ALLENATORE SAMP: FERRERO PRENDICI ITALIANO

65

Archiviata la pratica salvezza con mesi di anticipo, grazie all’abilità e al pragmatismo di Mister Ranieri, si può già iniziare a programmare la prossima stagione. Ottenuta la salvezza (quasi matematica) sul campo, la società è stata colta da un attacco di rinnovite. Rinnovo per Audero, rinnovo per Gabbiadini. Si tratta ora con Quagliarella (negli ultimi giorni si è parlato di un interessamento del Benevento sull’attaccante doriano). E c’è infine il caso – fondamentale – che riguarda Ranieri.
Ferrero non risparmia denaro sulla guida tecnica, la base su cui costruire la squadra. E su questo gli diamo ragione: per la Sampdoria fallire il progetto tecnico e retrocedere potrebbe equivalere alla dipartita finale. Pertanto la scelta dell’allenatore riveste un’importanza vitale.

In questo senso Claudio Ranieri è stata un sorta di apice per quelle che possono essere le nostre ambizioni. Parliamo di un allenatore esperto, con un curriculum che parla da solo, anzi che canta. Ranieri è stato il nostro valore aggiunto per raggiungere il traguardo salvezza.
Il Mister di Testaccio ha portato a casa la pellaccia nel corso di due stagioni difficilissime. Abbiamo ottenuto salvezze senza patemi, sempre lontani dalle zone calde di classifica, le zone bibine.

L’altra faccia della medaglia di una Samp pragmatica sul campo è che abbiamo messo in luce un calcio cavernicolo, un calcio elementare e senza pathos, quasi mai propositivo, piuttosto un riflesso o una risposta agli avversari.
Il risultato è sotto gli occhi di tutti: le nostre partite sono noiosissime, all’insegna del catenaccio italico, zero idee in attacco, poca valorizzazione dei singoli.

Una posizione anacronistica e di retroguardia, quando il calcio, ormai è chiaro, sta andando verso tutt’altra direzione, molto più ambiziosa.
L’esempio lampante è l’Atalanta di Gasperini: una squadra senza fenomeni ma con un’organizzazione tattica maniacale e un approccio alla gara garibaldino, senza timori reverenziali.
Con questo spirito (e buoni giocatori, ma non fenomeni), i nerazzurri hanno scritto le pagine più importanti del calcio bergamasco di sempre.
Se ci pensiamo bene, non è distante da questa filosofia, anche l’Ital-Samp, la Nazionale di Mancini e Vialli. Priva di fuoriclasse, gli Azzurri stanno puntando tutto sul gioco di squadra, l’organizzazione e la volontà di assalire gli avversari con l’intensità di un gioco sempre lucido e propositivo. In questo modo arrivano i risultati ma si rinforza anche il legame con i tifosi, orgogliosi di vedere una squadra che gira a mille puntando a vincere ogni gara.
Forse non tutti ricordano che l’Atalanta di Gasperson, prima di diventare il rullo compressore che è oggi, nel primo anno (2016-17) aveva condotto la prima parte di campionato fra alti e bassi. Ciò nonostante lo stadio di Bergamo era sempre pieno, i tifosi esaltatissimi per una squadra (fino a quella stagione quasi sempre comparsa del campionato) che assaliva gli avversari come se non vi fosse un domani.

Insomma, se Ferrero, ormai in rotta con la maggior parte della tifoseria, ha l’ambizione di tentare di recuperare uno straccio di rapporto con i doriani dovrebbe seguire questo consiglio. Cerchi di costruire una squadra che punti a fare spettacolo, che abbia personalità e una mentalità guerriera. Non possiamo portare campioni a Genova? Allora affidiamoci ad una guida tecnica giovane,  agguerrita e innovativa, che abbia voglia di scalare posizioni.
Due sono i nomi che si sono messi maggiormente in luce in questo campionato, entrambi alla portata delle casse doriane: Vincenzo Italiano e Pippo Inzaghi. Il primo, forse, ha ancora più voglia di realizzare un calcio propositivo, aggressivo e di comandare la partita: il suo è un calcio fluido, coraggioso, con l’uso assatanato di un pressing medio alto con il suo 4-3-3. Quest’anno molte partite dello Spezia sono state divine, a dispetto della qualità non certo eccelsa dei giocatori a disposizione.

Se non abbiamo ambizioni di classifica, almeno, dio santo, divertiamoci in campo, altro che catenaccio di Mister Fox Ranieri.
A Ranieri devono andare applausi a scena aperta e cori dedicati se mai tornassimo ad affrontarci come avversari. Ma dopo due anni le strade si devono separare. Ora serve programmazione e volontà di cominciare un progetto tattico nuovo e ambizioso, come deve fare una società che abbia ampio respiro e un occhio sul futuro, non solo l’obiettivo di salvare la pelle, anno dopo anno, mese dopo mese. Ferrero, prendici Italiano.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

65 commenti

  1. Non sono convinto che sia una strada sicura da percorrere.
    La totale modestia dei giocatori che ci possiamo permettere non ci da possibilità di essere particolarmente disinvolti nell’affrontare le partite.
    Anche io mi annoio profondamente per il (non) gioco della nostra squadra attuale, però temo che un giovane allenatore da noi avrebbe molte moltissime difficoltà.
    Sir Claudio, da uomo navigato, se ne batte la ciolla e va per la sua strada.
    Francamente non saprei se augurarmi un Ranieri ter o una nuova avventura.
    Il New deal che amerei assaporare è un percorso senza quel coso che viene dalla gabibale!

  2. Dico solo una cosa. Occhio ai pelati!! Coi pelati si va in B! Quindi, se proprio dobbiamo cambiare, mille volte meglio Pippo Inzaghi.

    • Occhio ai pelati, e non solo. Il prossimo anno sarà 2022. Non per essere superstizioso: negli anni gemelli (’66, ’77, ’99, ’11) e con allenatori pelati la Sampdoria è retrocessa. Inoltre quei campionati sono terminati il 22 di maggio (eccetto nel 1999, che terminò il 23 di maggio).

  3. A parte i discorsi sui pelati…quanto vorrei un Boskov pelato…… penso che la Samp debba cambiare allenatore. Ci vorrebbe un mix tra esperienza e innovazione. Italiano non mi dispiace ma preferirei De Zerbi o Juric ma il secondo penso non verrà mai da noi. Per me arriverà una sorpres alla quale nessuno ha pensato. Se fosse Mazzarri o Spalletti? Io non so se sarei contento.

  4. No ,pelati no,e’ anno( 66,77,99,11,22) maledetto.Centofanti allena?Mazzarri o Juric magari,basta che non si rasino a zero

  5. Articolo da sottoscrivere e Italiano è tanta roba ci mancherebbe… Un analisi della situazione nostra e più in generale della serie A fanno pensare che ci sono 4 /5 squadre e 7/8 allenatori cn ambizioni e altri 2/3 emergenti a contendersele,fatta eccezione pr l Atalanta che sembra a posto cn Gasp e viceversa e che sembra difficile che Conte possa perdere lo scudetto e che rinunci al super ingaggio pr l anno seguente ,Milan Roma Napoli e Lazio può succedere di tutto,anche se penso che il Milan si qualifichi pr la Chempions e che anche Pioli retserà al suo posto…Quindi le panchine calde sono le due Romane e quella dl Napoli,una che può diventare ambiata è quella dl Sassuolo si dovesse liberare ma solo da parte di quei 2/3 allenatori che si diceva in rampa di lancio…Nn scrivo della Juve perchè fa corsa da sola pr i Mister e se nn confermasse Pirlo difficile faccia un azzardo, secondo me il ragionamento va fatto su quali siano i Mister da Samp e che cosa abbiamo da offrire ? in base a quello capire chi potrebbe fr bene o intrigare pr lo meno….Parto dl presupposto che un avventura pr iniziare cl piede giusto deve aver al meno una premessa che è la piena soddisfazione delle parti in causa…Il mio nome è JURIC e dl mio punto di vista il fatto che sia stato uno di quelli là è un plus motivazionale e nn un minus,se dovesse venire sarebbe un stimolo pr lui a far benissimo e difficilmente alzerebbe il piede dall acceleratore a risultato aquisito l altro aspetto è tecnico e gli piace un calcio che è nel nostro DNA che è quello estetico , occhio e croce alla Samp potrebbe ritrovarsi cn una rosa adattissima al suo modo d interpretare il calcio ,se penso al suo Verona come gioca e lo proietto sulla rosa della Samp vedo una squadra molto forte cn un paio di upgradee funzionali e tanto margine di manovra di mercato pr farli…Italiano e DeZerbi fortissimi pure loro ci mancherebbe però il primo ha un modo di vedere il calcio dove se va bene ha 4/5 giocatori adatti in rosa pr nn parlare di DeZerbi che della Samp nl suo Sassuolo ci giocherebbero forse in 3 e che cmq immagino possa aspirare legittimimamente una squadra pr vincere o chi gle la fa fare di cambiare ? Quanto a SuperPippo tra tutti è quello più simile a Ranieri ma c è da dire che è uno che s adatta a squadre e situazione e fatta eccezione pr la parentesi Bologna è uno che centra gl obbiettivi ,poi c è anche l ipotesi d un GP bis o il rinnovo Ranieri che però vorrebbe dire l ennesimo anno in cui si rimanda tutto a quello che verrà dopo e nn so’ a me pare ci sia bisogno d un po’ d entusiasmo pr nn fare la fine dl Toro di quest’anno,se il nucleo della squadra resta quello delle ultime stagioni un allenatore nuovo a senso solo se riesce a dr lo stimolo che si può fare di più,se il messaggio è ancora salviamoci poi si vedrà cambia poco e bisogna sperare che nn sia in peggio…A volte si fa nn quello che si può fare ma quello che si crede si possa fare sia in bene che in male e se il nostro livello di rosa è ragionevolmente questo,tra uno che ha allenato rose più forti e uno no scelgo il secondo perchè si misurerà senza conoscere i propri limiti …

  6. Venerdì sera su Sportiitalia il sempre informatissimo ( almeno all’apparenza…) Alfredo Pedullà ha detto che ci abbiamo provato molto seriamente per Gattuso ma il buon Ringhio, per la seconda volta ( la prima fu dopo l’esonero di Di Francesco ) ci ha rimbalzato…
    Io credo che un allenatore ambizioso, che ha voglia di crescere per gradi, in questo momento storico se viene alla SAMPDORIA è un pazzo!
    Prendiamo per l’appunto i succitati Italiano e Inzaghi e diamo per scontato che entrambi ottengano la salvezza con le rispettive squadre, traguardo che ad oggi sarebbe meritatissimo…ma che ci verrebbero a fare qui da noi?
    Con una società che ha come unico obiettivo quello della salvezza, possibilmente tranquilla, avrebbe senso lasciare le loro attuali realtà per imbarcarsi in un’avventura nella quale avrebbero tutto da perdere?
    Si è parlato anche di Dionisi dell’Empoli e di Zanetti del Venezia, ma a parte il rischio di prendere due mister totalmente inesperti per la massima serie A loro stessi rischierebbero di bruciarsi: una retrocessione con Empoli e Venezia non farebbe rumore, una col Doria invece…
    Per me o puntano su un allenatore un pò fuori dal giro e che ha voglia di rimettersi in gioco ( penso a Mazzarri, e a me andrebbe benissimo!, si è parlato perfino di Zola! ) o resta Sir Claudio…

  7. Ma basta con sta storia dei pelati , roba da medioevo , questo non è pelato prende una barcata di soldi e dopo due anni non abbiamo uno straccio di gioco ! Italiano tanta roba e il mitico Iachini … con questa rosa e in questo campionato chiunque potrebbe fare come o meglio di ranieri ! Non scordiamoci di come fu trattato il grande Beppe per aver detto chi sono i bibini e qualcuno della famiglia dei predecessori si senti offeso , per come poi andarono le cose grande Beppe ragione come non mai , la samp se lo deve !

    • per beppe farei un eccezione al teorema dei pelati…gabry son sempre d’ accordo con te ma la cabala e’ sacra…da quando siamo tornati in serie a il derby in casa delle rumente lo seguo in tv da un mio amico che abita a 15 km di distanza perche’ non perdiamo mai…anche quest’ anno, coprifuoco violato e ritorno in taxi a 30 euro ma non abbiamo perso…un tifoso e’ irrazionale e cabalista, io faccio cose di cui nella vita fuori del calcio mi vergognerei

  8. italiano non verra’ mai, lo seguono napoli e lazio…ed il discorso sui pelati nel 2022 come allenatori io lo considero eccome anche se so di essere pazzo…attenti ai calzettoni a righe

    • Bravo solodoria,pelati ,anni con doppia cifra e calzettoni a righe(anche se bellissimi),sara’ medioevo ma nel calcio le superstizioni esistono,chiedetelo ai giocatori ,allenatori e presidenti.

  9. Penso che nessuno dei citati verrà! Ma cosa ci farebbe Juric dall`altra parte di Genova? Il Verona “purtoppo” vale un pò la Samp attuale. De Zerbi non “scenderà” ed Inzaghi mah, non mi convince come gioco.
    Non ho idea, chi ci voglia….spero in una allenatore progressivo come idee di impostazione. Uno giovane mi piacerebbe tanto.

    Ranieri grazie di cuore ma un Sir Claudio Tris ci spaccherebbe la testa.

    Mah…sarei anche curioso di un Spaletti rilassato ma non troppo

  10. Ora leggevo che ci sono i ragionevoli che anche i pelati e divisa cn la calzzetta a righe va benissimo ( ma sono impazziti stagione 22 cn un pelato e calzetta a righe e come mettere un piromane in un pagliaio dargli un set di accendini e sperare che guarisca invece che piromaneggiare come i fuochi d artificio a Pietro e Paolo)….Poi quelli che la minestra riscaldata ci farebbero la scrapetta cn il pane Toscano e vi meritate che vi venga neagato l amaro dopo pr la miseria….Poi quelli che Juric che ci verrebbe a fare ? Be nn viene ma l avrebbe un suo perchè .il Verona co ha da offrire come core di squadra ? oltre al fatto che sarebbe il 4to anno e dati i risultati ottenuti è lecito attendersi possa fare di meglio cn quello che gli mettono a disposizione ? Piccola analisi chi nella rosa dl Verona giocherebbe nella Samp ? io ne conto al massimo 3 e solo 2 sono upgradee certi…A me intriga vederlo cn una rosa pr 18/24simi nettamente superiore e attualmente quante squadre ci sono cn la panchina disponibile che possono dargli lo stesso e che hanno asset di mercato cn cui cambiare in 3/4 slot pr giocatori più funzionali a quel sistema ? Te la giochi cn l Udinese se fosse interessata altre squadre cn il core giusto nn ne vedo al meno cn la categoria in tasca se no anche il Cagliari avrebbe quel che serve,cmq loro hanno preso Semplici che è stessa scuola…

  11. PassavoPerCaso -

    Ma iTifosy® che voglino il gioco d’attacco, sono gli stessi che vomitavano bile su GP?
    O e’ un gruppo diverso?
    Alle prime sconfitte vorranno difesa e contropiede? O si lamenteranno della linea?

    Che forse iTifosy® non esistano, e che ci siano molti gruppi con opinioni diverse, spesso distanti e contrastanti, e che quindi ergersi a voce unica de iTifosy® sia un esercizio sterile quando non arrogante?

    Insomma, io sono abbastanza convinto che ci siano tanti che Ranieri se lo terrebbero stretto, cosi’ come tanti ancora rimpiangono GP, e molti hanno stappato lo champagne all’arrivo di sciagura2, qualcuno vorrebbe Italiano, qualcuno Iaco, qualcuno Juric (sebbene il passato bibino..)…

    Insomma, per farla breve, la smettiamo di parlare a nome di tutti quando in realta’ si parla a nome di una frazione della tifoseria?
    E questo e’ vero per un po’ tutti gli argomenti intorno al mondo Samp, IMHO.

  12. Allora Klopp cosi’ contenti tutti.ma e’ normale che i gusti siano i gusti,ma e’ dura far convivere bel gioco e vittorie, senza palanche o trovi un mago che con giocatori normali ti fa vincere o un normalista che con il minimo sforzo ottiene il minimo obiettivo.Anche a Liverpool contestano quest’anno Klopp quindi e’ tutto il contrario di tutto.L’ideale era la rosa che aveva Giampaolo ,muriel ,zapata,linetty,fernandez,ecc…e farli rendere un po’ meglio di quanto e’ stato fatto,senza prendere 4 o 5 gol a trasferta e andare in vacanza alla 18 giornata.

    • PassavoPerCaso -

      Muriel e Zapata e Fernandez GP non li ha mai avuti insieme.

      La Samp piu’ forte dell’epoca ferrero e’ quella di quest’anno.

      Quando c’era Zapata GP doveva vedersela dietro con bradipo Silvestre e un acerbo Ferrari. Centrcampo con Barreto (!!!), altri fenomeni: Sala (desparecido) e Caprari (forse al benevento).

      Quando c’era Muriel il terzino sinistro titolare era Regini, in porta “autogoal” Viviano.

      Non puoi onestamente mescolare le formazioni di tre anni e dire che doveva farle rendere di piu’ perche’ erano uno squadrone. Vi piaccia o no, ma i migliori risultati (per adesso) da quando c’e’ ferrero li hanno ottenuti Sinisa e GP.

      • Viviano avrà anche fatto un paio di sonore cappelle ma con le sue parate sui rigori ci ha salvato più di una volta.

        • PassavoPerCaso -

          Le parate sui rigori furono nell’epoca Sciagura.
          Con GP fece autogoal tirando sulla schiena a uno del Cagliari, poi un’uscita a vuoto sempre con il Cagliari…
          Non e’ che se uno fa una stagione fantastica nell’anno X allora i meriti automaticamente arrivano anche nell’anno X+1, giusto?

      • PPC è la solita provocazione ? GP ha allenato la rosa più forte dl dopo Mantovani il suo secondo anno di Samp e nn solo in proporzione agl avversari… Quella di quest anno è dietro ma nn troppo , diciamo come stanno le cose in modo ogettivo la proprietà e di quelle da brividi in negativo ma fatta eccezione pr l anno passato ha sempre consegnato rose superiori e nn di poco rispetto a quelli che c erano prima che pr altro avevano possibilità infinite,basta ricordarsi l estate dl preliminare di Chempions ? GP quando c era da fare il salto di qualità nn ha mai preso il volo ,come nn l ha fatto Ranieri quest’anno ,il motivo nn si sà e nn vuol dire che poi uno nn possa averlo fatto in precedenza o nn lo rifarà poi ,ma si guarda al presente e nn sono da disprezzare i punti fatti quest’anno o quelli fatti cn GP ma se si poteva fare di più e nn s è fatto chi ne ha la responsabilità ? nn dico di chi sono le colpe ma chi è responsabile che è diverso… Pr me in pancia alla Samp ci sono i contratti pr un proggetto d aspettative alte ,ci sono asset da spendersi sul mercato che possono permettere di sistemare le slot di squadra dove nn sei all altezza ma la base il core pr aver una squadra forte c è al di là delle cessioni pr far bilancio… Bisogna puntare sui cavalli giusti e dargli le chiavi della squadra se devo fr una critica a Sir Claudio è quella di nn aver imposto le sue preferenze personali che pr altro sono quelli che gl anno dato di più quando l anno scorso eravamo in balia delle onde…Resto dell idea che le chiavi della squadra dovevano esser consegnate a Ramirez cn tanto di rinnovo la scorsa estate e che il proggetto doveva esser intorno a lui,che cn Tonelli sono un cartellino giallo che cammina ma sono anche gl unici che ci mettono un po’di polemica quando giocano,nn dico a legnare perchè che legnano ne abbiamo il buon Throsby pr la miseria smista calcioni e ne prende come pochi in serie A…

        • PassavoPerCaso -

          Ciao Mik, perdonami ma NON saro’ breve.
          Tu dici:
          “PPC è la solita provocazione ? GP ha allenato la rosa più forte dl dopo Mantovani il suo secondo anno di Samp e nn solo in proporzione agl avversari…”

          Per nulla d’accordo. Nel dopo Mantovani (Enrico?) ci sarebbe anche la Samp di Del Neri che era una gran bella squadra (e anche quella di Novellino). Limitiamoci agli anni di ferrero.

          1) La squadra va valutata a priori. Cioe’ prima che che i giocatori eventualmente faccio exploit. Altrimenti si rischia di confondere i meriti della squadra per il valore dei singoli.

          2) Un discreto criterio e’ guardare cosa hanno fatto i giocatori dopo aver lasciato la Samp.

          3) Confronto gli undici titolari e le prime riserve.

          Portieri.
          Viviano – Audero
          Il paragone mi pare tutto a favore di Audero (quest’anno). Viviano era un buon portiere tra i pali, ma disastroso in tutte le uscite. Quest’anno Audero e’ stato decisivo. Del resto Vivano appena lasciata la Samp e’ sperso.

          Difesa.
          Beres(SALA!!), Silvestre, Ferrari(Regini), Strinic(Murru).
          Beres(Ferrari), Colley, Tonelli, Augello(Regini)

          Al netto di Beres i difensori di quest’anno sono molto piu’ forti. Regini era primo panchinaro in entrambe, Tonelli fu cercato come fosse Thuram dalla dirigenza nel secondo anno di GP. Silvestre era un bradipo con un discreto senso della posizione. Murru, a detta di gente che ne sa piu’ di me, e’ molto peggio di Augello.

          Silvestre? Lasciata la Samp e’ desaparecido.
          Murru? Panchina nel Torino. Ferrari fa bene (ma all’epoca aveva 21 anni).
          Sala? Dove gioca?

          Centrocampo.
          Linetty (Barreto) Praet, Torreira, Ramirez(Caprari).
          Thorsby, Candreva, Jankto (Damsgaard), Ekdal (Silva) .

          Forse il confronto piu’ equilibrato. Ma ecco, se mi si dice che Ramirez e’ una pippa che passeggia svogliata, non mi si puo’ dire che il centrocampo di GP era fenomenale. Di quel centrocampo, Torreira (nella samp) vale Ekdal, Candreva e’ meglio di Praet (che prima dell’infortunio giocava sempre meno) Jankto sul livello di Linetty, Throsby non peggiore di Barreto. Ma oggi abbiamo anche Silva e Damsgaard, GP quando si infortunava Ramirez doveva mettere Carpari, e quando si infortunava Torreira doveva ricorrere a Capezzi…

          Attacco.
          Quagliarella-Zapata (EdipoKownaski, Caprari bis)
          Quagliarella-Gabbiadini-Keita (Torregrossa)
          Con le’ccezione di Quagliarella (il Quaglia di due anni fa e’ migliore di quello attuale) ai nastri di partenza non direi che quell’attacco era migliore di questo. Zapata era chiamato da Del Neri “scarpone”. Keita in teoria doveva essere un crack (certo se lo fai giocare spalle alla porta…).

          Conclusione.
          Nessun reparto della squadra di GP era superiore a quella attuale, che in piu’ dispone di molte piu’ seconde scelte di qualita’ paragonabili agli undici titolari.
          Molti titolari della squadra di GP sono, dopo appena un paio di anni, spariti nel nulla.
          Non e’ che quella di oggi sia una rosa stratosferica, ma forse per paura della B a Ranieri hanno dato in mano la rosa piu’ forte da quando c’e’ il romano.
          Poi, che ti devo dire, se per te Silvestre era meglio di Tonelli (ma allora perche’ lo cercavamo sempre?), Murru meglio di Augello (ma allora perche’ li abbiamo scambiati?), Ferrari meglio di Colley (allora perche in PL vogliono Colley?), Viviano meglio di Audero (e allora perche’ non abbiamo ripreso Viviano dopo la prima annata di Audero?), non so che dirti. De gustibus..

          Per il resto sono anche d’accordo con te.

          Alla prossima.

          • Sorry se mi intrometto. GP dopo Del Neri il migliore…
            ma il centrocampo con Torreira e anche Praet e Linetty lo valuto superiore all` attuale.

            • PassavoPerCaso -

              Figurati, benvenuto nella discussione 🙂
              Siamo d’accordo, pero’, che almeno i ricambi siano superiori adesso?
              GP come ricambi aveva Barreto, Capezzi e Caprari (metto Ramirez tra i centrocampisti)
              Ranieri come ricambi ha Adrian Silva, Daamsgard, (Aksildsen…)

          • Opinabile ma nn troppo è il calcio …Audero x aver il valore di Viviano in campo deve mangiare una milionata di pastasciutte alla stessa età nn c è paragone e men che meno nei periodi alla Samp pr nn parlare di qualità prezzo,posso capire che ha uno piaccia un calciatore più d un altro ma il valore ogettivo è da gesto tecnico e la quantità di volte che riesce a ripeterlo,fra i due ci sono 2 livelli di differenza,un giorno Audero può diventare di quel livello ? Tutto è possibile ma su Emil oggi rispetto a due anni fa che aveva 100 partite in meno di serie A nn c è tutta questa differenza che m aspettavo,nn parlo dell anno scorso ma tra il primo e quello di oggi,pr me nn è ancora tra i 10 migliori d Italia ,Viviano c è stato pr 10 anni largamente e lo era alla sua età…Se si parla delle Samp di Garrone lasciamo perdere la prima fase di quella proprietà ha campato su Flachi (preso da Enrico pr fare la serie B e fatta eccezione pr Bazzani che cmq nn era Lewandosky stento a ricordare un calciatore d alto profilo,c è da ringraziare Walter che il suo mestire lo sapeva fare e si rendeva al 200% in casa soprattutto),la seconda fase fu caraterizzata dl babin gesù Cassano e lo scudiero Pazzini ovviamente cl nulla attorno nn fu esattamente un fulmine a ciel sereno la retrocessione cn la squadra costruita pr la Chempions senza quei due ? pr lo meno nn pr tutti,sul periodo Edo stendo un velo pietoso,in 13 anni questi se metti insieme tutti i calciatori che sono passati nn fai una rosa pr competere sul serio ed ho detto tutto… Quanto a GP nl suo secondo anno aveva una rosa pari a quella della Lazio e dell Atalanta ci beccammo 15 punti da entrambe dopo un girone d andata buono ma nn buonissimo ne facemmo uno di ritorno in pantofole e telecomando,quanto alla squadra di Sinisa il più forte era Eder che prendemmo fr la differenza in serie B … Ora quando arrivarono Praet cn B.Fernandes il primo anno ricordo una dichiarazione di Juric in cui diceva se li avessero presi a me vorrebbero che vincessi lo scudetto , ci fossi stato io gl avrei detto se li fai giocare da interni di centrocampo o gli chiedi di schermare il regista avversario magari va bene anche se ci fai 50 punti ,questo pr capire che se metti Buffon a fare il centravanti e Pirlo in porta mica detto che vinci lo scudetto ? Ora GP ha rifiutato mismatch cn il Napoli dl tipo Zapata vs Mario Rui e preso 2 gol in contropiede a Benevento poi qualche giocatore ci ha messo dl suo come sottolineavi tu Viviano cl Cagliari ma anche qualche gol sbagliato di troppo,ma ha sulla coscienza una sovrastruttura di gioco sterile come un catetere e il rifiuto della massima profondità pr l assistenza …Un altro il cui motto era stringiamo e accorciamo il campo,che è un vantaggio quando sei scarssisimo ma che se nn lo sei ti fa diventare come se lo fossi,ora quando un allenatore è convinto che i calciatori che ti fanno vincere le partite sono gl attaccanti se fanno gol ha una visione parecchio limitata dl gioco… Il calcio è un gioco territoriale se conquisti le zone giuste di campo e le domini nn la perdi mai una gara se poi hai anche la personalità di controllare il pace e l atrezzo vinci campionati e coppe o competi pr farlo,se vai ad una guerra che si combatte cn le armi nucleari cn la fionda fai una brutta fine

            • PassavoPerCaso -

              Cosa c’entra pero’ l’analisi tecnica di GP (non la discuto, ne capisci troppo piu’ di me) col semplice valore della rosa?
              Come detto, limitiamoci al periodo ferrero, andare troppo lontano rende solo il confronto difficile. Quanto valevano Volpi, Palombo, Bettarini, Falcone, Delvecchio, Bellucci… non e’ facile fare paragoni.

              Su Viviano vs Audero. Pur non essendo il piu’ grande estimatore di Audero, se Viviano l’anno successivo aver lasciato la Samp non ha praticamente trovato nessuna squadra seria, forse gli addetti ai lavori non lo consideravano cosi’ forte. Poi tu hai il diritto di dissentire, chiaro.
              Viviano e’ stato un grande portiere, ma nel periodo GP era a fine carriera, non ne aveva piu’.

              • PpC,Viviano ne aveva più poca 3 infortuni gravi in carriera e credo avesse anche già 33/34 anni quando è passato allo Sporting L…Da noi è arrivato che il meglio l aveva già dato nn era più l animale che era stato a 23 anni,ma era un buon portiere anche così,piede sinistro da far invidia a tanti compagni di movimento ,ci sono stati errori clamorosi come a Carpi e cn il Milan a Milano,Cagliari e io ricordo un ingenuità cl Toro a Marassi dove rinvia a un minuto dalla fine su DeSilvestri che si fa anticipare e becchiamo Gol a partita finita,ma quante volte ha tirato giù la saracinesca ? Nn me ne voglia Puggio ma c era un abisso che poi Vivi avesse un caratterino e GP nn l amasse e preferisse l underdog è storia…. Emil francamente nn ha le skills di Viviano ne fisiche e difficilmente arriverà a quelle fisiche in carriera,ma nn vuol dire che nn possa fare di meglio ? Ci sono tanti fattori che lo possono determinare ma se vuoi fare un paragone uno è un auto elegante una berlina top della sua classe l altro era un auto da corsa che nn sempre a performato a seconda delle sue potenzialità …Io sul calcio ho le mie idee e considero le regole diverse ma poi il gioco e quello l attrezzo anche che si usa, Volpi ha calciato nn meno di 30 punizioni a Campionato da noi e segnato un Gol forse due,la narrazione lo voleva specialista avrà avuto una percentuale pari allo 0, qualcosa…Giusto un esempio su cosa sia la forza dell opinione,Bettarini preso pr fare la B e c era un motivo in un epoca dove i terzini sapevano ancora anche difendere a uomo lui era un telepass che in confronto Augello è posseduto dallo spirito di Pietro il grande,che così pr dire ti legnava anche cl super tele sui prati di Nervi ….Falcone tanta roba ma sottovalutato come Castellini ma da noi arrivarono che erano dati pr bolliti o rotti,il primo credo nn gl avessero fatto le visite se no ridotto male com era cl cavolo che lo prendevano,il suo fisioterapista si è fatto villa cn piscina grazie a lui,grande amico di Sergio che a parte le punizioni era cmq un buonissimo calciatore ma due livelli sotto quelli dei pari ruolo delle squadre top in Italia in quel momento,Claudio PpC era fortissimo sui 20/25 minuti,bravissimo ragazzo ma era della leva di Totti Del Piero e compagnia puoi capire da solo cosa voglio dire,se sei Cristiano ma se nella stessa decade di Maradona Gullit e Van Basten nn li vinci 50 palloni d oro nn è tanto l epoca ma le regole e contro chi giochi,cn tutto rispetto pr Bonucci e Chiellini nn sono mai stati Pietro e Moreno o Maldini e Nesta ,Cannavaro e Thuram …Pr dire la Samp scudetto giocava a 3 dietro anche se identificare cn un modulo sarebbe sbagliato quell organizzazione di gioco….cmq Pitro e Moreno s occupavano di chi attaccava sul centro destra Lanna sul centro sinistra ma in forma dinamica partendo dl centro sinistra,Dossena faceva il play partendo da 4 sinistra basso difensivo ma occupava solo lo spazio nn partecipava alla difesa attiva,Pari prendeva la prima fonte di gioco avversaria e in fase di possesso si schiacciava tra Pietro e Moreno pr coprirne gli sganciamenti e ne copriva preventivamente i movimenti che quei due facevano pr andare in anticipo,ovvero sempre in fase di marcatura attiva,Cerezo era il passista metronomo struttura e sovrastruttura di gioco in zona 2 ed era la seconda opzione pr l uscita della palla dopo Beppe a sinistra,poi c era Attilio che faceva tutta la fascia destra a volte terzino a volte terzo attaccante a seconda delle situazioni,Mancio era la prima opzione offensiva e terza pr l uscita della palla dl basso rientrando profondo sul centro sinistra rientrava sino alla nostra trequarti a ricevere palla sui piedi e Vialli dava la profondità alla squadra partendo dl centro destra ma occupando di fatto gl ultimi 30 mt pr tutta l ampiezza dl campo negl anni hai avuto varianti importanti come Salsano che era uno che faceva 10 km a partita e sbagliava un passaggio ogni 10 e chi se ne frega se l ha presa di testa una volta in 6 anni nn ricordo che gli abbiano mai levato un pallone dai piedi che abbia difeso,Pellegrini quello si commenta faceva il Libero nominalmente ma come Lanna in realtà faceva il terzo di difesa in fase dinamica ovvero cambiava su quei calciatori che attaccavano sul lato debole di Moreno e Pietro se ricordi il colpo speciale era come pr Marco la scivolata pr gl altri due l anticipo preppotente,tutto questo pr dire che Boscov aveva un squadra fortissima ma li faceva giocare tutti insieme e pr farlo aveva dovuto inventarsi un sistema di gioco che ancora oggi e modernissimo ,ma l ha fatto perchè conosceva il gioco e la sua natura…La narrazione lo descrive come uno che raccontava delle storielle,ma la verità era che era un super allenatore e anche un leader d altissimo profilo…Walter era un super mestierante,tutto organizzazione ed intensità dopava la squadra d energia nervosa ma al massimo invertiva gl esterni e il suo era il 4 4 2 più talebano della storia,Mazzarri stessa scuola modulo diverso dl Neri invece linea a 4 automatismi organizzazione un GP meno simpatico ma la differenza tra le due Samp il contesto,nl campionato dove arrivammo 4ti metà delle squadre nn era atrezzata manco pr fare la B…Cmq l anno dopo siamo retrocessi dato che da noi la differenza l avevano fatta i 6 mesi di grazia di Storari la line a maginot Lucchini Gastaldello che però nn si ripeterono e soprattutto i gol dl Pazzo che ovviamente venne ceduto dopo che era stato regalato Cassano pr aver fatto Cassano,ma la colpa era d Antonio ovviamente pr essere Antonio…La narrazione dice che questa proprietà costruisce rose inadeguate ma in realtà tranne l anno scorso che nn aveva un senso,poi ha sempre dato ai propri allenatori squadre potenzialmente forti e se quando fai bene il girone d andata e poi fai in pantofole quello di ritorno invece d inserire la marcia superiore forse il problema nn è stata la costruzione ma quando viene levato il piede dal acceleratore…A me nn meraviglierebbe venisse fuori che questa proprietà ha saccheggiato gl autogrill quando andava in trasferta,ma le squadre in linea di massima in mano agli staff tecnici le ha date cn valori superiori ai risultati ottenuti…Che cmq nn sono cosi pessimi,io gl imputo la mancanza d ambizione e di proggetto,che significa anche faccio schifo pr 3 anni pr poi farne uno come si deve il 4to…E ribadisco quest’anno se costruivano il proggetto su Gastone 30 tenne su 3 anni risparmiavano e probabilmente avremmo qualche punto in più ,io adoro Throsby ma se hai Ramirez Verre e Silva devi trovare il modo di farli giocare insieme cn Augello avresti 4 calciatori che possono fr uscire il pallone come si deve e detta chiara se nn lo butti mai via poi gl altri nn è che hanno ore di pssesso palla pr studiarsi come farti gol…

                • PassavoPerCaso -

                  Ciao Mik,

                  questo messaggio solo per dirti che ti ho letto. Mi sa che stiamo prendendo la tangente, e la colonna diventa sempre piu’ stretta. Almeno siamo d’accordo che sono due buone squadre. Per te quella meglio di questa, per me questa meglio di quella. Ma diciamo entrambe nella top 2.

                  Alla prossima.

      • Nei tre anni di Giampaolo le rose erano superiori eccome…. e se per te non lo sono non giustificavano comunque le imbarcate di 4 ,5,adirittura 7 gol con la lazio.campionati finiti a febbraio…o belin.

        • PassavoPerCaso -

          Prendo atto che per te Regini, Barreto e Ramirez erano dei campioni.
          I campionati finivano a Febbraio perche’ eravamo gia’ salvi a quella data. Se ti piacciono quelli giocati fino in fondo possiamo riprendere Di Francesco.

          Sai che campionato tirato fino all’ultimo?

          PS. Giustificano anche le vittorie con Milan, Atalanta e quasi tutti i derby?

  13. PpC lasciaci almeno i sogni sorbole….io quoto anche Leonardo Jardim dato che si fantastica e piace tanto Italiano ma è pelato e nn sfiderei la sorte il prossimo anno…diciamo che nl 23 andrebbe benissimo

  14. Ma iTifosy®…….difficile trovare un ignorante che non creda di essere superiore e volente o nolente sia saccente ! Effetto Dunning Kruger ? ? ?

    • PassavoPerCaso -

      Meno male che ci sei tu che ci illumini con sapienza, temperanza, moderazione e un uso equilibrato dei puntini di sospenzione.

      Con simpatia.

  15. Aldilà di pelati e non pelati le ultime volte che abbiamo preso allenatori emergenti siamo retrocessi, negli anni doppi come il prossimo, poi pensate veramente che il residente non venda ciò che è vendibile? Saremo in lotta per il solito obiettivo e allora mi tengo stretto Ranieri!

  16. Mah…
    Tu caro PPC hai le fisse per Ramirez e Tonelli,
    per carità ognuno ha i suoi gusti e non li discuto ma…davvero mi paragoni Tonelli a Silvestre?
    Tonelli a Silvestre può giusto allacciargli le scarpe!
    Come fai a definirlo un bradipo?
    A parte il termine che trovo irrispettoso, ma i quattro campionati che Silvestre ha disputato qui da noi li hai visti o no?
    Poi voglio dire, mi dai del bradipo a Silvestre…perchè invece Tonelli è un fulmine di guerra?
    In campo aperto è un’autentica sciagura, dice la sua quando facciamo i bunker…
    Dai su, siamo seri…
    Poi veramente resto allibito nel leggere che per te il centrocampo Praet-Torreira-Linetty si equivale a quello attuale, dove a parte Candreva ( che è comunque un esterno puro e non paragonabile a nessuno della mediana della stagione 2017/18 ) il confronto non dico che sia impietoso ma insomma…
    Il confronto tra Audero e Viviano poi al momento non ha senso, il primo è a inizio carriera, il secondo ormai quasi un ex che i primi due anni fece molto bene, decisamente meno bene le successive due stagioni

    • PassavoPerCaso -

      “Tonelli a Silvestre può giusto allacciargli le scarpe!
      Come fai a definirlo un bradipo?”

      Come? Cosi’ :
      https://www.youtube.com/watch?v=DADh7_M3t3I#t=054s
      Il numero 26 dell’empoli che va a rilento e si fa saltare in velocita’ da Ramirez (che non e’ un velocista) sai chi e’?
      Si: Silvestre, l’anno dopo aver lasciato la samp.
      Lo vedi che e’ lento come un bradipo?

      “ma i quattro campionati che Silvestre ha disputato qui da noi li hai visti o no?”
      Si, e mi e’ sempre sembrato uno dei punti deboli della squadra. Non mi sono mai spiegato come GP non chiedesse un difensore centrale decente. Ma forse a lui piaceva perche’ sebbene lento, era dotato di un buon senso della posizione.

      “perchè invece Tonelli è un fulmine di guerra?”
      Rispetto al buon Matias si. Mi puoi obiettare che Silvestre e’ piu’ ordinato, ma dio quanto era lento.

      “poi veramente resto allibito nel leggere che per te il centrocampo Praet-Torreira-Linetty si equivale a quello attuale, dove a parte Candreva il confronto non dico che sia impietoso ma insomma…”

      Ho detto che e’ il confronto piu’ equilibrato. Praet prima di genova era un giovane promettente nulla piu’. Torreira un trequartista da serie B. Linetty uno sconosciuto polacco. Come ho detto al punto 2) non puoi dire che erano fortissimi perche’ nella samp hanno giocato bene. Perche’ rischi di mescolare i meriti del collettivo con quelli dei singoli.
      Noi attualmente abbiamo: uno che ha vinto una premier ed e’ stato campione d’europa, un esterno che era titolare nell’Inter fino all’anno scorso…
      Se poi ne fai una questione di ruoli sono d’accordo sulla difficolta’ di paragone, ma insomma, bisgona fare con quel che si ha.

      “l confronto tra Audero e Viviano poi al momento non ha senso, il primo è a inizio carriera, il secondo ormai quasi un ex che i primi due anni fece molto bene, decisamente meno bene le successive due stagioni”

      Questo e’ esattamente quello che ho detto io.

  17. facciamo un sondaggio per chi ne ha voglia, un solo nome fattibile, non klopp, come allenatore il prossimo anno, ranieri compreso…vi dico il mio: juric.

  18. E tutto partì dai pelati….adesso mi gira la testa. Poi al fianco di Silvestre non ricordo Ferrari o Regini ma ricordo Mustafi e Andersen negli anni mi manca qualcuno probabilmente ma Ferrari? Quest’anno a fatto 10 apparizioni e con queste arriva a 28 totali. Dubito fortemente che fosse al fianco di Silvestre!!!

    • Ferrari GM che gioca nel SAssuolo l avevamo preso in prestito e Mustafi se l è venduto Garrone un paio d anni prima e questo Ferrari era a Verona scaldare la panchina….scusa l intromissione Silver

      • Hia ragione Mik dimenticavo il Ferrari del Sassuolo che segnò contro la Juventus nel 3-0 che divenne nel recupero 3-2. Su Mustafi però è stata la prima cessione di ferrero. Venne presentato e poi partì due giorni dopo. Penso lo abbia ufficiosamente già venduto Garrone ma è stato rattificato da Ferrero

        • Silver la prima di Ferrero O’Biang Mustafi lo vendettero dopo il Mondiale in Brasile che vinse cn la Germania 2014

  19. Inzaghi per me è un pacco colossale. Italiano incognita. Tra i papabili che si leggono mi piacerebbe juric per il tipo di gioco che esprime oggi (tutto da vedere cmq in altro contesto). L’importante è che non torni il Vate. Non credo potrei sopravvivere…

  20. Io dico no a Juric!
    Belin, tirate fuori la storia dei pelati, dei calzettoni a righe, degli anni doppi ecc…e poi vi fareste andare bene una bandiera, o quasi, di quelli là?
    Se ci fossero delle difficoltà questo aspetto verrebbe inevitabilmente fuori e creerebbe ulteriori problematiche, prevenire è meglio di curare come si suol dire per cui…LASCIAMO PERDERE CHE E’ MEGLIO!
    Ribadisco il mio pensiero: o resta Ranieri ( e alla fine ho questa sensazione, che un accordo lo troveranno…) o punteranno su un allenatore un pò fuori dal giro e bisognoso di rilanciarsi, se invece mf riuscirà a portare qui un giovane emergente vorrà dire che come “intortatore” è davvero il numero uno…

    • PassavoPerCaso -

      Ciao Cabezon, confesso che ha stupito pure me. Anni fa (non qua, su un altro forum blucerchiato) proponevo di prendere Gasperini, e mi si rispondeva esattamente cosi’ “e’ una bandiera dei bibini”.

      Poi pero’ e’ andato a Bergamo e mi pare che non stia facendo malaccio (e per la gioia di Solodoria e Francesco, fosse venuto all’epoca ci avrebbe risparmiato le discussioni su GP).

      Personalmente non ne faccio un problema, oramai il calcio e’ cosi.. (Sinisa ha allenato Inter e Milan) e “sono professionisti”. So che al tifoso questo non piace, ma il calcio di bandiere, tifosi e sentimenti al momento ha fatto strada al calcio di spettatori, bilanci e risultati. Non l’abbiamo deciso ne’ io ne’ te, bisogna adattarsi.

      • Attenzione PPC,
        non sto mettendo in discussione il valore di Juric , anzi!
        A Verona sta facendo qualcosa d’incredibile, passi per il primo anno dove può andarti un pò tutto bene, ma ripetersi e forse fare anche un pochino meglio dopo che ti hanno smantellato la squadra bè…c’è solo da fargli i più sinceri complimenti!
        La mia paura è che se per caso i risultati non arrivassero i discorsi sul suo passato verrebbero inevitabilmente fuori, e ciò renderebbe ancora più pesante l’ambiente!
        Qui non siamo a Milano, a Genova ormai è rimasta solo la rivalità e la conseguente supremazia cittadina ( discorso che personalmente odio ma bisogna pur adeguarsi alla realtà e ai tempi moderni…).
        E comunque concordo con Semarco qui sotto:
        perchè mai Juric dovrebbe lasciare una squadra che c’è finita sopra l’anno scorso e che probabilmente terminerà davanti anche stavolta?
        Per il croato sarebbe un percorso di crescita?
        Io direi di no, la SAMPDORIA di oggi purtroppo per un allenatore rappresenta più un rischio che un’opportunità…

      • All’epoca anch’io avrei voluto Gasperini,in questi casi si puo’ sorvolare sul passato ma guardare le capacita’ e il professionismo e’ la prima cosa secondo me.

        • io poi sugli allenatori che cambiano casacca personalmente sono meno intransigente…se cassano avesse giocato per gli zozzoblu’ e magari segnato nel derby mi sarebbe invece venuto un ictus

  21. Ma per quale motivo Juric dovrebbe venire alla Samp lasciando il Verona? Ragioniamo sempre come squadra di alta classifica ma non lo siamo più purtroppo, molto meno appetibili rispetto a prima, chi viene da noi si assume il rischio di trovarsi mezza squadra venduta dal residente e di ricominciare coi soliti giovani da lanciare, rischiosissimo, per questo mi terrei Ranieri in ottica salvezza nonostante il suo calcio noioso, potremo ragionare di allenatori emergenti, divertenti, solo se e quando il tizio si leverà dalle balle, se andiamo in B con lui è la fine, io me li ricordo i vari campionati di b durati anche alcuni anni, vi sembravano divertenti? Quello sì che era un calcio da spararsi!

    • Perchè Juric dovrebbe venir da noi ? Nn ci viene perchè nn lo chiameranno ma lo facessero : Perchè hai 3/4 asset di mercato e degl upgrade in pancia ai contratti della società e la partenza pr chi vuol fare il 3 5 2 nn è niente male cn mix di calciatori buoni d esperienza e giovani interessanti come core adatti al sistema di gioco…A verona parte cn un 3 4 3 o il 3 4 1 2 ma pr 4ti di centrocampo usa dei terzini cosi a difesa statica il modulo diventa un 5 3 2… Ora cn tutto il rispetto pr la rosa dl Verona fatte le due eccezioni Silvestri Zaccagni x Audero e Jancto quali altri mismatch vedi a favore degli scaligeri ? Se ti chiama una squadra che se ti va male male hai 16/17 giocatori più forti rispetto a dove sei e magari ti danno anche una ritoccatina all ingaggio che dovrebbe essere sui 600 mila l anno ( 1/3 di quello di Ranieri )…

  22. Ma rischi di bruciarti la carriera andando in b, secondo me Juric se lascerà Verona andrà in una squadra più forte di noi

    • Nn viene perchè nn lo chiamano ribadisco, ma uno che pensa d esser bravo se gli danno la rosa della Samp di quest’anno ad esempio cn l estate pr preparare la stagione quindi creare organizzazione e struttura pr lo meno di gioco pensa di fare nn meno di 55 punti, poi come detto quest’anno hai la possibilità di metter a posto i conti e la squadra allo stesso tempo cn degl ‘asset ( diciamo grazie a Ranieri in quel senso) di mercato che cmq alla fine cedere ti può cambiare poco o niente se cambi tutto…Penso a Throsby che hai preso da svincolato a Jancto e Audero che sono stati ammortati a bilancio il probabile riscatto di Caprari e sicuramente uno tra Colley e Damsgaard cn l incognita Augello che se arriva un offerta da 10 M gle lo portano in braccio e dato il ruolo potrebbe arrivare…Tutti calciatori ondivaghi alcuni cn più potenziale altri meno ma che hanno pr caratteristica quella di nn essere affidabili nl arco della stagione hai anche un attaccante di troppo un 4to niente di che ma dato che Fabio dovrebbe slittare a 3zo cn buona pace anche sua, tu come core ad un allenatore offri il portiere emergente più forte della B(Falcone) 2 centrali d’esperienza Tonelli e Yhoscida esterni bassi di gamba cn una bella esperienza Berezinsky e Murru pr Juric che gioca cn due centrocampisti ne hai 4 cn un bel fit Silva Ekdal Verrè Ronaldo V, un esterno offensivo che può giocare su entrambe le fascie Candreva come punta di riferimento hai Manolo se nn riscatti Keità vuol dire che rientra Bonazzoli … Cmq si liberano 4/5 slot dovrebbe rientrare anche DePaoli e cn la difesa a 3 lui è un altro esterno interessante ,esiste sempre anche la possibilità che Pecini ti peschi un Jolly dato che nn è che nn gli sia mai successo… Questa nn è una squadra da rifondare anche perdesse 4/5 calciatori c è sostanza ad esempio a me Chabot piace molto e ha fatto un bel po’d esperienza a Spezia il riscatto è alto 8 M probabilmente rientra…Ora che slot si liberano in serie A che possono testare Juric ? Ci sono anche Sarri e Allegri liberi quest’ estate , Posso sbagliare ma secondo me è fuori dl giro di squadre che vogliono entrare tra le prime 4 ,quindi magari ci pensa il Sassuolo se perde DeZerbi o la Fiorentina o chi si salva tra Cagliari e Toro la stessa Udinese ma sono messe meglio della Samp come asset ? Ora se gli fanno un offerta cn allegato il file della partita dell andata , pensa io cn questi ci arrivo 4to…Ora nn è pr dire ma gli hanno fatto più Gol DiMarco e Faraoni che gl attaccanti a Verona si rischia di retrocedere cn Setti che in confronto Ferrero e un chirichetto…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com