste le cifre in circolazione di punte da una decina di gol fossi un dirigente un pensierino al controriscatto di Bonazzoli lo farei nonostante qualche problema di spogliatoio avuto in passato.

  9. Come sempre mi trovo d’accordo con PPC. Tutti sanno che siamo alla canna del gas e quindi i nostri non valgono niente e un Linetty dopo due anni di pachina vale 9,5. Non lo venderanno mai. Piuttosto appena raggiunti i soldi necessari 10/15 milioni? Giocherei con i prestiti che non vengono riscattatii e con i giovani. Penso che cedendo 3/4 rientranti dai prestiti (Leris, Torre, De Paoli, Di Luca o Bonazzoli, Verrre) e uno dei nostri portieri, raggiungeremo l’importo e possiamo presentare la squadra. Inutile spendere anche solo 5/6 per Linetty e vendere Thorsby alla stessa cifra.

  10. Sondaggino, ciascuno dica la sua e vediamo cosa viene fuori.
    Per la prossima stagione si può scegliere l’allenatore tra:

    – Giampaolo
    – Ranieri
    – D’Aversa

    Inizio io: Ranieri
    (anche perchè sembra non ci saranno i derby!)

    • PassavoPerCaso -

      Se potessi aggiungerne uno direi Nicola.
      Se devo sceglierne tra quelli:
      GP o Ranieri a seconda di dei giocatori..
      Con la squadra attuale Ranieri.

    • Io preferirei vedere una Samp che se la gioca con tutti rimanendo in partita fino alla fine mentre le trame di gioco mi interessano relativamente. Con una buona copertura difensiva e due o tre belle azioni ben finalizzate a partita se ne potrebbero già vincere 19 su 38. Poi è chiaro che con le più deboli si può dominare e con le più forti si subisce ma a me restare in partita fino alla fine è quello che più mi manca per cui direi Ranieri per la sua sagacia tattica. Ma sarei anche felicissimo di vedere un GP vincente e convincente.

      • Ranieri è l’unico allenatore citato con un palmarès quindi approvo agli altri citati possiamo aggiungere anche Atzori e Cavasin questione di gusti è ovvio.

        • Ranieri, se ci si pensa, è stato… enorme! Salvezza, e poi 52 punti.
          Impossibile chiedergli di più per la Sampdoria.
          Ma, a ben vedere, cosa ci impedisce un apprezzamento “totale ed incondizionato”?
          Ha clamorosamente ceffato un Derby affossa-merde.
          E ciò secondo me, a livello più meno “conscio”, ci è rimasto, a tutti. E sicuramente a un romano di Roma come lui non serve dare troppe spiegazioni sulla importanza della cosa.
          Giampaolo? Con un Derby affossa-merde ci si è salvato.
          …FUN FACT!

  11. Io penso che se lanci qualche giovane ,qualche discreto giocatore lo abbiamo e qualche acquisto azzeccato senza tante pretese con un allenatore sveglio tatticamente e stimolante,puoi fare un campionato tranquillo di transizione,aspettando sta benedetta nuova proprieta’ che dia per lo meno tranquillita’ economica.Godiamoci tanto questi giorni di goduria alla faccia dei retro-CESSI.Ciao a tutti

  12. Mentre discutiamo piacevolmente su questo e su quello della ns. amata Samp, vedo pubblicata adesso la foto del romano e ancora ns. proprietario… alla Stazione ferroviaria di Paola bello in forma e sorridente: e noi che ci preoccupavamo del suo stato di salute!…..
    La strada è lunga, mah!

    (p.s. nell’attesa di una nuova proprietà… il tirolo è molto bello, e ho già pronta la sciarpa ufficiale dell’Alto Adige/Sudtirol presa 3 anni fa al Druso)

  13. Bè,
    visti i risultati ottenuti dai tre menzionati personalmente nessun dubbio:
    CLAUDIO RANIERI!
    Che però porti con se quella buona dose di fortuna che ha accompagnato la sua avventura in blucerchiato,
    una SAMPDORIA così cinica e capace di vincere partite che forse manco meritava di pareggiare non la ricordo…

  14. Vado controcorrente. Penso che per scegliere un allenatore bisogna sapere che giocatori deve allenare. Se ho due laterali alla Candreva più giovane penso al 3-5-2 e non va bene nè GP nè Ranieri. Se non ho laterali ma due punte che fanno profondità e due trequartisti forti scelgo GP. Se ho una squadra da 4-4-2 scelgo un altro allenatore ma non Ranieri. Costa tanto, non ha un gioco, fa il pavone con i potenti (ricordate il rigore da noi subito e visto anche da Cesari e da altri arbitri che lui davanti a Sky ha detto che non c’era?) Sicuramente Ranieri è bravo a fare gruppo con i giocatori questo glielo concedo. ma, ripeto, non mi piace. Piuttosto per il 4-4-2 Novellino

  15. Dato oggettivo nessuno dei citati ha fatto meglio di Ranieri ottenendo un nono posto senza troppi campioni dopodichè sul gioco “spettacolare” se ne può anche parlare ma con la rosa che aveva a disposizione aver ottenuto 52 punti non mi sembra cosa da poco.

  16. Di Silvio, imprenditore cinematografico già rifiutato dalla Salernitana, sembra che voglia comprare la Samp…mi ricorda qualcuno…

  17. E pure lui può vantare una partecipazione cinematografica,
    niente pò pò di meno che nel film Eccezzziunale…veramente,
    belin, sembra una barzelletta,
    sempre che la notizia abbia poi del fondamento…

  18. Il fondo sarà americano non avrei voluto neanche scriverlo esistono gli Antonino Pane quelli che vendono gelati quelli che hanno talmente tanti soldi che non riescono a comprare il Foggia e la Salernitana si chiamano gli sfigati in cerca di visibilità dopodiché esistono anche i Ferrero ma qui è un caso unico al mondo che poteva avverarsi solo a Genova e con una certa famiglia. Come leggeremo di cento trattative di giocatori stesso discorso vale per eventuali acquirenti non credo che anche chi leggerà le mie stupidate non lo sappia.

  19. eh si luigi infatti ..come scrissi a suo tempo noi abbiamo il ferrero sbagliato, in cerca di visibilita’ fine a se stessa ci sono il versace sbagliato e vari altri ravatti, sono voci ridicole che squalificano pure chi le pubblica, del resto abbiamo letto anche, prima che ovviamente si accasasse altrove, che un nostro possibile allenatore poteva essere gattuso…pubblicheranno di tutto, in un senso e nell’ altro…rilassiamoci e sbirciamo il muro, che fa ancora piu’ ridere

  20. Spero e voglio credere che sia solo una delle tante sparate destabilizzanti della prezzolata stampa bibina, quest’ anno particolarmente incattivita per i bruciori di c….provocati dai retro-cessi cenuani e dalla nostra salvezza. La poco credibile notizia è avvalorata anche dal fatto che il presunto imprenditore cinematografico sarebbe appoggiato economicamente da uno sceicco del Qatar…Se quest’ ultimo volesse la Samp perché dovrebbe rivolgersi a tale di Silvio?

  21. Giusto Pier,
    il tuo ragionamento non fa una piega!
    Che uno sceicco abbia bisogno della sponda di un imprenditore cinematografico (???)
    per acquistare una società di calcio fa già abbastanza ridere di suo,
    anche se il livello di comicità raggiunto giusto 8 anni fa resta inarrivabile…

  22. La compravendita e’ ai massimi, chiediamoci perche’ siamo ancora in mano alla banda bassotti!!
    A) il bancomat Samp funziona ancora
    B) I libri sono cooked

    • PassavoPerCaso -

      Mi spieghi come fa uno che non ha piu’ uomini nel CdA, che non ha piu’ uno stipendio e che non puo’ opporsi ad una vendita ad usare la Samp come Banconmat?

      Poi gia’ che ci sei:

      Ma Marco Lanna non era stato messo li “per distrarre la piazza”?*

      Ma non dovevamo portare il ilibri in tribunale dal 2015?*

      Ma Correa non doveva giocare nel Manchester City?*

      Ma I libri non sono “cooked” dal 2020?*

      Ma il mouse a passeggio hai smesso di portarcelo?

      Ma un limite al ridicolo tra te e il tuo “hermano” (retro-cesso?) ce l’avete?

      * = tutte fragorose CAXXATE uscite dalla tua cassandrica tastiera.

  23. Voci o non voci, vero o non vero ecc., mi auguro “solo” di avere per prima cosa una proprietà seria, che pensi esclusivamente alla Samp e soprattutto che non prometta ciò che non potrebbe mantenere a livello di budget e/o di scopi.
    Mi piacerebbe riavere una società con un pochino di stile, sarei già contento così, indipendentemente dalla classifica e dai risultati sul camp.;
    Spero di essere esaudito anche se le premesse mi lasciano un po’ perplesso ma così gira il mondo (purtroppo).
    Vedremo. Adesso per i tifosi è il tempo delle speranze, dei sogni e delle illusioni.. .

  24. Cambiamo discorso. Andatevi a vedere i servizi di Samp Tv sulla dinastia Battara. Nonno, figlio e nipote. IL primo grande portiere e grandissimo preparatore dei portieri tra cui Pagliuca, nella storia della Samp. Il secondo attuale allenatore dei portieri nella nazionale di Bobby gol, il terzo aiutante di Lorieri nella preparazione attuale, ai portieri della Samp. Che famiglia! Servizio su Pierone molto interessante, in particolar modo, per chi, aihimè, lo ha vissuto.

    • modernist359 -

      Visto ora il servizio sui Battara, grande veramente grande; che emozione rivedere quelle immagini in bianco e nero della mia prima Sampdoria, quella della sofferenza continua fino all’ultima giornata, quella delle figurine Panini in una sequenza scolastica di “ce lo” e “manca”, un grande ricordo dei tempi ormai andati.

      Un portiere, una persona eccezionale.

      Grazie Silverfox per questa tua annotazione.

    • PassavoPerCaso -

      Facciamo un po’ di riassunto, ditemi chi mi sto scordando.

      Per ora ci hanno avvicinato:
      ATTACCO
      – Petagna
      – Bonazzoli
      – Keita
      CENTROCAMPO
      -Praet
      -Linetty
      DIFESA
      -Laverbe

      Mentre dovrebbero partire:
      ATTACCO
      -Caputo
      -Bonazzoli
      CENTROCAMPO
      -Ekdal
      -DePaoli
      -Candreva
      -Damsgaard
      DIFESA
      -Colley
      -Beres

      Per la presidenza la stampa ha fatto i nomi di:
      – Knaster (?!?)
      – Bonetti
      – “Emiro Arabo” (e che, poteva mancare?)

      Teniamo la lista per fare due risate alla fine…

      PS. Ma potendo scegliere meglio Caputo o Bonazzoli?

  25. Patiscimile come sono io Petagna non lo prenderei neppure se accettasse di venire qui gratis:
    hai preferito ammuffire in panchina a Napoli piuttosto che venire a giocare qui da noi,
    snobbandoci manco fossi Lewandoski?
    Bene, continua pure a fare il turista sotto il Vesuvio, dipendesse da me con la mia maglia non ti voglio vedere…

    Keita temo che abbia imboccato una parabola discendente non da poco,
    peccato perchè i mezzi per fare il calciatore a buoni livelli per me li avrebbe,
    ma evidentemente gli manca qualcosa però chissà,
    se fosse un affare economico farlo tornare la scommessa si potrebbe anche tentare…

    Knaster presidente???
    Non so dove tu l’abbia letto o sentito visto che attualmente è il proprietario del Pisa…

    Caputo o Bonazzoli?
    Il primo è del 1987, l’altro è del 1997, credo non serva aggiungere altro,
    e il secondo, a mio modesto parere ovviamente, può ancora…esplodere e rappresentare una potenziale plusvalenza, spero che la società non compia l’enorme sciocchezza di non riscattarlo per 500mila euro…

  26. A parte tutte le belinate che si leggono o sentono nelle Tv locali, concordo con El Cabezon su Petagna ma non dimentichiamo che Bonazzoli non è così felice di tornare, vorrebbe restare a Salerno. Io direi che se Lanna dice il vero tra il 20 giugno e la prima settimana di Luglio molti nodi dovranno sciogliersi. Intanto speriamo di perdere uno dei due direttori sportivi e poi spero che GP voglia provare i vari giovani che ritornano dai prestiti come De Luca e Stoppa e non dimentichiamo Suprihaga che ha ancora un anno di prestito e chissà. Quello visto quei pochi minuti col Sassuolo era un ciccione spaesato.

  27. voci più o meno assurde che si rincorrono impazzite: il denominatore comune è la totale assenza di una strategia e di una politica, con tutti i riflessi che si vedono in panchina e sul campo. Speriamo in bene!

  28. Eh si…un pò di risate!
    Bonazzoli lo terrei. 10 goal con Salerno non è niente male…così tante partite non le ha fatto con loro. Tra gli attaccanti nominati è uno dei pochi in doppia cifra. Petagna :-))) siamo alle solite. Sarò un disco rotto ma i nostri giovani (!!!!) vengono sciupati ogni anno in massa a rompersi in C. Qui veramente la politica societaria è una farsa.

  29. PassavoPerCaso -

    @ Petagna
    Non so, non riesco ad avere questo astio per uno di cui mi importa poco. Se arriva, basta che faccia bene, se non arriva che sverni chissenefrega. Se dovessi avercela con tutti i giocatori che hanno fatto altre scelte…

    @Knaster
    Si l’ho letto dicevano che era dietro un offerta e che avrebbe lasciato il pisa… Ovvio che son balle, ma voglio vedere quani nomi gireranno intorno alla squadra.

    @Caputo-Bonazzoli
    In prospettiva nessun dubbio. Ma per l’anno prossimo? A me Bonazzoli non convince. Non che Caputo sia un fenomeno, ma mi sento piu’ garantito da lui che da Bonazzoli. Poi spero di sbagliarmi.. Ma comunque quante prime punte dovremmo avere?

    @lista
    Aggiungiamo:
    -Djuricic, Brunori.

  30. Ciao PPC , pensiamo positivo non possono fare altri debiti e dato che lo sanno tutti che siamo stretti stretti quest’estate danni nn ne possono fare, gl asset anche quelli fruibili nn valgono niente proprio per la situazione … Alla fine GP preferisce materiale grezzo e se gli levano dalla rosa dei presunti Big probabilmente riesce anche a lavorare meglio, se ridimensionano il monte ingaggi possono fare anche un po’di spazio come minuti a quello che abbiamo in casa e se fai 2 anni di fila i PlayOff nel torneo Primavera nn stai messo male a talento, per me la squadra è bollita se di over 33 ne tieni un paio e degl altri che sono alla Samp da + di 3 anni un altro paio probabilmente sottraendo guadagni, ora ci dobbiamo scoppiare al meno un altra stagione cn GP per tanto sarebbe buona cosa dargli il materiale pr fare quello che sa fare, sperare che rivaluti asset esausti ? anche no il palyer trading lo fai se hai da investire se no meglio lavorare dal basso costruendoti i calciatori funzionali a come vuoi giocare, cn GP i giocatori nel prime di carriera se nn si sposano cn le sue idee meglio lasciarli dove sono, serie B e serie C sono categorie dove serve + gamba che talento e quindi se ne trova a buon mercato intristito dalle contingenze se nn ci si fa turlupinare dai numeri , sono categorie dove 2 mezz’ali un esterno destro difensivo e anche dei centrali di difesa si trovano che possano fare la A con buoni risultati, diverso il discorso attaccanti e questa si sarebbe l estate giusta per andare su quel Cutrone che ora si entra nell ultimo anno di contratto cn i Wolves , chiaro abbiamo + attaccanti in rosa che capelli il gondoliere in testa, ma Bonazzoli alla fine te lo chiederanno in 4/5 e la Gumina e Torregrossa per la B sono un lusso alla fine li rifili Caputo andrà alla Lazio se offrono 10 euro , a noi un Cutrone in questo momento basta e avanza … Cn GP ti serve un finisseur da ultimi 10 mt di campo, avreio preferito Guardiola e Gabriel Jesus ovviamente ma sono dell idea che le mezze misure nn paghino se si ha GP si deve spingere perche abbia il miglior materiale per le sue idee

  31. A mio giudizio il problema dell’attacco non esiste. Non dimentichiamo che abbiamo: Gabbiadini (intoccabile) Quaglia (gli voglio bene ma non lo avrei confermato a 40 anni), Di Luca, Bonazzoli, Supriaga (ha ancora un anno di prestito) , Caputo (se non va alla Lazio) Torregrossa e Lagumina (Che hanno molto mercato in serie B), Giovinco (Che notizia di stamane partirà per il ritiro senza contratto) poi possono giocare in attacco Sabiri e Damsgaard e non dimentichiamo Di Stefano che ha grandi doti e sicuramente lo portano in ritiro. Di cosa stiamo parlando? Non c’è da coprare nessuno semmai da sfoltire alla grande!! Personalmente partirei con 5 giocatori: Gabbia, Quaglia, uno tra Di Luca o Bonazzoli, Caputo o Giovinco e Supriaga e direi che ce ne è di avanzo.

    • A 40 anni credo che Quagliarella rimanga per fare spogliatoio e portare un po’di carisma che non abbonda certo nella nostra rosa. Personalmente farei partire un ultratrentenne come Caputo che non ha più mercato e mi terrei sia Bonazzoli che Deluca assieme a Gabbiadini. Supryaga sembra che stia facendo bene nella U..21 ucraina ma Giampaolo non lo vede. Da cedere assolutamente Torregrossa e Lagumina che hanno mercato in B. La formica atomica può tornare nell’araba fenice e Petagna marcire in panchina a Napoli.. Per il centrocampo conosciamo le fisse maniacali di Giampaolo per il suo modulo, ma non andrei a riprendere Linetty facendoci strangolare dal Torino, bensì un prospetto giovane dalla B e un altro di esperienza per il centrocampo. Ergo, come accaduto alla fine di questo anno, come società farei pressione sul testone perché non si interstardisca con suo modulo che lascia praterie sulle fasce e pretende, con la densità di centrocampo, di sfondare soltanto al centro, oltretutto senza un attaccante di peso davanti. Perciò mi terrei sia Candreva che Damsgaard in prospettiva di un 4-4-2 o di un 4-5-1. Il vero problema è la difesa che fa acqua soprattutto al centro e lì ci vuole un centrale valido, specie se partirà Colley.

      • PassavoPerCaso -

        Seccereiosmo a tutto spiano. Lui sa che col modulo x si fa y.
        Roba da matti.

        Io l’unico testone che vedo e’ chi si impunta a credere che un presidente che non ha mai allenato nemmeno al subbuteo abbia detto ad un allenatore di Serie A cosa fare.
        C’e’ chi crede a babbo natale, quindi perche’ no…

  32. Permettimi Silverfox:

    – Gabbiadini: reduce da un grave infortunio e notoriamente calciatore non di rado soggetto a guai fisici,
    come tutti mi auguro che il prossimo campionato non abbia neppure un raffreddore però insomma…andiamoci piano!

    – Quagliarella: 40 anni a gennaio, già quest’anno ha avuto problemi fisici che ne hanno limitato sia l’utilizzo che il rendimento, che ne si tenga assolutamente conto…

    – Torregrossa e Lagumina: credo che siano calciatori che non rientrino nei piani societari…

    Supryaga: ad oggi un’assoluta incognita

    – De Luca: molto bene in B, ma in A è tutto da verificare…

    – Giovinco: apprendo da te che partirà per il ritiro senza contratto, lo prendo come un bel segnale, proprio qui scrissi che il ragazzo per correttezza morale avrebbe dovuto rinunciare al suo ingaggio, forse è andata incredibilmente così e allora…W GIOVINCO! Se si rimette in forma può ancora dare il suo contributo…

    – Caputo: nonostante gli 11 gol non mi è piaciuto ma questo non ha importanza, se rimane per me è ok,
    magari in una SAMPDORIA più logica e funzionale tatticamente alle sue caratteristiche migliora lo score…

    Sabiri e Damsgaard hanno altri ruoli ed il secondo è comunque reduce in pratica da un anno di inattività, è giovane ma potrebbe volerci del tempo per rivederlo ai livelli per infortunio…

    – Di Stefano: non lo conosco, quindi non mi esprimo…

    Insomma riassumendo,
    per me ad oggi l’unico che sulla carta darebbe garanzie è Bonazzoli…sempre che lo riscattiamo!
    Gli altri, per un motivo o per l’altro, mi sembrano tutti…appesi,
    magari sono troppo pessimista ma là davanti preferirei iniziare la stagione con qualche certezza in più…

  33. giovinco dovrebbe pagare lui per giocare, caputo è un finalizzatore statico che non può fare né la prima né la seconda punta, gabbiadini è bravo ma fisicamente malmesso. Punterei sui giovani: bonazzoli, de luca e di stefano (una vera promessa)

  34. Se fosse arrivato Petagna avremmo finito la stagione con D’Aversa, e ne sono convinto, penso quindi sia chiaro come la penso. Sinceramente è rimasto in una squadra che si è giocata lo scudetto, non mi sento offeso, ma soprattutto il programma è cambiato dopo che ha segnato un gol: magari è stato il Napoli a ripensare sul suo prestito alla Sampdoria, più che lui. Bonazzoli non mi convince, credo che caratterialmente non sia completamente “in bolla” ed affidabile, ma piuttosto che rivedere Caputo mi prendo anche lui. Petagna fa reparto, tiene palla, fa da sponda, le intercetta facilmente di testa, fa segnare i compagni ben più che cercare lui il gol. Nella Samp 2021/22 sarebbe stato enorme grasso che cola.

    • Inoltre, vorrei ricordare che nella fase finale del Derby tenevamo palla nella metà campo degli altri con mirabile efficacia, con Thorsby che ad esempio per due volte si era trincerato dalla bandierina d’angolo tenendo il pallone tra i piedi per fare passare tempo, un lungo possesso fino a quando purtroppo qualcuno la ha passata a Caputo, che la ha subito persa in maniera incommentabile, e da lì è partita l’azione del rigore. Se non fosse stato parato se ne sarebbe parlato e se ne parlerebbe ancora…

  35. Fatemi capire: perché il Real Madrid nella finale Champions ha fatto giocare alcuni ventenni tra cui il Vinicius che ha segnato il gol della vittoria e nella provincialissima Italia, di cui Genova fa parte ,viene considerato una promessa uno di cui si parla assai bene e che si chiama Di Stefano. Un nome roboante da storia del calcio. Forse per il nostro campionato cosi ricco di stelle (8 anni senza Mondiali!)sarà maturo per il campionato 2025/2026!! L”importante è riconoscerlo: facciamo pena!

  36. Bravo Roberto Di Stefano va assolutamente provato e riprovato può essere il futuro. A Sentinel dico Petagna tutta la vita ma, chi lo paga? PPC è vero sono in molti reduci da infortuni o guai con l’età ma, abbiamo dottori che sapranno valutare se sono recuperabili e Bonazzoli che la Salernitana non ha riscattato per 6 milioni (ieri sera il termine ultimo) e dei quali avremo dovuto darne 1,5 all’Inter me lo terrei stretto.

    • Chi lo paga… Ciao, la situazione è molto in divenire. Lanna ha dichiarato che non serve vendere i big, non è cosa da poco. Forse agiranno, se non dopo l’arrivo di una nuova proprietà (che forse se ne riparla in autunno) sulla “promessa di arrivo”, non so se mi sono spiegato. Vedremo.
      Comunque… io spero arrivi Jeff Bezos ahah

  37. Caspita,
    siamo passati dal timore di non riuscire neppure a iscriverci
    al Presidente che dichiara ” Non serve vendere i migliori!”
    Habemus benefattore 🙂

    • PassavoPerCaso -

      O magari i conti non hanno mai fatto cosi’ schifo come si farneticava sul forum non so su che basi (al di la’ delle informative del barista).
      Romei: “indice di liquidita’ SEMPRE stato in ordine”

      • Gli ultimi bilanci resi pubblici recitavano di passivi pesanti,
        assai pesanti!
        Magari in linea con quello di molte altre squadre,
        ma con la non sottile differenza che queste magari hanno un proprietario che può ricapitalizzare, noi no!
        Mah, strano mondo quello del calcio…

        • PassavoPerCaso -

          Ciao Cabezon,
          Parlo senza aver letto i bilanci, quindi prendi tutto con beneficio di inventario.
          I negativi potrebebro esser dovuti agli ammortamenti, ma avere comunque flusso di cassa positivo (non dico che sia successo, dico che puo’ succedere), o magari eravamo messi bene per le cessioni fatte gli anni pirma, coi soldini rimasti in cassa.

          Sai quelli che “madovehaimessoisordiladronano”.

          Dovrei spulciare i bilanci per darti una risposta certa, e non ho voglia di farlo (visto che tanto quando l’ho fatto mi hanno detto che IO non sapevo..)

          Magari guardo se qualcuno ha avuto la voglia di leggerli.

  38. Non sono in grado, ovviamente, di stabilire se Di Stefano sia bravo come si dice nei dintorni di Bogliasco, ma che non sia degno di stare nella rosa Samp che non mi sembra composta da Mbappe’ Vinicius e affini mi sembra proprio una gran stravaganza

  39. Cero che la frase di Lanna che afferma che non bisogna vendere i migliori per fare mercato mi lascia un pò interdetto, visto che lo stesso Lanno pochissimo tempo fa diceva che bisogna prepararsi ad alcuni sacrifici cedendo alcuni dei migliori giocatori. Ovviamente è successo qualcosa. O è come accennnanp PPC ed El Cabezon i conti non erano così brutti oppure….. Tra l’altro ieri Lanna e Panconi hanno fatto visitare il centro di Bogliasco ad alcuni misteriosi visitatori. Sarà la volta buona? allora si capirebbero le dichiarazioni di Marco Lanna.

  40. Per quanto riguarda noi si vedrà. Intanto, col Palermo preso dagli stessi del CITY, un bel pensierino sulla lotta per salire in A dell’anno prossimo. Io sono sempre proiettato in avanti perbacco!

  41. PassavoPerCaso -

    @Questione bilancio:
    http://luckmar.blogspot.com/search/label/Bilancio%20Sampdoria

    Lettura non divertente, e non semplicissima temo. Ma le informazioni ci sono tutte.

    @Questione polli
    Se retrocedono un vivi-in-C non glielo leva nessuno. Ma mi accontenterei di un altro anno di B.

    @Tornando a noi
    Facciamo poco i galletti che il Monza sta facendo un mercato da squadra di media classifica, e potrebbe non essere candidata alla retrocessione.

  42. Caro PPC ho letto il bilancio. C’è da perdere la testa comunque si evince che l’ipotetico nuovo proprietario dovrà sostenere un investimento iniziale tra debiti e quota acquisto di circa 150 milioni senza contare eventuali spese per rinforzare la squadra. Il nano malefico aveva rifiutato 80 milioni da Dinan e Co quando il debito era rappresentato solo dai mutui di Bogliasco. Certamente è stata da parte sua una grande puttanata ma lo stipendio che si era dato di 1 milione e rotti l’anno ha fatto la differenza poi se il resto salta per aria che importa lui in 8 anni si è imboscato una decina di milioni puliti certamente non per pagare i debiti delle sue aziende. Bravo PPC ha scovato un documento importante.

    • PassavoPerCaso -

      Ciao Silver,

      Mi risulta che la sampdoria sia una S.p.a., quindi mi sfugge cosa tu voglia dire con: ” un investimento iniziale tra debiti e quota acquisto di circa 150 milioni.”
      Perche’ ci conti i debiti?
      Piuttosto noterei che gli ammortamenti giocatori sono stati post-datati. Il che vuol dire che un acquirente dovra’ ritrovarsi ammortamenti di fatti negli anni futuri che non dipendono dalla sua gestione.
      Tre punti importanti:
      – solvibilita’ 1,2, ovvero “tutto sommato” la samp vale di piu’ dei debiti (il che e’ bene: possiamo fare -poco- mercato).
      – sostenibilita debito 6 e passa. Ovvero il debito e’ poco sostenibile (il che e’ male, meglio diminuire il monte ingaggi).
      – c’e’ cassa (il che e’ bene, possiamo fare-poco- mercato)

      In quanto allo stipendio di ferrero, magari mi e’ sfuggito ma l’ho visto apparire solo due volte nei bilanci. Fosse di piu’ ditemelo che aggiorno la statistica mentale.

      Il bravo non va a me ma a Luca Marotta (che non conoscevo) che ha fatto un lavoro eccellente. Quello e’ un lavoro di approfondimento che giornali sportivi dovrebbero fare invece di mettere SWAGs varie in pirma pagina… Pensa quanta chiarezza se ne ricava e quante discussioni si eviterebbero.

      Secondo me Ferrero potesse tornare indietro venderebbe e ringrazierebbe la Madonna e tutti i Santi. Ma certo immaginarsi 2 anni do Covid non e’ facile… C’ho perso soldi in borsa anche io grazie ai crash del covid.(mi sono riuscito a salvicchiare, c’e’ chi ha fatto peggio di un -30%, ma un -2.58% dal 2020 me lo sono succhiato tutto).

      Alla prossima.

  43. Fuori tema: il guitto Bizzarri e il turco suo tirapiedi prestano la loro voce per autostrade, in spregio alle vittime del Morandi e ai loro parenti, dopo aver urlato tutta la loro indignazione nel 2018…Ma possibile che questi bibini siano solo alberi da brutte figure? Passano gli anni ma il loro stile si contraddistingue per rimanere sempre invariato. Fedeli alla linea!

      • Si è semplicemente venduto ad autostrade, prestando la sua voce di saltafossi ad autostrade, ovviamente per soldi…

        • PassavoPerCaso -

          Ho letto. Ho letto anche la scusante “Ma ora autostrade e’ di CdP”. La pezza peggio del buco.
          Che demente. Vabbeh e’ ComuRolex retro-cesso. Si puo’ scendere piu’ in basso?

            • PassavoPerCaso -

              “pecunia non olet, sed stercore olet bibino”

              Credo la citazione orginale fosse cosi’, ma il moi latino fa schifo.

  44. Sono proprio inferiori cerebralmente,
    non c’è altra spiegazione!
    Ieri sera ho girato sulla trasmissione a loro dedicata su Tele(gradinata)nord e sapete cosa stavano facendo vedere?
    GLI EPISODI A SFAVORE ACCADUTI NELL’ULTIMO CAMPIONATO AL GRIFONE!!!
    errori che ovviamente hanno causato la discesa in B!
    Io ho visto solo l’ultima parte ma,
    da un video postato da Tirotta su FB pare che questi poveracci abbiano incluso anche l’ormai storico rigore di Mimmo che…ANDAVA RIPETUTO!!!
    E’ passato più di un mese ma ancora non se ne fanno una ragione,
    sono talmente ridicoli che quasi quasi provo compassione…

  45. Come è che avevo sentito? Faceva più o meno così: puoi anche essere un primario o un super-qualcosa, ma se sei genoano, qualsiasi cosa tu sia o faccia nel momento in cui parli da tale sei un c……….
    Mmmmh……..

  46. Intanto è ricomparso quello sterco umano del pregiudicato-carcerato-rinviato a giudizio a Milano, negli hotel dove si svolge il calciomercato. Ovviamente è interdetto da qualsiasi attività ma lo sgorbio ci marcia su queste cose, come il seculo che riporta la “notizia”. Pare che in società ci sia ancora una o due talpe che lo informano su ogni cosa. Io qualche nome più che sospetto ce l’avrei…Purtroppo la monster family è ancora proprietaria,speriamo ancora per poco, ma fino a quando ciò avverrà l’incubo continua…

  47. saranno solo voci mercato, ma cosa ce ne facciamo di puscas e pjaca, scartato regolarmente da tutte le squadre? Se non sono balle, vuol dire che manca un progetto tecnico credibile

Lascia un commento

Powered by themekiller.com