AVANTI SAMP, TRE RETI AL CROTONE: QUAGLIA ENTRA E SI SCATENA

19

3-1 al Crotone (e potevano essere anche 4) al termine di una sfida importantissima per noi, per tornare in posizioni tranquille di classifica.

La quarta rete doriana è stata annullata nel finale, dopo una bellissima giocata sull’asse Candreva- Quagliarella. Fuorigioco millimetrico per l’esterno destro, che si è riappacificato con Ranieri e poteva mettere la sua firma sul match a soli 3 minuti dall’entrata in campo.

Vittoria netta della Sampdoria contro una squadra simpatica, quella dei Pitagorici, capace di proporre gioco ma con elementi forse più adatti ad un circo che ad un campo di calcio.
Noi siamo stati cinici, come spesso accade nell’epoca Ranieri, abili a concretizzare al massimo le occasioni create.

Dopo 26′ di equilibrio, arriva la prima rete blucerchiata, con un’ottima combinazione Verre-Jankto sulla sinistra: cross perfetto per Damsgaard che insacca sotto porta: 1-0.

Al 37′ la fortuna ci assiste: tiraccio di Lagumina (non buona la sua prestazione), la palla rimbalza su gambe avversarie e finisce con precisione chirurgica sui piedi di Jankto: è un perfetto assist involontario, il ceco non sbaglia a pochi passi dalla porta: 2-0.

Sul finire del tempo consentiamo ai calabresi di tonare in partita: Ekdal colpisce con il tacco il terzino Reca che tentava il dribbling in area: rigore realizzato da Simy.

Nella riresa entra Quagliarella al 60′ e impiega solo 5 minuti per segnare alla sua maniera sugli sviluppi di un corner: sponda di Ekdal e rete da rapace di Quaglia di testa: 3-1.
Fabio sarà anche poco mobile in campo ma in area di rigore conferma di essere un monumento.

Partita pressoché chiusa. Il Crotone tenta di ripartire con alcuni cambi, ma entrano giocatori per lo più pittoreschi. Nell’ordine: Riviere from Martinica, capace di segnare soltanto ai bibini. Il cileno Rojas e persino Djidji Koffi. Insomma, esotismo alle stelle a Marassi, mancava solo Buffalo Bill.

I Pitagorici creano poco, anche perché sul loro giocatore più pericoloso, Junior Messias, Ranieri ha predisposto una gabbia modello Alcatraz, con marcature  arcigne, raddoppiate, triplicate di continuo, che annullano il brasiliano.
Buona Samp, dunque, e peccato per la rete annullata all’ultimo minuto a Quaglia, sarebbe stata la ciliegina finale.

Finisce 3-1, risaliamo al decimo posto in classifica. Un ottimo risultato in un campionato di alti e bassi come quello che stiamo disputando.
Ora si torna in campo già mercoledì per Sampdoria-Sassuolo, prima delle feste. Per stasera, grandi ragazzi!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

19 commenti

  1. continuiamo cosi’ ragazzi, incameriamo il maggior numero di punti il prima possibile!
    una nota di colore: audero in allenamento si allenera’ mai a parare i rigori?oggi almeno l’ ha intuito ma pararne uno mai…

    • Sarebbe anche il caso di rivedere un attimo in fase difensiva , troppi i rigori contro non ce lo possiamo permettere e tanto più con Audero che non ne para uno neanche per sbaglio !

    • Ma e’ gia tanto che faccia una parata decisiva ,figurati i rigori ,anche se quest’anno qualcosina in piu’ha fatto,rimanendo comunque scarso in uscita ed in reattivita’.

  2. Credo che dopo tanti esempi (Altafini su tutti) e tanti anni che si segue il calcio , era facile intuire che il nostro capitano, in campo nell’ultima mezz’ ora sarebbe utilissimo e in certi casi devastante. Detto questo mi è piaciuto il modo e la grinta di stare in campo. Bravo Ranieri. Ora abbiamo un solo grande problema..chi giocherà terzino destro contro Boga del Sassuolo? Io metterei Tonelli e lo sostituirei con Yoshida. Thorsby non lo può marcare.

  3. Un pò troppa superbia da parte dell‘ autore aproposito del Crotone…fossimo noi i Cosmos di New York con Pele e Beckenbauer. Inoltre Quagliarella raccoglie i semi del buon lavoro di squadra che senza di lui ha costruito una solida struttura di gioco fatta di dinamismo e voglia.

  4. Luca (Brasile / spezia) -

    La situazione è grave, io non mi faccio illudere dalle 2 vittorie.
    Non abbiamo attacco e ora con 2 infortuni non abbiamo neanche difesa. Era sin troppo facile prevedere che sarebbe potuto accadere (ciao PPC) e difatti è successo, anche prima del previsto.
    Tolti Crotone (già in B) e qualche giro fortunato con squadre in palla (vedi Verona, Lazio e Atalanta) io ho forti dubbi che l’attuale posizione in classifica possa essere mantenuta a lungo.
    Mi associo alle critiche su Audero che oltre a non beccare un rigore manco morto, continua con gravissime lacune sulle uscite e le prese alte.
    Mi associo a quanti vedono Quagliarella alla Altafini, ma chi schieriamo in attacco?

  5. Altri tre punti fondamentali dopo le dispersioni di novembre. Bisogna continuare su questa lunghezza d’onda, anche cinicamente (ma che ci importa in fin dei conti?) e capitalizzare sempre le occasioni da gol.
    Va benissimo ragazzi, avanti tutta.

  6. Era importante vincere e si è vinto. Il problema è che tra infortuni, “casi” e degenze di lungo corso siamo un po’ con l’acqua alla gola. Meglio avere questi problemi prima della pausa che dopo. Ma perdere ora Ferrari, che si stava dimostrando un terzino affidabile, è un colpo durissimo. Speriamo di fare una bella partita col Sassuolo. La loro squadra è forte e gioca. Non sarà impresa facile.

  7. Con i piedi di piombo e testa bassa perchè sappiamo quanto poco divide il buono dal marciume e ci conosciamo troppo ormai , bene Llorente che con Candreva e il nostro capitano faranno un brodo di poca quantità ma di buona qualità ( sempre che il milan non se lo prenda visto che da una parte ci sono i bauscia e dal altra uno spagnolo di niente mi stupirei e sempre restando che si sia ripreso dal infortunio della scorsa primavera ) riassumendo che se non viene non sarà il caso di disperare . I 40 punti necessari e probabilmente anche molto meno sembrano alla portata del resto col il lestofante non si può pretendere altro !

  8. -23 alla meta!
    Vittoria importante per dare continuità di risultati e per mettere punti in cascina.
    Certo non giochiamo benissimo e anzi per certi tratti siamo messi sotto dal Crotone, ma se davanti giochi con La Gumina (cioè zero bomber) non puoi pretendere di più, qualcuno già lo esalta perchè ci mette voglia, ma se ci vado io anche io ce la metto eh, però non segno manco per sbaglio!
    Ovvio il ruolo di Quagliarella sarebbe quello di dover subentrare, ma chi abbiamo come titolare in questo momento?Nessuno! Speriamo arrivi Llorente, attaccante che sarà vecchio, che non gioca, ma rappresenta una tipologia di attaccante che non abbiamo in rosa, che permette nei minuti finali di buttare palloni in mezzo per un colpitore di testa.
    La sfiga ha voluto che si azzoppasse Ferrari in un ruolo già in emergenza…certo ieri è entrato Thorsby perchè giocavamo con il Crotone, ma non può fare il terzino, ha dei limiti difensivi enormi, basta vedere sull’episosio del rigore aveva tentato di prendere il terzino per la maglia, roba che se ti riesce causi rigore e prendi cartellino (ma ci ha pensato Ekdal)…e qua torniamo all’annoso problema di non avere sostituti ai terzini, roba da dilettanti allo sbaraglio, bastava prendere un’onesta riserva svincolata (nome a caso, Cacciatore) almeno per essere coperto.
    Importante il recupero di Candreva, alla faccia di tutti quei siti “sampdoriani” che parlavano già di cessione, prestiti, riscatti…pur di acchiappare qualche like si inventano notizie che non esistono.

  9. che i terzini sarebbero stati il nostro punto debole lo abbiamo detto (quasi) tutti dall’ inizio…aggiungiamo i problemi sopravvenuti per magagne fisiche in attacco e ci aspettano tempi duri…tra verona e crotone sei punti importantissimi

  10. Intanto salta Llorente e pare non arrivino rinforzi in attacco. E che stia per rientrare dal prestito De Paoli, vista la moria dei terzini.

  11. Mercoledì incontriamo il Sassuolo. Sulla sinistra gioca Boga. Thorsby non lo può marcare e certo non da solo. Io vedrei Tonelli terzino e Jankto davanti a dargli man forte. Al centro può giocare Yoshida. Altrimenti altro che Reca!!

  12. Squadra altalenante ma si sapeva e’ questo il nostro livello da anni.Alterniamo belle vittorie a scivoloni sconcertanti.Lo so che coi se e coi ma non si conclude niente ma se penso solo alle 2 partite con benevento e bologna dove eravamo in vantaggio e la vittoria era oggettivamente a portata di mano saremmo a 23 punti e parleremmo di un altro campionato.Firmerei per un pareggio col Sassuolo

    • Se perdiamo col Sassuolo va bene a patto che vinca lo Spezia…..ballardini mezzo uomo.Ricordiamoci poi l’episodio della poltrona,dove non si sedette in un derby,mi raccomando regaliamoci anche il prossimo.Se fosse stato libero il grande Giampaolo lo avrei visto molto bene al g…a!

      • X GP è solo questione di tempo che sia libero, d’altra parte però sembra ci abbia pestato i calli a memoria ricordo un avversione così solo pr Cavasin ma uomo e risultati sono stati diametralmente diversi … Il fatto che quello che si siede sulla sedia di Paolo l abbia eletto come Guru mi sà che abbia inciso un po’ ? Probabilmente a sto punto se fosse dovoto a Madre Teresa gli daremmo della zozzona temo…

        • La citata da te fatta santa tanto santa non era lasciava malati in fase terminale agonici con aspirina come unico farmaco affermando che il mondo cresceva in spirito con la loro sofferenza , lei che quando ebbe bisogno si fece ricoverare nel ospedale Americano più moderno e tantissime altre cose documentate , questa è la società occidentale un po come quando il nobel della pace fu a Obama il presidente che tenne gli U.S.A in guerra per più tempo …viviamo in un paradosso dove tutto è il contrario di tutto è niente è quello che sembra , basta vedere quello che abbiamo in casa che si fa chiamare presidente ….

        • perdonate il mio padrone, gran intenditore di calcio, forse il migliore qui sul blog, ma non di allenatori…scherzo eh altrimenti non mi da’ le crocchette…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com