TORMENTONE CASSANO: ANTONIO VUOLE TORNARE DI CORSA

27

Argomento da prendere con le pinze, visto che è quello che per eccellenza divide la tifoseria.
E’ il momento in cui tutti vogliono giocare alla Samp, specie le vecchie glorie. Dopo Pazzini, è arrivato puntualmente il turno di Cassano, che rilancia con dichiarazioni dirette e ripetute:voglio tornare alla Samp, è la mia squadra e i soldi non sono un problema”.

Un po’ è amore di Cassano (uomo di panza, di genio e di pathos), un po’ è la voglia di restare in famiglia, nella magione di Quarto vista mare, orecchiette sempre fumanti in tavola.
E quest’estate si riproporrà la telenovela sulla destinazione di Antonio e le relative fumate nere o bianche dei tifosi.
Alcuni non gli perdonano le sue malefatte, probabilmente non gliele perdoneranno fino a quando saranno centenari, bastone in mano.
Ferrero ha detto che Antonio ha perso il treno. Ok, ma se arriva gratis e a basso ingaggio forse qualcosa può cambiare. L’espressione “a basso costo” interessa parecchio il Viperetta.
Un’accoppiata con Eto’o? Certo, poi dietro ci vorrebbero 10 Acquah che corrono come lippe. Fossimo nel 2005 potremmo puntare dritti allo scudetto. Ma comunque, anche dieci anni dopo, lo spettacolo sarebbe interessante.
Cassano o non Cassano? Basta, non ci schieriamo più, tanto è un argomento che divide i tifosi. Questa pantomima onestamente ha stancato tutti.
Antonio ha detto che a gennaio doveva tornare, poi non se n’è fatto nulla. E te credo, a Sinisa sono venuti i capelli dritti, visto che già gradiva poco Eto’o.
Il tecnico pensava che lo spogliatoio si sarebbe sfracellato su se stesso, come la casa di Usher.
E’ anche vero che, per quanto riguarda il camerunense, il tecnico si è fortunatamente ravveduto (o meglio, i due si sono riconciliati).
I posti in attacco per il prossimo anno sono comunque limitati, ci vorrà una saggia commistione tra giovani e vecchi.
Con Ferrero si vuole riportare la Samp al centro della scena e tutto è possibile. L’ago della bilancia a questo punto potrebbe essere l’arrivo di un nuovo allenatore, finchè resta Sinisa di certo Cassano avrà le porte sbarrate.
Intanto conquistiamo l’Europa, poi quest’estate ci sarà da divertirsi.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

27 commenti

  1. Al barese interessa solo tornare ad allenarsi a 2 km da casa, e’ sempre stato innamorato di quello che gli conviene, non lo dico io, ma la sua storia di calciatore. In piu’ ormai cammina e nel suo ruolo ,con la sua eta’ e con il suo numero di maglia abbiamo un certo Samuel Eto’o. Ciao parassita, resta dove sei e possibilmente rosica.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com