VOGLIAMO ETO’O E MURIEL VICINO ALLA PORTA

11

Eder è fuori, sia lode a te Eder e alla tua stagione meravigliosa. Ora, con il brasiliano out per l’infortunio al ginocchio sinistro, dobbiamo contare ancora di più sui due arrivi di gennaio.

Eto’o deve giocare in posizione più avanzata e non andare in apnea in fase difensiva. Non può partire da Puttemburgo, cristo santo.

Domenica Luis Muriel è stato discontinuo, praticamente assente, defilato sulla fascia (ma tutta la squadra era in balìa degli avversari), poi è arrivata la fucilata finale, che ha fatto capire una volta di più che il colombiano ha numeri potenzialmente clamorosi, e che comunque può sempre combinare qualcosa.
Se aspettiamo che il bolide verso la rete arrivi da Okaka stiamo freschi.
Il buon Okakone, montagna d’ebano, infatti sta ancora adesso cercando la porta del San Paolo.

Con Eder gloriosamente fuori causa, è l’ora che si svegli anche Bergessio, quasi mai impiegato dopo la mancata vendita di gennaio.
El Toro decaduto ha twittato ripetutamente che vuole dare ancora molto alla causa blucerchiata, se gli verrà data fiducia. Quando vuoi, Gonzalo: mancano sei partite.
Privi di Eder dovremo fare di necessità virtù, sarebbe l’ora di mettere Muriel ed Eto’o vicino alla porta, qualcosa di buono riusciranno a combinare. 
E magari, vivaddio, potremo rinforzare il nostro centrocampo con elementi massicci, costruire una squadra più equilibrata.
Salutiamo e osanniamo Eder, autore di un campionato strepitoso. Ma ora, senza il nostro attaccante più pericoloso, toccherà ai due acquisti di gennaio fare la differenza.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

11 commenti

  1. Io proverei a inserire Bergessio.Cmq ieri giornata triste l’infortunio di Eder e l’anniversario della morte del grande Boskov.Strano che nessuna lo ha ricordato

  2. Tra l’altro penso che Muriel detenga un mezzo record. Ha giocato pochi spezzoni di partite ed ha segnato 4 gol. Non so quanti minuti totali ma facendo il rapporto con i gols deve risultare una grande media. Sembrerebbe un fenimeno o quasi E allora perchè non gioca? Mi pare dica bene Luca Di Seglio: Sinisa da un pò di tempo in qua sembra proprio in letargo. Sarà che ha già la testa altrove? In quel caso, alla faccia del professionismo! E’ sempre così, un bel giocattolo deve essere rotto.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com