PIU’ CHE UNA SCONFITTA UNA MEZZA PRESA PER IL CULO

14

Trenta minuti dignitosi, poi il disastro. La partita finisce sul diagonale “alla Budimir” al 59′: un tiro sporco e umido, il solito straccio bagnato del croato che finisce alla sinistra del portiere giallorosso. Allison, nazionale brasiliano, probabilmente se la rideva sotto i baffi di fronte alle puzzette provenienti dai piedi del pur volenteroso Budimir, giocatore improponibile.
E’ una settimana che tentano di spedire ovunque Ante, probabilmente il diminutivo di disarmante. Schierarlo stasera a Roma, nella partita che vista la mediocrità del nostro campionato poteva essere considerata la gara dell’anno, ha il sapore di una mezza presa per il culo.
L’altra mezza è lo schieramento di Dodò.

Se il croato è improponibile a questi livelli, il brasiliano è semplicemente inadeguato. Era già scarso lo scorso anno, adesso è persino regredito. Allora è proprio vero che al peggio non c’è mai fine.
L’altro esperimento, Bereszynski, schierato sulla fascia destra, si è distinto per l’impegno. Ma lasciano molti dubbi quei piedi palmati e quella corsa paperesca.

Per evitare su queste pagine la cronistoria del bombardamento giallorosso alla porta di Puggioni, si menziona per la cronaca soltanto il palo di Muriel al 1′ minuto su assist di Budimir, unico colpo valido dell’attaccante al 50° secondo di gioco (peccato che la partita prevedesse altri 89 minuti e 10 secondi). Poi, al 57°, la citata puzzetta in diagonale dell’attaccante disarmante. Nel corso dei 90 minuti: doppietta di Nainggolan (scatenato), singola di Dzeko ed El Shaarawy.
Giampaolo in settimana aveva dichiarato: “Le gare degli ottavi di Coppa potrebbero non essere così scontate, potrebbe esserci una sorpresa”. Cosa intendeva dunque per sorpresa? L’inserimento di Budimir e Dodò?
Il terzino brasiliano doveva essere sostituito dopo venti minuti di gioco, colpito da un fitto lancio di banane e noccioline. Come si può presentare in condizioni tanto pietose dopo 5 mesi di campionato, viaggiando per di più a quasi un milione di euro all’anno? E’ una cosa vergognosa.

La Roma, già si sapeva, è superiore alla Samp tecnicamente, atleticamente e fisicamente.
Le nostre speranze anche di perdere di misura erano ridotte al lumicino. Ferrero e Giampaolo però potevano evitare di proclamare intenti di passaggio turno: presentarsi all’Olimpico con quello che a tutti gli effetti è stato una sorta di turnover è l’ennesima presa per i fondelli della stagione.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

14 commenti

  1. Non sono deluso, perché sapevo sarebbe andata così. Magari mi aspettavo di uscire in maniera meno umiliante, ma che saremmo scesi in campo con un’armata Brancaleone ieri sera…

    Questa squadra ha un disperato bisogno di rinforzi in tutti i reparti, specialmente in difesa, ma fin qui la nostra campagna acquisti è stata nulla.

    L’arrivo del polacco, ufficialmente per sostituire un Pereira che non se ne andrà, a questo punto, prima di giugno, è l’unico tassello inserito in un mosaico incompleto.

    Abbiamo bisogno di un centrale di difesa e non arriva.
    Abbiamo bisogno di un terzino sinistro, ma Dodò non parte, quindi non arriva.
    Abbiamo bisogno di una mezzala difensiva che copra l’assenza di Barreto, e non arriva
    Abbiamo bisogno di un attaccante che la butti dentro con regolarità e non arriva.

    Il quadro che emerge da questa situazione è desolante. Non me la sento di dare tutte le colpe a Giampaolo, ma pensare di poter concludere la stagione con questa rosa è un azzardo.

    E il mercato chiude tra pochi giorni.

    • Marco Convalle -

      Giampaolo va mandato via, non si può schierare una squadra così in quella che era diventata la partita più importante dell’anno, noi siamo la Sampdoria, non l’Empoli, non lo ha capito, allora a casa

  2. Saranno contenti tutti coloro che anche su questo sito auspicavano un massiccio turn over in coppa, il nostro ineffabile allenatore li ha accontentati, i risultati erano ampiamente prevedibili

  3. Grazie Ferrero, e va già bene che ci salviamo grazie a tre squadre che girano a 10 punti.
    Grazie anche a mister esonero Giampaolo…il professore…

  4. Quando ho visto Budimir titolare ho capito…
    Ho capito che, al di là delle solite frasi e dichiarazioni di circostanza, PROVARE ad andare avanti in Coppa interessava poco o nulla, poi per carita 99 su 100 si finiva fuori anche coi titolari, ma la sensazione che non ci abbiamo neppure provato è tanta, così come l’amarezza per un’altra stagione all’insegna del MAI UNA GIOIA!
    Avanti così…

  5. tra noi possiamo dircelo, questo campionato più che quello della rinascita rischia di essere un fuoco di paglia per Muriel, venderlo ora che si è rivalutato!

    • Se non sbaglio c’è una clausola rescissoria di 28 milioni, mi chiedo chi possano essere quei dirigenti così fessi da spendere tale cifra per un attaccante che può superare i due mesi d’astinenza, come scrivevo in un altro thread bisogna sperare in qualche cinese pazzo…

  6. non e’ questione di turnover o no.se scendi in campo mollo,senza grinta e senza corsa non vinci contro nessuno.muriel davanti alla porta deve segnare non ci sono cazzi se prendi palo per me ti sei mangiato un gol.dodo’ sorvoliamo……..se poi giochiamo con pinocchio budimir che non segna nemmeno a porta vuota e in piu’ non facciamo un cross in 80 minuti perché sulle fasce siamo nulli allora e’ dura vincere le partite.purtroppo stiamo buttando nel cesso tutto quanto finora avevamo fatto di buono soprattutto sul piano caratteriale e comportamentale.bei tempi quando la coppa italia era il nostro pane….dominavamo letteralmente

  7. I titolari stavano per perdere cn l’Empoli se Puggioni non para il rigore. Vogliamo sparare sulla formazione di ieri sera?

  8. Bisognava schirrare i titolari torreira compreso…a me poi personalmente ha dato fastidio che all uscita dal campo giampaolo ridesse e scherzasse con spalletti dopo un 4 a zero ridere non c sta…

  9. Marco Convalle -

    La squadra secondo me l’abbiamo, Giampaolo dopo un buon inizio è andato in confusione, il calcio è un gioco semplice, lui ci pensa troppo e lo rende cervellotico, le scelte di Roma sono in buona parte sbagliate, noi abbiamo difficoltà con le squadre deboli che si chiudono, con la Roma potevamo giocare una buona partita così come abbiamo fatto con tutte le squadre che giocano: Roma stessa in campionato, Milan, Torino, Fiorentina, Napoli, ha risparmiato le forze per fare un buon risultato a Bergamo, ammesso che ci riusciamo che ce ne facciamo? Se riuscivamo a passare con la Roma il turno dopo lo avevamo in casa col Cesena e dopo una semifinale andata e ritorno con Lazio o Inter e non si sa mai, davamo un senso ad una stagione che così senso non ne ha più, veramente non capisco

Rispondi a Silverfox Cancella la risposta

Powered by themekiller.com