LANNA CONTRO FERRERO: “INTERVISTA SURREALE. NON MI METTERO’ AL SUO LIVELLO”

45

Lanna replica a Ferrero, dopo l’intervista grottesca rilasciata al Secolo. Ma è un po’ tutta l’attuale situazione doriana ad essere grottesca e paradossale. A metà fra il surrealismo di Bunuel e i film di Totò.

Oggi tutti discutono della lettera scritta dal plenipotenziario di Al Thani e inviata a destra e a manca: a Club Doria all’Ansa e infine a Vidal, tutti insieme appassionatamente.

Se sia vera o no questa lettera, sembra inutile (ma più che altro demenziale) dividersi in due opposte fazioni, ossia fra quelli che credono all’esistenza della trattativa e coloro che pensano che sia un clamoroso bluff.

I due schieramenti (se vogliamo  capitanati a livello locale da Renzo Parodi e Primocanale) ci hanno posto in uno stato di isteria collettiva, nel quale tutti commentano ogni pseudo-informazione con toni ferali e tragici, come se fossero in possesso della verità, come se la questione cessione potesse essere risolta dai tifosi, e in breve tempo.

A questo punto, nel mare magnum di notizie spesso contrastanti,  la posizione più corretta sembrerebbe essere quella di attendere gli eventi. Tanto se non ci sono i soldi la trattativa non avanza. Tutta questa isteria e questo scambio di accuse fra doriani lascia veramente il tempo che trova. Ma anche le ipotesi sull’esistenza o meno dello sceicco non portano ad un beneamato nulla.  L’isteria collettiva ha solo la capacità di alimentare il tempo demenziale che stiamo vivendo, fatto di nessuna concretezza e molta comunicazione (per non dire fuffa). E infatti da qui nascono i diversi fake di stampo bibino, le loro magre soddisfazioni, fra un 1-1 e l’altro.

Ma visto che Ferrero, ancora una volta, l’ha fatta fuori dal vaso, è giusto riportare la replica di Lanna, che arriva dopo una nuova farneticazione alla romana:  

 «Si potrebbe cominciare dall’intervista di Ferrero – dichiara il presidente blucerchiato alla Repubblica – “per commentare un’altra giornata che definirei surreale e per ribattere a tutte le inesattezze che ho letto nell’intervista rilasciata da Ferrero. Da chi mi ha contattato. Da chi mi ha scelto. Poi è chiaro, la proprietà del club, quindi la famiglia Ferrero, la figlia Vanessa, il nipote Giorgio, tramite il legale Tognozzi hanno dovuto approvare la nomina mia e di tutto il CdA, credo sia un atto dovuto per legge. Ma non mi ha messo lui alla presidenza. Io non sono un uomo di Ferrero, sino a un mese fa, quando ci siamo incontrati a Milano, manco lo conoscevo. Non lo sono e non lo sarò mai».

“Non vorrei mettermi al suo livello. Sono molte le cose non vere, a cui vorrei ribattere. Dice che non capisce come faccio a sorridere, a essere sereno, in un momento per la Sampdoria così difficile. Mi chiede se sono consapevole, mi dà dell’attore. Purtroppo sono conscio delle difficoltà, che ci sono sempre state, sin dal nostro arrivo lo scorso dicembre. Ci era stato chiesto di restare sino a giugno per salvare la squadra sul campo e dal fallimento, per salvaguardare gli asset. Lo abbiamo fatto e quando il nostro compito si era esaurito avremmo potuto andarcene».

Ancora Lanna:  «Invece siamo rimasti per spirito di servizio e perché c’era la trattativa per la cessione della società con Cerberus. A ottobre di nuovo: si è presentato allo stadio con la Roma e abbiamo pensato che fosse giusto dimettersi. Ma di nuovo, per spirito di servizio, consapevoli che la decadenza del CdA porterebbe al fallimento siamo rimasti. Allora dissi una cosa che ribadisco ora: se non ho autonomia decisionale, sono pronto a farmi da parte. Vuole tornare? Annuncia che si ripresenterà il 6 dicembre? Io il futuro non lo conosco e non lo commento ma le conseguenze sono chiare. Perché io per la Sampdoria soffro altro che ridere. Ha avuto un malore dopo il Torino? Io, anche per lo stress, a febbraio sono stato operato di cistifelia».

Sulla stretta di mano a  Ferrero «La mano per educazione non la nego a nessuno. Ma io con lui non c’entro nulla. A proposito: afferma di aver avvertito prima, quando è comparso a Marassi. Io l’ho saputo da una telefonata, quando era già dentro lo stadio».

Sul mercato – «Qualcosa faremo ma abbiamo tanti paletti e non è un segreto. Possiamo comprare sei giocatori? No. Compare a oggi nemmeno uno».

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

45 commenti

  1. Lanna un signore , stessa storia da punti di vista diversi ? Un po’ di sana manipolazione, cmq la storia della poltrona il messaggio era pr Panconi lo stava misurando , Marco difende la posizione e il reparto facendo scudo … Ora vedremo Vidal che ha buone ragioni per fare un arroccò e usare i difensori per nn trovarsi nella posizione sgradevole di scansarsi, perché se lo mette in mezzo pr rientrare se poi fa qualche casino anche lui è associabile, chissà se si fida ? Ho qualche dubbio , quindi può ragionevolmente formarsi una strana alleanza tacita che può tornare utile per il bene della Samp , l incognita vera è l avvocato e i piani che ha ? C è da controllare se si ha l orologio dopo che ti stringe la mano quello lì… Bosco è il più importante di tutti speriamo che possa fare lo spettatore, uno che lavora ci vuole in tutte le aziende…questi sono 5 dei personaggi di questa storia che ha per protagonista lei una novella Lucia che viaggia per gli 80 ,ma che fa palpitare i cuori come appena nata … Tra una lettera d amore e un post di Renzo ,nn quel Renzo dico Parodi , un articolo del giornale cittadino un intervista all esperto di turno dell’ emittente locale, tutti dicono tutto e il contrario di tutto… Io credo in Babbo Natale quindi perché no uno Sceicco a Genova ? Ma resto dell’ idea che alla fine se nn gli si rompe i maroni Edoardo ci mette una pezza conscio d essersi fatto menare per il naso e sciocco mettendoci il faccione, resta che cn quello che hanno speso loro per la Samp anche Totò avrebbe vinto un paio di coppe e fatto la Chempions stabilmente, invece … Ma una volta in tribunale nn mi pare un problema riprenderla, lo è se la deve ricomprare da quello lì… Mi vengono in mente 5/6 modi ma nessuno è veloce come un drone ! Se legge un kamikaze nn s offenda ma siamo nel 2022 e nn nel 1942 , ci sarebbe l avvelenamento al plutonio ma ci vorrebbe un ex KGB nei Fedelissimi , se nn ci fosse il problema dei punti della Patente si poteva investire, certo che se gli Dei dl pallone ci fossero un vaso di geranei da un 5 piano in testa ? Li sarebbe chiaramente archiviato come evento casuale… Certo che se gli andasse di traverso un fagiolino della pasta al pesto e BAAM sarebbe decisamente un episodio karmico … Ma tornando alla realtà basterebbe un avviso di garanzia ,possibile nn abbia fatto qualcosa che si possa sospettare che nn sia legale negl ultimi mesi ? Io nn riesco a nn pensare al fatto che gli hanno trovato una pistola a casa se è vero quello che scrissero l anno scorso, mica siamo in Florida o in Texas in Italia ma come faceva ad avere il permesso ? Perché l avrà avuto ma come l avrà ottenuto ? Da Sampdoriano sapere che quello lì disponeva d un arma da fuoco mi ha turbato molto, diciamola tutta nn è che sembra uno troppo equilibrato, pr me uno così manco cn quelle ad acqua dovrebbe giocare…

  2. Partiamo dal presupposto che chiunque creda a Ferrero a scapito di Lanna è un mentecatto. Detto ciò, compatisco molto Marco. È un grande Sampdoriano e dovrà vedere in posizione privilegiata il fallimento della squadra che ama sin da bambino. Io sto soffrendo come una bestia, ma non dovrò essere io a firmare i documenti per la procedura di fallimento.

    Sulla lettera dello “sceicco” ho studenti con la media del cinque che potrebbero scriverla meglio. Mettiamoci il cuore in pace. Siamo spacciati.

  3. Chi crede a Ferrero non è solo un mentecatto ma anche uno scemo. Il Cda non può dimettersi, anche uno solo è sufficiente a far cadere il castello di 4 carte, in quanto se succedesse le banche ritirerebbero le linee di fido e sarebbe la fine. Per quanto riguarda lo sceicco io mi pongo delle domande. E’ possiibile nell’anno 2022 che non si riesca ad avere informazioni non da personaggi come Di Silvio ma direttamente dal Qatar come l’ambasciata italiana in loco, la famiglia reale o direttamente dal soggetto interessato? Se fosse completamente una bufala lo si scoprirebbe e non se ne parlerebbe più. Se i giornali francesi e di altre nazioni continuano scrivere che lo sceicco sta per comprare la Sampdoria altri investitori non si franno mai avanti. Chi può competere con i fondi infiniti del Qatar?

    • Stamattina Repubblica riporta che, nonostante tutto, esiste un fondo americano che, presumo, sia stato portato da Banca Lazard. Quindi, nonostante tutto, qualche soggetto che voglia sfidare lo sceicco esiste.

      Quanto ad Al-Thani qualcuno ha posto la stessa domanda a Parodi su Facebook. Perché non farsi pagare una trasferta in Qatar, o anche solo fare un investimento, e andare a scoprire qualcosa in loco? O, ancora meglio, telefonare al consolato del Qatar a Milano e chiedere informazioni al riguardo.

  4. La realtà è che nn si può controllare nulla e anche quando navighi in acque tranquille può sempre andar tutto storto in qualunque momento , il calcio nn è un eccezione…. Riduci i rischi se amministri bene se l organizzazione è buona se hai un piano di riserva , ma che qualcosa possa andare storto e che nn hai strumenti per risolvere va sempre tenuto in conto… Per questo bisogna imparare a nn guardare troppo al futuro ne al passato e prender il presente come un opportunità,per tanto nn è finita sin che nn è finita , nn arriveranno rinforzi ? Pazienza la palla è una sola per fortuna puoi sempre competere proprio per quel motivo, quello che nessuno vuol capire che al di là che sono tutti o quasi meglio di te individualmente, sei lì in fondo perché 3/4 squadre sono meglio collettivamente e a quello si può porre rimedio , ma nn è un gratta e vinci che risolve ma rimboccarsi le maniche e imparare a soffrire, le motivazioni per farlo in quei casi fanno la differenza,l amore se lo si dichiara ma poi nn lo si dimostra ? Stesso discorso la professionalità, che alla fine è solo un altra forma , la valenza positiva dell’ orgoglio , gira che ti rigira quando le cose vanno male hai un unità di misura per sapere chi sei e come… La paura è un ostacolo se devi esplorare oltre i tuoi limiti, rassegnazione ed egoismi ancora di più , la tifoseria prova un amore verticale per la squadra è lei a dover sostenerla e nn viceversa in questo momento, se s invertono i ruoli abbiamo ancora da dire tanto per salvarci sul campo e nn solo, ci mancano 2 passaggi per fare un gol e stare 1 mt più vicini alla palla quando si difende , la responsabilità è quella di renderci orgogliosi di loro e per farlo devono solo lavorare per essere la loro miglior versione e nn si parla solo di campo, poi se nn basta per salvarsi pazienza , a volte si vince anche perdendo e viceversa …

  5. Come volevasi dimostrare, la Sampdoria non può nemmeno fare mercato. Non solo non abbiamo soldi, ma rischiamo il blocco perché non possiamo restituire le tasse dilazionate dopo il Covid. Quelle che se Ferrero non si fosse intascato i fondi sbloccati dalla FIGC post-pandemia saremmo riusciti a ripagare.

    Siamo spacciati. Grazie Ferrero. Grazie Garrone. Grazie tifosi che li avete sempre difesi.

  6. È spuntato un fondo americano che sembra intenzionato a comprare la Samp. Il segnale positivo è che stanno lavorando dietro le quinte, senza le pagliacciate e i comunicati infondati del produttore “traduttore” dall’arabo… Speremmu ben e incrociamo le dita perché dicembre è vicino e lì si deciderà il nostro destino…

  7. Sicuramente tutti abbiamo letto dell’incontro a Milano del CDA con banca Lazar e Vidal. Sembra ci siano gruppi interessati si parla di due gruppi Americani che hanno chiesto la massima riservatezza, richiesta ben augurante. Il CDA ha fissato un assemblea con gli azionisti per il 14/12/2022. Perchè? E’ una data prevista di routine o per comunicare novità? Oggi siamo un briciolo più speranzosi.

  8. Ieri non avevo speranze. Oggi ne ho qualcuna. Di Silvio si è mostrato per il cialtrone che è con quella lettera, perciò speriamo negli americani.

    Altra notizia importante: Lanna ha tagliato due teste. Osti e Faggiano sono stati “retrocessi” al mercato in uscita, mentre sarà Baldini il nuovo DS e quindi il responsabile del mercato. Baldini era responsabile della sezione di scouting della Samp, aveva portato giocatori interessanti sia nel 2011-14 (credo che Icardi fosse una sua scoperta) sia in tempi recenti (Segovia, Delle Monache ecc).

    La linea mi sembra chiara e, credo, sia quella scelta dal Genoa lo scorso anno. Retrocessione programmata, scovare giovani che possano crescere e avere chance da qui a due anni in Serie A. Potrebbe non essere una brutta notizia: potrebbe indicare che c’è una programmazione e che quindi il nostro futuro non si fermerà alla fine di questa stagione.

    Non voglio essere ancora troppo ottimista. Il 14 Dicembre avremo solo due possibili conclusioni. O andrà molto bene (cambio di società) o andrà davvero male (ritorno in pianta stabile del re dei ratti di fogna). Non ci sono vie di mezzo, a questo punto. Ma considerato che fino a ieri la sola via sembrava dover fare uno sforzo di sospensione dell’incredulità e credere a quel mitomane che sosteneva di lavorare per uno sceicco, va bene così.

    • Secondo me Vialli di questa storia ne sa quanto noi. Se è incluso in questa cordata e parla, viola il patto di riservatezza. Se non è incluso nella cordata e parla, comunque darebbe credito a Di Silvio. Per me quello davvero ambiguo è Bonetti.

  9. leggo oggi: chiesto l’aumento di capitale alla famiglia Ferrero e Baldini per mercato entrata e osti e faggiano per quello in uscita!.
    ma sono io che vivo fuori dal mondo o siamo proprio fuori dal mondo?!.
    qualcuno mi può aiutare a capire..nell’attesa di altre 2 cordate.. .
    DIGNITÀ Prima di tutto! o sbaglio?

    • La scelta del Cda serve a mettere alle strette Ferrero. Se ricapitalizza deve anche trovare investitori, quindi deve:

      1) far rivalutare la società, probabilmente al ribasso (cosa che agevolerebbe la cessione);

      2) diluire la sue quote (cosa che gli darebbe meno potere sulla Sampdoria, anche dovesse tornare);

      Se però non lo fa si sbugiarda. Il CdA resta al riparo dalle ripercussioni legali.

      Ciò detto, la data cruciale per la storia della Samp, è il 14 dicembre 2022. Non si scappa: quel giorno sarà cessione o fallimento.

  10. Se accadra’ la vendita,avverra a cose fatte, inutile correre dietro ad articoli ,notizie,ansa,tweet ecc…Le trattative e gli interessati fanno nel piu’ riserbo possibile.Come ho gia’ detto ,quando meno te lo aspetti ….e saranno americani .

  11. ” Non confermo e non smentisco,
    qualsiasi cosa dicessi potrebbe essere usata contro di me…”

    Questa, parola più parola meno
    è L’UNICA DICHIARAZIONE pubblica che fece Gianluca Vialli in merito alla trattativa
    che lo vedeva coinvolto per l’acquisizione della SAMPDORIA,
    a margine di una premiazione da parte della Gazzetta dello Sport,
    febbraio 2019 se la memoria non m’inganna…
    E fu una risposta dovuta a precisa domanda,
    non certo data di sua spontanea volontà…
    Ergo, mia personalissima conclusione:
    chi vede nella non smentita di Vialli il segnale che lui sia coinvolto per me sbaglia,
    e specifico che vorrei invece che costoro avessero assolutamente ragione…

    • vialli è una persona seria e purtroppo per lui (e per noi) ha i problemi di salute che conosciamo. Lo vorremmo tutti presidente operativo e plenipotenziario di una società risanata e abbastanza ricapitalizzata da portare in alto i nostri colori. E sappiamo che sarebbe anche la sua aspirazione. Dunque l’unica cosa che può fare è tacere in attesa che si chiarisca definitivamente la situazione. oremus, fratres!!

  12. Baldini è il figlio di Franco Baldini (se non erro il nome) uomo di fiducia di Pallotta ex proprietario della Roma. La mossa potrebbe anche indicare qualcosa in merito alla cordata americana che vuole il massimo riserbo. Pallotta a Roma non ha fatto benissimo ma Roma è Roma. Da noi sarebbe certamente gradito e penso potrebbe fare bene. Attendiamo fiduciosi. Certo che la data del 14/12 vorrà pur dire qualcosa. Oggi ho letto. cambiando discorso, che Stanko ha inserito nei bocciati il capitano ed altri 9…..Penso che sia giusto il grande Fabio dovrebbe essere da subito un importante dirigente e con lui dovrebbero sparire i vari Caputo, Pussetto, Villar, Murru, Ferrari, Sabiri, Leris etc. ma dove escono i soldi per sostituirli. In realtà per sperare nel miracolo servono 1 difensore forte che inizi l’azione e diriga la difesa, spero con Murillo e Colley, un laterale ambidestro, due centrocampisti veloci possibilmete strutturati e due attacanti….poi arriva Babbo Natale e ce li compra.

  13. Una parte di me vuole credere che le voci circolate siano una spia di un’imminente cambio di proprietà. Se vuoi cambiare dieci giocatori, di cui almeno quattro titolari (Ferrari, Colley, Sabiri e Caputo) devi avere soldi e contatti per convincerli a venire in una squadra che, al momento, è la principale candidata a essere la retrocessa in ventesima posizione. Su Fabio penso sia ingiusto. Parliamo del Capitano, uno come lui dovrebbe rimanere a prescindere. Quindi, a meno che non abbia deciso al pari di Ribery di ritirarsi, mai e poi mai gli indicherei la porta.

    Quanto alla possibilità di Pallotta era già circolata in estete, a giugno. Ricordo che chiesi qualcosa a Luca Podestà ai margini della presentazione del libro Wembley ’92, ma lui non si sbottonò. A Roma ha fallito, anche perché la Roma ha la sindrome della grande incompiuta. In Europa, prima di Mourinho, non vinceva da sessant’anni, e le sue comparse tra le grandi del calcio italiano l’hanno quasi sempre relegata a eterna seconda. Far bene a Roma è difficile.

    Se Pallotta investisse nella Samp quanto ha investito nella Roma di certo ci divertiremmo. Ma è bene frenare gli entusiasmi. Al momento mi interessa avere una nuova società prima del 16 dicembre, data in cui dovremmo versare 31 milioni di euro (gli stessi che il re dei ratti di fogna si era intascato agli aiuti per il Covid) o subire il blocco del mercato.

    A quel punto Stankovic se li sogna dieci giocatori.

    • Non penso che Stanko pensi veramente a dieci giocatori ma come dici tu due centrali una punta e aggiungerei due centrocampisiti. Certo sarà molto difficile leggo però che la Fiorentina ci darebbe Maleh e Zurkovic nela pacchetto Sabiri e sarebbe già buono poi in difesa l’allenatore ha chiesto Dragovic e ne mancherebbe ancora uno se va via Colley. Il problema più grosso è l’attaccante e deve essere uno Ok altrimenti di mediocri per qulità, infortuni o età ne abbiamo già molti. Concludo penso che la richiesta del CDA al re dei ratti di fogna sia pretestuosa fatta per far accettare al signor Vidal, l’uomo al soldo del re dei ratti di fogna, un offerta di massimo 33 mulioni e non di 40!!!!

    • Ne ha bocciati dieci, quindi immagino che siano quelli i giocatori che vuole, a meno che non progetti promozioni di giocatori della primavera.

      Francesco Caputo, Omar Colley, Andrea Conti, Alex Ferrari, Nicola Murru, Fabio Quagliarella, Abdelhamid Sabiri, Simone Trimboli, Valerio Verre e Ronaldo Vieira sono quelli scartati.

      La rosa, quindi, resterebbe questa:

      Portieri: Audero, Contini, Ravaglia.

      Difensori: Augello, Amione, Bereszynski, Murillo.

      Centrocampisti: Djuricic, Yepes, Leris, Villar, Winks.

      Attaccanti: De Luca, Gabbiadini, Pussetto.

      Premesso che il fatto che gente come Leris, Villar e Winks nella lista dei promossi appare molto molto sospetta, qua sarebbe una strage.

      Chiaramente la Samp ha mostrato carenze e lacune in tutti i reparti. Ora come ora ci sarebbe almeno bisogno di capire quale modulo voglia fare Stankovic. Un 3412 o un 3421 secondo me sarebbe l’opzione migliore, perché andrebbe a coprire di più e sfrutterebbe meglio Augello e Beres, mettendoli come tornanti e togliendo loro compiti di copertura.

      3-4-2-1

      Audero

      Murillo – X – Amione

      Bereszynski – Rincon – X – Augello

      Djuricic – X

      Gabbiadini

      3-4-1-2

      Audero

      Murillo – X – Amione

      Bereszynski – Rincon – X – Augello

      Djuricic

      Gabbiadini – X

      Premesso che siamo sempre nel campo delle ipotesi, e quindi della fuffa, sposterei Villar in avanti per togliere anche a lui compiti di copertura. Se mi perde una palla sulla trequarti avversaria possiamo metterci una pezza, se la perde sulla nostra il Colombo di turno va in porta. Se fosse per me, ovviamente, sia lui che Winks sarebbero già al Massoero. Ma non so se sia Stankovic o se sia la società, sull’inglese pare vogliano insistere. Mah.

      Comunque tu la voglia vedere servono minimo minimo quattro cose. Due centrali di difesa, un centrocampista che imposti, una prima punta. A far le cose bene, aggiungo anche un trequartista che metta in panchina quel cesso di Villar, un tornante che faccia entrambe le fasce e un mediano che si alterni a Rincon. Totale: sette giocatori.

      Maleh e Zurkowski sarebbero utili alla causa, ma hanno obiettivamente giocato poco e nulla e non credo entrerebbero in condizione a breve. Entrambi sono delle mezzali, che in questo contesto però potrebbero essere impiegati alle spalle della punta, accanto a Djuricic o come alternativa.

      • Ora è verosimile ma Berezinsky e Augello sono stati la causa principale per cui GP nn ha trovato la quadra , nn sono dei 5ti neanche pr mia nonna che di calcio capisce un cifra pari alle 1000 partite viste nella vita,purtroppo nn c è più se no ve lo scriverebbe di pugno, se siete passati cn un elicottero sopra Pegli l anno dello scudetto l avreste vista arrampicata sull abbaino a piazzare una bandiera blucerchiata e legarla all antenna cn il gomitolo di lana … Cn loro come terzini in contemporanea siamo del gatto , nessuno dei due è un difensore d elitè e cmq tra i due Berezinsky nl complesso è un calciatore migliore anche se Augello nella fase offensiva è nettamente + forte, questo significa che difensivamente è letteralmente un telepass cn il risultato di far fare bruttissime figure anche ai compagni di reparto, dubito fortemente che Stankovic lo veda per + di 20 minuti , Bere ha dalla sua che è un calciatore di carattere uno che combatte tra i due a mio avviso si fa preferire da un tecnico… L altro calciatore su cui ho dei dubbi è Villar tra lui e Yepes in questo terzo di stagione sembra + pronto il secondo anche se ha meno esperienza anche se anche il primo lo vedi che ha potenziale c è da dire che Yepes è uno schermo Villar anche no e lo si sapeva da prima, nn fanno un favore al ragazzo che è a disagio e su tanti minuti uno o due errori di superficialità te li lascia sul campo,stesso discorso di Vieirà che però da parte sua ha il discorso d esser atleticamente una bestia e avere talento difensivo d elitè, li il problema è solo di personalità dato che potenzialmente è l asset in rosa di maggior prospettiva …I difensori centrali hanno tutti pro e contro l unico che è futuribile è Amione per l età e la disponibilità , certo due integri fisicamente sarebbe già un passo avanti , in attacco l unico in salute è Caputo ma quest’anno nn fa gol manco cn le mani , Manolo lo devi aspettare ma DeLuca anche lui quando rientra è un incognita dopo uno stop 4/5 mesi e da esordiente in serie A ? Fabio che aiuto può dare ? il solo Diurjcic come creator nn è poco ? Quest’anno dopo un triennio abbiamo una primavera che nn ha ragazzi pronti sulla carta , ora a me Montevago ha stupito positivamente pr il contributo e forse mi sbagliavo nl darlo pr nn pronto ma nn lo vedo sviluppato pr la categoria, probabilmente in un altro contesto avrebbe fatto una figura migliore, ma vedo agonismo carattere ma pochi strumenti tecnici e tattici al servizio del suo gioco … Anche se lo preferisco a LaGumina e Torregrossa sommati , l ultima riga la spendo su Verre che è una scommessa a zero dato che l abbiamo già e dove lo metti gioca e se fosse lui il regista ? è l unico che nn hai provato tra i centrocampisti in quel ruolo …

  14. purtroppo è vero… gira che rigira”tutte le strade portano a Roma” e ai romani… .
    siamo romadipendenti? Mah!
    da quando è stato fissato l’incontro del 26 sotto la sud improvvisamente nuove cordate e ottimismo, speriamo bene Sion essere traditi per l’ennesima volta…

    • La fonte è Parodi. Anzi, per citare i Cialtroni “Parocky”. E Vidal ha già ribadito questa mattina che finché non ci sono i soldi…

  15. Allora mi rifiuto di credere che Stanko abbia dato al secolo la lista dei dieci “cattivi” sarebbe folle e lui non so se è o sarà un grande allenatore ma sicuramente è stato un top player e quindi queste puttanate non le fa.
    Certo è che qualcuno ha dato quella lista e penso che l’aver messo agli angoli i due DS un motivo ci sarà. Comunque è impensabile se non impossibile liberarsi di dieci giocatori e poi di sostituirli. certamente alcuni andranno via e personalmento provo ad indovinare qualche nome: Colley ha mercato e probabilmente nessuno ha dimenticato l’ammonizione che gli ha impedito di giocare con il Lecce. Sabiri e non dico altro. Caputo e sarebbe l’ora oltretutto qualcuno lo cerca e concludo con rammarico con il capitano che occupa una casella in attacco e a giorni ha ben 41 anni. Mi auguro che lo inseriscano subito in organico dirigenziale come fecero in passato con il nostro Palombo. Rimodulo quindi la rosa.
    Portieri Ok
    Difesa a tre Murillo, Dragovic ?, Amione – Riserve Ferrari (purtroppo) e un giovane che dovrà trovare Baldini a costo zero (prestito con diritto)
    Centrocampo: Rincon, Villar (purtroppo) Winks (speriamo) Zirkowsky (probabile) Vieirà, Yepes laut e magari X(vedi Baldini)
    Esterni: Beres, Augello, Leris, Pussetto, forse Murru
    Trequartista: Dijuricic riserva Verre
    Attacco: Gabbia, De Luca. Montevago e l’acquisto più importante e più difficile da non sbagliare assolutamente.
    Penso di esserci vicino anche se mi auguro ne arrivino di più e potra succedere solo con la cessione della società a breve ed allora tutto quello che abbiamo detto non vale.

    • Direi che così è + che ragionevole anche sè Berezinsky e Augello se ha fatto 10 nomi sono tutti e due tra quelli e probabilmente anche gl’altri 2 terzini Murru e Conti l’ultimo pr una questione fisica essendo l unico a saper interpretare i due ruoli e pr giunta su entrambe le fasce, purtroppo è + un ex giocatore attualmente che uno a cui affidarsi… Se ricorri alla difesa a 5 è perchè pensi d esser scarso scarso difensivamente , nl nostro caso è stato fatto per aiutare i terzini e la mediana … I centrali hanno fatto brutte figure certo ma diciamolo erano abbandonati a loro stessi , nn che siano andati bene ma di certo i due telepass sugli esterni e un birillo a schermarli nn li ha aiutati…cn questo Ferrari e Colley tecnicamente sono un problema grosso nel ripulire le palle riconquistabili, i nostri avversari +dl 50% delle volte hanno 2 chance offensive, pr la nostra incapacità di riconquistare palla e mantenere il possesso , come detto + di una volta su due gle la restituiamo immediatamente o in fallo laterale o peggio servendogli una palla comoda senza nemmeno interrompere il gioco…Che nn è gravissimo cn le squadre di categoria superiore dov è fisiologico ma determinante cn quelle cn cui te la puoi giocare, concedi uno sproposito d azioni offensive a chiunque , basta vedere quanti attacchi ha fatto cn noi la Cremonese … Se come spero hanno analizzato le gare in modo un po’profondo ora sanno dove raspare pr guadagnare quei metri che ci servono pr difendere meglio in meno occasioni , parliamo di sistemi nn + di difesa individuale , che però è chiaro resta determinante ma se concedi 60 possessi invece che 75 tanto ne guadagni 15 tu , poi se quei possessi diciamo 25/30 fisiologici che lasciavi a 30/35 mt della tua porta li fai arretrare a 50 , riduci ulteriormente i pericoli dato che il tuo avversario quei 15/20 mt in + li deve conquistare da solo e nn gle li regali… Bisogna ricordare che generalmente i gol arrivano da un assist o un tiro negl ultimi 10 mt di campo , che di solito si fà un gol tra i 10/15 possessi a gara negl ultimi 30 mt… quello che succede nel resto dl campo è importante ma nn rilevante alla finalizzazione , la percentuale di passaggi completati è il dato + rilevante nella tua fase di possesso palla per entrambe le fasi di gioco , sistemando anche solo questi aspetti diventi + funzionale pr ottenere dei risultati …

  16. domani arrivano i primi 20 milioni da al thani e a breve arriva la conferma che anche Pallotta vuole la Samp: il problema sarà chi scegliere e come tra i diversi pretendenti!..dal nulla al troppo o..è solo fumo negli occhi?!
    Il mio sogno proibito sarebbe avere una proprietà scandinava! o perché no..giapponese!.
    intanto leggo le esternazioni del viperetta tra critiche ai tifosi che devono lavorare e affermazioni sul fatto che piace alle donne…ne sentivo la mancanza.

  17. Crederò allo sceicco solo quando sborserà abbastanza soldi da prenderci un top player. Fino ad allora considererò Di Silvio proprietario. Tra i due mi sembra più serio e affidabile Pallotta. Se fa schifo alle merde romaniste, va bene per noi.

  18. Ma anche oggi il bonifico arriva domani?
    Martedì mattina un noto personaggio
    che non di rado vediamo nel salotto di una tv locale
    mi aveva confidato di aver parlato da poco con Vidal
    che gli aveva confermato quanto scritto dall’ineffabile e riportato anche dal Secolo,
    riassumendo il commercialista mestrino fa le sue confidenze a RP e al Decimonono
    con quest’ultimo che ci va più cauto,
    mentre l’ineffabile perde la testa e dà continuità al suo romanzo iniziato ormai oltre due anni fa,
    il problema è che 48 ore fa ci sono mezzo cascato anch’io…

  19. Ragazzi, dobbiamo farci una ragione a non dare troppo rilievo a notizie sui media che consumiamo. Non mi pare che ci siano persone che sanno e parlano…

    Se ci voleva ulteriore conferma che DiSilvio e compagnia fossero dei bravissimi protagonisti d`un circo itinerante…
    Immaginate una familia così potente e ricca si affidi alla Toro Capital per auistare…una azienda che inanella, chiamiaoli insucessi a ripetizione….Fortitudo Bologna, Torino, Salernitana e come pare anche il Casale in SerieD…

  20. Tra le notizie infondate alle quali ormai ho smesso di credere e le partite del mondiale che mi gusto con grande piacere, vorrei dare un suggerimento alla nostra scarsissima dirigenza……… e magari prendere qualche nazionale Iraniano, no?? Dico questo perché in loro ho visto tutto quello che manca ai nostri giocatori. Grinta, convinzione e mai arrendersi!!! Non dovrebbe costare molto noleggiarne qualcuno per 6 mesi. Al più si potrebbe organizzare una colletta.

  21. anche valencia dell’ecuador e buchanan e davids del canada – tutta gente che da del tu alla sfera, corre a perdifiato e lotta fino al 95′

  22. Messaggio rivolto a chi denigra e disprezza Sabiri…….guardatevi come ha uccellato oggi il miglior portiere del mondo facendo vincere il Marocco contro il Belgio…..
    Se nella Sampdoria non ha reso ultimamente al pari della sua classe, non vuol certo dire che è scarso. Col gol di oggi è cresciuto certamente di prezzo nel caso decidessero di venderlo. Diciamo che è diventato “un’ altro Damsgaard” Inutile dire che io lo terrei perché, come lo sono stati Candreva e Thorsby e come poteva esserlo Bonazzoli, è uno dei pochissimi nostri giocatori che ti può fare vincere la partita con una giocata.

    • Io lo denigro e lo disprezzo perché a lui della Sampdoria non frega niente. Ha tirato indietro la gamba da mesi ed è uno dei motivi per cui in attacco siamo passati dall’essere sfortunati all’essere nulli.

    • Allora prendiamo gli iraniani, e un paio di marocchini, e teniamoci sabiri eleggendolo a leader della squadra e facendogli un contratto a incentivo come faceva – secoli fa- boniperti coi suoi giocatori. Il grande (uomo e giocatore!)Bettega mi ha raccontato che loro guadagnavano meno degli altri di stipendio ma molto di più coi premi-partita. Secoli fa, appunto…quando chi batteva la fiacca finiva in panca al minimo dello stipendio. Un calcio in bianco e nero, ma che bello!

  23. Un passo in più per mandarlo via. Mi auguro che abbia anche estimatori all’estero e possa fruttare alla Samp un po’ di ossigeno.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com