VERGOGNA SAMP, L’ENNESIMA FIGURA INDEGNA

24

Non ci sono parole per definire la schifezza, la vergogna di oggi. Giocatori strapagati a regime di un milione di euro all’anno che fanno cagare, che meritano la sconfitta col Chievo, ovverosia una masnada di proletari del pallone. La Samp di oggi? un insieme flaccido di giocatori strapagati e malmessi in campo.
Se avevamo prima di oggi ambizioni di centro classifica possiamo bellamente scordarcele.
Mesi di allenamento di Montella non sono valsi un bel niente, ci siamo fatti mettere sotto dal Chievo, senza discussioni.

C’è un gol di Meggiorini al 30′ e rotti e un rigore parato da San Viviano, ma cadono le palle a fare la cronaca di una partita così.

L’unica palla gol, dall’alto di Correa, Cassano, Quagliarella, Alvarez, l’abbiamo creata con De Silvestri su calcio d’angolo… Una merda assoluta.
Non c’è niente da dire, se non un totale disprezzo verso Montella (anche se restiamo sempre innamorati del grande Aeroplanino)  e tutti quelli che hanno giocato oggi pomeriggio, senza rispetto per i colori blucerchiati.
Non si può nemmeno contestare, perché’ il Carpi è a quattro punti di distanza e bisogna essere tutti uniti per la salvezza. Noi della Sampdoria, con una squadra piena di Nazionali e di grandi giocatori, siamo ancora in ballottaggio con il Carpi in data 20 marzo. E’ una vergogna assoluta.
Sveglia, avete fatto ridere fino ad oggi. Meno parole e fuori le palle.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

24 commenti

  1. Blucerchiato94 -

    L’unica azione decente, quella che ha portato la trasversa di De Silvestri.

    Bruttissima sconfitta, contando che anche a Firenze si perderà senza se e senza ma.

    Fernando oggi malissimo, Soriano evanescente. Benissimo Viviano… Solo lui ha evitato un debacle già nel primo tempo, anche se non ha evitato la sconfitta.

    Oggi l’avevo vista brutta già dalle dichiarazioni di Eto’o… Bruttissima sconfitta al cospetto di un avversario non certo irresistibile.

  2. Umberto simoncini -

    Un giorno incontrai il grande Vuja che ha domanda specifica mi rispose ; va bene ti dico i pesce puzza sempre da testa ; è il nostro attuale caso

  3. Quagliarella non messo in condizioni di far male. Ha toccato pochissimi palloni. Il primo indiziato di oggi: Montella.

  4. Purtroppo questa è sampdegeneration Si devono assolutemente ritrovare le condizioni per assicurare serenità all’attuale e futura generazione blucerchiata

    • Nella sconfitta di oggi c’è dolo. Niente che riguardi l ufficio indagini, per carita’. Il dolo sta nell assoluta mancanza di attaccamento alla maglia dei giocatori ( eccezion fatta per 3/4 di loro). Oggi, per fare risultato sarebbe bastata una prestazione normale, non lo spirito di una finale. Invece abbiamo assistito a gente che passeggiava per il campo, non metteva la gamba, non arrivava mai prima dell avversario sulle palle vaganti, non puntava l uomo. Niente di niente, nemmeno il minimo sindacale. Vedendo con quale animosita’ giocano compagini, definite con supponenza, agresti, come Carpi e Frosinone, penso con grande amarezza che nessuno meriti più di noi di retrocedere. Lo dice il campo, e quello non mente mai.

  5. Dici bene MikP
    se non ci fosse in ballo la nostra SAMPDORIA verrebbe davvero da fare un tifo sfegatato per Frosinone e Carpi per la grinta, l’orgoglio e la dignità con le quali si stanno battendo, tutte componenti perlopiù sconosciute ai nostri “eroi”…
    Oggi salvo giusto Viviano ( anche se sul gol forse poteva uscire, forse…) e forse un altro paio, gli altri vadano tutti al diavolo, Montella in primis!!!

  6. Giovanni Prussia -

    Perdere da una manica di grammi fa male. Ma io direi di mantenere i nervi saldi. Niente tragedie ,continuiamo a remare nella stessa direzione , evitiamo contestazioni e…..e basta.

  7. Ma lo vedo solo io che cassano passeggia e nn serve a un caxxo e soriano é fuori posizione? ora, se giochi con squadre che corrono più di te (quasi tutte ahimè), il solo Fernando viene sovrastato e la difesa balla:nn sarebbe meglio togliere cassano (per fargli giocare gli ultimi 20, max 30 minuti) e spostare soriano sulla tre quarti, inserendo un palombo o Ivan o barreto a fianco di Fernando? Ieri eravamo messi male, fin da subito si è visto che il Chievo aveva azzeccato le mosse, ma. Montella nn ha farro un cambio, uno, fino al 60!Boh….

  8. Siamo qui a commentare con i se,pur sapendo che con i se non si va da nessuna parte. Avevamo Zenga,che come tanti ho contestato per l’eliminazione dalla coppa e per i risultati scadenti in trasferta e per la partita persa in casa con la Fiorentina in cui Ivan è stato demolito da Bernardeschi e non per colpa sua,ma avevamo 16 punti,se avessimo perso le successive due partite come poi e’ successo allora si che si doveva esonerare “coach Z” e puntare su un allenatore da “salvezza”.
    . Si è voluto puntare subito su un allenatore da parte “sinistra” con una squadra che non aveva gioco se non nel rilancio e grazie ad Eder abbiamo fatto punti,e questo Zenga lo sapeva ed è per questo che aveva impostato la squadra così.Zenga non voleva Cassano,ma la folla si e allora accontentiamo la folla,Zenga avrebbe temuto Okaka,ma la folla no e allora accontentiamo la folla, il bilancio in primis voleva plusvalenze e qui non ci piove,ma forse le scelte dovevano essere diverse .Ora abbiamo una squadra con tanti giocatori che pensano già al prossimo anno in modo da arrivarci nel modo migliore di “salute” e ciò spiega la pochezza in campo specie nei contrasti “cattivi” noi i contrasti li facciamo “sciocchi” da ammonizione .
    Perderemo dei soldi,dei giocatori,ma se la B ci darà un’altra Sampdoria ben venga la B.

    • Ben venga la B? Ti sei bevuto il cervello ? Possibile che siamo arrivati a questo tipo di tifo? Ma la B di Garrone con spese mostruose per una promozione per il rotto della cuffia non è servita a niente?Belin…

      • Mi riferisco soprattutto alla fne anni ’70 quando dopo anni di delusioni seguite alla mirabile epoca Ravano trovammo un certo sig.Paolo che ci fece sognare…non da meno fu un certo Riccardo negli anni 2000….il mio e’ un sogno non una condanna….magari di nome Gabriele

  9. Ben venga la B?
    Ma anche no!!!
    I 16 punti con Zenga erano stati fatti battendo Carpi, Bologna e Verona che in quel periodo prendevano schiaffi da chiunque, superando non si sa come la Roma e pareggiando, di nuovo non si sa come a Napoli, più qualche pareggino qua e là, il grande equivoco della stagione è che si era incredibilmente pensato che questo organico fosse fortissimo, addirittura il più competitivo degli ultimi 15/20 anni, e sarebbe da richiedere un risarcimento danni a chi, la scorsa estate, ha fatto si che questa autentica bestemmia prendesse piede nell’ambiente generando aspettative incredibili!!!
    E da qui la scelta di Montella.
    Su Cassano la tifoseria era divisa quindi sostenere che la folla lo voleva a tutti i costi mi sembra esagerato, così come la vicenda Okaka, il giocatore aveva già rotto con ambiente e società da diversi mesi…

  10. Ciao a tutti, purtroppo, e lo dico con amarezza, comincio a dubitare delle capacità di Montella. È del tutto evidente che questa squadra non può permettersi, contro avversari minimamente organizzati, la presenza contemporanea di Cassano, Alvarez e Soriano (fuori ruolo). Fernando e’ lasciato solo a fare filtro e lo si espone a figure come quelle di ieri. Dopo 20 minuti ieri tutto ciò era palese, ma Montella non legge le partite. Inserisce Correa negli ultimi 20 minuti al posto di Cassano quando dovrebbe fare l’opposto, Kristicic (?) senza variare il modulo di gioco. Che fine ha fatto Ivan, schierato in passato all’ala destra? Abbiamo bisogno di incontristi non possiamo giocare con 3 trequartisti in campo contemporaneamente! Sveglia Vincenzo!

  11. sono profondamente deluso da montella!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!un allenatore che (soprattutto in italia) vuole inventare moduli con giocatori fuori ruolo,che non sa aggiustare la squadra in corso e che non sa caricare i suoi calciatori………come si fa a non capire che fernando ha bisogno di 2mediani al fianco,che soriano non puo fare il centrale a 4…in piu’ ci aggiungiamo dodo’ che non copre, alvarez che è finto cassano che non si muove e la punta…..
    ditemi se in italia si puo’ giocare cosi………………..

    • ciao, lo abbiamo visto il salvataggio, ma il Chievo ha avuto 3 4 palle gol nitide, compreso un gol fatto è un rigore sbagliato. ai punti (e nn solo purtroppo) hanno strameritato di vincere

  12. Inutile girarci intorno ma Montella ha fallito. Il Chievo ha dimostrato come bisogna giocare quando si lotta per la salvezza. A questo punto (se ci salviamo, ma ne dubito!) Montella se ne deve andare a fine stagione , pare fuori contesto pretende di fare un gioco che in questo momento non ci possiamo permettere. Mi spiace , vogliamo tutti bene a Vincenzino ma non ci sta capendo nulla. Forse ha sbagliato pure lui a ritornare ma non è stato sufficientemente duttile nel capire la squadra e adattarsi con un modulo più aderente alla realtà.

  13. Sembra quasi che a determinare la retrocessione o meno della Samp sia da attribuire a questo o quel tifoso. La Samp, se andrà in B (e a questo punto ne è molto meritevole), lo farà unicamente per la perdurante penosa condizione dei suoi giocatori e dell’allenatore che chiaramentate non capisce molto quello che sta avvenendo e sembra capitato lì per caso. Un vero disastro !!! In un caso o nell’altro il prossimo anno bisognerà impostare la squadra su una nuova conduzione tecnica. E domenica gridare, obtorto collo, FORZA GENOA!!! O pensate che sia meglio un altro risultato solo per questioni di spicciolo orgoglio? Intanto, facciamocene una ragione , i bibini sono assai meglio di noi, MISERA E RIDICOLA SQUADRETTA DA ORATORIO.

  14. Giovanni Prussia -

    Ora rischiamo nuove ed altre rivoluzioni di uomini e modulo. Bel casino. Siamo ad aprile ed ancora non si ha nessuna certezza , io direi a parte Viviano, basta che non gli salti in mente di ripartire da Muriel……..che do di matto. Dei bibini non voglio parlare, dico solo che non mi fido, sono capaci di……tutto.

  15. Sono molto deluso, non solo dai giocatori (indegni), ma soprattutto dal mister, sono settimane che si ostina nel voler giocare a tutti costi, con la squadra votata all’attacco, ci sta portando in serie B… come dissi settimane fa, non possiamo permetterci di giocare contemporaneamente con, Cassono, Alvarez ,e/o Correa, Quagliarella, Dodò e lasciare solo un incontrista e anche lento come Fernando e Soriano, che in questo momento non sta rendendo, anche perché fuori ruolo, e lasciare sistematicamente ogni domenica, il nostro centrocampo in balia dell’avversario.
    Montella si deve mettere in testa che non è più accettabile vedere questa formazione, perché anche quando si vinceva, si rischiava enormemente.
    Quindi centrocampo più folto, e in avanti solo uno tra Correa e Cassano, dietro a Quagliarella, se vogliamo salvarci, a questo punto bisogna certare di prendere punti da tutte le parti, altrimenti, visto come sta viaggiando il Carpi, si rischia seriamente la serie B.

  16. Montella ci mette del suo con formazioni che non assicurano schermo ad una difesa già deficitaria. Ma se non combatti in ogni zona del campo per tutti i minuti ti mette sotto chiunque. Poi lo scontro in settimana tra Cassano e Puggioni non è stato il segnale della grinta che sale, ma forse dell’ognuno per se. La società subisce rumours sfavorevoli da settimane: Ferrero non è in grado di dare rassicurazioni e Romei non scende in campo! Mi pare che i riflessi sul campo siano evidenti e molto seri. Ultimo Cassano: se non emerge in queste situazioni e non risulta determinante è davvero il peso che non possiamo sopportare, in campo e nello spogliatoio.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com