SAMARAS VERSO LA SAMP. ARRIVO LEGATO A ZENGA?

5

In questa estate di caos puro per la Samp, la notizia di oggi è che Georgios Samaras è ormai vicinissimo a vestire la maglia blucerchiata: in corso le visite mediche a Roma.
Su Samaras abbiamo già parlato diffusamente: ha qualità, garantisce piedi buoni e impegno. Non garantisce reti.
Un solo gol, miserrimo, realizzato nell’ultimo anno e tre mesi (su rigore). Un periodo in cui la sua carriera si è evidentemente ridimensionata: 5 presenze al West Bromwich e altre 5 presenze in un campionato arabo circense con la maglia dell’ Al Hilal
Detto questo, bisogna anche pensare che Samaras (se integro fisicamente) è a tutti gli effetti un buon giocatore, schierato da esterno d’attacco può dire la sua in questa Samp.
Sarà necessario capire se si presenta in condizioni fisiche decenti e se il suo futuro sia legato alla permanenza di Zenga (cosa poco augurabile).

Arriva svincolato, a parametro zero, non avrà pretese eccessive sul contratto che sarà probabilmente fatto ad hoc con bonus vari, alla Ferrero style.
Samaras può dare il suo apporto di esperienza e carisma che palesemente manca alla nostra squadra, non è detto che debba essere il perno del nostro attacco, ma una valida alternativa davanti.
C’è chi dice: non prendiamo Samaras perché non segna. Ma chi ha detto che non arriverà anche un altro attaccante più prolifico da qui alla fine del mercato?
Piuttosto bisogna capire se la scelta di Samaras sia stato appoggiata da Zenga, la qual cosa sarebbe piuttosto preoccupante. Perché anche in caso di gara medio/buona ed eliminazione contro il Vojvodina, Walter deve essere sollevato dall’incarico e rimandato d’urgenza fra le dune di sabbia.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

5 commenti

  1. Oltre alla sua figura di basso livello, Mister Z aveva cominciato a portare in massa i falliti vari che sono andati a svernare negli emirati, spesso gente a fine carriera o che nn ha più voglia di sbattersi.
    Spero di sbagliarmi ma temo che Samaras sia scattante e reattivo come un paracarro dell’auto Brennero!!!

    • Sampmania concordo. E che dire dei suoi amici ex calciatori che mafiosamente lo sostengono con dichiarazioni e certamente hanno brigato e raccomandato dando ottime referenze per indurre Ferrero a prenderlo. Ben s’intende il modico ingaggio da coach disperato e 1 anno secco di contratto hanno fatto il resto.

  2. Samaras è un vero bidone ricorda Luca Toni dei tempi peggiori….tuttavia visto che purtroppo sembra fatta mi auguro che rinsavisca come Luca Toni negli ultimi due campionati!
    Visto e considerato che i nostri papabili “top player” sono giocatori di 3 fascia ( ex campioni sul sul viale del tramonto, promesse mai mantenute o ingestibili creste calde) un buon attaccante da onesta doppia cifra mi sembrava il profilo più adatto alla Samp senza inutili voli pindarici!
    Denis seppur non sia Ronaldo lo vedevo più indicato di Samaras tanto si è capito che il salto di qualità non si farà mai!….

    • Vero. Perche i soldi extra per il salto sono bloccati dal circolo vizioso del aver buttato una stagione miracolosa che quasi mai accade con giocatori di terza fascia in 90 minuti. E stadio che mai arriva. Alla fine sembra che mihailovic fosse veramente un mago. La rosa ora non è peggiore di quella che aveva lui. Mi vien da ridere da solo a pensare che zeta si è preso la briga d’andare a spiare il Vojvodina!

  3. Sono certo di ricordare che Ferrero in un’intervista di almeno tre settimane fa disse che sarebbe arrivato un attaccante “FORTE”; si riferiva a Samaras? Vi prego, no!
    Un calciatore mezzo infortunato (o forse totalmente), lento e che vede poco la porta non può essere definito “FORTE”. Allora sarebbe stato più intelligente rivalutare Bergessio, magari con maggiore continuità qualche soddisfazione la avrebbe regalata. Ancora meglio sarebbe stato prendere Pazzini, da subito, svincolato pure lui. Samaras sarebbe davvero inutile, serve una prima punta, vera, dal gol facile.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com