TRACOLLO COL TORINO. LO SCONTRO DIRETTO PER L’EUROPA E’ UN FALLIMENTO

47

Un fallimento totale.

Se la partita di oggi poteva essere una sorta di spareggio per l’Europa contro i “pari grado” granata, questo si è rivelato un fallimento tecnico, una sconfitta senza ahinoi alcun appello.
A memoria d’uomo non si ricorda una squadra del piangente Mazzarri che vinca a mani basse in trasferta: 4-1 e tutti a casa.

Questo è quanto è’ avvenuto oggi a Marassi..

In breve la cronaca: Al 12′ precisa incornata di Belotti, su cross di De Silvestri. Al 43′ è lo stesso Gallo a raddoppiare su rigore per fallo di Audero sulla punta granata.
La terza rete arriva al 56′: tiro al volo di Iago Falque su ennesimo cross di Lollo De Silvestri.
Al 65′ Quagliarella segna la rete in doppia battuta: dopo il rigore respinto da Sirigu, Fabio mette in rete per  l’1-3. .Quindi al 78′ la rete del definitivo 1-4 di Izzo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.
Non c’è stata partita. Noi in attacco siamo stati pochissima cosa, la difesa è crollata, sette gol subiti in due partite, è chiaro che sono dati allarmanti..

Se queste ultime partite dovevano dirci qualcosa per il discorso europeo, purtroppo la risposta è molto eloquente.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

47 commenti

  1. Mi aspettavo anche oltre al commento un nuovo video sul tiki taka sontuoso di giampaolo,nostro comandante e maestro della difesa

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      ahahahah… bravo Solodoria.
      E che non si dica che siamo i soliti mugugnoni: squallido pareggio col Sassuolo dopo quello altrettanto grammo di Cagliari, sconfitta a San Siro dopo essere stati in vantaggio, e ora questa vergogna in casa.
      Lo possiamo dire che le critiche fatte giá in campagna acquisti sono ATTUALISSIME?

  2. Parlare di Europa già adesso é inflazionario e solo una cosa per giornalisti. Per il resto…NO CHANCE! Senza voglia/impegno contro una squadra organizata bene non c‘é scampo. Quagliarella non puo fare tutto!!! Con un centrocampo che non é mai pericoloso in zona gol il nostro attacco verra azzerato in partite con squadre toste. E poi caprari!?!? Mettere fuori Saponara e lasciare Caprari in quel ruolo é resignazione!

  3. TITOLO: Il campionato della Sampdoria finisce qui.

    SVOLGIMENTO: Ovviamente questo è palese in quanto non siamo squadra da serie B, ma nemmeno da Coppe e allora la conclusione è scontata. Questo eterno limbo per il tifoso è ben poca cosa.
    Oggi abbiamo visto che il buon vecchio “operaio” Mazzarri, di cui nessuno va a vedere gli allenamenti per abbeverarsi di raffinata cultura calcistica, ha surclassato il “professore” (???) il quale esprime sempre un’impostazione “ingessata” che non riesce ad adattarsi all’avversario. Come si dice “una volta conosciuto non mi freghi più”.

    CONCLUSIONE: Francamente a questo punto preferirei un allenatore “semplice”, senza fioriture fantastiche da guru, col quale magari si potrà anche perdere 1-4, ma non avendo egli quell’aura di personaggio speciale, la sconfitta potrà essere accettata come semplice incidente di percorso di una squadra già inquadrata nelle sue possibilità. Come dire che se la nostra caratura sarà quella da formazione al massimo da metà classifica non penseremo a voli pindarici e a impossibili coppe. Col cuore in pace già dalla partenza si starà sicuramente meglio. Basta saperlo!

    • Mi piace la tua escursione psicofilosofica, Roberto. GP ha un‘ „aura“ tale che non gli farà bene…perche da allenatore non normale non puo e non deve cadere e se lo fa la critica è sproporzionata

  4. Quello che stride enormemente è proprio il rapporto tra ciò che viene descritto, con ammirazione ed un richiamo all’unicità del personaggio, con il topolino che partorisce la montagna. Cioè, un “profeta del calcio” non può subire una tale umiliazione in casa, e non parlo solo del risultato ma soprattutto del famoso modulo che tutti ammirano. A volte tutto ciò mi sembra una presa per i fondelli. E non mi va nemmeno di dire come Ferrini “non capisco ma mi adeguo”. Anche perchè c’è un grave precedente e cioè il girone di ritorno ultimo scorso. Sembriamo tornati su quelle posizioni.

    • sono stufo ,basta,mandatelo via.e’ un film gia’ visto.giampaolo ,l’unico allenatore del mondo che non cambia modulo ma dove si e’ mai visto?il maestro delle figure di merda ,di squadre morte ,ora anche a marassi,cura la difesa e prende 100 gol in 2 anni ,fuori casa prendi dai 3 ai 7 gol.due anni fa lo difendevo ma i fatti sono evidenti ,sbaglia quasi sempre formazione schierando giocatori svogliati e improponibili.il nostro campionato e’ gia’ finito fidatevi.ridatemi gli 0-0 o gli 1-1.esoneratelo vi prego e’ un asino!

      • Luca (quello che stava in Brasile) -

        finalmente ci si ravvede: che sia un allenatore perdente lo si capisce esteticamente dallo sguardo e dalla fronte sudaticcia, ma sotto il profilo tecnico non ci vuole Manlio Scopigno per capire che tanta supponenza abbinata a scelte immutabili quanto discutibili, portino solo sciagure calcistiche.
        In una piazza piú calda ed una società che non pensi solo a rivendere i talenti scovati (da Pecini), questo signore sarebbe stato esonerato da tempo.

  5. Quando sul 4-1, vedo uscire Caprari per il polacco, e Defrel mettersi come trequartista, capisco quanto siamo limitato il nostro allenatore, che va benissimo per la nostra realtà da 10° posto, ma nulla più, mettiamoci il cuore in pace.
    Piuttosto che cambiare modulo e provare qualcosa di diverso, anche sul 4-1 senza trequartista metti un giocatore fuori ruolo pur di rispettare il dogma…per me questo è ancora peggio della sconfitta, tra l’altro meritata.
    Jankto ha 65 presenze in serie A, ma non gioca perchè deve imparare il modulo…maniman fa goal un centrocampista senza dover entrare per forza in porta con il pallone e 1000 passaggini.

  6. Tre cose, la prima: scrivere quel titolo significa prendere per i fondelli per non dire altro secondo: dire che per la realtà Samp vada bene Giampaolo è volersi male perché chiunque non farebbe peggio, terzo: la differenza tra Toneatto e quello di adesso è che con tutti e due la Samp ha come obiettivo la salvezza. Basta contarci delle musse

  7. Giampaolo non va in campo, i giocatori non ci hanno messo la gamba, sempre secondi sul pallone, poi i giocatori sono questi, li puoi rigirare come vuoi , con i moduli che vuoi ma questi restano anche se cambi allenatore, la qualità è questa, ieri ho visto un pezzo di Arsenal – Liverpool, Torreira altra roba, Ekdal non è affatto il suo sostituto, buon giocatore ma niente più, il campionato comunque è ancora lungo, aspettiamo a sparare sentenze anche se sconfitte come questa sono difficilmente digeribili

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      non gasarsi troppo dopo Napoli e Frosinone era un imperativo, cosí come strapparsi i capelli dopo Cagliari, Sassuolo, Inter, Milan e Torino… per un campanello d’allarme si, eccome!
      Giocatori fuori ruolo, giovani promesse e giocatori affermati che marciscono in panca per far giocare gente spompata, rotta, scarsa o fuori ruolo.. tutto questo é da ascrivere SOLO alla dabbenaggine di GP, altro che giocatori che non ci mettono la gamba.

  8. Telegraficamente e semplicemente: HA VINTO LA SQUADRA PIU’ FORTE!
    Una squadra che da un paio d’anni NON VENDE i suoi pezzi pregiati ed è appositamente costruita per l’Europa, a differenza della nostra che è fatta per…e chi lo sa?
    Giornata storta, quando c’è un risultato così ampio è sempre difficile capire se ha più meriti chi ha vinto o demeriti chi ha perso…
    Personalmente, pur dispiaciuto e deluso per la sconfitta non penso che il nostro campionato sia finito, delle soddisfazioni ce le potremo sicuramente ancora togliere MA NON PER CIO’ CHE CONCERNE IL PIAZZAMENTO EUROPEO, personalmente non mi sono mai illuso, mi dispiace invece per chi ci credeva…

  9. Caprari è il nuovo Sansone.
    Mannaggia all’offerta rifiutata un annetto fa.
    Se non altro ora il suo agente torna a starsene zitto per un po’.
    L’attacco titolare (Saponara, Quagliarella, Defrel) è Ok, ma se manca anche solo uno dei tre…
    Comunque giornata no per tutti, vedi tiraccio di Saponara alla fine del I tempo. Non è da lui.
    Ma non partiamo sconfitti con la Roma.

  10. Siamo tutti incazzati neri…e io vorrei un derby con iachini in panca,glielo dobbiamo,tanto tra il decimo e il dodicesimo posto riesce a farci arrivare pure lui e almeno non se la tira da guru che lavora dodici ore al giorno e prende barcate di goal nonostante la cura maniacale della difesa.Ma noi non siamo addetti ai lavori siamo tifosi che vediam partite magari da 50 anni ma non capiamo nulla

  11. Si ritorna al tema discusso in un commento e in un articolo nei giorni scorsi.

    Queste partite ci disturbano perché ci mostrano quanto è alto, o meglio basso, il soffitto sulla nostra testa, un limite ai sogni, un muro invalicabile che ci impedisce di raggiungere un segmento di classifica.
    Quindi partite come queste non ci fanno temere nulla per il nostro futuro, non ci catapultano in zona retrocessione, ma tarpano le ali delle nostre aspirazioni, coscienti o a livello inconscio.

    È come se ci dicessero ad inizio campionato già come finirà!
    E vorrei vedere che non ci lascino amaro in bocca.

    Dicono che in economia la crescita deve esserci sempre, se si ha crescita zero in realtà non è un semplice rimanere uguali, ma è come se fosse crisi.
    Ecco, forse si può fare un parallelismo….

    Comunque ripeto che a Roma può succedere di tutto. E quindi da quella partita può nascere o rinascere tutt’altro animo. Certo bisogna essere tifosi per darsi sempre e comunque questa possibilità.

  12. Delusione profonda oggi. Quando prendi 4 gol in casa da una delle squadre più rognose da sempre nei nostri confronti (una sorta di derby viscerale) e vai a casa con l’amaro in bocca e per giunta in bicicletta (unica gioia in verità della giornata), ti viene da dire ma cosa ho fatto di male per meritarmi questi giocatori, questo allenatore e soprattutto questa dirigenza incapace di costruire qualcosa di serio se non con l’unico obiettivo di racimolare grano a destra a manca senza porsi un obiettivo importante?

    Togliamoci dalla testa l’Europa da subito perché questa squadra da oggi può solo aspirare a restare nella massima categoria e basta. Non ci sono appelli. Non si può pretendere di vincere senza mai tirare in porta, è perfettamente matematico. Il rigore nostro per giunta è stato anche sbagliato, tirato in un modo centrale quasi con rassegnazione (o scazzo?) e meno male che poi Fabio ci ha messo una pezza riprendendo la palla dopo la ribattuta del portiere.

    Ho sentito dire in tv da un nostro ex calciatore (uno che di giostre ne ha prese in passato con Lippi & Co: 4-1 a Bologna nel 1977 tanto per citarne una a caso) che abbiamo giocato una partita normale: ma dove???

    In tutti i reparti ho visto soffrire i nostri giocatori la qualità normale (questa si) di un avversario certamente più bravo di noi con valori tecnici di peso, ma non trascendentale e che comunque, a differenza nostra è riuscito a capitalizzare quelle tre o quattro azioni da gol e nient’altro.

    Per certi versi mi è sembrato di rivivere gli unici due derby persi in casa da noi per 0-3 in questi ultimi anni con tre tiri e tre gol e noi non riuscire neanche a tirare pur andando all’attacco.

    Capisco, dopo le dichiarazioni di Giampaolo in tv, che non si può perdere 1-4 in casa, fa molto male a tutti.. mahhh… caro Giampaolo te lo farai un attimino un esame di coscienza e chiedere a te stesso il perché di questa debacle oppure no?

    E’ vero che i principali responsabili della partita sono i giocatori che scendono in campo, ma chi li guida dovrebbe essere in grado in teoria di essere un po’ più duttile e umile e meno presuntuoso: in panchina ci sono giocatori che il campo non lo vedranno mai e questo non è positivo

    Comunque, sono stanco molto stanco di vedere questa squadra riprendere la piega dello scorso anno (in anticipo però) e un po’ di pausa mi farà bene…

  13. Ciao a tutti
    Leggendo quanti criticano il mister, mi viene la pelle d’oca, possibile che la colpa sia solo la sua? mentre da quanto leggo, la societa è immune da critiche,
    Ogni anno vendono il vendibile, ma si fanno processi al mister, incredibile…
    Signori mettiamoci in testa che, questa società, senza un minimo di programmazione, di passione, dignità, che non ha un centesimo da investire sul mercato, se non prima vendere i giocatori, con un presidente che continua a dire di voler comprare la Roma, Dio volesse!!!! Gianpaolo è l’unica certezza che abbiamo, con lui sono certo di non retrocedere, e di vedere cmq un buon calcio, anche se poi ogni tanto andiamo in contro a disfatte come quella di ieri.
    Certo anche lui ha le sue colpe, ci mancherebbe non è un fenomeno, questo è evidente, ma Voi pensare veremanete che un altro allenatore farebbe meglio, io dico di noi, anzi!!!

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      DAI PINO!
      Suvvia… come fai a dire che abbiamo un buon gioco, che ogni tanto ci fa divertire… Siamo alla decima di campionato e abbiamo goduto solo contro Napoli e Frosinone, mentre in tutte le altre ci siamo fatti solo sangue marcio.
      Certo che la società fa schifo sotto il profilo della programmazione e degli obiettivi, ce lo siamo detti tante volte, ma che Giampaolo sia un cocciuto, un presuntuoso e un perdente credo restino pochi dubbi.
      Ha fatto cagare in tutte le squadre dove é andato, tranne un anno a Empoli, ed sempre stato esonerato.
      Noi abbiamo creduto di dargli una chance, ma dopo quasi 3 anni siamo una squadra che esprime solo un gioco, noioso e irritante, senza fantasia e senza potenza offensiva, oltre che senza obiettivi (e non solo quelli societari, ma anche quelli sportivi, che dovrebbero essere infusi nella squadra dall’allenatore).

  14. In ogni caso il cambio allenatore con una squadra impostata così da tre anni è impensabile a campionato in corso a meno di situazioni drammatiche, si cambia casomai a fine campionato e si imposta una squadra per un nuovo modo di giocare, io comunque giocatori fuori ruolo non ne ho visti, forse Caprari ma in realtà nessuno sa quale sia il suo ruolo, neanche lui, se Kownacki non è in fare positiva comunque se manca uno tra Quaglia e Defrel non hai alternative

    • Caprari è un esterno di un tridente, Giampaolo pensa di adattare gli uomini al modulo, qualche volta ti va bene (Paredes e Saponara sono un esempio), ma spesso ti va male…e ieri Defrel trequartista con l’uscita di Caprari era un altro giocatore palesemente fuori ruolo, pur di non modificare il 4-3-1-2…ma esiste solo quel modo di gioco?ok avere un’identità precisa, ma ogni tanto devi saper stravolgere le cose in corsa e adattarti!

  15. Barreto a udine e sala col milan han giocato nel loro ruolo?con de zerbi in panca avremmo piu’punti,con cavasin sicuramente no

  16. Comunque da risolvere la questione JANKTO.
    La Sampdoria non spende 15 milioni per un panchinaro!
    “Sorprese” non ce ne potevano essere: il giocatore gioca in Serie A da un bel po’ quindi lo si conosce bene.
    Il modulo nel quale doveva inserirsi direi che lo si conosceva ancora meglio.
    Spero che il rebus venga risolto al più presto possibile.

  17. Concordo con solodoria e anche con sentinel non possiamo permetterci colley e jankto in panchina non siamo la Juve siamo la Samp su Giampaolo mi sono già espresso vedere ieri giocatori che non sanno cosa fare in campo la dice lunga sulla sua bravura infatti le altre società lo hanno mandato via di corsa

  18. Be’
    io credo che un giocatore debba meritarsi il posto da titolare per ciò che esprime in allenamento e in partita e non per quanto è costato, voglio pensare che Colley e Jankto al momento non siano titolari semplicemente perchè c’è chi più di loro se lo merita…
    Su Jankto non so francamente cosa stia succedendo, ieri su Primocanale ipotizzavano che si sarebbero accorti, vedendolo dal vivo, che è un esterno d’attacco e non una mezzala come pensavano, se ciò fosse vero sarebbe un errore gravissimo dell’area tecnica!!!

  19. Mi riferivo alla partita di ieri, comunque due fuori ruolo in tante partite si concedono a tutti, De Zerbi sarebbe piaciuto anche a me ma comunque è un integralista anche lui, molto simile a Gp come schemi, lo si è visto molto bene nella partita col Sassuolo

  20. Tanti commenti, qualche verità. Ma nessuno ha pensato che il primo tempo è stato assolutamente pari? Gol di Belotti e tiro fuori di un soffio di Caprari (portieri immobili in entrambi i casi). Rigore non dato a praet e rigore dato a Belotti per lo stesso identico fallo (ostacolo che prova a togliersi trovato sulla propria corsa). Morale? 2 a 0 per gli altri. Poi se qualcuno spera di giocare in casa col Torino e vincere facile, beh, penso abbia sbagliato qualche valutazione su valori (e portafogli). Avete poi visto il lungo colloquio tra mister e medico per far entrare defrel? Entra e dopo un minuto prendi il 3 a 0… Colpa del mister o del gol ridicolo che abbiamo preso per (svariati) errori individuali? Poi è vero che si poteva provare altro (specie a partita persa) o che non si possono cestinare 24 mln spesi per colley o jankto.. Ma nessuna ricorda le frasi in ritiro che dicono “nel mercato io non conto nulla, chiedete alla società”. Frasi mai smentite da Pres o dirigenti. Meditate….

    • Nessuno pensava di vincere facile, ma perdere 1-4 in casa è umiliante, ed il passivo poteva essere più pesante se loro erano più decisi.
      Poi la colpa è di Giampaolo/giocatori/società in parti uguali, avverto un clima rilassato da precampionato,.

  21. Semarco hai ragione de zerbi e’integralista e la partita col sassuolo per me che non sono un tecnico e’stata di una noiamortale, non mi sono spiegato bene,intendevo che integralista per integralista(leggasi giampaolo de zerbi sarri)allora ritengo migliore un de zerbi…figurati che io,ben lo sapete,vorrei in panca iachini,tecnico di medio livello che credo sarebbe in grado di portarci a un tranquillo decimo posto ma odia i topi quasi quanto li odio io

  22. Caro pitta ricordo bene che giampaolo era schifato con la societa’ per l arrivo di ekdal, l’ unico che prende quasi sempre la sufficenza in pagella pur avendo dovuto sostituire un certo torreira,chiara riprova della mediocrita’di questo allenatore

  23. Siamo tutti incazzati e lo capisco. Domenica ha sbagliato GP ma hanno fallito anche i giocatori. Ho visto un super potere fisico da parte del Toro e lì l’allenatore c’entra poco, semmai in sede di mercato bisognerebbe puntare anche a giocatori sul piano fisico e atletico invece di avere tutti mingherlini. Poi se esaminiamo la partita. Il primo gol con Barreto da 2 minuti a terra, il rigore ridicolo e i giochi sono fatti. La mia paura è che la sconfitta con il Milan ha tolto sogni proibiti e che spesso succede ci siamo ammollati. Questa per me è la colpa di GP, forse l’unica insieme alle manie per certuni come tutti sappiamo Sala, Alvarez etc. Ma domenica Sala non c’era. Semmai trovo vergognoso che Osti dica non abbiamo mai parlato di europa……..

  24. Silverfox concordo che le colpe siano di societa’ giocatori e allenatore,certo non solo di giampaolo ma mentre su societa’ e giocatori leggo critiche quasi unanimi spesso anche nel blog leggo titoli e aggettivi (tiki taka,comandante,guardiolismo,maestro) che farebbero pensare di avere un genio in panca e non un onesto mestierante ed e’questo che contesto e mi fa innervosire poi come scrivi giustamente tu domenica sala non c era e abbiam fatto cagare ugualmente

  25. Comunque il Beppe se lo è preso l’Empoli quindi non ci sono alternative possibili a meno di non avventurarsi in scommesse sempre rischiose

  26. Oramai ci teniamo il comandante…con regini,sala e compagnia…roma ormai mi interessa relativamente ma il 25 li voglio col sangue agli occhi,ormai il nostro campionato e’ridotto a salvarsi il prima possibile e finire sopra ai topi senza perdere i derby…la coppa italia dovrebbe essere la nostra coppa campioni ma tanto non e’mai cosi’e gia’ il 4 dicembre con la spal il genio fara’turn over e ci tocchera’sentire le solite cazzate degli impegni ravvicinati che non ti permettono di preparare la partita della domenica,con lo studio della linea, i tagli difensivi blablabla che cosi’ validi non sono se ci sono costati in questi anni di giampaolo un centinaio di goal sul groppone

    • Su questo concordo in pieno. Non esiste cestinare una (seppur remota) possibilità come la coppa Italia, con un campionato dove non retrocedi nemmeno se ti impegni! Su quanto sopra detto, non è vero che le critiche siano sulla stessa linea.. La società (che è disarmante per caduta di stile) sta azzeccando quello che purtroppo ci permette di vivere (plusvalenze). I giocatori, anche se in maniera altalenante, mi fanno divertire (battute quasi tutte le grandi lo scorso anno)….

  27. Oggi leggo sul blog calciomercato che la samp starebbe trattando con l’Inter la cessione di Andersen ed in cambio prenderebbe tre ragazzi della primavera (uno lo aveva voluto Sabatini). Spero sia una bufala e personalmente all’Inter non venderei nessuno nemmeno Sala…o forse Sala si ma solo lui.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com