TITANIC SAMPDORIA, DOMENICA CI GIOCHIAMO LA VITA

19

Affondiamo come il Titanic: soliti tre gol sul groppone, soliti regali agli avversari.
La rabbia ha ormai lasciato il posto al disgusto. Ma dovremo stringere i denti e continuare a sostenere la Samp, visto che in questa collezione di figure di merda arriviamo alla partita più importante dell’anno, lo spareggio contro il Frosinone.
Una squadra che lotta per la salvezza non può permettersi di prendere due gol uguali su calcio d’angolo e un contropiede finale sull’ennesima giocata senza senso di Muriel.
La Sampdoria ha fatto anche un buon possesso palla, probabilmente il miglior possesso palla da quando è arrivato Montella. Peccato che nel calcio contino i gol e i settori nevralgici ( se mai non lo sapessimo) sono la porta avversaria e la nostra area, settori dove facciamo acqua da tutte le parti.
Non siamo stati praticamente mai concreti davanti, tranne al 93′ a partita ampiamente conclusa, sulla buona giocata Muriel-Quagliarella e il diagonale vincente dell’attaccante doriano. Poi una caterva di azioni concluse male. Il merito è di averne costruite tante, ma alla luce del risultato finale resta solo l’amaro in bocca. Correa difetta palesemente in concretezza, nonostante colpi di classe indiscutibili.
Prima dell’ultimo guizzo Quagliarella aveva disputato una gara insufficiente, collezionando forse il record di fuorigioco in una singola partita.

Solita difesa bloccata  sui corner avversari, non seguiamo gli uomini e prendiamo due gol evitabilissimi.
L’ennesima delusione, in un campionato indecente. Tre reti prese su tre tiri concessi ad una squadra di morti viventi, che avrebbe probabilmente faticato anche con la Primavera, come ha detto Mancini

Questa sera abbiamo assistito anche a buoni fraseggi (con un ottimo Ricky Alvarez). Ma se non centri mai la porta non puoi pensare di fare punti. Si conta infatti un tiro nello specchio di Handanovic prima del diagonale di Quagliarella. Ci manca il solito rigore su tiro di Correa parato da D’Ambrosio, un grande classico. Poi non molto altro: dai e dai, gran possesso palla, Correa si ubriaca da solo con i suoi tripli passi. Dopo tanto affanno al 73′ siamo già a quota 3-0 per l’Inter, con doppia rete su corner di D’Ambrosio al 23′ e Miranda al 56′. Quindi il terzo gol di Icardi in coast to coast dopo una palla persa da Muriel da prenderlo a schiaffi.
Montella, dopo il contropiede di Icardi si siede in panchina, furioso col colombiano.
Ma (come ha detto il Mister la scorsa volta) Montella farebbe bene a prendersela con se stesso, visto che è dall’inizio dell’anno che stiamo assistendo allibiti alle cappelle continue di Muriel, alternate a mezza azione decente ogni sei partite. Basta! Perché insistere ancora su di lui quando dobbiamo ancora conquistarci la salvezza?
Domenica ci giochiamo mezza stagione e ci toccherà anche gufare il Frosinone contro la Lazio domani.

Più che un campionato  questo è un supplizio. Speriamo in un colpo di reni, di coraggio, di culo, di ciò che si vuole domenica contro il Frosinone. Tirate fuori gli amuleti

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

19 commenti

  1. Non ho visto la partita e non posso giudicare, ma sinceramente ne ho le palle piene di questi incontri giocati senza mai tirare in porta e non dico altro….

  2. Ho visto la partita. Questa squadra merita la serie B, cosi’ come la societa’ , la stampa e Genova tutta! Hanno rotto i coglioni tutti quanti!!
    Volpi salvaci!! Please…

  3. Blucerchiato94 -

    Comunque a Frosinone, Hellas Verona e Carpi nelle ultime giornate hanno fischiato rigori a favore mentre alla Sampdoria da quando Zamparini si è lamentato dell’arbitraggio di Samp-Palermo (20 dicembre 2015) niente più niente.

    È vero che non ci dobbiamo aggrappare agli arbitri però qui sono partite in cui la Sampdoria viene continuamente penalizzata dagli arbitraggi… La scorsa settimana siamo stati graziati dall’assistente Posado (che mal posizionato), convinto che la posizione di Pinilla fosse irregolare… Non certo da Damato che poi ci ha negato un rigore solare nel secondo tempo.

    Non capisco come il rigore di braccio ad Alvarez sia stato fischiato contro mentre quelli di Masiello (Ata) e D’Ambrosio (Int) no… Eppure tipo il Frosinone senza il rigorino scorsa settimana ad Empoli manco per il belino avrebbe vinto… Boh

    Oltre ad avere giocatori senza palle pure gli arbitraggi sono scadenti e finiscono spesso per penalizzare la Samp, poi perso a Carpi per un rigore… Perso a Bologna per un rigore… Oggi si poteva sperare in qualcosa col rigore netto non dato… Scorsa settimana anche… Boh Nicchi se la starà ridendo alla grande.

  4. Giovanni Prussia -

    Dobbiamo avere il coraggio di cambiare subito allenatore. È assurdo lo so, ma così non faremo più un punto sino alla fine, questo è pazzo e cretino. Bisogna avere il coraggio di ammettere di essersi sbagliati e cambiare. Adesso, subito. La formazione di ieri è’ totalmente inventata, come se fosse subentrato in settimana, poi andare a milano con la difesa a tre, e davanti tre mezze punte come soriano, correa e alvarez è semplicemente cretino. Quale squadra potrebbe permetterselo? Certamente non la nostra che infatti prende tre gol a partita. Bisogna cambiare quello stronzo, come minimo non vedremo più quella faccia contrita dire che abbiamo giocato bene e stiamo migliorando. E’un pazzo.

  5. Sembra di assistere ad un film già visto. Tra un pò passeranno i titoli di coda……
    P.S. Donadoni non andava bene…… Lui ha rivitalizzato una squadra di morti mentre il “nostro” ne ha ucciso una di semi-vivi. Comunque la retrocessione potrebbe essere la ramazza che porta via tutto e lascia campo libero al nuovo che avanza…….E metterebbe con le spalle al muro l’attuale presidente Inevitabilmente costretto a togliere le tende senza chiedere la luna……Evorrei vedere!
    P.S.2 – Secondo me non vinciamo nemmeno con il Frosinone. Cavasin docet!!!!

    • Roberto48 PS. Donadoni non andava bene……… ….Tra la Sampdoria e il Bologna la grande differenza è da ricercarsi nei DS che hanno scelto allenatori, giocatori e costruito la squadra. Loro hanno Corvino e noi Osti. I curriculum e risultati parlano per loro. Corvino al Lecce come talent scout scopri Bojinov, Chevantón, Vučinić, Ledesma e Konan. Per i suoi eccellenti risultati nei sette anni di Fiorentina e come talent scout vi rimando a siti specializzati. Le scoperte di Osti sono sotto gli occhi di tutti e per lui parla la spaventosa classifica e la squadra costruita con Zenga. Per inciso Corvino si è preso Gastaldello mentre Osti, Moisander. Come DS è stato nell’Atalanta in A retrocessa, Treviso fallito e Lecce finito in C. Come scopritore di talenti voglio solo citare la punta dell’iceberg del fortemente voluto Viviano per 2,5 mil. sempre brasato tra i pali, poco reattivo e che si tuffa quando il pallone è passato, mentre erano svincolati Mirante, che venerdì ha fermato la Juve, e il 38enne Storari andato in B al Cagliari e che visto contro il Pescara ha fatto parate incredibili. La ciliegina sulla torta per salvarci dalla B è stato il rinforzo di gennaio Diakitè, giocatore scartato da molte squadre e perfino dal Frosinone

  6. Montella dovrebbe avere un po di dignità e dimettersi…..non riesco a capire perché stia continuando con queste formazioni,con queste sostituzioni e poi ma cazzo è successo con Cassano? Si sta rendendo ridicolo e quel che è peggio lo sta facendo a nostro discapito mandandoci dritti in serie b sto allenatore veramente scadente non in grado di capire che non possiamo giocare come il Barcellona ma che dobbiamo giocare come il Frosinone! Sta riuscendo a farmi odiare quella sua faccia da fesso che ho tanto amato! Per piacere vincenzino FUORI DAI COGLIONI e portati dietro anche ziki il giullare che può tornarsene ancelle testaccio a dire minchiate

  7. come dissi qualche domenica fa c’e’ un mix esplosivo di poco carattere,sfiga ed errori arbitrali contro che non fanno presagire nulla di buono.un’annata inquietante davvero

  8. Scusate ma…l’avete vista la partita?
    Con il massimo rispetto per le opinioni altrui ho dei dubbi…
    Ai ragazzi ieri si possono imputare “solo” le distrazioni difensive e l’eccessiva leziosità in fase offensiva, senza dimenticare che comunque avevamo di fronte una delle migliori difese del torneo…
    L’Inter ha fatto tre, dicesi tre tiri in porta, Viviano non ha compiuto neppure una parata!
    Mi rendo conto che qui passano le settimane e stiamo quasi a ripetere le stesse cose, mi rendo delle nostre fragilità, della sfiga, di questo e di quell’altro ma ieri abbiamo nuovamente assistito a qualcosa di surreale, e lo dice uno che non risparmia critiche a nessuno!
    Sarò pazzo ma sono quasi più “contento” dopo questo k.o. che dopo il pareggio con l’Atalanta…
    Le cose non possono continuare così, prima o poi le assurdità finiranno, se contro il Frosinone giocheremo come ieri lo asfaltiamo!

    • Scusami cabez se giochiamo così anche domenica secondo me invece perdiamo di nuovo perché si può fare anche il tiki taka ma dobbiamo segnare segnare segnare segnare dobbiamo buttarla dentro e anche parecchie volte perché poi cmq due o tre li prendiamo!quindi secondo me se giochiamo così perdiamo anche domenica e se succede cosa capiterà?non si è mai visto da nessuna parte che con cinque punti in 15 partite un allenatore resta dov’è! Cmq spero tanto di sbagliarmi ovviamente

  9. Cerchiamo sempre di andare in porta con la palla, almeno questo e’ quello che e’ successo ieri, perche’ l’unico che non tiene troppo la palla e che fa’ guadagnare tempi di gioco non gioca? Cioe’ Cassano? Bisogna solo togliere uno dei presunti fenomeni.
    Forse potremmo perdere qualche pallone, mettendo a rischio la difesa, ma Correa, Muriel, Alvarez ne perdono tanti uguali se non di piu’.

    • Blucerchiato94 -

      Ma come anche l’Atalanta… Sta ai giocatori della Sampdoria dare tutto in campo, perché con la Dea non hanno affatto dato il 100%… Ma anzi hanno giocato abbastanza male… Pure Alvarez un goal mangiato alla fine (da medesima posizione Bellotti ci ha purgato per il 2-2 finale col Toro) quindi… Io vorrei vederli giocare per vincere e non vederli sprecare gol davanti alla porta avversaria, se non è chiedere troppo.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com