UN’OTTIMA SAMP SALUTA VIAREGGIO. APPLAUSI AI BABY BLUCERCHIATI

0

 

Si ferma agli ottavi la corsa sin qui spavalda della Samp nel Torneo di Viareggio – Coppa Carnevale. La cavalcata che sembrava inarrestabile, specie dopo il clamoroso successo nel derby contro i piccoli topi, s’interrompe contro i colombiani dell’Envigado. Al “Cumma” di La Spezia i minuscoli sudamericani, con una prestazione sontuosa piegano 3-0 i blucerchiati di Enrico Chiesa, eliminandoli inaspettatamente da una competizione che, con il passare dei giorni, sembrava essere alla portata dei talentuosi Lombardo jr., Oneto & c.

L’assalto all’azzurro cielo di Versilia è dunque rimandato alla prossima edizione: il trofeo manca nelle nostre bacheche dai tempi di Chiorri (la quarta ed ultima vittoria risale al 1977), ma recriminiamo ancora per la sconfitta in finale di cinque anni fa, quando la Juve negò la gioia di un meritato trionfo al Falco di Oregina Fiorillo & C.

Tornando a questa edizione, sgroppata trionfale fino al primo turno: 3 successi su 3 gare nella fase eliminatoria. Oltre al rotondo successo contro i giovani rossoblù, la Samp aveva piegato martedì 4 il volenteroso Rijeka (1-0, rigore decisivo di Mattia Lombardo) e sabato scorso i temibili “Stallions” del Congo Under 17, squadra fisica, muscolare e ipertroficamente dotata negli attributi (1-0, rete di Cataldo). 5 reti fatte e nessuna subita prima di ieri.

Tornando a ieri, il punteggio è senz’altro bugiardo rispetto alla prestazione dei ragazzi: l’Envigado ha segnato due reti negli ultimi 8 minuti (doppietta del subentrato Zapata, un rubicondo e mignon delantero old school, scuola sudamericana, occhi stretti e gambe svolazzanti) e la gara è rimasta in bilico fino alla fine, con i ragazzi a cercare di recuperare lo svantaggio di “Pipino” Rubio (rete segnata al 41′ del primo tempo), sia pure con un certo affanno. Poco prima della doppietta risolutiva, Manaj si è reso pericoloso sugli sviluppi di un’azione in contropiede, ma il portiere avversario Londono gli ha negato la soddisfazione con una spettacolare parata di suola, bloccando poi prontamente la conclusione.

Va detto comunque che l’Envigado si è confermata una compagine valida con buoni valori tecnici. Del resto, i colombiani avevano già fornito ottime prove nella fase a gironi, mostrando un buon calcio soprattutto nei successi contro Benfica e Livorno.

L’Envigado, nei quarti di finale affronterà il Milan dell’ex Petagna, re della montagna. Noi torniamo a casa con la consapevolezza di avere un patrimonio umano, tecnico e morale che potrà darci soddisfazioni in futuro. Ma anche nell’immediato: in campionato, i ragazzi di Chiesa stanno ben figurando, trovandosi in piena corsa per un posto nei playoff dopo 15 giornate.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

Lascia un commento

Powered by themekiller.com