BUONA VOLONTA’ MA L’ATTACCO E’ INESISTENTE. FERRERO SOTTO LA SUD PER I CORI CONTRO IL NAPOLI

19

Finisce 0-2 tra Sampdoria e Napoli: una partita giocata con buona volontà dai blucerchiati  che sono entrati in campo con un attacco che più spuntato non si poteva.
Kownacki e Caprari ci mettono impegno ma non combinano nulla.

La partita è stata decisa nella ripresa dal bel gol di Milik al 72′ e dal raddoppio con un colpo di testa di Albiol all’80’. Per la Samp nessuna conclusione pericolosa, a parte un tiro di Kovnacki e un colpo di testa di Ferrari, sugli sviluppi di un corner. 
Si chiude così una stagione che in verità era già chiusa da una settimana.
La partita sarà ricordata per l’ingresso in campo di Ferrero, respinto da vari insulti della Sud, dopo che la partita era stata sospesa per alcuni cori razzisti contro i tifosi del Napoli: su questo fatto è aperto il dibattito.
Per la Sampdoria si chiude un campionato senza infamia e senza lode.

Siamo noni in classifica: l’Europa non è stata raggiunta e ognuno può dire se questo sia stato un campionato soddisfacente o meno. Per noi, a parte qualche partita, resta un campionato da sufficienza stiracchiata.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

19 commenti

  1. Disprezzo i tifosi del napoli anche in vietu’ dei loro gemellaggi quasi quanto disprezzo il nostro presidente ma ammetto che negli insulti cercherei di usare maggiore inventiva e quell ironia che un tempo ci distingueva: a chi sa solo lamentarsi credo che un vincerete il tricolor bruci piu’ delle solite trite e ritrite offese…detto questo pure per me campionato appena sufficiente

  2. la mancanza di serietà è stata la colpevole di questo girone di ritorno nefasto tanto come lo scorso anno come l´anteriore. abbiamo buttato una occasione nel cesso per non avere un programma per non porre obiettivi, il 6 posto è stato un piacevole incidente di percorso difficilmente ripetibile da cui verrà fuori qualche plus valenza per la felicità dei numerosi contabili ! poi che debba venire ferrero sotto la sud da moderatore fa capire quanto sia tutto andato a bagascie ! ciao brothers un saluto dal isola che non c´è

    • La viperetta sotto la curva Sud e’ come Sentinelli quando va a ritirare la say pensione, fanno anguscia!!!
      Via la Banda bassotti da Genova!
      Ciao hermano Canaro!

      • Ci lamentavamo anche di Garrone senior che per altro vendeva male e comprava peggio. Un altro Paolo non c’è. Anche Enrico era regolamente contestato chi vogliamo Preziosi…….

  3. Il vero crollo è dipeso dall’ostracismo a Strinic, a ragione o a torto. Quel labile equilibrio che avevamo, dipendeva dal finalmente discreto terzino. La sua defezione, ha creato una reazione a catena negativa. Perche questo casino? Boh… facile dare colpe.
    Pero’ guarda caso, dal suo pensionamento prematuro, siamo andati in merda.
    Non so se sia stato giusto, ma fra i due litiganti ci ha perso la samp, non certo lui, che l’hanno pagato per il girone di ritorno seduto, e come premio prox anno va verso l’upgrade di stipendio e squadra. Per logica, sospetto che lui ci abbia, in qualche modo tradito. Non credo che per pura ripicca, GP o la società si siano dati la zappa sui piedi da soli.
    Da Bosman in poi, per le società piccole-medie come la nostra, mi sembra non sia facile gestire i calciatori. Appena hanno un po’ di likes se la tirano alla grande e creano problemi, sia contrattuali che di “testa”.
    Percio quando leggo sulla mancanza di programmi, non capisco molto. Lo chiedo senza polemica: cosa intendete? Mi sembra che le società forti a sufficienza, per poter blindare i loro programmi, a prova di imprevisti, pericoli, tradimenti d’ambizione e inganni e tentazioni economiche, procuratori che lavorano solo per cercare di fare piu transazioni possibili, siano ben poche. Un tempo si percepiva che le società erano boss, ora i calciatori, con i giusti diritti del lavoratore, si comportano come farebbero dei super-manager corteggiati, apparentemente, da una lunga schiera di multinazionali. Con i prezzi gonfiati d’ora, qualsiasi modesto pedatore che fa un paio di partite buone, gia parte in quarta con il suo procuratore di merda a chiedere aumenti, a pavoneggiarsi con la sua trending figa d’oro, e possibilmente addirittura a fare i “distratti”, solo perche non gli tirano dietro qualche milione in piu, subito.
    Guardate Gigio Paperumma: 6 milioni all’anno, perche? Fenomeno da baraccone, pompato dal pizzaiolo, e la sua unica vera qualita’ qual’e’?? Essere giovane! Finira’ come Makaulay Caulkin. Quando avra’ 21 anni, e ancora facendo cappelle, sara’ vittima del suo stesso ingaggio. Ma tanto è: lui avra’ gia incassato quasi 20 milioni… per un hype ridicolo creato ad hoc intorno a lui. Si sa, il mondo dello spettacolo è crudele e sfreccia “at the speed of business”. Ma ora, cosi come per i titoli azionari “tossici”, che qualche furbo di wall street ha gonfiato a dismisura, i calciatori vengono maneggiati nella stessa forma, da abili speculatori, che ovviamente non interessa il vero valore intrinseco del prodotto, ma della speculazione selvaggia che si puo’ creare.

    La Champions, una pagliacciata degna del wrestling americano.
    Non è piu sport, è esibizione di attori sponsorizzati dalla nike, gillette etc. Come si spiega la sfilza di MACROSCOPICI errori arbitrali? Per quello la VAR non interessa, diventa piu difficile nascondere le manovre. Mi sa tanto che la finale si compra, cosi come si compra il diritto di ospitare un evento.
    IN QUESTO AVAN-SPETTACOLO, POVERO SPORT-CALCIO.

    • Non serve guardare lontano per verificare ciò che scrivi tu. Altro che Donnarumma, noi abbiamo avuto in casa gente che se la tirava che ha nome ZIEGLER e TISSONE, calciatori che hanno puntato alla scadenza spinti dai loro agenti per monetizzare il più possibile (del resto, guardate quanto guadagnano i giocatori che noi abbiamo preso in scadenza).
      Questi NON sono i tempi di Mantovani che risolveva tutto con una telefonata al calciatore, altro che agenti.

      Su STRINIC, concordo… Anche ieri, appena entrato, ha fatto un recupero sotto la tribuna talmente pulito che non l’ha notato nessuno… Non è andato via dal Napoli perchè aveva deluso: è un giocatore da grande squadra. Peccato non averlo avuto in pianta stabile. BERE-SILVESTRE-FERRARI-STRINIC in pianta stabile, e qualche punto in più lo avremmo.

      Per quanto riguarda quell’individuo (non so se si è visto in tv) che ha buttato acqua contro il Presidente della Sampdoria, spero che la prossima volta si sporga un po’ di più……

  4. Sulla partita di ieri cosa vogliamo dire sono nettamente più forto mentre per quanto riguarda il campionato lo ritengo da sufficienza nulla più anche perché sotto di noi a parte il toro abbiamo squadre che hanno lottato per non retrocedere quindi tutte le lodi verso il nostro allenatore non le capisco.Ferrero sotto la gradinata ci avanza come il formaggio sui funghi. Nulla da aggiungere a parte la probabile giornata di squalifica al campo anche perché stiamo sulle palle a mezza serie A

  5. Parliamo del futuro. Prima di tutto bisogna decidere l’allenatore. Se GP rimane servono: 1 terzino dx, un centrale e un terzino sx, due centrocampisti al posto di Torreira e Praet, un trequartista al posto di Alvarez e una punta. Se arriva Miha cambia tutto. Non in difesa ma con il 4/2/3/1 i tasselli sono diversi. Io rivaluterei due ritorni Gabbiadini (magari) e Obiang

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      Ciao Silver.
      i terzini sinistri da comprare sono 2 come quelli da vendere (o svendere), senza contare Dodó.
      Quanto a Sinisa, con tutto il dovuto rispetto per un uomo di sani principi quale é, direi che le minestre riscaldate non vanno mai bene.
      É tornato da allenatore, ha fatto il suo, ci ha fatto giocare bene, ha scoperto e valorizzato giovani e fatto di Osaka un gigante… grazie Mister e buona fortuna.
      L’unico cavallo di ritorno che vedrei bene per tante ragioni é Iachini, ma se fossi in lui ci penserei due volte prima di lasciare Sassuolo.

  6. Luca (quello che stava in Brasile) -

    Ieri quando ho visto le formazioni, ha iniziato a suonarmi in testa quella vecchia canzone della Vanoni…
    “é uno di quei giorni che ti prende la malinconiaaaaa, e sino a sera non ti passa piú”

    … Belec e Regini, fuori Silvestre e Zapata, giocando contro la corazzata Napoli.
    “e non c’é niente di piú triste, in giornate come queste, di ricordare la felicitaaaa”…

    … GP che si incazza se il portiere non rilancia lungo e se osiamo passare la metá campo….
    “… e non mi son servite a niente speranze e delusioni…”

    … il mago inventa una delle sue per ribaltare il risultato… entra Alvarez e esce Kownacki..
    “ho perso ancora ma… domani é un altro giorno, si vedráaa”….

  7. seMarco Convalle -

    Comunque ieri mi dispiace dirlo ma è la verità abbiamo fatto una figura di merda, i cori razzisti sono volgari e stupidi, insultare o tirare acqua al presidente e’ una cafonata da bibini, ci è mancato solo qualche ululato per i giocatori di colore ed eravamo al completo, mi dispiace che non si parli di questo aspetto, forse ci vergogniamo un po’ tutti e si fa finta di niente, ma non va bene, io non sono pro o contro Ferrero ma il presidente che piaccia o no è lui e vederlo insultato da quattro imbecilli non mi è piaciuto per niente, odio il Napoli per tanti motivi ma non i napoletani e la loro città, bellissima, il livello raggiunto ieri è vergognoso e da cultura da scimpanzé , anzi, meno

  8. premetto che a me non frega nulla dei cori contro i napoletani anche se penso che ormai abbiano anche stufato….
    mi interessa di piu’ il fatto che possano squalificarci il campo….
    invece i perbenisti ipocriti da gradinata che criticano il presidente perchè rovina lo stile sampdoria che dicono di questa figura fatta dalla tifoseria??

  9. Che poi, se vogliamo dirla tutta, inevitabilmente si è confrontato con quelli che stanno nel parterre. Li non c’è la “fauna” migliore… anzi.
    Avvicinandosi temevo finisse male.
    Spero il Presidente non generalizzi.

    • Si, infatti I’ll tuo prez. ha un pedigree da educanda. La prox Volta, saranno arance! Quando La tributaria fara’ I’ll suo Dovere.

  10. Il mio prez?
    Quello è il tipico comportamento dei bibini, da Spinelli che cerca di stoppare il lancio di carta a Genoa Siena.

    • Bibino un cazzo, bazzico il parterre Sud dal 90, visto che prima erano una gradinata unica. allora si che era bello tirare su il bandierone menter il tu prez rubava caciotte a cinecitta’!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com