VALZER DI MERCATO: FERNANDES CI REGALA ALTRI MILIONI, CAPRARI VERSO LA VIOLA

7

Per Ferrero, che con i giocatori a disposizione non sa dove mungere, la buona notizia arriva dall’asse anglo-lusitana. La cessione paventata da tempo di Bruno Fernandes sembra essere finalmente realtà, e a cifre da capogiro.
Il Manchester United è pronto ad investire 70 milioni di euro per l’ex trequartista blucerchiato, ora in forze allo Sporting Lisbona.

L’affare può chiudersi entro la fine della settimana e Bruno, nelle prossime ore, sarebbe già atteso in Inghilterra per assistere alla partita fra i Red Devils e il Liverpool.
Il Viperetta può dunque parzialmente rifarsi, dopo aver ceduto frettolosamente il centrocampista alla cifra ‘irrisoria’ di 9 milioni allo Sporting Lisbona.
Una delle tante cacate alla romana del nostro mercato. La Samp vanta una percentuale del 10% sulla futura plusvalenza: il guadagno dei lusitani sarebbe di 60 milioni di euro e la Samp potrebbe ottenere circa 6 milioni  dal trasferimento di Bruno, ormai imminente.

Mercato in uscita: Caprari si avvicina alla Fiorentina alla cifra di un milione di euro oggi, piu’ 7 milioni di obbligo di riscatto.
La Viola vuole rivoluzionare il proprio reparto d’attacco: dopo l’arrivo di Cutrone ora punta su Gianluca Caprari. Per il giocatore blucerchiato un’opportunità da non perdere e per la Samp una soluzione forse ottimale. Caprari è uno dei pochi pezzi di cui possiamo privarci per rimpinguare le casse. E non è un elemento indispensabile nello scacchiere di Ranieri.

7 milioni non è una cifra altissima, ma evidentemente non abbiamo un gran potere di contrattare, per la necessità di portare palanche in cassa.
Resta ora da capire chi puo’ arrivare nelle ultime due settimane di mercato per rinforzare una squadra in piena lotta per la salvezza.

Tonelli (al netto delle richieste di De Laurentiis) e Magnani sono obiettivi reali. Poi servirebbe la punta, pronta, in grado di alternarsi con Quagliarella.

La partita contro il Brescia ha dimostrato una volta di piu’ che la Sampdoria, pur mantenendosi nella palude della lotta per la salvezza, ha una marcia in piu’ rispetto alle disarmanti squadre ultime in classifica.

Finire fra le ultime 3, facciamo gli scongiuri, sarebbe da ritenersi un’impresa eccezionale. Spal, Lecce e Brescia hanno una mestizia tecnica imbarazzante. E come se non bastasse, c’è anche una compagine bibina in crisi nera e con le pezze al culo, pronta a retrocedere nella categoria che storicamente le compete.
Insomma, la salvezza non puo’ considerarsi obiettivo da celebrare con un bagno nella fontana, ma è traguardo  di vitale importanza per le nostre sorti, vista la precarietà della presidenza.
Per non correre rischi ci aspettiamo che tutte le richieste di King Ranieri (che non chiederà certamente la luna) vengano soddisfatte.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

7 commenti

  1. Non sono un fans di Caprari, ma per sostituirlo con gente tipo La Gumina (che coraggio Osti!!!), mi tengo Caprari.
    Non prendiamo nessuno?allora cerchiamo almeno di non indebolire la rosa attuale anche solo a livello numerico, discorso che vale per un Rigoni, che per quanto abbia deluso, se lo mandiamo via e non prendiamo nessuno a sostituirlo ti indebolisci perchè la rosa perde un pezzo.

  2. Concordo con evo…anche io non sono un fan di caprari ma anche dar via caprari e prendere defrel che non gioca da tempo non so se sia una mossa azzeccata…su la gumina non spreco neanche parole…viperetta peraltro capacissimo di vendere caprari e in attacco non comprar nessuno…siamo messi male (se scrivo mala tempora currunt mi dite che non vale)

  3. Caprari in questo momento non lo definirei dispensabile. Quelle volte che ha giocato ha fatto il suo e anche tirandoci fuori dal tourbillon. Lo venderei in estate ma non adesso. LaGumina visto nell`ultimo periodo non lo potrà sostituire e Maroni non si sà se pronto a incidere…

  4. Se non si trova una punta centrale di medio livello (tipo Petagna) vale lasciar perdere e concetrarsi sulla difesa e forse prendere un centrocampista che può segnare

  5. Non cavalco minimamente le critiche sulla cessione di Fernandes: era un giocatore totalmente discontinuo e, soprattutto, non era in grado di giocare una partita intera.
    Poi aver preso un Campione voleva dire gabbare i Pozzo… Viene da ridere. Sono quelli che rifilano uno Jankto a 15 milioni! (Sic)

  6. E per Caprari, mi sembrava strano che un panchinaro di una squadra che lotta per non retrocedere, e con problemi in attacco, valesse i 14 milioni che dicevano….

  7. Che figata soldi che arrivano da tutte le parti ma ne le casse non ce ne sono più . c´è da stare allegri e ovviamente fieri !!!

Rispondi a Evo Cancella la risposta

Powered by themekiller.com