TRACOLLO A TORINO. SINISA INFEROCITO

12

La peggiore Samp dell’anno (forse anche degli ultimi due). Partita da incubo, manovra lentissima, fasce inesistenti, squadra senza aggressività e senza nerbo. Ma le nerbate, in compenso, voleranno negli spogliatoi di Torino e nei prossimi giorni a Bogliasco: “Due ore in più di allenamento al giorno”, ha promesso già durante la partita un Sinisa inferocito di fronte all’incomprensibile prova da molluschi dei propri giocatori.

Per carità, restiamo pur sempre al quarto posto. Oggi però una coincidenza di pessima forma dei nostri giocatori, giornata di grazia degli avversari, errori individuali e difesa imbambolata ha portato a questa mattanza.

Purtroppo quando tutti i nostri giocatori danno il peggio all’unisono, questi sono i risultati.
E non si capisce nemmeno l’esclusione dal primo minuto di Duncan, per fare posto ad un tridente in cui Bergessio è il fantasma di se stesso: oggi Gonzalo sembrava un bidone con tanto di maniglie, altro che El Toro.
Okaka si è dimenticato di essere la Perla Nera ed è restato piantato al suolo come una statua dell’Isola di Pasqua: mai ha dato profondità, mai una mezza conclusione a rete.
La difesa si è fatta uccellare con regolarità imbarazzante da un attacco granata che sembrava un ospizio: Quagliarella, Amauri e Maxi Lopez insieme fanno 96 anni.
Regini lento e pessimo, si è perso sempre l’uomo (ugualmente a De Silvestri). Anche Silvestre e Romagnoli hanno contribuito alle reti granata.
Segna pure Amauri, a secco da mesi, e si capisce che è una giornata delle più infami.
In un centrocampo che ha bisogno di dinamismo, vedere giocare Palombo è come vedere mia nonna in carriola.
Ora mettiamo una pietra sopra a questa brutta figura e ripartiamo in settimana a testa bassa. Augurandoci che arrivino i due acquisti promessi (magari qualcosa a centrocampo) e che Muriel ed Eto’o affrettino i tempi di recupero.

Nota lieta (oltre al bel gol di Obiang, una perla in mezzo alla latrina) la tecnica di Samuel Eto’o, che sembra già prossimo ad una condizione decente, pronto ad essere buttato nella mischia. 

Oggi più di ieri, forza Samp!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

12 commenti

  1. Fasce inesistenti, playmaker di centrocampo alla canna del gas…. In serie a basta e avanza per prendere schiaffi da tutti. Le avvisaglie di un palombo che ha bisogno di rifiatare, come de silvestri d’altro canto, e di un regini che forse nel ruolo di terzino é da rivedere, si avevano avute già nel secondo tempo con il Palermo….

  2. Che umiliazione, ragazzi! Non riesco ancora a farmene una ragione. Prendere 5 gol proprio in questa partita non me lo sarei aspettato, magari la sconfitta ci poteva anche stare , ma non in questo modo!

  3. Forse più che oltre a rimproverare i ragazzi Sinisa dovrebbe anche afre un pò di mea culpa. Ok la condizione approssimativa di alcuni, come De Silvestri che in passato ha corso anche per tre, ma presentarsi con Bergessio in quelle condizioni e in quella posizione è stato un errore clamoroso. Al più se proprio non vuoi prescindere da Palombo (che come al solito quando la squadra è in giornata nera, anziché ergersi a leone, diventa coniglio), schiera Duncan da subito e Soriano sulla fascia al posto di Bergessio. Ok sul far partire Eto’o dalla panchina, ma se il motivo è la condizione fisica non sono più d’accordo. Almeno ha dimostrato di poter saltare l’uomo quando vuole.

  4. Eh si pessima partita, Sinisa ha sbagliato clamorosamente a cambiare oggi il 4312 e ad escludere duncun che è con Pedro il più in forma della squadra.
    Angelo con tutto il bene che gli voglio deve rifiatare e far da chioccia ad un nuovo centrocampista.
    Mi rode vedere Gabbiadini a napoli, ma ormai i giochi son fatti, quindi speriamo si riprenda presto muriel x il 433 e fino ad allora là davanti in quattro x due maglie.
    Dai DORIA stiamo sempre facendo un gran bel campionato e siamo in lotta x l’Europa!

  5. Alla fine, è uno dei meriti della squadra di quest’anno: concentrare il peggio in poche partite. Questa è persino peggio di quella con la Lazio, insomma un bello spurgo che lascia sperare positivo per il futuro! Prendiamola sul ridere perchè comunque è, appunto, una partita sola…

  6. Delusione estrema. Anche Mihajlovic ha la sua buona dose di colpe…Bergessio e Okaka non pervenuti, una samp così perde facilmente anche col parma. Sono d’accordo con chi dice che comunque e’ una singola partita, il campionato continua, ci riprenderemo!

  7. Sono d’accordo col commento di Cristiano, assolutamente da suicidio la scelta di Mihajlovic di passare al 4-3-3 con l’inguardabile Bergessio ( per me insufficiente anche a Parma nonostante il gol ) sulla fascia e la rinuncia a Duncan, di gran lunga il più in forma assieme ad Eder…
    Probabilmente si sarebbe perso ugualmente, resta comunque per me un errore clamoroso quello del mister specie considerando il fatto che il Toro a centrocampo gioca a cinque…
    Inguardabili tutti, la speranza è che questo schiaffone ci serva da lezione, torniamo coi piedi per terra e soprattutto l’ambiente ritrovi l’umiltà perduta…

  8. sinisa non era un genio prima, non e’ un disperato adesso. squadra distratta per le porte girevoli del calciomercato.
    danno fastidio i commenti del mister su gabbiadini. adesso imprescindibile e prima ragazzo da panchina.
    i dubbi sulla proprieta’ ci sono, e sono anche grossi…
    una vittoria bastera’ per i ragazzi della Samp!!

  9. E’ come essere caduti dal settimo piano o aver trovato il grande amore della vita a letto che trombava con uno sconosciuto. Che delusione! La Samp, storicamente, non è nuova a simili ribaltamenti. Stavo pensando, durante la debacle, che questo potrebbe essere il momento che in futuro si leggerà come il primo sommovimento dello sgretolamento di un mito. E sì perché, a mio parere (poi leggeremo il parere del Super Gino) questa sconfitta, anzi questa umiliazione, è tutta da ascrivere a Mihajlovich il quale ha sbagliato completamente le mosse ed in particolare inserendo un giocatore che domani sarà venduto ed ha dimostrato, nella partita, di essere un autentico fantasma (Bergessio). E, di converso, non ha inserito dall’inizio Eto,o ma lo ha buttato in campo nel mezzo della tormenta. Come può un allenatore commettere un simile errore? E come può una squadra dalla classifica così prestigiosa non fare un tiro in porta in 94 minuti (eccetto il tacco di Obiang)?Se il Toro avesse giocato senza portiere nessuno se ne sarebbe accorto! E di chi è la colpa? Del povero tifoso? Uno come Regini, ai miei tempi, veniva definito uno “stasso”. Come può giocare in serie A? Qualcuno, a suo tempo, ne aveva previsto un futuro in Nazionale……..Va bene che il campionato italiano vale ormai ben poco ma simili prestazioni non sono ammissibili se sei quarto in classifica. Va bene. Anzi no. Sono proprio incazzato perché, da grande sognatore quale sono (sempre stato), pensate un po’ che prima della partita, convinto di una grande prestazione blucerchiata, mi sono immaginato il mister che, nel segreto di Bogliasco,catechizzava i giocatori per portarli ad un successo in casa granata per poi dire loro che in effetti, visto l’andamento della Roma, il vero obiettivo era il…..secondo posto! Che illuso! La storia blucerchiata non mi ha insegnato granchè sul pragmatismo. Sono incazzato con me stesso. Ma poi passerà. Basterà tornare all’antico ed accontentarsi del fatto che siamo salvi! E forse, ma non ne sono sicuro, resteremo nella parte sinistra della classifica. Ah dimenticavo che il buon Sinisa continua a dire che ci siamo indeboliti perdendo Gabbiadini……Abbiamo solo preso Correa, Eto,o, Muriel ecc…..e qualcun altro che arriverà domani. Ci siamo indeboliti? Sembra il viscontiano “LA CADUTA DEGLI DEI”. Scusate lo sfogo ma dovevo parlare con qualcuno a caldo. Ciao a tutti. Roberto.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com