MERCATO SAMP: VOTO 7,5. CI SIAMO RINFORZATI

7

Riflessione a 360° sul mercato doriano. Per prima cosa il voto: 7,5.
Poteva essere più alto in caso di arrivo di un centrocampista. Magari quell’Ederson che non ha risposto al telefono. Ora abbiamo tre punte centrali, pure troppe, e qualche lacuna a centrocampo, specialmente in fase di manovra.
E’ arrivato Acquah, che potrà dire la sua: va a rimpolpare la rosa, ora che Rizzo è infortunato.
Su alcuni giornali si parla a vanvera di “Rottura del giocattolino”, “Smobilitazione blucerchiata”: ci sembrano deliri d’inverno, pensieri che non hanno nessuna attinenza con la realtà.
Dispiace per Manolo, ci manca il suo sinistro.
Ma adesso che è andato via è ricordato da alcuni come la reincarnazione di Maradona. Cerchiamo di mantenere un po’ di lucidità, per Dio.
Questa l’analisi del mercato di gennaio, grazie al supporto tecnico del nostro Mister Carlo Gino Sarpero, che di pallone la sa lunga.
Come valuti in generale il mercato blucerchiato?

Il mio giudizio è che ci siamo rinforzati. Il mio voto è 7,5 – risponde Carlo Gino – “Peccato che Munoz resti solo 5 mesi, il suo valore non si discute è davvero un ottimo difensore. Ottimo anche il colpo Muriel, in prospettiva più forte di Gabbiadini. Vado spesso a Bogliasco. Per il tipo di allenamenti che vedo fare al colombiano ipotizzo che fra un paio di settimane sia pronto per scendere in campo. Bene Acquah, rapido e dinamico, aiuterà il nostro centrocampo: una soluzione potrà essere inserire Acquah e mettere Obiang al posto di Palombo, per consentire ad Angelo di rifiatare”.

Cosa pensi di Samuel Eto’o?

Eto’o è il punto interrogativo più grande, lasciando stare l’incomprensione di ieri (a proposito, tutto è tornato alla normalità, ndr). Se Eto’o è in forma non si discute, anche alla sua età è mostruosamente più forte di tutti gli altri. Bisogna sperare che sia arrivato con le motivazioni giuste. Se avessi condotto io il mercato, forse i soldi li avrei spesi per un centrocampista forte, piuttosto che per Eto’o. Quella è la pedina che ci manca: un forte centrocampista che detti i tempi alla manovra. Ma sono contento lo stesso della nostra rosa. E confido nel campione Samuel”.

La cessione di Gabbiadini quanto potrà pesare?
Manolo ha dato il meglio proprio nelle ultime settimane. Ma il giocatore era a metà con la Juve, si era capito che dovevamo accettare le decisioni juventine. Ripeto, Muriel in prospettiva è ancora più forte, guardiamo avanti. Abbiamo preso anche altri giovani molto importanti: Bonazzoli è tra i migliori giovani in circolazione, se non il migliore. Anche Olinga lo ritengo un gran bell’acquisto. Correa l’ho visto: è un giocatore di classe, ma ha bisogno di qualche settimana per ambientarsi al nostro calcio.
Un altro elemento significativo del mercato di gennaio è che abbiamo dato via tanti giocatori che non giocavano mai. Ripeto: la rosa mi piace, sono ottimista.
La cosa più importante – conclude Mister Sarpero – è il nostro staff tecnico: Sinisa-Sakic-De Leo, sono loro la nostra fortuna, la nostra forza. Sono riusciti a trasformare dei giocatori ritenuti normali in mezzi fenomeni. La nostra posizione in classifica è la testimonianza del loro lavoro”.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

7 commenti

  1. Concordo con l’analisi, ci siamo nel complesso rinforzati, se partiva Berghessio numericamente eravamo a posto in attacco, così abbiamo un reparto affollato, ma meglio essere in abbondanza che in penuria.

    • La risposta la dara’ il campo, ovviamente. Buon mercato, con troppi movimenti rispetto a quello che necessitava alla squadra. Le perle sono il riscatto di Duncan e l’acquisto di Muriel, la cappella e’stata la partenza di Gasta, per lo spogliatoio e per non averlo rimpiazzato con un giocatore di proprieta’. A giugno potremmo trovarci con zero difensori centrali in rosa. Voto 7 alla sostanza, 10 per i colpi di scena.

  2. Se eto’o è ancora un giocatore e non solo un uomo marketing io do anche 8. Aspettiamo muriel, ancora due settimane poi torniamo ad avere un attacco serio. Mercato più che buono

  3. E fu così che, nell’ombra, il colombiano continuò a prepararsi. Fuori dalle polemiche, senza i riflettori addosso. E poi tornò, giocò, e tutti salirono subito sul carro dei vincitori: ah, io l’avevo detto ai tempi del Lecce, che lui…

  4. Do mezzo punto in meno solo per il fatto che è arrivato qualche giocatore non in condizione ( non per colpa nostra ovviamente…) per il resto sono soddisfatto, sono andati via dei rincalzi che qui ormai difficilmente avrebbero potuto dare un utile contributo alla causa e sono arrivati ragazzi che al contrario dovrebbero avere motivazioni e stimoli a mille…
    E poi c’è Eto’o: a meno che questo ragazzo non voglia macchiare la sua strepitosa carriera con un finale da pensionato sarà il valore aggiunto…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com