BUONA FORTUNA GASTA. ARRIVATO DIAKITE’

6

Buona fortuna, Capitan Gastaldello. Da noi avrai sempre applausi. Daniele ha salutato tutti, pronto a trasmigrare in quel di Bologna dove ingrasserà la colonia di ex doriani.

Capitano e gentiluomo, sabato scorso nella conferenza pre-partita, Daniele aveva gli occhi rossi mentre ascoltava le parole di Mihajlovic che lodavano la sua professionalità e il suo attaccamento ala maglia.

Ci ricorderemo di Gastaldello per come sfracellò la porta del Varese, in un passo decisivo verso la serie A.

Ricorderemo le sue esultanze sotto la Sud, la sua serietà da Capitano, il suo naso rotto a Catania, quando sacrificò il setto nasale per segnare il gol vittoria.

Gastaldello si ridusse l’ingaggio per scendere negli inferi della serie B con la maglia blucerchiata e contribuire all’immediata risalita.

Addio Gasta, 8 anni non si dimenticano.

Intanto il Milan ci ha soffiato Paletta, ad un metro dal traguardo.

Ripieghiamo su Modibo Diakitè, giocatore franco-maliano in cerca di riscatto. Diakitè, ex centrale di Lazio e Fiorentina, stava giocando poco al Deportivo La Coruna ( pochissime presenze in 6 mesi).
Prima del trasferimento in Spagna, Modibo ha concluso la sua esperienza alla Lazio restando un anno fuori rosa per questioni contrattuali con Lotito.
La scorsa stagione ha giocato nel Sunderland e a Firenze, senza trovare continuità di impiego e di rendimento.
Modibo Diakitè, classe 1987, è giocatore che rende al meglio in una difesa a 4.
Dopo la frenata su Paletta e Spolli, che restavano fino a poche ore fa le prime scelte, avevamo bisogno in tempi brevi di un difensore che avesse esperienza e desse sufficienti garanzie.
Diakitè come prima riserva può andar bene. Oggi sono in programma le visite mediche.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

6 commenti

  1. Diakitè è uno scarpone inguardabile!!!
    Speravo in spolli anche paletta avrei digerito ma il nero ex lazio è veramente grammo!
    Spero non diano via Bergessio e cedano Okaka prima che scoppi la bolla di sapone.
    Finchè non avremo un degno sostituto del Gabbia dobbiamo giocare 4312
    Sinisa hai avallato la cessione di Manolo e l’acquisto di Muriel no vorrei più sentirti dire che ci siamo indeboliti.
    Il mister potrebbe diventare un grande ma troppi complimenti gli hanno fatto male, poi la corte immancabile che fa a Lazio ed Inter proprio non la reggo.
    Forza Doria sempre e restiamo ottimisti

  2. Gastaldello è stato(ed è) un ottimo giocatore ma ciò che più mi ha impressionato di lui è la grande maturità (ed equilibrio) insolita in un calciatore specie di questi tempi. Forse è uno dei pochi, se non ricordo male, che non si fa il segno della croce quando entra in campo. Non male in un mondo nel quale regna il conformismo più bieco. A me personamente mancherà molto e gli auguro buona fortuna. Se la merita. La serietà lascia sempre una traccia indelebile. Bravo Gasta!!!

    • Eto o salta l allenamento del pomeriggio, tensione con Sinisa, il quale non vuole Diakite’ che ha gia’ fatto le visite. Menomale che abbiamo gia’ 34 punti

  3. Giovanni Prussia -

    Stiamo sbagliando tutto.. Gasta era il capitano e l’anima della squadra.
    La Samp era un giocattolo che funzionava e da non toccare sino a giugno almeno. Questo andazzo, stile bibini, spero sia frutto di inesperienza mista ad entusiasmo e presunzione, e non ad un comportamento riferibile ad un affarista che ha scambiato la nostra amata in e per una partita di poker.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com