ZENGA A UN PASSO DALLA FIRMA. OPINIONI POSITIVE DAGLI ADDETTI AI LAVORI

7

A un passo dalla firma. Il nome di Zenga ha avuto un’accelerata forse decisiva in queste ultime ore, siamo ai dettagli per la firma del contratto.

Ieri Ferrero è rimasto molto vago su Sarri e ha dichiarato il suo particolare apprezzamento per l’ex portiere di Inter, Samp e Nazionale.
Un nome per la panchina che ha sorpreso, soprattutto per l’assenza da diversi anni dell’Uomo Ragno dal nostro campionato.
Solo tre stagioni da allenatore in Italia: due, per altro, molto striminzite. 7 partite il primo anno col Catania (con cui conquista la salvezza), poi la stagione intera con gli Etnei (43 punti), quindi il passaggio a Palermo e il subitaneo esonero a novembre.
Oltre alle perplessità dei tifosi doriani, emergono però anche diversi pareri positivi provenienti dal mondo del calcio.
In tempi non sospetti l’amico Vialli l’aveva già indirizzato alla Samp. (“i blucerchiati meritano l’Europa e Zenga lo vedo bene: se andasse alla Samp sarebbe una bella idea” – così disse Gianluca un mese fa).
Su Sky Sport c’è una gara a sostenere Zenga, non si sa se per questioni di amicizia o per meriti tecnici.
Marocchi, tra i migliori opinionisti, dice che l’ex portiere è un grandissimo esperto di calcio e merita un ritorno in pompa magna nel nostro campionato alla Sampdoria.
E anche il vetusto saggio Sconcerti sostiene l’approdo di Zenga in blucerchiato.
La coppia Zenga-Ferrero produrrà sicuramente una stagione interessante – ha detto ieri Sconcerti. “Walter è gran conoscitore di calcio, una persona serissima e stupirà i tifosi, Inoltre è un tecnico che ha vinto dei campionati in più paesi, e anche se sono campionati minori non è mai una cosa facile vincere, perché ci hanno provato in tanti senza successo”.
Non si sciolgono del tutto i dubbi dei tifosi, ma riportiamo un argomento ricorrente nelle trasmissioni calcistiche: Zenga ha una buona esperienza internazionale, più di altri allenatori accostati alla Samp negli ultimi giorni.
Il serafico Arnuzzo, che di calcio ne capisce, dice che l’Uomo Ragno sarà da valutare all’opera, evitando le critiche a priori, e che molto dipenderà dalla squadra che avrà a disposizione. Arnuzzo sottolinea inoltre che Zenga è un personaggio dal grande carisma, sulla falsariga di Mihajlovic. “Evidentemente – ha concluso – “si è trovato in accordo con Ferrero, e questo è un buon presupposto per far bene”.
Vedremo nelle prossime ore l’evoluzione del caso.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

7 commenti

  1. Massimo rispetto per le opinioni di tutti ci mancherebbe altro, ma le referenze di Sky, Marocchi, Vialli, dello…sconcertante Sconcerti e buon ultimo Arnuzzo ( che per me invece di calcio capisce quanto io di fisica quantistica…) non mi confortano affatto, continuo a reputare la scelta di Zenga azzardatissima, però è giusto non essere prevenuti e giudicare l’Uomo Ragno solo per quello che farà sul campo, non capisco però chi stia scegliendo l’allenatore se Ferrero o l’area tecnica e nel caso fosse il Presidente sarei piuttosto preoccupato visto che da sempre si dichiara incompetente di calcio…

    • Ciao Cabezon, d accordo con te su tutto, ma su Arnuzzo hai preso un granchio, e’ stato un ottimo dirigente, ha commesso errori , cosi come altri grandi dirigenti blucerchiati, da Borea ( vedi gli affari Matteoli, Beccalossi o Marocchino ) a Marotta ( Caracciolo, Fornaroli e Bottinelli ), ma e’ l uomo che ha portato a Genova Jugovic per 2 lire, Boghossian a parametro zero ( poi ceduto x 14 mln) e Flachi, tra gli altri, lavoro’ anche con Lippi per la nazionale, un discreto curriculum per uno sprovveduto. Oltretutto e’ un blucerchiato al di sopra di ogni sospetto e uomo di grande misura ed educazione. A questo punto sono portato a pensare che tu sia un fisico da premio Nobel. Per quanto riguarda Zenga, sono perplesso quanto te, fatta salva l apertura di credito dovuta a chiunque debba ancora iniziare a lavorare e dimostrare sul campo il suo effettivo valore.

  2. Non so perchè, trattandosi solo di una sensazione epidermica, ma ho l’impressione che Zenga sia il classico caso da CRAC senza mezzi termini, nel senso che mi pare uno di quelli che non arrivano a mangiare il panettone. Spero tanto di sbagliarmi.

  3. Ciao MikP
    ammetto che il mio giudizio su Arnuzzo sia stato un pò superficiale e dettato non tanto da quanto da lui fatto in carriera da dirigente ma dal suo nuovo ruolo di opinionista, diciamo che in più di una circostanza mi sono trovato in disaccordo totale con le sue analisi e opinioni, tutto qui, non ho il benchè minimo dubbio che sia una brava persona ( non lo conosco, ma l’impressione è quella ) e che sia un vero doriano…

  4. Arnuzzo o non Arnuzzo ci tocca l’uomo Ragno e questa notizia temo sia la peggiore che potesse esserci a livello dei nomi fatti. Siamo veramente nell’incoscienza vera e propria, mi spiegate su che basi è stato scelto????
    Questo temo che veramente non arrivi al Panettone, io sinceramente spero che ci ripensino……poi se proprio sarà lui che ci guardino dal cielo. Amen

  5. Secondo voi a chi si riferisce il viperetta quando dice ” zenga l’hanno scelto I tifosi della Samp”?
    Non ho ancora sentito un commento, non di parte, positivo su WZ. Nuvoloni sul cielo di Bogliasco. Sig Volpi, diventa presidente, please!
    Saludos da South Beach

Lascia un commento

Powered by themekiller.com