FERRERO: “NON PRENDO STIPENDIO DALLA SAMP. SE MI INSULTANO MI AMANO”

25

Ricca puntata a Tiki Taka, impreziosita dalla presenza di Massimo Ferrero (p)residente della Sampdoria. E’ decisamente inutile parlare delle sua comparsate in tv, per fortuna negli ultimi tempi piuttosto rare.

E’ infatti plausibile o sensato commentare dei fatti o delle dichiarazioni che abbiano un qualsivoglia contatto con la realtà. Ma nel caso del residente ogni parola pronunciata dal soggetto è palesemente tarocca. Ci si ritrova dunque nella situazione dadaista di commentare il nulla, le parole di Vanna Marchi. Ma se si definisce la situazione dadaista già si arrecano connotati artistici. Invece nel caso del residente il nulla è gassoso, ha la consistenza dell’aria viziata.
Totò cercava di vendere la Fontana di Trevi al turista allocco. Ebbene, il livello di quanto assistiamo è più o meno questo, ma con meno poesia.

Ferrero ha rilasciato una lunga intervista durante il programma Tiki Taka. Di solito si dice “imperdibile intervista”, in questo caso invece l’intervista è stata perdibilissima.

Fior da fiore, alcune sue dichiarazioni: “I miei sono non pervenuti con la Juventus, erano spaventati. Quagliarella in panchina? Io ho un allenatore che è fortissimo, quando va male vuol dire che va bene.” “Non prendo stipendio”. I tifosi mi amano!”

Beh diciamo che questo basta e avanza per capire lo spessore del suo intervento. Non esistono parole per spiegare il fastidio che si prova nel vedere una personaggio del genere che parla pubblicamente a nome dei nostri colori, blaterando pensieri a vanvera. Solo un termine ci può uscire dal cuore: Vattene! (il prima possibile)

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

25 commenti

  1. Sì, però bisognerebbe non parlarne più e invece voi insistere su questa linea, è chiaro, fa audience ma io mi sono un po’ stufato di sentire parlare delll’innominabile, gli altri blogger cosa ne pensano? Sono curioso, perché non lo ignoriamo e basta?

  2. Ho sentito dire che avrebbe altresi dichiarato che ogni volta che perdiamo lui si sente avvelenato…. Ecco se così fosse veramente…starebb bene anche perdere tutte le partite…a patto che il veleno facesse il suo.

  3. Personalmente la penso esattamente come Semarco, piu’ diamo visibilità a Ferrero e più tardi ce lo leviamo dalle palle. Il personaggio lo conosciamo ormai bene, soffre di manie di protagonismo, è un’accentratore nato, è mai possibile che una certa classe giornalistica non lo abbia ancora capito? Fortunatamente era in tarda serata così lo hanno potuto vedere quattro gatti, lo sappiamo tutt,i o quasi che scienze umanistiche non fanno parte del suo DNA però adesso chiudiamola qui poca enfasi a un’uomo che non merita di essere nominato abbiamo già detto troppo. P.s. so bene che questo scritto non porterà benefici perchè usciranno altri articoli sul personaggio, il paese purtroppo è lo specchio o la cartina tornasole come preferite di un paese alla deriva. Mi fermo qui, forse è meglio.

  4. PassavoPerCaso -

    Pero’ “non prendo lo stipendio” non e’ una dichiarazione da nulla.
    *SE* fosse vera (non ho dati nell’una o nell’altra direzione) significherebbe che tutta la narrazione della Samp come greppia a cui il bifolco si sfama sarebbe decisamente meno veritiera.
    E questo la direbbe lunga su chi la *presunta* bugia l’ha messa in giro.

    Insomma, bene informati fate il vostro lavoro. Il beduino piglia lo stipendio si o no? Link, o prove non opinioni o sentito dire.

  5. keita e’ a monaco, candreva a milano, chabot a spezia, sara’ anche un cane malato ma come quarto centrale chi avremmo? ah gia’ regini…puo’ brillantemente sostituire sia augello che uno dei due centrali…ferrero…ma va a cagher…non menzioniamo piu’ quello che dice tanto non sono discorsi memorabili

  6. Senza soldi non si va da nessuna parte il “signore” è alla canna del gas indebitato con le sue aziende e un passivo societario nella Samp di circa 15 milioni. Domandona per tutti quanto può durare ancora questa litania prima di portare i libri in tribunale?

  7. Solodoria sbagli i conti i centrali sono 4: Yoshida, Colley, Ferrari e Tonelli, semmai Regini è la riserva di Augello. Poi se Ferrari sia in grado di giocare non lo so. Io non avrei dato via Chabot ma avrei concentrato le forze per pescare all’ estero un terzino dx per sostituire Beres

  8. Luca (quello che stava in Brasile) -

    @ PPC
    non ti curar di por ma guarda e passa.
    Ribadisco l’esigenza di fare 2 blog, uno impostato sull’anti-ferrerismo militante e l’altro per parlare di calcio.
    il primo argomento inquina il secondo, che poi sarebbe quello che interessa il 90% degli appassionati.

    @ Tutti
    cedere Chabot, perdipiú con l’ignominiosa formula del diritto di riscatto è una vergogna. Unica possibile attenuante sarebbe quella di aver preso Fazio, come si legge qua e là, ma ovviamente vedere moneta dare cammello, ergo non si vede nessuno.

    La linea di confine tra una campagna col botto ed una come sempre povera e deludente è molto labile

    • PassavoPerCaso -

      Ciao Luca.
      Si un livoreblog non farebbe male.
      Chabot non mi ha entusiasmato nelle poche uscite. Avremmo avuto 5 centrali, e almenouno doveva andarsene. Suppongo che il mister abbia indicato quello che gli dava meno affidamento.
      La formula e’ diritto di riscatto e diritto di controriscatto. Se buona o cattiva dipende dai numeri (che non ho).

      *Se* arrivassero Candreva e Keita francamente non mi sembrerebbe una bruta campagna acquisti. Il tutto con l’ipotesi che abbiano entrambi motivazioni e voglia.

  9. E un altro per osannare il becero così ci fate un favore e vi togliete di mezzo , quello che si allegrava del pericolo scampato ( per la mancata cessione ) rincuora colui che sono anni che lecca il culo al innominabile . Fate veramente anguscia !

Lascia un commento

Powered by themekiller.com