TORNA SORIANO DALL’INIZIO. MURIEL CARICO COME UNA MOLLA

3

Soriano a centrocampo, Carbonero più avanzato vicino alle due frecce Muriel ed Eder. Non dovrebbero esserci grossi colpi di scena nella formazione che scenderà in campo domani. Silvestre-Zukanovic è ormai la coppia di centrali titolare davanti a Viviano. Sulle fasce ancora qualche dubbio, con Mesbah favorito su Regini a sinistra, mentre a destra (con De Silvestri porno stantuffo scalpitante) dovrebbe iniziare Cassani.
Pereira è stato accantonato da un po’ di tempo, anche se Cassani non sta facendo cose trascendentali: una scelta di Zenga (fra le tante) che lascia alcune perplessità.
A centrocampo si va sul classico: Soriano-Fernando-Barreto, con Carbonero più avanzato vicino ai due attaccanti Eder e Muriel.
Visto che il sacro Eder non può giustamente cantare e portare la croce per tutto il campionato (di questo passo arriverebbe più o meno a 42 gol, frantumando il longevo record di segnature di Nordhal che resiste da 60 anni), ci aspettiamo una gara fiammante di Muriel.

Muriel sembra che sia carico come una molla, galvanizzato dalla convocazione con la Colombia (e, tra l’altro, è  solitamente più in palla quando affronta squadre blasonate).
Caso Cassano: Zenga ha preferito per Antonio un allenamento personalizzato, escludendolo dalla seduta tattica. Una scelta che a quanto pare il n.99 non ha compreso appieno. Vedremo domani se questa scelta porterrà conseguenze. Intanto da Sky il noto piccione Riccardo Re parla di un’ipotesi Atalanta a Gennaio per Fantantonio. Uno scenario che a prima vista odora di bufala completa: primo perché Antonio ha fatto tanto casino per tornare, piuttosto che andare a Bergamo si incatena al cancello di Bogliasco. Secondo perché sarebbe veramente un colpo di genio: ci teniamo fino a gennaio Cassano grasso e lo diamo via quando (si spera) entrerà in maggior forma.
Quindi: scenario altamente improbabile.
Per il resto, è superfluo aggiungere che domani sarà un match durissimo, con il leggero vantaggio per la Samp della trasferta viola di giovedì sera in terra di Polonia.
Per Zenga è l’occasione di mettere a tacere le critiche con una buona prestazione e dar prova che con Paolo Sousa può benissimo competere.
Saremo i primi ad elogiare Walter in caso di buona prestazione: Avanti Samp!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

  1. Ma speriamo bene, la vedo molto dura visto le ultime prestazioni, penso che la differenza la fanno proprio i 2 in panchina.
    Fuori Pereira dimostra che Zenga era stato costretto a schierarlo, quindi non era una sua ispirazione, colpo di genio da quella testa che ha quanto pare partorisce il nulla.
    Speriamo che i ragazzi continuando a giocare insieme con gli stessi 11 trovino da soli degli schemi, diciamo un evoluzione darwiniana, se il tecnico nn da schemi gli schemi escono da soli……

    • Cassano a Bergamo sarebbe fantastico, in un colpo solo ci libereremmo di un peso morto in campo e di una bomba ad orologeria nello spogliatoio. Magari uno scambio con Denis, non certo una primizia, ma almeno giocatore utile, serio e senza 10 kg di sovrappeso.

  2. Cassano é indifendibile, dopo mesi é ancora grasso. Deve andare a fare in culo.
    Ci sta benissimo che Cassani giochi, ha fatto bene prima dell’infortunio e a Bergamo non avrebbe fatto la partita di pupú che ha fatto Pereira. Si tratta anche di gestione dello spogliatoio, di tenere tutti coinvolti e sul chi va la, cosa che sta riuscendo benissimo direi.
    Cassani, Pereira… oggi uno vale l’altro, se anche questo diventa polemica…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com