GIOCHIAMO SOLO UN TEMPO (COME AL SOLITO). NUOVA SCONFITTA SAMP

24

Giochiamo soltanto un tempo, come ormai è abitudine consolidata della nostra stagione.
La partita contro il Napoli era proibitiva, la prima di campionato allo stadio “Diego Armando Maradona”. E il punteggio finale di 2 reti a 1 per i padroni di casa è persino accettabile, alla vigilia si temeva ben di peggio.

Abbiamo inoltre disputato un buonissimo primo tempo, impostato in maniera ottimale da Mister Ranieri: Samp chiusa a cerniera, tutti gli spazi serrati ai napoletani e garrule ripartenze in contropiede, con Candreva e Jankto frecce dell’arco blucerchiato.
Al 21′ abbiamo trovato anche la rete del vantaggio: ottimo assist di Verre per Jankto, praterie per il giocatore ceco che dà il suo meglio quando deve correre ad occhi chiusi e testa bassa per i verdi pascoli. Nell’occasione Jakub sbaglia il controllo del pallone (e non è una novità) ma la buona sorte lo aiuta e grazie all’errore mette fuori causa il difensore, auto lanciandosi di ginocchio. Jankto si invola verso Meret e questa volta non sparacchia alle stelle come è solito fare, con posture del corpo discutibili, bensì trova la porta e la rete dello 0-1. 

Fino alla fine del tempo chiudiamo ogni spazio ai partenopei e teniamo con ordine e merito il vantaggio.
Nella ripresa Ringhio Gattuso cambia l’assetto del Napoli che non ha trovato sbocchi contro il muro della difesa doriana. Dentro Lozano e Petagna, fuori Politano e Ruiz.
Noi non abbiamo contromosse da fare, la nostra squadra è questa. E la partita cambia radicalmente: Lozano è scatenato e ci fa a fette. Al 54′ Candreva si addormenta al limite dell’area, perde palla recuperata da Insigne, passaggio a Mertens e cross preciso per la testa di Lozano: 1-1.
Otto minuti più tardi conclusione da fuori area del messicano e palo pieno. Al 69′ Lozano ubriaca Augello, cross e colpo di testa vincente di Petagna 2-1. In 15 minuti di arrembaggio partenopeo abbiamo preso due gol e siamo stati salvati da un palo.

Sul 2-1, a venti minuti dalla fine, non abbiamo energia, tecnica e slancio per poter recuperare la partita: entra Damsgaard al 79 (troppo tardi), ma sui nostri tentativi di tornare in pareggio stendiamo un velo pietoso: Quaglia non tiene un pallone, Ramirez è svogliatissimo, si sveglia soltanto quando ci sono i presupposti per intavolare una rissa con qualcuno, a caso.

Il nostro peso offensivo è deprimente negli ultimi minuti.
Triplice fischio: perdiamo un’altra partita ma cerchiamo di prendere quanto di buono abbiamo visto in campo: ossia un primo tempo giocato bene e una sconfitta di misura, non una goleada come i valori in campo lasciavano presagire.

Non sono certo queste le gare dove dobbiamo conquistare punti: ora Verona e Crotone dove i risultati positivi sono un obbligo. In mancanza di questi saranno cazzi acidi.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

24 commenti

  1. Mai come oggi ho compreso che il calcio molte volte è fatto di episodi e che questi, a secondo del loro andamento, come quello di un pendolo, determinano il risultato di una partita e conseguentemente tutti i commenti ad essa inerenti. Diciamolo chiaramente, se Verre nel primo tempo invece di passare sciaguratamente il pallone a Quagliarella lo avesse appoggiato sulla destra al lanciatissimo Candreva saremmo andati in doppio vantaggio poi avrei voluto vedere come sarebbe andata per il Napoli. Sono questi gli errori che non bisogna fare specie in una partita come questa giocata molto bene nel primo tempo. Allora è meglio perdere nettamente senza fare tanti discorsi. Ma così proprio no!

  2. E non vedevo l’ora di leggere ” non sono queste le gare che dobbiamo fare punti ” avrei un’idea: perchè gettare via soldi in trasferte per juve milan inter napoli ecc. ce ne stiamo a casa al calduccio e buonanotte a tutti. Sarò calcisticamente deviato ma se fallissimo forse in una situazione di verginità assoluta ripartendo dalla serie D o quant’altro forse respirerei aria migliore di questa e la cosa che mi farebbe godere come un pazzo è che il guitto romano finirebbe di succhiare il sangue in termini di profitto alla Samp. Detto questo prenderei a calci in culo allenatore giocatori e preparatori perchè puoi anche perdere ma devi uscire dal campo stremato e avermi dimostrato che più di cosi’ non potevi fare. Ora spazio ai tatticismi che non servono a un c…..

  3. Quando vedo giocare il nostro grande capitano penso: ” E’ solo non ce la fa contro più difensori” poi penso non ha più lo scatto e non riesce a scattare ma non tiene nemmeno la palla e sbaglia pure diversi passaggi sui pochi palloni giocati. Allora dico ma, doveva fare 90 minuti? e poi giocare anche mercoledì a Verona? Non ce la fa più a 38 anni altro che rinnovo, dovrebbe entrare negli ultimi 20 minuti. Non c’è nessun altro? già il nano malefico ha ceduto sia Caprari che Bonazzoli ma, ha tenuto Ramirez..inutilmente e meno male che il Verona non ha riscattato Verre. Io nel secondo tempo avrei fatto entrare Damsgaard al posto di Quagliarella o avrei spostato al centro Candreva ma non avrei mai tolto Verre. Loro hanno giocato giovedì ed hanno cambiato 4 elementi noi più freschi ne abbiamo cambiati due…..meno male che perdono tutte o quasi…

  4. Ok, era dura oggi. Un tempo va bene…l‘ abbiamo fatto come al solito. Ranieri vabbè. Quagliarella lo vedi che è fuori d‘ alcune partite ormai, lo fai giocare per misericordia um tempo. Lo sai che il Napoli giocherà all arrembaggio il secondo. Ogni giocatore deve stare sul pezzo. Cambia Verre, che ha fatto un bel assist e una discreta partita, mette RAMIREZ!?!?!? Abbandoni la possibilità con quei due ad impegnare i difensori, a disturbare la costruzione dal basso. Inserisci 100 volte LAGumina che anche lui non lo fa il gol Ma corre e va sull‘ uomo. Che incazzatura. Ranieri mi sembra senza motivazione e purtroppo anche senza fantasia…

  5. Non c’è niente da fare, ci sono squadre molto più forti di noi, sia come titolari che come riserve, mi accontento di non aver preso una goleada, la quota salvezza si abbassa notevolmente direi, i 40 non li fa nessuno, dobbiamo solo evitare di entrare nel gruppetto delle ultimissime altrimenti sono cazzi, direi che abbiamo un qualcosa in più rispetto ad altre altrimenti un primo tempo così non lo giochi, comunque sempre massima attenzione, Ranieri si può criticare ma teniamocelo stretto, ha l’esperienza giusta per situazioni scabrose come questa, certo, un altro campionato di merda ma cosa possiamo aspettarci di più con il guitto al comando?

  6. Ho visto un Napoli a basso ritmo pr 90 minuti appena hanno alzato l intensità sono piovute occasioni a pioggia,individualmente Ferrari è un terzino difensore e ci rende più solidi a destra dove Candreva monopolizza le giocate offensive e nn si sente il bisogno di un cursore,bene il Giappo di nuovo sul centro destra,quanto a Colley ondivago come da sua natura alterna giocate buone ad altre discutibili come quando sul secondo Gol si sgancia da Petagna ma nn va a coprire Augello resta statico a coprire una zona di campo dove nn c è nessun pericolo,cmq sono errori veniali troppa è stata la pressione dl Napoli forte di un possesso palla che sembrava un monopolio…Se nl primo tempo concausa il piccolo trotto di F.Ruiz e Demme riuscivamo a capitalizzare il nostro palleggio nl secondo nn cè più riusciuto,nl primo Gol succede quello che vado scrivendo da un po’si fermano cn la palla ancora in gioco e duole ma si sta ripetendo troppo spesso pr essere un caso ? Questo 4 4 1 1 cn il baricentro così basso e dl pace ancor di più ci sta logorando a noi urge o tener palla molto di più o alzare il baricentro di 30 mt…

  7. Non ho nemmeno la forza di commentare. Questa è la quarta partita che perdiamo dopo essere andati in vantaggio. La sesta, se consideriamo i punti persi nel derby e col Torino. Sono avvilito. Temo di aver sopravvalutato l’apporto di Ranieri a questa squadra, perché se sul 2-1 aspetti altri dieci minuti per il cambio qualcosa non va. Non giriamoci intorno. La situazione è grave ed è mitigata solo dalle sconfitte di Genoa, Torino e Fiorentina. Ma i punti dal baratro sono pochi. Due turni storti e sono guai.

  8. Ormai la sconfitta e’ una cosa normale,tanto che sul vantaggio nostro vedevo gia’ tutto.Fa piacere poi vedere entrare Ramirez che da tutto si impegna e si vede che ci tiene ,ma per favore …..fuori squadra subito visto anche le vicende contrattuali.Punto Giampaolo:non riescono nemmeno piu’ ad esonerarlo per pieta’.Anche a Torino non lo dimenticheranno facilmente .Va a finire che gira e rigira il prossimo anno torna da noi ad insegnare calcio.

  9. Se le partite fossero tutte finite dopo i primi 45 minuti avremmo 19 punti quasi zona champion. Ranieri è il fautore delle 5 sostituzione ed è già la seconda volte che ne fa solo due. Abbiamo la panchina corta per gli infortuni, ma se mi togli il migliore (Verre) e fai giocare 90 minuti il capitano da dopo Bergamo in grande affanno, allora? Tra due giorni c’è Verona, rigioca 90 minuti un giocatore di 38 anni?. Noi amiamo Quagliarella ma così lo distruggi. Io avrei tolto Quagliarella alla fine del primo tempo. Mettevo Verre centravanti arretrato ed inserivo Damsgaard, se invece avevi paura di Lozano aiutavo Augello con Askildsen che è veloce. Ora a Verona senza Thorsby è durissima.

  10. Comunque, a costo di sembrare un disco rotto, tornerei a considerare la situazione globale della rosa. In base ai giocatori che abbiamo è chiaro che siamo costruiti per un 4-2-3-1. Due dei nuovi acquisti, ovvero Candreva e Keita, rendono meglio in questa posizione, a cui possiamo aggiungere anche Jankto e Damsgaard. Hai due trequartisti in rosa, anche se Ramirez gioca con uno scazzo addosso che mi fa rinpiangere di non averlo mandato a Torino.

    Alla luce di questo: ma possiamo davvero pensare di andare avanti con Quagliarella e Lagumina come alternative in attacco? Se giochi con una sola punta deve essere un attaccante di peso, in grado di creare spazi per i tuoi esterni e al trequartista per andare la tiro.

    E qui continuo a dire che sia stata una follia mandare Bonazzoli a marcire a Torino. A questo aggiungo pure che le cessioni di Murru e De Paoli, tanto vituperati anche su queste pagine, non hanno avuto il benché minimo senso. Ma davvero dobbiamo giocare con Ferrari e Regini come prime alternative in difesa?

    Ranieri ha le sue colpe? Ormai possiamo dire di sì, perché certi cali di concentrazione e l’essere recuperati in sei partite nel corso di questa stagione, a cui possiamo aggiungere anche i cali di tensione mostrati con Juventus e Cagliari, siano una colpa dell’allenatore. Sei sotto 2-1 e mancano venti minuti? Togli subito un’ala e Quagliarella, metti dentro Damsgaard e Gabbiadini.

    Ma a monte la rosa è stata costruita male. Sarebbe bastato non cedere Bonazzoli e prendere un terzino sinistro, quell’Asamoh che mi ero illuso potesse arrivare, per avere una rosa competitiva. Per avere alternative spendibili.

    Adesso mancano tre partite alla pausa: la trasferta a Verona, che mi appare proibitiva, e le partite in casa contro il Sassuolo, che sta macinando punti, e il Crotone, che per come siamo messi ora appare un ostacolo difficile. Poi ci sarà il mercato. E lì ho veramente paura di altre delusioni e incazzature. Quando si tratta di cessioni la premiata ditta Osti-Ferrero ci ha riservato parecchie delusioni.

    • luca (Brasile / spezia) -

      assolutamente d’accordo con te.
      Anche io avevo lamentato la cessione di Bonazzoli (dopo 4 anni finalmente stava dando prova di sé, e noi lo mandiamo a Torino), ed infatti avere un 38enne e un’ameba come attaccanti, è ovvio che la paghi prima o dopo.
      Idem per la questione terzini, e direi anche per lo stopper: Chabot a Spezia sta giocando alla grande.
      Mah…

      • Che poi leggo che non avremo nemmeno possibilità di intervenire sul fronte terzini: il fatto che al 99.9% De Paoli e Murru ci torneranno indietro implica che non possiamo acquistare. Dovremo quindi elemosinare un prestito da qualche grande con degli esuberi.

      • un 38enne,un’ ameba, un moribondo e un malato cronico…lascio a voi scegliere chi sia il moribondo e chi il malato cronico, sono intercambiabili

  11. Silver la tua è un analisi spietata che solleva più interrogativi dl semplice fatto che la panchina è corta ? Considero Ranieri un super allenatore quindi partendo da questo e posso esser in errore e nn percependo il fatto di esser corti a patto che si consideri i calciatori pr i minuti che possono stare in campo,ho problemi a capire certi cali agonistici…I fatti sono che mal digeriamo il baricentro basso e la media difesa pr una gara intera,chiaramente i più limitati da questo tipo d atteggiamento tattico-strategico sono il capitano che è un finisseur ,la linea di difesa che è costantemente sotto pressione e sappiamo i limiti d alcuni nl 1 vs 1 e che andrebbero protetti e si presuppone che farlo 30 azioni sia più semplice che su 60…Quindi la domanda è perchè continuiamo a impostare il nostro futuro sull oggi quando abbiamo una squadra che deve aver un proggetto tecnico impostato nl preparare la strada al domani ? Che un cambiamento possa farci perdere male alcune gare ci sta quando c è un transito di sistema di gioco ma nn abbiamo una rosa pr competere cn le prime 6/7 al di là che siamo credibili quindi che differenza fa arrivare 8 o 12cesimi ? Questa è una suadra che deve alzare il suo pace (numero di possessi e tempo di controllo della palla) quindi abbandonare la media difesa che è quando vedete alzarsi un singolo giocatore dalla linea di centrocampo molto schiacciata ad infastidire il portatore di palla senza velleità ne di recuperarla ne di forzare un errore,abbiamo in Throsby un signor cacciatore di palloni in fase dinamica nella media difesa statica ne perdi buona parte dell efficacia e lo stesso Ekdal è ondivago in questo sistema dove la sua capacità di portar l aiuto nl raddoppio è irrilevante …Questa squadra ha un senso se schiera due palleggiatori a metà campo e due soli ne abbiamo Silva e Verrè va trovato il modo pr farli giocare in contemporanea personalmente nn ho mai amato il rombo di GP cn il materiale che aveva poteva giocare un altro calcio ma cn due cacciatori di palloni e due palleggiatori il fit è buonissimo pr altro è dall inizio dell anno che sappiamo che abbiamo terzini scarsi a difendere e solo due che possono tener il campo pr un minutaggio alto(chi può sinceramente dire che Ferrari ha fatto rimpiangere Bere ?)Invece abbiamo un pacchetto di centrali ben più assortito e cn molti più minuti da spenderci,certo i piedi nn sono straordinari ma cn due palleggiatori hai due fonti di gioco alternative e a quel punto devono concederti tanti metri sugl altri … Se guardo in modo ragionevole a che sistema di gioco possiamo portar avanti più tempo cn profitto è il 3 4 2 1 o addirittura un 3 4 1 2 chiaro sono sistemi di gioco dove cambia radicalmente il tuo sistema difensivo perchè rinunci al doppio schermo statico a copertura e può capitare di farsi infilare da qualche imbucata ma siamo l unica squadra in Italia il cui portiere sia intervenuto meno di una volta a partita fuori dalla sua area piccola,meditare meditare…Dovremmo essere la miglior difesa d italia come numeri pr occupazione degli spazi invece nn è così,quindi se fai una Carbonara da schifo perchè continuare a metterla nl menù come piatto della casa ?

    • PassavoPerCaso -

      Ciao Mik,
      Ma se Ranieri e’ un super allenatore, perche’ non vede quello che dici tu?
      Perche’ ha impostato una squadra per fare cross sapendo e accettando che Quagliarella e’ la nostra punta centrale?
      Perche’ imposta il baricentro basso senza avere contropiedisti?
      Perche’ spinge per avere Augello titolare (forzando la cessione di Murru) quando Augello un fase difensiva e’ imabarazzante?

      Perche’ altri ci portavano al nono posto con Regini, Alvarez, Beres e Barreto, e ora sembra che senza Candreva, Keita e Llorente Ranieri non possa salvare la Samp?

      Io fiducia in Ranieri, ma ho l’impressione che in questo momento ancora non riesca a trasmettere alla squadra quello che vuole che faccia, o forse si e’ intestardito con un modo di giocare che proprio non va con gli uomini a disposizione.

      La prossima la facciamo senza Thorsby, coi due palleggiatori.. speremu.

      • PPC , Throsby io nn ci rinuncio mai neanche da squalificato,gli faccio una foto e gle la do tipo santino prima di giocare agl altri…Spero Verrè e Silva in conteporanea Ekdal è un passista nn un palleggiatore ma il fit c è se nn è sovrapposto a Silva …Nn so’ PPC pr me la squadra è buona e nn è corta si possono avere tanti buoni minuti da tanti giocatori in tanti sistemi diversi…Personalmente sono stupito dal baricentro bassissimo e che continuiamo cn la media difesa con quei numeri di pace e possesso palla è estremo come atteggiamento,qui siamo sui livelli di Ballardini o poco ci manca e roba che fai se nn hai tempo di fr nien altro o delle linee guida che nn ti permettono di far dell altro o sei Ballardini pr l appunto…

      • A..a…a…nono posto con chi?Regini ,Alvarez….e gli altri ?Guarda bene i giocatori che aveva il maestro all’epoca .Poi paragonare Ranieri e il guru e’ veramente la fine del calcio.L’ambizioso se ne voluto andare e penso che al Milan non lo dimenticheranno ,al Toro invece sta battendo tutti i record ,si,degli incapaci.Il problema qua e’ che non c’e’ pressioni ,ambizioni e progetti,(come comunque altre societa che vivacchiano),non ci sono palanche,si chiede almeno un po’ piu’ di impegno e una vera dirigenza.

    • PassavoPerCaso -

      Aggiungo: andiamo a giocare contro il Verona, squadra che lascia le fasce in fase difensiva. E Ranieri lascia a casa Candreva per ragioni discutibili. Le perfromance di Candreva per ora dicono 3 assist e 1 goal.
      Con un paio di lanci a Quaglia da fenomeno.

      Poi ovvio che speriamo tutti che Jankto e Damsgaard facciano i fenomeni…

      • Sono sostanzialmente d accordo …E sai che stimo Ranieri come tecnico ma c è qualcosa che nn va e sicuro nn è Candreva ne pr il rendimento ne pr l aspetto della disponibilità…Ne so’quanto te ma le ricostruzioni dei gionalisti nn hanno troppo senso a meno che il Mister nn abbia un inizio di demenza senile e mi sembra un po’giovane ma nn si sa mai,Ventura in Nazionale è impazzito letteralmente a volte ambienti tossici tirano fuori il peggio dalle persone…

  12. Il mister è contento , evidentemente le partite per lui durano 45 minuti , paghiamo caro disfarci di ventenni per puntare su gente con esperienza ma che arriva alla fine in affanno sempre se ci arriva ma bisognava salvare il culo della zecca questa è la funzione del U.C.Sampdoria non avere un progetto , ambizioni e una sinergia con la gente e la città del resto lo dice anche che i tifosi non mancano e pensare che ci sono individui che se lo fanno pure andare bene . Eppure qui nessuno pretende la champions ne molto meno ma onorare la maglia sudare dal primo al ultimo minuto e portare rispetto verso coloro che acqua , pioggia , vento o caldo sono sempre e saranno sempre lì forze maggiori permettendo e per quanto assurdo possa sembrare ho la netta sensazione che oltre a non essere così non ci sia neanche il minimo interesse a cambiare le cose , questa è la ragione per cui mi associo al pensiero di LUIGI !

  13. Antonio Agostani -

    Devo confessarvi che dopo le tre ottime vittorie pensavo a un campionato diverso. Invece nonostante i nuovi innesti che dovevano portare esperienza e qualità, siamo sempre in lotta per la salvezza. Vero che il campionato è ancora lungo ma anch’io vedo un Ranieri meno brillante sia nelle scelte di formazione e anche nella lettura tempestiva delle partite. I nuovi li ha fatti giocare pochissimo. Anche il “crack” Keita, prima di rompersi non ha praticamente mai toccato il campo… Eppure si vedeva benissimo che anche giocando su una gamba sola era meglio degli altri. Perché li hai comprati allora? Un po’ di responsabilità è anche sua. Poi la squadra non ha reso quanto ci saremmo aspettati dopo l’inizio sfavillante, vuoi per gli infortunii di Keita e Gabbia, vuoi per
    altro. Anche i rapporti di spogliatoio, alla luce del “caso Candreva” sembrano non essere idilliaci. La mia soluzione per l’ immediato è fare giocare di più i giovani Daamsgaard e Akildsen e puntare sui giocatori che tutti noi vediamo essere i più brillanti, e panchinare gli altri e quando torna disponibile Keita, dentro lui sempre, altro che 10 minuti a partita! Spero di vedere questo già da stasera a Verona. Forza Samp!!!

  14. Notizie della supercazzola ? Avrà ascoltato il mio consiglio e sarà andato sul muretto dei piccioni ….o forse starà aiutando con il 7.40

Lascia un commento

Powered by themekiller.com