O IL MIRACOLO O LE DIMISSIONI

11

Zenga sulla graticola. Perdere 0-4 contro una squadra che sembrava il Molassana (con tutto il rispetto estremo per il Molassana) è stato imbarazzante, per non dire umiliante. Pure in diretta tv: una sconfitta record per la Samp europea, una sconfitta che entra di diritto negli annali dello schifo.
Di botto siamo tornati alla piccola Samp della retrocessione. La piccola Samp di Di Carlo, e poi di Atzori e Delio Rossi.
Chi diceva che questa squadra si equivale a quella dei preliminari di Champions forse farebbe bene a commentare altri nobili sport, tipo la pallamano.
Una Samp incredibilmente impreparata, totalmente priva di carattere e qualità.
Zenga ha completato la schifezza, facendosi mettere sotto da una squadretta serba, azzardando il povero vecchio Palombo come centrale di difesa, preferendolo a Salamon (gli altri, si dice, erano vittime di virus intestinali). Anche Kristicic in campo, inutile pseudo esterno sinistro. Muriel che sfarfalla davanti, inconcludente.
C’è voluto un mese per preparare questa figura di merda, non poteva esserci inizio peggiore.
Ma le colpe vanno anche alla società: Garrone era stato messo al patibolo perché si presentò ai preliminari Champions senza Zauri e Storari.
Ora che dovremmo dire, di fronte ad una squadra che si gioca la stagione con tre attaccanti in rosa? Con una difesa talmente precaria da ritrovarsi un pescatore strappato all’ospizio come centrale?
Ci fosse stato Garrone si sarebbe inneggiato al rogo immediato, in piazza De Ferrari, come Giordano Bruno.
Ora le chiacchere sono finite, i pugni sul petto sotto i tifosi non li vogliamo vedere più nella nostra vita. Va bene che la squadra è scarsa, ma la partita è stata preparata alla cazzo di cane.
Zenga è ora chiamato all’impresa miracolosa di ribaltare il risultato.
Se facciamo un’altra figura indegna contro il Molassana, pardon, contro il Vojvodina, devono esserci le dimissioni immediate.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

11 commenti

  1. …condivido pienamente un mese PER PREPARARE UNA FIGURA DI MERDA EUROPEA!!….Via subito Zenga ed il suo staff d’incompetenti con le scuse della società per la scelta dell’allenatore!…Cassano si cassano arriva uno con la C…meno tweet presidente meno show più che Ben-Hur mi sembra il remake triste dell’allenatore nel pallone…”lei ieri ci ha fatto prendere quattro pappine sia gentile “(cit).Vai a giocare in Serbia con Chiesa e dal 7 pensa ad un nuovo allenatore e a 5 innesti pesanti…..un’eurofigura di merda così non la meritiamo!!

    • Chiesa non è più nello staff Samp,mi pare,comunque concordo,di giocare la con l’allenatore della primavera..e anche con giocatori della primavera,visto le mummie mandate in campo a Torino…guarda a caso…
      Non si possono dare via incontristi di centrocampo come Duncan e Obiang e sperare in Kristicic e Palombo…Eder sbaglia un gol davanti al portiere e il ragazzino serbo ne fa due che se fosse nel Barca lo celebrerebbero come il nuovo Messi ..

  2. a me quello che preoccupa di più vista la prestazione di ieri, oltre alla mancanza di un gioco, è la precaria condizione fisica. Si vedeva chiaramente che i nostri non avevano fiato. Anche questo è da imputare al nostro grande condottiero e al suo genio quale allenatore. D’altronde si vede che se nel resto del mondo all’inizio del ritiro si fa fiato vuol solo dire che nel resto del mondo ci sono solo ignoranti che non capiscono un cazzo di calcio. Ovviamente.
    Zenga vattene!!!!

  3. Gli avversari sembravano il Molassana? Eh? Onore invece a loro, compatti, quasi armonici. Hanno giocato benissimo, segnale in piú di quanto il calcio italiano non possa piú permettersi di snobbare nessuno. Senza nulla togliere alla nostra ‘personale’ figura, sia chiaro. Leggo anche commentare che saremmo diventati gli zimbelli d’Italia. Io non mi sento lo zimbello di nessuno.
    Non mi piacciono i disfattismi, che diventano piagnisteo.
    Mi assento, per un po’.

    • SampGeneration
      SampGeneration -

      Ciao Sentinel, il Vojvodina avrà fatto anche una bella gara, ma sono terz’ultimi in classifica, in un campionato di seconda fascia europea, un punto in 3 partite.
      Possono equivalersi ad una squadra di serie B italiana, non puoi permetterti di perdere 0-4 in casa. Abbiamo fatto una figura pessima, per non dire di peggio.
      Se il Vojvodina sembrava una squadra compatta è per totale demerito nostro. Speriamo in tempi migliori in futuro, l’esordio di Zenga è stato disastroso

    • Ciao, ho usato il termine zimbelli perché quando vedo la faccia di Zenga come foto profilo di ogni genoano (o come quando si leggeva “Amico Garrone” nella Merd) io m’incendio.
      L’avversario sarà stato meno sprovveduto del previsto, più avanti di noi come condizione.. ma dopo 5 anni di attesa per riassaporare l’Europa, uno scempio simile non è tollerabile.
      Personalmente credo che la colpa sia al 50% del magico Coach Z, 30% società e 20% giocatori.
      Quindi, essendo solo il primo di agosto, la situazione è assolutamente rimediabile.. cambio della guida tecnica e un paio d’innesti, per fare un bel campionato e “cancellare”, in parte , questa tragedia europea

  4. no invece
    siamo proprio gli zimbelli d’Italia:
    abbiamo soffiato il posto europeo all’inter,
    accusando “il sistema” di spingere per le milanesi
    e adesso faremo di fatto perdere un sacco di punti raking all’italia,
    che per colpa nostra dovrà dividere per 6 squadre i punti raccolti dalle altre 5

    grandissima figura di merda, se permettete !

    e se io fossi “il sistema” sarei incazzato come una bestia
    e se possibile cercherei di far fuori la samp ogni volta che si presenta l’occasione

    e noi faremo meglio ad incazzarci con ferrero
    perchè fino a prova contraria ha scelto lui zenga, bocciando un signor tecnico come sarri

    • Con tutto il rispetto ma in questo momento del ranking e del sistema mi importa ben poco. I problemi sono altri

  5. Sento storie del fatto che la rosa e scarsa o minchiate del genere, può essere vero ma la rosa risicata viene fuori dopo 5/6 mesi che giochi non dopo 90 minuti contro una squadra di sfigati (ma noi siamo peggio di loro, ma molto peggio), qui la colpa e di quel poveretto di Zenga che deve essere esonerato se non passiamo il turno (voglio vedere come cazzo vinciamo la 0-5).
    Via subito o rischiamo veramente grosso….la maledizione del pelato….

  6. La squadra vista a Torino è inesistente sotto molti parametri calcistici: tecnico, tattico, fisico, mentale, modesta/incompleta come rosa. Zenga ha dimostrato di essere un arrogante e presuntuoso minacciando Ferrero di andarsene per via di Cassano, l’unico che anche se giocasse da fermo potrebbe illuminare questa Samp povera di talenti e fare segnare Muriel (12 mil. forse nel WC?) e Eder. Se avesse un po’ di dignità non sarebbe andato a fare la buffonata di scusarsi con i tifosi mentre questi inferociti gli gridavano VATTENE. In molte altre piazze i tifosi non l’avrebbero neppure più lasciato entrare a Bogliasco. Il “noi siamo noi y loro sono loro” è una massima che andava bene ai tempi di Boskov e Paolo Mantovani quando il Presidente ci dava “tutto e di più” e fu un grande maestro d’insegnamento comportamentale sportivo. Zenga non darà mai le dimissioni per non perdere l’ingaggio per cui anche se avvenisse il miracolo va esonerato, cosa che avrebbero senz’altro fatto a fine partita Lotito, De Laurentis, Zamparini e molti altri presidenti di serie A. La fiducia a tempo procura sofferenza ai tifosi e la telenovela fornisce ulteriore materiale di scherno per i bibini.

  7. Finché i tifosi della Sampdoria canteranno non ci saranno problemi per il futuro.
    Questa frase del compianto Paolo Mantovani,aveva ragione d’esistere con lui alla guida della SAMPDORIA e forse con Riccardo Garrone,ora questa frase non vale più.da troppo tempo i nostri colori vengono derisi,umiliati,infangati.
    Qui deve arrivare gente con fame,con voglia,con qualità professionali ed umane.
    Merde come Ferrero,che non perde occasioni di fare il pierino a 60 anni in ogni luogo e magari pensa di avere pure il rispetto dei giocatori? Prende la SAMPDORIA gratis,la rivolta come un calzino,fa fuori il Ravano,il museo della SAMPDORIA,SAMP TV come se niente fosse , sperpera i soldi che altri gli danno(Garrone) prendendo pacchi clamorosi,Muriel,Correa ma non contento continua e ingaggia Zenga,Bellucci,Cagni nonostante il 90% dei tifosi fossero assolutamente contrari.Nemmeno Oronzo Canà col suo film strampalato arrivò a tanto.
    Fuori dai coglioni e subito:Osti,Zenga,Cagni,Bellucci in tempo zero,trovare un direttore sportivo competente e motivato,un allenatore che sia in sintonia e che sappia dar gioco e motivazioni a questa banda di debosciati. Se non ci riesci in 1 mese,beh Ferrero è meglio che ti defili e ti levi dal cazzo,perchè se sei alla ribalta è grazie alla SAMPDORIA,mentre noi se siamo lo zimbello d’Italia è solo esclusivamente colpa tua.

Rispondi a Fuffo Cancella la risposta

Powered by themekiller.com