VIVIANI VICINO, PRAET IN BILICO: MERCATO SAMP CON 30 MILIONI DI TESORETTO

10

È fatta per Tizio. Caio ci sta ancora pensando, mentre Sempronio ha declinato l’offerta. Col passare degli anni il calciomercato si fa sempre più frenetico e confusionario, tra annunci mirabolanti e procuratori che cambiano idea all’ultimo secondo per soddisfare le esigenze economiche dei loro assistiti (e le proprie).

Ma passiamo ai fatti. Nella conferenza stampa di presentazione da nuovo tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo è stato chiaro. Il 19 luglio, alla partenza per il ritiro di Ponte di Legno, la squadra deve essere il più possibile completa. Proprio per assecondare le richieste del nuovo allenatore, la società sta agendo sul mercato con una fretta inusuale. La cessione lampo di Correa al Siviglia per 18 milioni complessivi ha spiazzato un po’ tutti, idem quella di Moisander al Werder Brema, mentre Fernando, che non ha risposto alla convocazione della Sampdoria rimanendosene in Brasile, è di fatto un nuovo calciatore dello Spartak Mosca. Tre operazioni eccellenti a cui aggiungere altri movimenti in uscita, su tutti il trasferimento a titolo definitivo di Sansone al Novara per 1,5 milioni di euro.

Risultato? Un “tesoretto” di circa 30 milioni di euro che Ferrero userà, in tutto o in parte, per abbassare l’età media della rosa. Cosa che di fatto sta già avvenendo, con l’acquisto di due attaccanti di buone speranze, Budimir e Schick. Il primo a quasi 2 milioni di euro, l’ex Sparta Praga addirittura al doppio. In entrata anche Castan dalla Roma, destinato a fare da chioccia al promettente Skriniar, e Torreira, regista di belle speranze di ritorno dal prestito al Pescara. Proprio l’uruguagio si giocherà il posto in cabina di regia con Federico Viviani del Verona, che radiomercato dà oggi a un passo dall’accordo con la Samp per una cifra tra i 4 e i 5 milioni di euro. Ovviamente, l’arrivo di Viviani escluderebbe al 99 per cento quello di Valdifiori, con Ferrero che a quel punto darebbe la caccia a una mezzala con i fiocchi (si parla di Verre, anche se il Pescara lo ha blindato dopo avere investito su di lui 4 milioni di euro).

Data per scontata la permanenza in blucerchiato di Cassano, dopo l’incontro chiarificatore di ieri con il presidente Ferrero, la società sta guardandosi intorno per dare a Giampaolo un trequartista come si deve. Fino a 48 ore fa sembrava fatta per Praet, ma l’agente del ragazzo nicchia. La Sampdoria gli garantisce un ruolo da protagonista, ma il classe 1994 belga attende la chiamata di un club più importante (la Fiorentina è ancora interessata). Situazione simile per Dodò, che la Samp vorrebbe in prestito oneroso con obbligo di riscatto nel 2017 a circa 5 milioni di euro. Ma il ragazzo non sembra convinto (e a dirla tutta neanche noi).

A cinque giorni dall’inizio del ritiro, la Sampdoria è ancora un porto di mare. Tocca a Ferrero sciogliere la matassa, accontentando le richieste dell’allenatore e dei tifosi.

ROBERTO BORDI

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

10 commenti

  1. non centra niente ma lo volevo dire…………………. CHE BELLA E’ LA NUOVA MAGLIA BIANCA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!scusate……………………

  2. Direi che manca decisamente un altro difensore centrale di qualità, poi, se fosse, darei via sia Barreto che Muriel andando a prendere altri due giovani.

    Larga la foglia, stretta la via….

    • LUCA DAL BRASILE -

      e Soriano? Ci teniamo un altro anno questa cista?
      Muriel ha la possibilità di esplodere, sempre che gli interessi, Soriano no.
      Via lui, via uno tra Palombo e Barreto, e urgente uno stopper forte.

      Ieri sera ho visto in diretta la semifinale di ritorno della Copa Libertadores tra São Paulo e Atletico Medellin… ragazzi, il centravanti colombiano é una furia!! Segnatevelo, si chiama Borja. Se potessi gli porterei Muriel e Soriano a dorso di mulo..

  3. Soriano ha perso valore, per cui nicchiano sul venderlo ora, sperando che si rivaluti e magari a gennaio che qualcuno torni a bussare per cifre dai 10 ai 15 milioni di euro.
    Io Barreto e Palombo li darei via entrambi, ma con l’età e soprattutto gli ingaggi alti che hanno dubito che riusciremo mai a liberarcene.
    E spero con tutto il cuore che non facciano l’errore di prendere Dodò, anche nell’amichevole di oggi con l’Inter si è fatto uccellare da un giocatore come nulla fosse….non è un terzino, e secondo me non è nemmeno sto fenomeno in avanti!

    • LUCA DAL BRASILE -

      qualche alternativa per la fascia sinistra, considerando che terremo Regini in panchina (si spera)?

      A me non dispiacerebbe Molinaro del Toro, anche non giovanissimo, é affidabile sia in marcatura che in appoggio.
      Potrebbe cadere come il cacio sui maccheroni nel quadro di un conguaglione per Quagliarella e Soriano… sarebbe da 10 per il Trio…

  4. Bruno Martella del Crotone che era nostro, ovvio sarebbe da verificare in serie A, Lazaar del Palermo, Masina del Bologna, Murru 21 anni del Cagliari (dato come talento, ma ancora non esploso), Armero che l’Udinese non vuole più, piuttosto meglio Nagatomo di Dodò.

  5. secondo me il colpaccio sarebbe:soriano al napoli per valdifiori ed il terzino sinistro strinic e se il viperetta gli spilla anche un paio di milioncini…….

  6. Caro Luca dal Brasile, se un centrocampista che a metà campionato fa 8 goal è una cista allora ce ne vorrebbero tre. Detto questo manca un centrale difensivo sutti. Se Castan non si riprendesse siamo in crisi. Poi mancail terzino sinistro, il regista, e una altra mezz’ala o il trequartista (abbiamo Alvarez e Soriano). Credo che entro lunedì forse ce ne sarà uno di nuovi poi come sempre dobbiamo aspettare agosto. Poi se qualcuno offre x Soriano 15 milione be allora……….

Lascia un commento

Powered by themekiller.com