TUTTI I RECORD BATTUTI A FROSINONE, INDIVIDUALI E DI SQUADRA

7

Stamattina il risveglio dei tifosi della Sampdoria è stato più dolce del solito. Non è, non può essere una domenica mattina come le altre. Perché contro il Frosinone i blucerchiati hanno battuto in un colpo solo diversi record individuali e di squadra. Ce ne sarà sfuggito qualcuno, nel frattempo accontentiamoci di questa “lista della spesa”, godendoci il momento e sognando di continuare così per tanto tempo.

Record di squadra:

  • Miglior vittoria di sempre in trasferta in Serie A. Mai la Samp aveva vinto lontano da Marassi con cinque gol di scarto, il record precedente era un Venezia-Sampdoria 3-7, 16 ottobre 1949. I blucerchiati non avevano mai vinto 0-5.
  • 700^ vittoria in A (la prima fu Sampdoria-Fiorentina 1-0, 29 settembre 1946);
  • Miglior attacco del campionato con 8 reti (diventato il terzo dopo il 2-1 tra Juventus e Sassuolo, ma la Samp ha una partita da recuperare);
  • Miglior difesa del campionato (1 gol, a pari merito con la Spal).

Record individuali:

  • 50° gol di Quagliarella con la maglia della Sampdoria. Senza contare che Fabio è il giocatore in attività con il maggiore numero di reti in Serie A (128, 10 più di Higuain, rispettivamente a -1 e -2 da due mostri sacri come Bettega e Graziani); 
  • Defrel capocannoniere del campionato (4 gol).

Autore

Roberto Bordi

Redazione

7 commenti

  1. davvero un dolce risveglio stamattina.solo per cronaca magari sbaglio ma credo che sia il 49esimo gol di Quagliarella con la maglia del doria e non il 50esimo ma cambia poco.13 nel 2006/2007 3 nel 2015/16 12 nel 2016/17 19 nel 2017/18 piu’ i 2 di questa stagione totale 49

      • Ciao Cristiano, in effetti quella partita finì 5-0: ma per i giallorossi (Nordahl II, Sundqvist, Trerè, Andersson e Merlin). Per quanto riguarda Quagliarella, tutti i siti d’informazione – compreso quello ufficiale della Sampdoria – danno per raggiunto il traguardo dei 50 gol. In effetti ne ha segnati 49 in campionato, ma dimentichi la rete messa a segno in Coppa Italia a Benevento nella stagione 2006/2007. A presto 🙂

  2. Facciamo un altra conta?
    Ekdal 2million man non fa rimpiangere il 30million man. Anzi. Ce l’avete spellato a morte con questa storia del metronomo irripetibile…
    Zapata, Defrel??! Attacco ridotto al l’osso… panico a bordo!!!
    Mica male, questi record, per una dirigenza considerata “scellerata e incompetente”.
    Consiglio a certi tifosi di sviluppare un pochino di più un qualcosa chiamato “beneficio del dubbio”…

    • Bravo Altair, i numeri elencati nell’articolo non interessano evidentemente nessuno, importante è lamentarsi e mugugnare, una cosa da notare è che dopo una sconfitta i commenti sono decine, tutti pronti a sparare, contro società, allenatore, giocatori, dopo una bella vittoria i commenti sono pochissimi, sembra quasi che si aspetti la sconfitta per dire : “l’avevo detto io”… mah, la mente umana è misteriosa

      • Su questo blog c’è un gruppo di tifosi che, nonostante su alcuni punti abbiano le loro ragioni, si trovano spesso a criticare a prescindere. Se le critiche verso la società si possono comprendere, mi riferisco in particolare alle sparate e agli atteggiamenti ‘di frontiera’ del presidente, quelle tecniche sono meno compresibili in quanto spesso fatte a priori e non sempre sostenute dai fatti successivi. Si dovrebbe evitare di fare un unico calderone e separaare le due cose: un conto è l’atteggiamento del presidente, il rapporto con la tifoseria etc etc; un conto è il risutlato sportivo, gli acquisti e le vendite, la gestione tecnica. Cmq tutti hanno diritto di criticare ed essere prevenuti, ma ogni tanto si dovrebbe ammettere che, nonoostante tutte le critiche a squadra, società e allenatore, la Samp dal secondo tempo di Udine in poi ha giocato bene.
        Ho visto il Bologna, il genoa, l’Empoli, il Chievo, ma anche altre squadre di A…. sincermaente siamo a un livello di serie B anni 90 (son generoso), al confronto sembriamo il Rela Madrid.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com