VIA TORREIRA? PIU’ A GIUGNO CHE A GENNAIO

9

Betancourt, altresì detto facciadacoul, ha scatenato gli animi di fine anno con dichiarazioni strafottenti e prive di rispetto per la Sampdoria, la squadra che ha il merito di aver reso grande il suo giocatore.

Se Betancourt guadagnerà soldi su Torreira il merito è della Samp e soprattutto di Giampaolo che ha lanciato il giovane folletto, dandogli la giusta fiducia e consegnadogli le chiavi del centrocampo, come fosse un veterano.

Torreira è un piccolo campione e lascerà la Samp. Più probabile comunque che la cessione avvenga a giugno e non a gennaio: i vari Siviglia, Porto, Roma e Inter sono società interessante al giocatore ma hanno probabilmente convenienza che il talento giochi con continuità fino a fine stagione, piuttosto che prelevarlo per poi metterlo in panchina. Lo stesso Giampaolo farà il possibile per tenere l’uruguayano fino al termine del campionato, per non privarsi di uno dei pochi fari di una squadra che ha ancora problemi di identità.

Ieri è arrivata l’attesa risposta della Sampdoria alle parole arroganti di Betancourt:

Non esiste alcun “caso” Torreira, si ricorda che il calciatore ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2020, stipulato nell’ambito di un progetto di crescita e valorizzazione che la società ha programmato quando il centrocampista raccoglieva le prime presenze in Serie B …. A Torreira è stato proposto un adeguamento economico del contratto. I rapporti con il ragazzo sono ottimi e improntati alla massima correttezza

Un comunicato che esprime la posizione della società ma non aggiunge nulla al quadro generale. Anche l’agente, infatti, aveva dichiarato di aver ricevuto la proposta di adeguamento del contratto di Torreira, aggiungendo che l’offerta era stata rispedita al mittente perché troppo bassa: 400.000 euro all’anno a fronte di una valutazione del giocatore fissata sui 15 milioni di euro. “Qualcosa non torna” è in sintesi il pensiero dell’agente che gioca al rialzo.

L’offerta di Ferrero è infatti bassa, specie se rapportata a certi giocatori bolliti in rosa che guadagnano il doppio e di cui non si fa il nome, per non rovinarci il capodanno.

E’ un’offerta che non può certo convincere Torreira a restare. Ma per la tranquillità dell’ambiente e la migliore resa di Torreira, l’agente Betancourt farebbe comunque meglio a tappare la sua bocca a forma di deretano, tacere almeno fino a giugno.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

9 commenti

  1. Giampaolo non ha alcun merito, ha solo fatto giocare il giocatore piu’ in forma nel ruolo, cosa che purtroppo non fa per altri…

  2. Giampaolo non ha lanciato nessun giovane folletto ma gli ha solo dato lo spazio che merita e se ne accorgerebbe chiunque segua il calcio, altri come schick che meriterebbero analogo spazio languono in panchina…senza contare la pervicace insistenza su quagliarella e muriel, il far giocare alvarez per almeno dieci partite prima di capire quello che qualsiasi tifoso aveva capito da tempo….a giugno speriamo ci saluti pure giampaolo

  3. Concordo in pieno, allenatore che non sa valorizzare i nostri giovani e non un maestro di calcio come vogliono farci credere

  4. Se avessimo avuto in panca una persona normale e non uno che vuole fare lo strano ad ogni costo con formazioni e sostituzioni cervellotiche saremmo in zona europa league, bastava non farci mai vedere alvarez e dodo’ e non tenere in campo quagliarella sempre 90 minuti ad esempio

  5. Per favore cedetelo all’estero. Così facciamo almeno 15 milioni senza contropartite alla:
    Dodò, Ranocchia, Santon etc etc.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com