LA SAMP CONFERMA D’AVERSA: “ORA TRASFORMATI IN RANIERI IN 2 SETTIMANE”

24

“Il nostro tecnico è D’Aversa!” Le parole, che sorprendono molti tifosi, sono state pronunciate prima da Ferrero, fresco di ritorno da Dubai (dove si dice abbia partecipato ad un’altra pacchianata televisiva) poi da Daniele Faggiano, direttore sportivo della Sampdoria.
Fiducia, dunque, all’attuale tecnico, forse condizionata anche dal fatto che non si trova in tempi brevi un sostituto.
L’opzione Iachini, caldeggiata da numerosi doriani, non sarebbe stata quasi mai presa in considerazione dalla nostra dirigenza per il profilo del Mister non giudicato all’altezza.
Mentre Giampaolo, se è è vera la storia che si tratta su un ingaggio da 1,5 milioni di euro per più anni, sarebbe una zavorra notevole per le casse societarie.

Su altri nomi fatti come Pirlo e Gattuso, stendiamo un velo pietoso. All’eventuale proposta dell’attuale Samp avranno risposto con una grassa risata.

Insomma la situazione resta in altissimo mare.
Non è da escludere lo scenario surreale nel quale i vertici della Sampdoria si siano rivolti con toni perentori a D’Aversa, l’uomo che vanta una striscia in A di 3 vittorie in 34 partite:  “Dimentica i tuoi schemi, studiati Ranieri e trasformati in lui in due settimane! .
Fra due settimane infatti ci attende una nuova partita decisiva con la Salernitana.
In Campania bisognerà vincere, ma forse al duo Ferrero-Faggiano può andar bene anche un pareggio. Chi lo sa? Lo stato attuale della Samp è talmente deprimente e con l’acqua alla gola che c’è da aspettarsi di tutto.
Intanto si continua con D’Aversa, al momento le casse doriane sono salve.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

24 commenti

  1. MA PORCO DI QUEL … cosa volete che si trasformi la zucca in un calesse dorato qui non siamo in alto mare ma in fondo alla fossa delle marianne , questo essere immondo gli unici soldi che vuol spendere son a fine per se stesso non di certo per un allenatore , veramente una presa per il culo mai vista nella storia del calcio italiano ,lassù nel alto albaro si devono solo vergognare ad aver dato un pezzo di Genova ad un miserabile simile complimenti a loro e a
    chi a leccato il culo a questo verme da anni anche quando le cose non andavano così male vergognatevi anche voi !

  2. ma un altro giretto nell’ alto albaro o nel basso piemonte quei geni che intanto allo stadio non entrano non potrebbero farlo? personalmente ho 56 anni e ho gia’ dato, anche come permanenza in celle di sicurezza della questura ma se si devono muovere solo i vecchi come boso mentre…le stelle stanno a guardare….ne prendo atto…sappiano pero’ che la lotta coi bibini per la colorazione della scalinata di via montaldo o le vecchie biglietterie dello stadio non interessa a nessuno, andrebbero combattute altre guerre non queste stronzate puramente autoreferenziali

  3. Be’ vedere la scalinata rossoblu non e’ bello anzi speriamo torni al suo colore originario,comunque l’ho gia’ detto e’ adesso che si deve essere piu’ doriani di prima , facile esserlo con Mantovani .Purtroppo lo si sapeva che prima o poi arrivava il punto di non ritorno fin dal giorno della presentazione di quell’essere.Vedrai Solodoria che gli Ultras rientreranno presto ed un pensierino ai tirchi petrolieri ce lo farei anch’io.

  4. Sappiamo bene quanto Ferrero sia miscio, quindi alla fine non c’è da sorprendersi. Mi domando tuttavia cosa accadrà nel caso si dovesse perdere anche a Salerno.

    In tutto questo appare palese una cosa: Ferrero è alla canna del gas. I soldi sono finiti, lui ha spremuto la Sampdoria di tutto il sangue, lasciando solo il pus. Diventa quindi logica una domanda: possibile che con un presidente così privo di soldi, con una società che ormai ha esaurito pure gli spiccioli nascosti nel barattolo del caffé, non esista un acquirente serio per i nostri colori? Possibile che esista tutta questa cieca indiferrenza verso la Sampdoria?

    Mi addolora crederlo. Mi addolora perché allora è la conferma di quello che mi hanno sempre detto quegli altri, quelli che ho sempre sbeffeggiato. Per il calcio nazionale ed europeo, non contiamo un belino.

    E al momento ho ben poco da essere Furente. Non riesco manco più ad avere un proverbiale “scciupón de fótta” tanto è triste la nostra situazione. Mi viene solo da piangere.

    Posso solo augurarmi che D’Aversa compia il miracolo e torni indietro di otto partite. E che Ferrero riceva indietro tutto il male che ci ha fatto, in una maniera o nell’altra.

    • F nn tutto il mal vien pr nuocere, che D’Aversa sia stato messo sulla graticola dopo la gara cn l Udinese, c è chi lo da pr certo e che l invito a Milano nn fosse amichevole anche , i motivi però nn li sà nessuno o chi li sa tace ,certo nn era la classifica in quel momento dato che i punti erano in linea cn il calendario ostico … Tutti abbiamo notato il cambio d atteggiamento in campo della squadra la perdità di mentalità offensiva sin dalla gara dopo cn il Cagliari ,si parlava già d ultima spiaggia cn lo Spezia e di squadra che aveva scaricato l allenatore ( forse un po’troppo presto ogettivamente a mente fredda), cl Toro abbiamo toccato il fondo gara mal preparata giocata peggio e come ciliegina sulla torta D’Aversa in conferenza stampa nervosissimo scarica Silva e Askilsen il primo cn più tatto dl secondo, ma a volte e meglio chiedere scusa che trovare delle scuse, pessima forma di comunicazione la sua nell occasione al di la delle ragioni , però a quel punto e chiaro a tutti che c è disagio e un ambiente tossico ( un giornalista genovese fa un editoriale tuttivs tutti ), poi ritiro si e ritiro no, alla fine fanno il mini ritiro e cl Bologna troviamo Askilsen titolare cn capello a zero, io penso che il ragazzo abbia dato una risposta di grande maturità,prestazione cn luci e ombre ma è un 2001 ,ho visto una squadra dove Candreva si è un po’defilato ma nn ho visto compagni prendersi quello spazio in conpenso da quando nn gioca Fabio i portieri avversari si possono fare un pisolino quando hanno palla dato che nn ci va nessuno a pressarli e quindi di palloni contesi a metà campo ce ne sono molti di meno ,dietro al contrario noi di palle da recuperare comode ai nostri avversari ne concediamo sempre ,cn difensori e centrocampisti al di là che si rinvii lungo il 100% dei palloni,perchè siamo poco efficenti anche in quello in certe situazioni…Ma come dicevo nn tutto il male vien pr nuocere, Hoist ho letto ha rifiutato di cedere i propri crediti ad un offerta concreta (Preziosi) ,poco dopo è stato allontanato Osti … Quando c è fumo da qualche parte c è anche un fuocherello

  5. Questa è la fase più peggia di management durante la fase Ferrero. Stare attaccati ad un tecnico, che non ha alcun standing, nessuna concreta idea di gioco. L‘ avaria del romano stavolta ci costerà cara. Avevamo sempre la fortuna di una dirigenza sobria e diligente. Con Faggiano è saltato tutto. Che storia di merda

  6. Ciao Furente hai ragione su tutto o quasi e ti scrivo il perché: mi piace da impazzire la tua auto ma non è in vendita e qualora fosse chiedi quattro volte il suo valore reale ecco perché chi conosce il personaggio non insiste neanche più ma aspetta il cadavere del suo nemico confidando che qualcosa si sblocchi nei vari concordati. Parlare con lui è tempo perso e rischiamo anche noi di ripeterci. Come hai detto tu non ci sono soldi per sostituire d’Aversa quindi non ci resta che attendere e nel mentre la squadra continuerà la parabola discendente verso una serie che non dovrebbe competetci ma…

  7. Personalmente voglio sforzarmi di vedere, o meglio intravvedere qualcosa di buono in questa decisione all’apparenza strampalata…
    Questa è una crisi improvvisa e di conseguenza impensabile fino a meno di 20 giorni fa, di conseguenza la dirigenza (???) era e probabilmente è ancora totalmente impreparata ad affrontarla, non ha minimamente elaborato un piano B ( anzi, meglio dire un piano…alternativo…) a D’Aversa…
    Forse, e sottolineo forse, agire adesso d’impulso potrebbe essere controproducente…
    E’ come se la mia auto d’improvviso avesse dei problemi, che faccio?
    Provo a ripararla per vedere se torna ad andare come prima?
    Oppure la cambio?
    E con cosa la cambio?
    Con una usata, con una nuova…e se nuova, di che marca?
    Insomma, prima di cambiare mister senza averci ragionato un pò sopra potrebbe non essere una cattiva idea quella di riflettere, di ponderare per bene l’eventuale scelta che non dovrà assolutamente essere fallita!

  8. Per cambiare con Tufano e Palombo, allora mi tengo D’Aversa, perchè la realtà è questa, non abbiamo i soldi per avere a libro paga 2 allenatori!
    Speriamo che D’Aversa cominci a giocare palla a terra, basta cross che tanto non abbiamo l’ariete…e peggio ancora basta lanci lunghi e pedalare per il povero Thorsby che così facendo però lascia solo il centrocampista di turno per darci di testa.
    Mi aspetto da D’Aversa rivoluzione vera, anche solo a scopo dimostrativo per il gruppo; Ranieri nei momenti di crisi, è stato capace di mettere i big in panca e far giocare una squadra meno tecnica ma più vogliosa, La Gumina titolare, ed ebbe ragione. Qua c’è troppa gente che sente il posto assicurato, specie in difesa!

    • d’aversa, oltre che incapace di rivoluzionare il suo gioco (si fa per dire) è anche giustamente scazzato. Sa che lo confermano solo perché non possono permettersi di sostituirlo, quindi ha la stessa motivazione di un manager esautorato, privato del budget ,dell’ufficio, della macchina e della segretaria nella speranza che si dimetta – che invece resiste per farsi licenziare con la buonuscita.
      Sai quanto gliene frega di riabilitarsi agli occhi di una dirigenza che non crede – anzi non ha mai creduto – in lui e l’ha preso solo perché costava “poco”! Certo che qualche colpa ce l’ha anche la vecchia dirigenza tecnica. è vero che c’era l’ordine di vendere, ma per esempio Caprari sta facendo faville nel VR mentre da noi non giocava neanche le amichevoli. Persino la Gumina (in B).
      Non dimentichiamoci dove saremmo potuti arrivare tenendo 4 giocatori che hanno illuminato il nostro recente passato: skriiar, torreira, fernades e zapata.

  9. D‘Aversa era un soldato più che ubbidiente. Ferrero, da buon populista che è, voleva un gioco da far vedere e lo chiedeva ad uno, che di gioco offensivo e spettacolare non ne sapeva niente ma era contento , questo era il criterio più importante, con meno della metà dell‘ ingaggio di Ranieri. Questa crisi non avrà esito positivo con D‘Aversa sulla panchina. Il duo infernale non ammetterà naturalmente gli errori evidenti di management e andrà avanti con D‘Aversa fine alla più netta evidenza cioè l‘ ultimo posto

  10. Tutti commenti, purtroppo veritieri, ma per sostituire D’ Aversa e per me, va sostituito per provare a dare una scossa all’ambiente, ci vogliono investimenti. Ogni eventuale allenatore, anche il più scarso ma da serie A, chiederà almeno due/tre rinforzi e non si vorrà giocare la faccia sugli errori di altri. Inoltre se salva la squadra vuole almeno una riconferma per l’anno a venire ed un premio salvezza. Con queste premesse facciamo degli esempi:
    Giampaolo, inviso a molti tifosi, guadagna 1500 all’anno e chiede tre anni di contratto e a quanto sembra vuole Osti come collaboratore societario, inoltre vuole giocatori idonei al suo gioco e quindi almeno un difensore, un centrocampista veloce di sinistra e una punta alla Defrel.
    Iachini, forse lui per tornare accetterebbe poco ma, poco non significa niente. Ricordate volle Eder Citadin Martin ad esempio, Foggia, Pellè e qualqun altro.
    Non vado oltre ma le due operazioni portano entrambe un esborso notevole. La prima è adirittura irrealizzabile, la seconda molto onerosa.
    Se poi speriamo di no, si dovesse retrocedere il valore dell Samp scenderebbe sotto i trenta milioni e il nano rimpiagerebbe di non aver ceduto ma, finchè si dà uno stipendio di 1400 l’anno pensate che molli? Voi dareste via un prodotto che ti frutta quell’importo annuale?

    • Ti correggo solo su una cosa, Silver: Foggia era arrivato già a Settembre. Iachini, oltre a Eder e Pellé, chiese anche Juan Antonio (attualmente fa il cantante) e Renan. Quest’ultimo credo che sia uno di quelli che incise di più sulla qualificazione ai Play-Off e alla conseguente promozione.

    • PassavoPerCaso -

      Se retrocediamo arriva il paracadute (25 milioni se ricordo bene) e stipendi piu’ bassi (monte stipendi facilmente diviso per 5).

      E secondo me proprio perche’ il valore e’ piu’ basso non vendera’… Il rischio in caso di retrocessione e’ proprio di vederlo attaccato per molto tempo. Uno a pensar male potrebbe anche supporre che la retrocessione non gli dispiacerebbe poi tanto.
      La cosa migliore sarebbe che le cose vadano bene alla Samp e male a lui.

    • Mi trovo a concordare con PPC. Se vogliamo che la Sampdoria cambi società dobbiamo sperare di non retrocere.

      In primo luogo a Ferrero non interessa la avere una squadra di B. Il prestigio e i contatti che gli dà avere una squadra di A, anche da parte di potenziali acquirenti, è completamente diverso.

      In secondo luogo, è più facile trovare un compratore serio che voglia investire su una squadra di A, con un prestigio e delle possibilità di crescita più immediate.

      • è evidente che gli converrebbe restare in serie A. Il problema (per lui) è che ha l’acqua alla gola e deve vendere al più presto per non fallire.
        Nonostante la blindatura del trust, in assenza di concordato (sempre più improbabile) i creditori aggredirebbero anche l’asset sampdoria. Il problema (per noi) è che dopo la squallida pagliacciata che ha rovinato il sogno di vialli presidente, nessuno vuole più trattare con MF e i potenziali acquirenti aspettano -giustamente – che si impicchi alla sua stessa corda.
        Adesso il tempo lavora contro ferrero. Fonti molto attendibile mi assicurano che almeno un compratore serio c’è -ma per ora non si muove. Visti i precedenti, chi glielo fa fare?

  11. Per quanto con toni e prospettive diverse dalle mie, credo che Jarod abbia colto il punto. La tifoseria non sta facendo abbastanza.

    Premesso che non entro nel merito delle motivazioni che stanno portando gli Ultras in questo momento così delicato a disertare lo stadio. Parlate con uno che non apprezza il Green Pass perché vorrebbe l’obbligo vaccinale (quando un negazionista convinto ti attacca il Covid diventi radicale e, aggiungo facendo autocritica, pure un po’ stronzo).

    Ma dovremmo creare un clima di tensione attorno a Ferrero che lo invogli ad andarsene. Io sono convinto che una delle motivazioni che lo abbiano reso così tetragono nel non vendere due anni fa sia stata la diffidenza di una nutrita parte della tifoseria verso gli acquirenti. Vi sembrerà strano, ma questa gente legge i social e va a leggersi cosa dice la gente. Tasta il polso dell’opinione pubblica o, quantomeno, ha gente pagata che lo fa.

    Questo passerebbe anche dal portare dalla nostra parte figure influenti. Faccio un solo nome: Roberto Mancini. Ok, è il CT della Nazionale Italiana e non è suo compito esporsi su certe cose. Ma come figura storica dei nostri colori penso sia una delle voci più influenti della sampdorianità. E che il momento attuale meriti una deroga alla norma.

    La Samp è a rischio. Non solo di retrocessione, e credo che questo sia ormai palese a tutti. Perciò il popolo blucerchiato deve muoversi, far capire quale sia la situazione. Far capire che adesso dobbiamo intervenire. Sia chiaro questo. Io odio tutto di Massimo Ferrero. Ma parlare di gambizzarlo o linciarlo non giova alla nostra causa. La nostra responsabilità è protestare, anche con forza contro di lui, ma dobbiamo cercare di non cadere nella violenza. Un simile soggetto di mette un attimo a passare per la vittima della situazione, e nessuno di noi può permettere che ciò accada.

    Ne va della nostra storia.

  12. Scusate ma francamente a me sembra che ci sia mistificazione e disinformazione , tanto il fatto che ci sia solo un giornale cittadino ad aver notizie di prima mano, sono gl unici cn cui parlano ed è sospetto, quanto il residente se nn di più (anche perchè certificano come attendibili opinioni che sono solo tali )… D’AVersa allenatore scarssissimo ? Faggiano artefice della retrocessione dl Parma cn D’Aversa ? Oggi responsabili d una Samp terz ultima ? Stessa squadra dell anno scorso ? Poi leggi le pagelle dei giocatori dopo le gare e ti chiedi questi da chi si fanno raccontare le partite ? Presumo che bisogna attenersi ai fatti e sono che D’Aversa che sta sul belino a tutti in questo momento, ma ci ha rimesso dei soldi pr venire ad allenarci , cl Parma 2 promozioni consecutive e 2 salvezze più che tranquille cn squadre cn rose inferiori a questa ,dove ha rigenerato calciatori che venivano da Cina e Arabia Saudita e lanciato giovani di prospettiva cn coraggio ( ha anche una retrocessione ma da subentrante ,cn una squadra costruita pr un altro Liverani e da separati in casa come Gervinho)…Faggiano quando è stato costruito il Parma retrocesso era già a Genova un po’come dire che se giochiamo male oggi è colpa di Ranieri, nn ha fatto un mercato ques’estate soddisfacente ? credo sia entrato in carica dopo il Mister se nn ricordo male quindi parecchio tardi pr giunta condivideva cn Osti( sia sempre santificato ) il ruolo d ambasciatore visto che il residente ,probabilmente sotto effetto di stupefacenti era la versione romanesca di King Kong ogni qual volta sentiva profumo di euri … I fatti dicono che il mercato in uscita è stato fatto all insegna dei primi guadagnati sono quelli risparmiati , in entrata prestiti gratuiti fatta eccezione pr Caputo che però è stato il Sassuolo ad offrirci e la formula dichiarata dell accordo è farlocca quanto il residente … La squadra nn è quella dell anno scorso, più o meno il valore è invariato , ma nl calcio conta nn l espressione dl valore della storia dei calciatori ma il loro contributo nl presente , il rendimento quest’anno fatta eccezione pr un paio è molto ondivago all interno persino della singola gara s aggiunge un po’di mala sorte e il deragliamento dl Mister nl post Udinese ( la trasformazione della squadra dopo la gara cn i Friulani è un fatto ,siamo passati dagl errori individuali che determinavano episodi negativi a partite pessime )… Io sono tifoso quindi mi rendo conto di nn esser sempre neutro nei giudizi ,spesso troppo critico cn i calciatori che più mi piacciono e troppo poco cn gl altri pr una questione di mie aspettative,pretendo da chi credo possa dare di più e m accontento, pr quelli da cui nn m aspetto niente di più che dell impegno… Lo dico chiaro io D’Aversa penso sia un buon allenatore ma il credito che aveva cn me l ha perso nella gara cl Toro, ne capisco le ragioni ma o trovato pessima la comunicazione e quando si chiede a delle persone di darti il 110% sapere come fare ad ottenerlo nn è periferico ma centrale,il suo modo è ovviamente sbagliato se no cl Bologna che è una buona squadra ma soft come lo zucchero filato avresti visto una gara cn ben altro furore agonistico…Se penso meriti di venir esonerato ? nn lo penso ma se la domanda fosse alla Samp può far bene cambiar allenatore ? penso di si a patto che questo venga pr finire solo questa stagione e di conseguenza possa mandare a quel paese la proprietà tutti i giorni in conferenza stampa …A noi serve una leadership onesta da seguire che ricompatti squadra e ambiente e come si fà ad avere questo ,quando l ambiente rifiuta qualunque leadership investita dalla proprietà cn ragione pr altro ? Iachini nl nostro immaginario è questo, un uomo onesto ed è il motivo pr cui ha il nostro gradimento quasi pr la totalità , nn è l aspetto tecnico è l uomo ad avere il gradimento… Sostituire D’Aversa pr un altro uomo della proprietà o visto come tale a mio avviso nn darà nessun tipo di beneficio, la squadra nn vive su Marte pensare che l ambiente negativo nn incida anche su di lei è superficiale …Pr vedere di nuovo una squadra che performa sopra le aspettative, temo bisognerà aspettare che questa situazione cambi ,quindi che cambi la proprietà …

    • Mik io penso che D’ Aversa non sia così scarso, altrimenti le prime 5 partite non le avrebbe giocate così. Penso però che sia andato in confusione anche e soprattutto perchè ha dovuto cambiare totalmente il sio lavoro per gli infortuni di Gabbiadini, Verre e Damsgaard. Poi non è stato capace a risolvere il dualismo Quaglierella 39 anni e Caputo 34/35. Per quanto riguarda Faggiano non lo vrei mai preso. Prima di tutto per non fare un favore a Preziosi e poi perchè l’unica vera operazione che ha fatto è Caputo. Sicuramente un buon giocatore magari andava acquistato 10 anni fa, senza contare i tre prestiti di giovani che non vedremo mai in quanto uno è fuggito, l’altro la Juve ha già avvisato la Samp che lo rivuole già a gennaio e il terzo non mi sembra pronto. Magari provare Trimboli? No

      • Silver tu sai cosa gl hanno detto a D’Aversa quando l hanno chiamato a Milano ? Poi Osti cosa è successo che l ha rinnovato pr allontanarlo 2 mesi dopo …Ora si legge che sta scaricando D’Aversa e Faggiano come se il Mister nn l avesse assunto lui personalmente ? Pr altro è stato l unico tra quelli che ha contattato che nn l ha mandato a quel paese … Perchè ci hanno scansato tutti persino gl esordienti in serie A,pr nn parlare della manfrina cn Ranieri ma la storia dl residente è piena di queste situazioni dove le colpe sono sempre degl altri e lui è una povera vittima e la frase e sempre la solita la Sampedoria viene prima di tutto e tutti… Pr tanto ho bisogno di prove concrete di qualunque informazione prevenga dall organo di stampa dl partito… Quanto a Trimboli ? Certo che può dare un contributo ma se v aspettate che sposti lo bruciate,come Ciervo dl resto o Yepes,il più pronto è DiStefano che è sacrificato in Primavera come se ti mettessi le scarpe d i due numeri più piccole pr capirci ,il talento è purissimo chiaro che nn puoi pretendere continuità ma sui 20 minuti sarebbe una carta interessante d avere a disposizione…Ciervo è leggerino e nn un cuor di leone ma talento ne ha cn il Bologna ha un occasione d esser decisivo e manda in porta Caputo che sbaglia tutto ma lui la giocata decisiva l aveva fatta…Ora Silver dipende cosa t aspetti da Trimboli ? che ti cambi il centrocampo ? allora meglio nn bruciarlo …Ma se uno s aspetta contributo il ragazzo è un carroarmato può darlo,ma è lo stesso discorso d Askilsen nn sono loro a doverti dare qualcosa in più ma tu a metterli in condizione di darti il contributo..

  13. Ciao a tutti,
    La
    Situazione e al limite del surreale, tifosi che non vanno allo stadio per protesta contro il green pass anziché non andarci per protesta contro colui che si fa chiamare presidente.

    La Sampdoria serve al minchione per avere visibilità dopo che per fortuna sua e merito di Osti e Romei nonché dei vari allenatori abbiamo galleggiato più o meno dignitosamente.

    Lui non mollerà fintantoché ne avrà possibilità il rischio concreto e che la Samp finisca nel baratro. Insieme a lui!

    Bisognerebbe fare una questua , si come quella che si in chiesa, tra noi tifosi e regalarli a quel pezzente romano affinché Levi le tende e ci liberi dalla sua stomachevole presenza.
    O passiamo All azione noi tifosi oppure sprechiamo solo fiato !

  14. Ciao a tutti,
    La
    Situazione e al limite del surreale, tifosi che non vanno allo stadio per protesta contro il green pass anziché non andarci per protesta contro colui che si fa chiamare presidente.

    La Sampdoria serve al minchione per avere visibilità dopo che per fortuna sua e merito di Osti e Romei nonché dei vari allenatori abbiamo galleggiato più o meno dignitosamente.

    Lui non mollerà fintantoché ne avrà possibilità il rischio concreto e che la Samp finisca nel baratro. Insieme a lui!

    Bisognerebbe fare una questua , si come quella che si in chiesa, tra noi tifosi e regalarli a quel pezzente romano affinché Levi le tende e ci liberi dalla sua stomachevole presenza.
    O passiamo All azione noi tifosi oppure

    • Siamo sicuri che sia un minchione? io lo chiamerei in tanti altri modi ma rischierei penalmente. E condivido il giudizio di Mik sulle sue scelte societarie vedi nell’ordine Ranieri, D’aversa, Faggiano ed Osti. Tutto incomprensibile!! Ci metterei anche Pecini.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com