APRILE 2010: CHIEVO-SAMP 1-2 E’ SHOW IN ATTACCO

1

La Samp dell’ex Delneri, in piena corsa per la Champions, sconfigge di misura il Chievo a Verona. L’inizio dela partita è clamoroso: Cassano segna dopo 30 secondi. Un minuto più tardi lo stesso 99 lancia a rete Semioli, abbattutto da Sorrentino. L’arbitro concede ilo rigore, potremmo essere già 0-2 dopo due minuti di gioco, ma l’arbitro torna sui suoi passi e annulla la decisìione. Per il raddoppo bisognerà aspettare il 10′ della ripresa, grazie a Pazzini. La rete di Mantovani al 31′ della ripresa (con il Chievo in dieci per l’esplusione di Morero) renderà l’incontro incerto fino alla fine, ma l’intera posta in palio finirà in mano alla Samp.


Il bilancio tra Chievo e Samp in A è lusinghiero per i nostri colori: 1 vittoria clivense (in occasione dell’ultimo precedente, disputato il 6 ottobre 2012: 2-1 per i gialloblu, con reti di Thereau, Maresca e Di Michele), 5 pareggi e 2 successi blucerchiati. Il primissimo precedente risale alla Serie B 1999-00: il 26 marzo 2000, il Chievo prevalse 3-2 grazie alle reti di Conteh, Marazzina e Lanna contro Vasari e Jovicic (alla prima rete in blucerchiato dopo anni travagliati costellati da pesanti infortuni).

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

1 commento

  1. Con questi filmati mi fate del male…..Che ricordo la “mia” Samp di Cassano e Pazzini che ho definito, a ben ragione, “quasi perfetta”, quella che con un paio di innesti di qualità avrebbe potuto giocare l’anno dopo per lo scudetto. Lo dico e lo dirò sempre. Per questo mi fa male tornare a vedere quel passato così recente. Poteva competere per il tricolore ed è andata…..in serieB!!!! Un’ultima considerazione: vedendo le parate di Storari mi chiedo, ma davvero abbiamo avuto un portiere così? E siamo riusciti a perderlo? Credo sia stato l’unico tesserato della Samp che sarà ricordato per sempre nella misura inversamente proporzionale al tempo della sua militanza in blucerchiato( 6 mesi).Nessuno come lui. Ho una fitta al cuore….Caro Garrone padre se ora mi ascolti avrai capito che i soldi non sono un fine ma un mezzo e comunque non si possono portare nell’altra vita (se c’è).Questo vale anche per i tuoifigli, e per tutti noi…..E poi quando ce ne sono così tanti….. Se fossi stato al tuo posto me ne sarei andato al creatore un pò meno ricco ma la Samp avrebbe conquistato il secondo scudetto. E poi non fu scritto “beati i poveri perchè di essi è il regno dei cieli”? Di troppe contraddizioni è latricata la nostra vita.AMEN

Lascia un commento

Powered by themekiller.com