TENTAZIONE GIOVINCO. MA L’AFFARE E’ DIFFICILE

10

 

Se ne sta parlando nelle ultime ore. Manolo Gabbiadini interesserebbe alla Juve, disposta a mettere sul piatto della trattativa Sebastian Giovinco, talento decaduto da qualche stagione.

L’offerta sarebbe partita proprio dalla Juve, che sta sondando il terreno perché Manolo ha il pieno apprezzamento del nuovo tecnico Allegri.

Sull’asse Gabbiadini-Giovinco c’è un fatto da tenere in considerazione: Gabbidini è restato alla Samp (dopo un tira e molla fin troppo prolungato)  anche perché convinto dal progetto di Sinisa, che non gli ha chiuso le porte al suo desiderio di giocare prima punta centrale.

Ma ora, con l’arrivo del Lavandina Bergessio, e la conferma del gigante d’ebano Okaka, sarà dura per Gabbiadini ritagliarsi uno spazietto da prima punta.

Giocheremo col tridente, De Leo ha già annunciato che i due esterni d’attacco dovranno comunque partecipare molto alla fase difensiva.

Può essere allora che Allegri e la Juve abbiano sondato il terreno, tentando il dubbioso Manolo di fare il salto in bianconero.

Lo scambio con Giovinco sarebbe suggestivo. Ma a quanto risulta, la Samp preferisce tenersi Gabbiadini, un giocatore che l’anno scorso ha disputato un campionato più che sufficiente, ma che comunque può dare molto di più.

Teniamo conto che la trottola Sebastian guadagna troppo per la Samp, il triplo di Gabbiadini. Se la Juve non si accolla una parte  dell’ingaggio l’affare è impossibile. Certo che vedere Giovinco in blucerchiato non dispiacerebbe affatto. Alla Samp un giocatore così estroso manca da tempo immemore. La volontà della società sembra tuttavia quella di dare fiducia a Manolo. Vedremo se ci saranno sviluppi.

 

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

10 commenti

  1. Io ho sinceramente per ingaggio, funzionalità allo schema e potenzialità di Gabbaidini terrei stretto quest’ultimo

  2. Chi desidera ardentemente una cosa deve essere disposto a qualche sacrificio. Quindi la Juve dovrebbe in qualche modo pagare metà ingaggio di Giovinco. Detto ciò io credo che questo sia il classico giocatore che può smuovere l’immaginario del tifoso. L’uomo di classe che da “tono” all’ambiente, che fa sperare fino all’ultimo in una giocata magica. In una parola l’uomo che a noi manca e che farebbe salire di molto il livello della squadra. Per cui non si può che affermare, circa il suo eventuale arrivo, :MAGARI!!!

  3. sinceramente Gabbia la scorsa stagione mi ha deluso, mi aspettavo di più (forse troppo), io lo scambio lo farei, Giovinco a 27 anni, potrebbe dare molto per 3/4 stagione in una piazza che non ha la pressione di quella Juventina.
    Se la Juve si accolla una parte dell’ingaggio lo scambio lo farei subito, lo vado anche a prendere in taxi!!!

  4. Ha deluso moltissimo come prima punta. Con la gestione di Sinisa si è risollevato e ha fatto “tanta legna”, notata nel mondo del calcio. C’ha sta fissa della prima punta, ma ricordo bene che con Delio Rossi non riusciva a proporsi come terminale offensivo, gli veniva automatico partire da dietro o defilato, come faceva l’anno prima girando intorno a Gilardino

    • Sono d’accordissimo Sentinel. Per me non è una prima punta e i risultati si sono visti. Con Delio Rossi non riuscivamo a tenere palla proprio perchè lui non era in grado. E poi partendo esternamente riesce ad andare al tiro più facilmente. Io conto sulla sua esplosione quest’anno.
      Giovinco per noi sarebbe un ottimo giocatore ma non con quell’ingaggio. Per cui fiducia a Gabbiadini.

      • Gabbia e’ attaccante di grande sacrificio, generosita’ ed estrema utilita’ tattica, con un ottimo piede sn ma molto prevedibile nelle giocate negli ultimi venti metri. Giovinco e’ il ” dieci ” che manca da tempo, fantasia, gol e assist negli ultiki venti metri, il nulla nei primi settanta. La palla, al solito passa a Sinisa, a me piacciono entrambi.

  5. Gabbiadini da prima punta non ci ha mai giocato, con Rossi svariava su tutto il fronte offensivo partendo a volte addirittura dalla trequarti, da capire se era Delio a dirgli di giocare in questa maniera o è lui per indole ad andare dove lo guida l’istinto…
    Con Giovinco credo che saremmo costretti a modificare lo schieramento offensivo perchè confinato sulla fascia non ce lo vedo granchè, la sua miglior annata l’ha disputata a Parma giocando da seconda punta, comunque quest’anno per Gabbiadini è la stagione della verità, o esplode o per lui si profila la carriera da eterno incompiuto…saluti!

  6. Fra Giovinco e Gabbia mi tengo Gabbia tutta la vita.
    Quest’anno Gabbia ha fatto un gran campionato, con un lavoro tattico perfetto, facendosi un mazzo tanto e segnando anche qualche gol. Tira le punizioni e ha 4-5 anni meno di Giovinco che, appena trova una difesa degna di questo nome, scompare sistematicamente.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com