VICINISSIMO PRAET, IL TREQUARTISTA PURO

16

Trequartista che va, trequartista che viene. Dopo la cessione di Correa al Siviglia, la Samp vuole regalare a mister Giampaolo un colpo importante per la trequarti. L’Anderlecht ha accettato l’offerta della società blucerchiata per il talento belga Dennis Praet. Classe 1994 e coetaneo di Correa, Praet è stato cercato in passato da Liverpool, Fiorentina e dallo stesso Siviglia. Spetta ora al giocatore accettare o meno la nuova destinazione. Una risposta definitiva è attesa nelle prossime 24/48 ore.

Praet è un trequartista puro, capace di giocare indifferentemente ala sinistra o destra. Nell’Anderlecht dalla stagione 2010/2011, è stato premiato l’anno scorso con la Scarpa d’oro come migliore giocatore del campionato belga. Alto 181 cm per 70 chili e una presenza in Nazionale nel 2013, Praet potrebbe essere l’uomo giusto al posto giusto per la Sampdoria di Giampaolo, ancora a caccia di due rinforzi di peso per ricoprire i due ruoli chiave della spina dorsale della squadra: la cabina di regia e la trequarti. Praet segna e fa segnare: il suo arrivo sarebbe un colpaccio da manuale.

E si attende anche il responso finale su Antonio Cassano: domani è previsto l’incontro tra Fantantonio (che oggi compie 34 anni) e il presidente Viperetta. Un incontro tra “galantuomini”, come no.

Il fatto che la moglie di Cassano abbia postato sul proprio profilo la raccolta firme che chiede la permanenza del barese alla Samp lascia intendere quale sia la posizione del 99.
Intanto, aspetiamo anche il sì del campioncino belga, un nuovo giovane talento per la Sampdoria

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

16 commenti

  1. maddai!!!!!!!!!!!!!!!!volete dire che il presidente non si mette in tasca i soldi di correa e fernando e addirittura fa mercato comprando giovani di talento????????????????e riusciamo anche a sfilare alla roma un giovane di prospettiva?e riusciamo anche a prendere 2 mln x moisander???cavolo ma allora chi commenta in questo blog mi sta depistando……………………..

    • E’ tutto vero invece!
      Vende, anzi S-vende tutti. Non c’é “programmazione” societaria. Troppi movimenti di giocatori che creano confusione, quando si doveva dare massima continuità al gruppo dell’anno scorso e alle sue positive prestazioni. Osti e Pecini incompetenti. Ferrero scappa con la cassa (poi dicono anche che prima se ne va e meglio é… speriamo di no allora!). E chi scrive sui giornali che stiamo arrivando a un bilancio con segno +… mente! Ma cosa lo seguiamo a fare questo mercato dai.

      • purtroppo siamo stati anestetizzati al calciomercato dal decennio dei magnate del petrolio che ci avevano trasformati in commercialisti del calcio,dove le frasi ricorrenti erano ‘non è nei nostri parametri’ e ‘non ce lo possiamo permettere’!!!cosi’ si prendevano svincolati di basso profilo e calciatori di 3fascia che poi non si riuscivano piu’ a rivendere ed il magnate doveva mettere mano al portafogli semplicemente perchè non era capace!!!!!!!!!!!!!ma eravamo pero’ tutti tranquilli e rassicurati dal fatto che i soldi li avesse.
        ora col ‘pagliaccio'(come dite voi)che è senza soldi si riesce a comprare ed investire…..
        ed il bilancio rischia di andare in attivo…….
        ed io mi godo il calciomercato come non ho mai potuto fare…………..

        • Mia stessa linea di pensiero. Qui siam di fronte a chi va sul sicuro e dice Ferrero vattene. Facile, e forse hanno ragione. Sembra siano pessimisti realisti. Invece a me sembrano i più ottimisti sognatori, perche fan presto a dir vattene sicuri che nell’ignoto del mister x prox presidente ci sia il sultano, il magnate russo esiliato, e non pensano che a Zena e nellitaglia di renzie e fiamme gialle questi non vengono. E noi, che speriamo che il venditore di caciotte abbia qualcosa di buono lo speriamo perche ahimè, è ciò che di buono ora abbiamo…. Mah! Misteri della fede…

  2. LUCA DAL BRASILE -

    Restando a ció che si vede e non facendo stucchevoli processi alle intenzioni, registriamo la vendita dell’unico giocatore coi piedi buoni che avevamo in squadra (escludendo Cassano), nazionale argentino, 21 anni, tagliando di adattamento alla serie A fatto, pagato 9 milioni di euro, per comprare un pari ruolo, sicuramente bravo ma da vedere, un anno piú vecchio, andato solo una volta in nazionale (belga…) , mai giocato in serie A né altrove, agli stessi 9 milioni…
    A me non pare un grande affare, visto cosí.
    Mi pare la solita manfrina dell tre carte, dove resta tutto in tasca al guitto e soprattutto, senza alcuna programmazione, strategia, progetto, salvo appunto quello del lucrativo (per lui) teatrino del mercato.
    VIA FERRERO, PRESTO!

    • preferisco questo all’immobilismo delle passate gestioni!!!poi sara’ il campo a dire se si è fatto bene…
      l’anno scorso si è preso il miglior allenatore su piazza e ha fatto cagare………
      ma l’impegno della societa’ c’e’………..
      SOLO CHI TIRA IL RIGORE PUO’ SBAGLIARLO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • LUCA DAL BRASILE -

        Luca, tra il fare e il non fare anche io parteggio sempre per FARE.
        Ma non possiamo fermarci a questo. Bisogna analizzare tutto in prospettiva, sia guardando dietro che guardando davanti.
        Al netto dell’incompetenza manifesta per mancanza di esperienza, che potrebbe essere perdonata e gradualmente invertita, questa dirigenza ha mostrato una pericolosa tendenza alla svendita (anche se meno della precedente), una mancanza di oculatezza nei pochi acquisti fatti visto che li rivendono al primo offerente dopo un anno, e soprattutto una mancanza assoluta di una rotta, un progetto, una strategia.
        Mettere i conti a posto é lodevole, ma é stato fatto SOLO coi soldi di Garrone, per strane e incomprensibili dinamiche.
        Oggi come oggi siamo una società e una squadra allo sbando, e lo dico con profonda delusione e tristezza, ovviamente, essendo follemente innamorato della Samp.
        Negare l’evidenza non aiuta a capire.

        • certezze per il futuro non ne ha nessuno in nessun campo…….
          i soldi di garrone sono fidejussioni che non centrano nulla con l’operato della societa’ ed il possibile pareggio in bilancio.
          i calciatori comprati dalla proprieta’ e rivenduti con ottimo guadagno non sono rimasti nel cuore per ottime prestazioni e gol!!!!quindi se ne puo’ fare a meno soprattutto se si rinvestono su altrettanti giovani!!!!!!!

    • se poi si resta a quel che si vede le cose sono cosi:giocatori di buon livello che vanno,ma che arrivano ed il bilancio non è cosi’ male….
      i processi li stai facendo tu da giorni.
      dai piedi buoni c’è muriel torreira quaglia soriano i nuovi arrivati e se arriva praet(che non si paghera’ 9 ma 5!!!)

      • LUCA DAL BRASILE -

        sarà strano, sarà all’antica, ma a me piacerebbe assistere alla lenta ma continua costruzione di una rosa di giocatori giovani, bravi, motivati e caratterialmente forti, su cui basare le scommesse societarie (necessaria rivendita speculativa) MA ANCHE E SOPRATTUTTO le scommesse sportive.
        Se arrivano 2 bravi a sostituire 2 bravi, siamo sempre punto e daccapo, e non si costruisce un belino… e noi invecchiamo senza avere neanche una lontana speranza di tornare a festeggiare un titolo.

        • caro omonimo dal brasile,anch’io vorrei un presidente bello biondo che abbia stile che sappia parlare che abbia i soldi e che li spenda!!!!!!!!!!!!!!!ma dal fallire subito(come si diceva)sto notando che invece la societa’ si sta muovendo bene. nonostante la non esperienza come dici tu…
          quindi invece di sparare allo ‘scemo’ come fai tu,io aspetto ……

          • LUCA DAL BRASILE -

            Anche volendo (e io vorrei) non possiamo fare altro..
            Peró se dopo aver aspettato vedremo che hanno venduto ( svenduto, a seconda del criterio di valutazione) senza costruire niente, allora si spera che i fan del giullare si convincano anche loro, e magari tutti insieme si potrà fare qualcosa, protestare, occupare, minacciare, farsi sentire.
            Se invece la Banda Bassotti dovesse mettere in piedi una squadra giovane e agguerrita, completa in tutti i reparti, con giocatori in prevalenza di proprietà, Giampaolo riuscisse a trasmettere il suo credo calcistico, e la squadra desse spettacolo, mi rimangerò quanto scritto sinora, limitandomi a tifare come ho sempre fatto, nella buona e nella cattiva sorte.
            Un abbraccio da São Paulo

  3. LUCA DAL BRASILE -

    sempre restando a cio che si vede, valutiamo le altre operazioni:
    MOISANDER: era necessario disfarsene, e venderlo a 2 milioni é stato un grande colpo. Voto 10
    CASSANI: un buon panchinaro, multiruolo difensivo. Si poteva anche tenere. Voto 6.
    DIAKITE: ha salvato la baracca. Un difensore da serie A, almeno come alternativa. Andava tenuto. Voto 5
    FERNANDO: non é esploso come si sperava, abulico e indisponente a tratti, raramente ha dato fiducia. venderlo a 12,5 milioni é una buona operazione, purché ci sia già il sostituto, cosa che ovviamente non é vera. Voto 7
    BUDIMIR: un buon acquisto ad un prezzo eccellente. Da verificare sul campo. Voto 8
    SCHICK: lo volevano molte squadre blasonate, ma l’abbiamo preso noi. Solo per questo il voto é positivo. Sembra bravo davvero. Una scommessa da vincere. Voto 8
    CASTAN: troppo importante prendere subito un buon difensore. Non é affidabile al 100%. Da verificare come stato fisico. Prestito oneroso, quindi non ci si può costruire nulla per il futuro. Voto 7
    CORREA: inqualificabile, assurdo, emblematico di un tipo di “gestione”. Voto 2
    CASSANO: situazione in divenire… io concordo sul fatto di non puntarci. Se fosse una persona normale accetterebbe di stare in panca e entrare a fine partita sull’1-0 per noi. Purtroppo per lui e per tutte le squadre dove é andato, non é una persona normale, quindi ciao. Voto 7 (se lo allontaneranno)

    • E se a Giampaolo Correa non piaceva? E questo più le offerte ha fatto decidere subito la sua vendita? Io vedo come questa società è ossessiva in ciò che vuole e certo si fanno i sacrifici dei poveri pure, ma ti tirano fuori qualche nella sorpresa… Non è un bel paragone, ma somiglia un po all’andazzo di Preziosi… Che difatti i cugini spesso e volentieri mandano a vagare…

  4. Incredibile.
    A fine campionato c’era una sola frase.
    Tutti a casa!
    Ora che stanno mandando tutti a casa (tranne quelli che hanno fatto bene lo scorso anno dimostrando attaccamento alla maglia, cioè Viviano, De Silvestri e Quagliarella) tutti a dare alla società dei pazzi, incompetenti etc. etc. perchè smantellano la squadra.
    Della serie… basta decidersi.

  5. I tifosi sono tifosi e haimè pochi capiscano di calcio,del resto nn serve esser un intenditore di vino pr essere alcolizzati ? Noi tifosi intenditori nn lo siamo ma alcolizzati ci si può giurare…Quindi riassumendo la voce di popolo nn è necessariamente quella che dice la verità ! Il mercato della Samp sino ad ora un disastro,di fatto abbiamo come ha detto il mister una rosa carente e sicuramente nn omogenea e questo perchè si lavora nn pr il risultato sportivo ma in divenire pr indovinare plusvalenze,sono parzialmente in accordo cn entrambi su alcuni punti ma divergo praticamente cn tutti sui perchè l hanno scorso sia stata tanto avvilente l annata…Montella al Milan voto 10 nn si poteva far peggio,indisponente scolastico e senza un minimo d’attributi nn è da Samp gli auguro miglior destino al Milan ma qui era da esonerare a Marzo,ci siam salvati cn quei punti fatti cn pragmatismo da quel ragazzo antipatico di nome Zenga che da noi ha vinto il confronto cn Montella in tutto,pur avendo una squadra miserimma in confronto,se parliamo di brutte figure quelle che abbiamo fatto cn Montella sono state spesso sul livello del preliminare d Europa league in cui Zenga cn un mese di lavoro sinceramente poche colpe aveva…Reggini signori è impresentabile per la serie A come ormai anche Angelo e la differenza di aver Lollo in campo anche fuori forma ho limitato dalla lunga degenza si è vista,la leadership o ce l hai o no,Soriano nn la ha farlo capitano e stata una mossa di marketing (poco indovinata),che la nostra dirigenza sia molto poco lungimirante sono 20 anni e dubito cambi sin che nn cambia il manico…Detto questo ci manca un centrale di difesa davvero forte di testa un interno di centrocampo di stazza fisica e l esterno sinistro stessa situazione dell’anno scorso vien quasi il dubbio siano ruoli dove nn riescono ad individuare possibili future plusvalenze a buon mercato,onestamente Praet buon giocatore ma nn ne abbiamo bisogno e anche di altri tra virgolette attaccanti possiamo fare a meno…servono giocatori nei ruoli scoperti e cn la giusta morfologia fisica,anche a me dispiace pr Correa un bel talento sul serio ma hai comunque tanta roba davanti se il sacrificio è per aver acesso a quello che davvero serve per fare un campionato diverso rispetto all anno prossimo è un operazione valida ma ne dubito…distinti saluti

Lascia un commento

Powered by themekiller.com