VIVIANO-MIRANTE, LA SITUAZIONE

2

Caso Viviano, non tutto è ancora definito.
Ferrero e Zamparini restano in trattativa, tra un’offesa e l’altra.
Il vecchio rimba Zamparini tira la corda e vuole i 4 milioni del riscatto per Viviano, portiere che ha disputato una stagione positiva (con un calo nel finale) ed è molto apprezzato dai tifosi.
Ferrero, di contro, abbassa l’offerta a due milioni. Prendere o lasciare.
Zampa non accetta, ma vogliamo vedere se alla resa dei conti opterà per accamallarsi un ingaggio in più, per poi liberarsi di Viviano alla fine del campionato a costo zero (il suo contratto scade nel 2016).
Una cosa che non tutti sanno: Viviano non è affatto amato dalla tifoseria del Palermo. In questa piazza non ebbe una stagione felice nell’anno 2012, i tifosi rosanero non lo gradiscono.
La volontà del giocatore è senza dubbio quella di restare alla Samp, ma deve fare i conti con due presidenti che non brillano per equilibrio: soprattutto il vegliardo Zampa, che potrebbe essere capace di non abbassare le pretese per i rancori con Ferrero, nati dal caso Barreto.
La dirigenza doriana si rivolge quindi anche a Mirante (richiesto anche da Inter e Fiorentina). Parametro zero, Mirante al Parma prendeva 800.000 euro all’anno (Viviano alla Samp 500.000).
Molti ritengono Viviano più affidabile (e sicuramente più attaccato alla maglia di Mirante, autore di alcune dichiarazioni sopra le righe sulla passata esperienza in blucerchiato).

Mirante giocò alla Samp tra il 2007 e il 2009 sempre in ballottaggio con Castellazzi, situazione che non visse con grande gioia.
Ma ebbe un ruolo decisivo il 21 gennaio 2009, quando, grazie ai due rigori parati a Pepe e D’Agostino ai quarti di coppa Italia contro l’Udinese, ci permise di raggiungere le semifinali.
Si è dichiarato disponibile a tornare alla Samp. E’ comunque un numero uno di buona affidabilità: oltre 250 gare nella massima serie, era tra i tre portieri convocati all’ultimo mondiale da Prandelli (anche se arrivò in seguito all’infortunio di Sirigu). Comunque vada, con Zenga in panchina si presume che avremo un portiere forte e motivato.

Ma Samp e Palermo discuteranno ancora del caso Viviano.

Ferrero ha probabilmente fatto l’ultima offerta (Osti ha detto: “Spetta al Palermo decidere”).
Non possiamo andare oltre i due milioni. Le risorse servono per coprire altri ruoli ancora vacanti: rinforzare difesa e centrocampo ancora in alto mare.
L’ultima parola spetta a Zampa, rimbambito, ma non quando si parla di soldi.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

2 commenti

Lascia un commento

Powered by themekiller.com