OMAGGIO A SARRI: L’EMPOLI GIOCA TROPPO BENE

1

Omaggio a Maurizio Sarri, allenatore dell’Empoli: non ha dei fenomeni ma fa un gran bel calcio: ingaggi bassi e tanto faticare. Fa segnare anche Maccarone! Grande difesa, grande corsa senza palla ad occupare gli spazi. I toscani meritano di gran lunga la salvezza: oggi la vittoria netta contro il Chievo per 3-0 – una superiorità tattica netta e due gol del redivivo Big Mac – proietta l’Empoli a quota 27 punti.

Ne mancano pochi alla salvezza per l’Empoli di Sarri, arrivato nella massima serie dopo una ventina d’anni di sana gavetta, oggi fa vedere un calcio tra i migliori della serie A.
Pubblichiamo un bel pensiero di Sandro Veronesi, bravo scrittore e firma della Gazzetta, che omaggiava qualche giorno fa il grande Maurizio Sarri:

“Vorrei andare a cena con Maurizio Sarri”.

“Vorrei mangiare con lui la ribollita in un ristorante con le tovaglie a quadretti e le scodelle tonde, che il proprietario riempie fino all’orlo senza sospettare di stare «impiattando». Mi piacerebbe una cena così, perché una cena così si fa solo con un amico, e a me piacerebbe essere amico di Maurizio Sarri. Potremmo essere amici, del resto: siamo toscani, abbiamo la stessa età e amiamo le stesse cose.
Poi parleremmo di calcio. Gli farei tante domande, per cercar di capire perché l’Empoli giochi così bene. Parleremmo di come i soldi siano irrilevanti nel suo calcio, e il bel gioco risulti naturale tra quei ragazzi che ha portato in serie A; parleremmo dell’importanza della difesa, del gioco senza palla, dei suoi famosi schemi.

Parleremmo di Obdulio Varela, della ciudad oculta di Tevez, dei crampi di Cerezo nella finale di Coppa dei Campioni, di tutti gli Schillaci del mondo che non ce l’hanno fatta, della leggenda di Lodetti che gioca al parco coi ragazzi che non lo riconoscono. Saremmo d’accordo su tutto. Il conto lo pagheremmo a mezzo, come sempre”.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

1 commento

  1. Davvero complimenti all’Empoli, a inizio stagione non avrei scommesso un centesimo sulla salvezza dei toscani e invece, salvo cataclismi, centreranno l’obiettivo alla grandissima!
    E sono molto, molto contento per Maccarone: in quei mesi da incubo fu davvero ignobile da parte della nostra tifoseria farne il principale capro espiatorio per quel che stava accadendo, prendersela con uno arrivato a girone di ritorno iniziato fu semplicemente grottesco oltrechè ingiusto!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com