FERRERO: “HANNO AVUTO PIU’ CULO CHE ANIMA. LOTITO UN GROSSO DERETANO”

10

La vittoria fortunosa della Lazio non deve mettere in ombra l’inizio di stagione sfolgorante della Sampdoria.
Giampaolo ha dichiarato che è impensabile pensare di inseguire le prime della classe. Ma questo già lo sapevamo: il sesto posto sarebbe una sorta di nostro Scudetto, visto che il campionato sta dimostrando che possiamo stare benissimo davanti a Fiorentina, Torino e a quel che resta di un Milan sempre più disgraziato.

Non è andato molto per il sottile nei commenti il presidente Ferrero che se l’è presa con la malasorte, dopo il pareggio buttato via ieri negli ultimi minuti.

Il Viperetta ha preso di mira il grosso deretano di Lotito: “Lotito sederone – ha detto Ferrero. “E complimenti a Inzaghi: oggi è stato come il suo presidente. Non sono rammaricato, questo è il calcio: è episodico e va bene così.  Anche l’1-1 non andava male, ma la fortuna è stata laziale. Quest’anno stiamo facendo bene e se arriviamo da qualche parte non ci dispiace”.
Poi un riferimento al mercato
Abbiamo un paio di giocatori sott’occhio e a gennaio si può fare un bel colpetto, un terzino destro ci farebbe piacere”.
Strana uscita, proprio dopo la miglior gara di Bereszynki. Ma il riferimento del Viperetta è probabilmente ad una riserva da avvicendare a Sala.

Con la Lazio ci siamo mangiati due gol e loro hanno vinto – ha conlcluso Ferrero. “Oggi noi abbiamo dominato contro una grande squadra come la Lazio, e siamo la Sampdoria. Loro hanno ambizioni più importanti di noi. Non ho paura a dire che hanno avuto più culo che anima”.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

10 commenti

  1. credo che la verita’ come sempre stia in mezzo.dire che abbiamo dominato mi sembra eccessivo ma che i loro gol siano stati fortunosi questo sicuramente si’.certo che se nell’ultimo quarto d’ora avessimo fatto un bel catenaccio con aplle in tribuna senza fare gli schizzinosi a quest’ora avremmo 3 punti in piu’ e un altro scalpo illustre della nostra collezione di quest’anno.la partita di ieri sera dovrebbe servire da lezione a Giampaolo grande maestro nel bene ma a volte cocciuto come un mulo nel male

  2. seMarco Convalle -

    Al di là della sfortuna o degli errori penso che se avessimo giocato con la stessa intensità contro Verona, Udinese, Bologna avremmo 8 punti in più, con la Lazio ci sta di perdere pur giocando bene, non ci sta con le squadre di cui sopra, vediamo se col Cagliari le cose cambiano, sarebbe importantissimo per il sesto posto

  3. LUCA (quello che stava in Brasile) -

    Ma quanto sarebbe meglio per tutti se quest’uomo stesse ZITTO!
    Riesce a farci stare antipatici anche quando il 99% degli sportivi riconosce i nostri meriti sul campo e degli spalti.

  4. Non condivido le critiche a Ferrero. Lui è fatto così prendere o lasciare. Se ci va bene quando la società è sanissima come non lo è mai stata neanche all’epoca del grande Paolo. Quando si sbaglia un acquisto su 10 (Dodò) in quanto il vituperato Beres è fortissimo!!. Non si può poi rompere le scatole dicendo che il presidente dovrebbe stare zitto. Ho tutto o niente. Poi la Lazio ha preso un palo e un pallone salvato sulla linea ma, i loro due gol sono veramente rocambolici. Il primo Beres e Ferrari cercavano la palla e non la trovavano in quanto ha fatto due rimpalli incredibili e il secondo al di là dell’impiccio di Caesedo in fuorigioco il pallone è camminato sul corpo di Viviano in maniera quantomeno anomala. E questo è sicuramente culo!!!

    • LUCA (quello che stava in Brasile) -

      Silver dai, non essere piú realista del Re..
      Se sia stato culo o meno , non lo discutiamo.
      Non discutiamo neanche la situazione societaria e i bilanci (anche perché non credo che siano cosí chiari e limpidi come si cerca di fare credere, a cominciare dalla reale proprietà).
      Discutiamo le uscite strampalate e nocive del Signor Ferrero.
      Se é vero come é vero che viviamo in un mondo fatto di immagine ed apparenza, beh, quella generata da ogni uscita del Presidente é pessima, perché sono pessime le battitacco volgari che fa, le parolacce pronunciate come se fosse un vezzo, la mancanza di rispetto per gli avversari, e cosí via.
      Queste cose appartengono all’altra metá della Città, e non ci fanno bene.
      Non costa nulla ammetterlo, pur nella gioia del momento sportivo.

    • Infatti la GdF sta continuando le indagini in societa’ per appropriazione indebita perche’ non sanno come arrivare a fine giornata! Anche te con la sindrome di Stoccolma! Via la Banda bassotti da Genova

  5. D’accordo con Luca al 100%!
    Sempre le solite frasi ( stavolta San Culino, le prossime saranno IL CALCIO E’ AMORE e VA DOVE TI PORTA IL CUORE…) per l’ennesima intervista della quale, personalmente, facevo volentieri a meno…

  6. Quando c’è da elogiare si elogia quando c’è da criticare si critica senza isterismi ovvio. La Lazio è una squadra che negli anni è stata costruita per vincere ha pubblico stampa e peso politico dopodiché ha avuto pur giocando bene un po’ di culo è innegabile noi siamo la Samp una società che vive in una città “purtroppo” con due squadre e tanti anziani un’amministrazione che rema contro stampa ecc.ecc.quello che mi da fastidio è non poter cullare nessun sogno domani vendi torreira e praet e si ricomincia sperando vada sempre bene perché questi soldi loro non ne mettono sicuramente ammesso ne abbiano. Per il resto d’accordo tutta la vita con Luca.

Rispondi a Silverfox Cancella la risposta

Powered by themekiller.com