INCREDIBILE DISFATTA SAMP, RIPRESA VERGOGNOSA

24

Incredibile disfatta della Sampdoria in coppa Italia. Il secondo tempo è stato vergognoso contro una squadra di derelitti. Abbiamo dato energia a degli ectoplasmi e siamo fuori dalla coppa. Tanto nessuno in casa Samp ci teneva, vista la formazione con cui siamo scesi in campo. Ma almeno evitare figure barbine contro una delle peggiori squadre dell’attuale serie A sarebbe stato opportuno.Il derby a Genova è sempre importante. Assurdo prenderlo così sottogamba

Bastano tre cambi fra le fila dei bibini (e per la cronaca entrano tre pippe) e la partita è rivoluzionata: dentro Badelj, Melegoni e più tardi Lerager, Maran prova a cambiare le carte dopo un primo tempo imbarazzante per il genoa e il vantaggio della Sampdoria con il gran gol di Verre.
E in effetti gli equilibri cambiano. E mentre il tecnico bibino stravolge le sorti del march, il nostro Mister dorme sonni tranquilli. La volpe va in letargo, la prossima volta Ranieri può andare direttamente in panchina con la papalina da notte e appisolarsi, e facciamo prima.

Ciò a cui si assiste ha dell’incredibile: subiamo 3 reti in pochi minuti da una squadra invereconda e fino a quel momento mai vista in campo. Gli errori su sponda blucerchiata si sprecano. E’ una galleria degli orrori che lascia spazio all’offensiva genoana che colpisce al 60′ con Scamacca, assist di Shomurodov (e già questo è incredibile). Seconda rete al 68′ di Lerager, tap-in dopo un colpo di testa di Scamacca respinto da Audero.

Quindi, terza rete ancora di Scamacca: tiro dalla distanza all’incrocio (72′) dopo una palla persa dalla Samp a centrocampo.
Assistiamo impietriti allo sfacelo in campo. Lo schifo è servito. Noi spariamo dal campo, con il centrocampo lento e rattrappito e La Gumina davanti che sembra puffo vanitoso.
Per arrivare a qualche conclusione si deve aspettare l’ingresso di Gabbiadini. Manolo entra in campo all’85!!!!!! E con lui Candreva. Per cinque inutili minuti. Nel frattempo Ranieri si era probabilmente appisolato.

Finisce così, un derby vergognoso. Vincono i bibini, ossia l’anticalcio  totale, all’indomani della scomparsa di Colui che del calcio è stato il Dio pagano.
E dopo tanto orrore visto oggi è giusto dedicare le ultime righe al re del football.
Diego Armando Maradona ha lasciato questo mondo, rendendolo di sicuro più triste. Diego è stato ricordato all’inizio del derby con un minuto di raccoglimento.
Addio al giocatore capace di incarnare più di tutti il calcio come passione e riscatto del popolo, in grado di elargire poesia, rivalsa e bellezza ad intere popolazioni.
Con il suo talento infinito e il suo carisma ha rappresentato la rivincita di un’ampia fetta di Sud del mondo (buona parte del Sud America, e del Sud dell’Europa), restituendo dignità e senso di appartenenza  a popolazioni intere grazie al suo calcio magico, fatto di musica. A metà strada fra Mozart e il Lider Maximo, Diego resterà eterno.

Alle volte immagino di dividere le cose in quelle umane e sovrumane. Borges e Cervantes avevano qualcosa di indefinibile, che li poneva al di là, ed è per questo che perdoniamo loro un sacco di cose. Maradona è così, non è di questo mondo. Maradona esiste per la gloria di Dio” .
Osvaldo Soriano

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

24 commenti

  1. Non sono d’accordo ne ‘ sulle critiche alla formazione fatta da quasi tutti titolari ne ‘ sul presunto appisolamento di Ranieri, fino alla cavolata Leris Bere c’era solo una squadra in campo, poi ci siamo completamente cagati in mano ma sono i giocatori a giocare e non l’allenatore che ho criticato Domenica nella partita col Bologna, oggi non gli imputo errori particolari, Gabbiadini evidentemente deve entrare un po’ per volta

    • Come c’era una sola squadra in campo fino al 45′ col Bologna. Come c’era una sola squadra in campo fino al 1-2 del Benevento. Come avevamo giocato bene contro il Cagliari. Ma è possibile che tu non veda una costante in questo atteggiamento della Samp?

  2. Semarco se tutti i tifosi della Samp fossero come te vorrei che la Samp fallisse domani a ognuno i suoi pensieri e le proprie opinioni ma c’è un limite a tutto.

  3. Una squadra, la nostra, completamente senza attacco e che nel primo tempo aveva di fronte un NON squadra avrebbe dovuto riempire di gol. Siamo riuscii a subirne tre in contropiede. Con questa disfatta per me svaniscono tutti i desideri che non siano la salvezza. Un altr’anno perso. E mi dispiace che di questo passo si avvicina la fine della luna di miele con Ranieri. Che tristezza!!
    Come diceva Govi nei “Manezzi” “Andate a farvi leggere!”
    E lunedì tutti pronti per la salvezza di Giovanni Paolo III.
    Domenica abbiamo perso da un’altra squadra di cadaveri che ieri sera ne ha preso 4 dallo Spezia peraltro una buona formazione che non vorrei incontrare in questo momento.

  4. Bravo Roberto e aggiungo la “mia” Polis contro una squadra scarsa come quella che avevamo davanti se la sarebbe giocata di più. Vergogna parola sconosciuta a tanti.

  5. a me spiace dirlo ma ranieri mi sembra in confusione: schierare leris dall’ inizio, sua fissazione, una stupidaggine colossale ma ancora piu’ grave decidere di sostiuire cadavere la gumina col gabbia solo a 5 minuti dalla fine a frittata ampiamente fatta…ranieri e’ definito normalizzatore per cui torni a fare cose normali, quelle che tutti vedono, tipo mettere sempre in campo verre, mai piu’ propinarci leris o regini…piuttosto beres a sinistra come gioca con la nazionale polacca

  6. che poi la gumina, meschinetto, ha anche fatto il suo ma se vuoi provare a cambiare le cose devi dare una scosaa coi cambi gia’ sul 2 a 1 per i ravatti…

    • Luca (Brasile / Spezia) -

      ma dai Solodoria… ha fatto il suo? È ridicolo! Sembra una copia gigante di una calopsita, quei pappagalli col ciuffetto… suvvia. In confronto Maccarone era Paolo Rossi.

      Non fu così difficile essere buoni profeti (con buona pace di Passavopercaso) quando si constatava che abbiamo una rosa scarsa, in quantità e qualità.
      Praticamente non abbiamo attaccanti, a parte il lesionato Keita e il prepensionato Quagliarella.
      Unica nota positiva un grande Verre.

  7. Meno male che ci sono i veri tifosi come te Luigi, ho sempre diffidato di chi attribuisce patenti di qualsiasi tipo ad altri e soprattutto a se stesso, tu ne sei la conferma, io ho fatto delle considerazioni su partita e allenatore, tu un accusa generica, offensiva, cuoci pure nel tuo brodo di supponenza

  8. Io ci sto provando a non prendermela con Ranieri. Ma se in un derby parti con Leris e La Gumina tanta intenzione di vincere non ce l’hai. A inizio secondo tempo avrei fatto entrare subito Gabbiadini e Damsgaard e avrei cercato di chiuderla.

    Leris e La Gumina sono due dei maggiori responsabili della disfatta. La Gumina non ne ha imbroccata mezza e non è riuscito a crearsi occasioni o a fare spazi per l’inserimento dei compagni di squadra. Leris ha realizzato un capolavoro da calcio scommesse con il rilancio sul loro gol. Se provava a smarcare uno dei nostri non sarebbe mai riuscito a farlo.

    Nienta da aggiungere: da quattro partite a questa parte la Samp si è involuta malissimo. Il ciclo con le squadre zozzoblu si è concluso e spero vivamente che la situazione migliori a partire da lunedì. Purtroppo siamo specialisti nel resuscitare i morti. E, al momento attuale, siamo senza attacco.

    Un ultimo pensiero lo voglio dedicare a quanti mi avevano dato addosso, anche su queste pagine, per aver criticato le cessioni di Murru e Bonazzoli: di fronte alle prestazioni di Regini e La Gumina, mi chiedo se vogliano ancora darmi del genoano come fatto in passato.

    • Luca (Brasile / Spezia) -

      ancora d’accortissimo con te: specialmente Bonazzoli (che tra l’altro non gioca nemmeno se nevica) e Murru, senza contropartita.

  9. Ciao Semarco pensa un po’sono talmente supponente che stiamo scrivendo tutti le stesse cose sulla squadra mentre tu sei il solito buonista subito pronto a difendere tutto e tutti ma va bene così stai sereno rimani pure con le tue idee ci mancherebbe altro nel frattempo altre figure di me@@a e presi per i fondelli da tutta Italia. A te va bene così a me no.

  10. Personalmente ho visto le ultime tre sconfitte della nostra Samp. A Cagliari dopo un primo tempo di leggera ma chiara supremazia Augello e Tonelli hanno fatto la frittata. Personalmnete avrei tolto Ramirez ed avrei messo al posto di Augello , Colley che è di piede mancino ed ha corsa. Tutti avrebbero spostato di corsia Beres ed inserito Ferrari. Ranieri ha messo Candreva terzino… Col Bologna dopo una formazione incomprensibile e dopo un primo tempo abbastanza buono malgrado l’inserimento di Regini (era molto meglio Beres a sinistra e Ferrari a destra o semplicemente Colley a sinistra e Ferrari in centro) nella ripresa dopo essere passati in svantaggio Ranieri fautore dei 5 cambi ne faceva solo due e si dimenticava di Verre. Veniamo al derby. Ottimo primo tempo poi nella ripresa quando gli avversari ne cambiano tre noi continuiamo con i… Leris e continuiamo ad attacare fino a prendere contropiedi ignobili ed incomprensibili. Poi il cambio di Candreva e Gabbiadini negli ultimi dieci minuti cosa significa? Concludo per me le tre partite le ha ceffate totalmente Ranieri, lo vedo in confusione. Insiste su Ramirez che noi non sappiamo cosa abbia ma loro lo sanno, sul nostro grande capitano facendo un gioco di contropiede e lui non ce la fa, lasciato solo a quasi 38 anni, non toglie mai Tonelli e anche ieri con Colley in campo, Scamacca di testa non la pigliava. Possiamo dirlo? che non va bene o possiamo solo criticare l’ignobile presidente?

    • Lì spezzo una lancia a favore di Ranieri. Sospetto che il non far giocare Colley sia dovuto al fatto di avere già un accordo per la sua cessione. Ieri comunque è rimasto ai box per una presunta gastrite.

  11. Anche se per la società, l‘ allenatore e la squadra la coppa non vale niente….un derby non si puo giocare in modo tale.

    Off topic…ma Verré cosa deve fare ancora per giocare regolarmente. Ranieri lentamente mi fa venire qualche pensiero…

  12. Spiace il potenziale della squadra è un altro,questa serie di 4 gare 5 cn quella cn la Salernitana sono state deludenti,probabilmente il primo tempo di ieri complice anche l avversario è quello dl punto di vista dl idea di calcio e la sua applicazione più vicina a quello che fanno in settimana e quindi a quello che dobbiamo aspettarci,pr altro nn mi è dispiaciuto ma va sottolineato che loro erano messi malissimo in campo pr fronteggiarlo e noi cmq nn abbiamo mai sfruttato il vantaggio che accumulavamo man mano che l azione si sviluppava,il Gol di Verrè bello ma casuale,le altre 3 occasioni ben costruite ma potevano essere 8 o 9 manchiamo di QI calcistico in troppi elementi che fermano il pallone pr fare quello che poi farebbero anche senza fermarlo,quindi facciamo tipo i gamberi un passo in avanti e due indietro…Quanto al secondo tempo stendo un velo pietoso e se il primo Gol nn ha senso,dov era Bere ? Leris nn ha fatto bene al momento è un calciatore da 15 minuti nn di più,va detto però che in quella situazione fa quello che deve ovvero protegge palla e la scarica dietro dove avrebbe dovuto esserci l esterno basso,perchè stai vincendo perchè è un Derby e ci sono ancora 40 minuti da giocare…Becchiamo il più classico dei contropiedi li ti salvi solo se sbagliano gl altri… Sul secondo Gol ci sono le nostre fragilità messe a nudo e un aspetto preoccupante c è chi si ferma ben prima che la palla finisca in Gol e pr noi finisce la partita cn ancora tantissimo da giocare,l errore di Silva a metà campo che mette la pietra tombale alla gara ma che era segnata nn c erano dubbi neanche prima visto l atteggiamento di mezza squadra supponente e arrogante…Le partite vanno vinte sul campo e nn basta esser più forti bisogna dimostrarlo e se sei pigro in una delle due fasi di gioco perdi da chiunque,noi difendiamo di nuovo a 5 metri dalla palla e pr giunta bassissimi e cn un sistema di gioco dove va fatto di squadra,Zeman diceva più o meno che il problema di difendere di squadra e che nn ha voglia di farlo nessuno al contrario della fase offensiva dove tutti contribuiscono…A mio avviso la differenza cn le tre gare vinte consecutive è la pigrizia cn cui ci applichiamo nella fase di nn possesso,se si difende solo cn 3/4 calciatori pr azione si diventa un colabrodo e nell occasione dei primi due Gol che hai preso a parte i due centrali difensivi chi stava difendendo ? nl primo pr altro eri in vantaggio è un errore gravissimo aver lasciato un corridoio sino alla propria porta senza protezione…Sono errori da seconda categoria dove si gioca principalmente pr divertirsi,va bene che il calcio è uno sport un gioco e tutto quanto,ma a questi livelli è anche un lavoro e dopo anni che lo fai dovresti anche sapere qual è il tuo e qual è quello degl altri…Il nostro punto debole sono gl esterni bassi difensivamente passare a 3 a sto punto andrebbe preso seriamente in considerazione soprattutto se vuoi continuare cn due schermi centrali davanti la difesa e magari così Bere e Tommy si danno una svegliata,il secondo Gol è d una tristezza infinita…Su LaGumina mi sembra ingeneroso fare una valutazione negativa,cn Verrè miglior in campo nl primo tempo,tanto lavoro sporco e anche due lampi cn due belle conclusioni poco fortunate…

  13. Posso capire che la Coppa Italia non interessi perché, da quando la finale è a Roma, con questo sistema di partite secche, è un privilegio garantito soltanto per le grandi squadre e la rinuncia a questa competizione (ma non è sempre così perché ci sono società minori che riescono comunque anche ad arrivare fino alle semifinali…) diventa ormai quasi automatica.
    Ma quando si parla di un derby, per chi vive a Genova/Liguria, si sa da sempre, è un incontro/scontro sentito in un modo viscerale in ogni angolo della città/regione (io mi incazzo anche per i derby persi dalla Primavera figuratevi un po’!!!), ci vorrebbe, da parte societaria ma anche dell’allenatore e calciatori, un atteggiamento diverso, più caparbio e convinto nell’affrontare questa partita e non comportamenti sufficienti, rinunciatari, con errori difensivi madornali.
    Tanto più che hai perso subendo 3 tiri 3 gol e questo, purtroppo, in 11 anni, da quel lontano 2009, è esattamente il quinto derby che perdi prendendo 3 reti: è mai possibile che non si riesca noi ad invertire questa tendenza??? Scusatemi ma questa cosa mi fa stare veramente male, forse perché a 61 anni, si soffre di più e si rischia di brutto….

    • Ciao Modernist capisco bene ciò che hai scritto e comprendo il tuo stato d’animo però ti domando : ci vorrebbe da parte societaria: quale società? Non esiste purtroppo,e senza soldi e debiti da ripianare con passati fallimentari non abbiamo molto a cui aggrapparci. Se non accadono miracoli è da un’ anno che vado dicendo il futuro è molto nebuloso.

      • Ciao Luigi sono perfettamente d’accordo con te sull’inesistenza/inconsistenza di questa società ma la mia era una semplice analisi generale dettata da una personale arrabbiatura che ho, da 10 anni a questa parte, con l’ambiente Sampdoria ogni volta che
        dobbiamo affrontare un derby e che, sistematicamente a ciclo, al netto delle nostre numerose vittorie (striminzite in termini di gol), quando perdiamo, veniamo “asfaltati” anche in modo ingiusto.

        Sul futuro anche io non la vedo bene ma cerco di ingoiare a malincuore i bocconi amari che ci vengono propinati e mi consolo del fatto di essere ancora in Serie A.

        Ma ci vorrebbe veramente in qualche modo una svolta e una totale ricostruzione di tutto l’ambiente blucerchiato.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com