TENIAMOCI DUNCAN, ALTRO CHE DONSAH

2

Duncan si riavvicina al Bologna, nonostante le ripetute smentite del suo procuratore che fa il finto tonto e parla di contatti mai avvenuti tra le società.
Ma è da due settimane che va avanti il tira e molla della trattativa, con Ferrero che ripete il mantra “Vedere moneta dare cammello”.

E la moneta dovrà essere pesante e sonante, visto che Duncan è stato riscattato dalla Samp a 3 milioni.
I 6 milioni offerti dagli emiliani sembrano pochi, abbiamo già ceduto Rizzo (sempre al Bologna), Pedrone Obiang e non riscattato Acquah (operazione mai capita fino in fondo).
Se cediamo Duncan il nostro centrocampo sarebbe ulteriormente ridotto all’osso, visto che Palombo inizierà a boccheggiare inevitabilmente già a fine novembre, alle prime avvisaglie dell’inverno.
Donsah sarà anche promettente, ma verrebbe giusto per rimpolpare il reparto con il suo dinamismo.
Duncan è un elemento importante della squadra. Se lo vendiamo, forse per evitare il sacrificio di Soriano, dovrà essere rimpiazzato adeguatamente, con un peso massimo del centrocampo.

La trattativa col Bologna per il ghanese sarebbe ormai in dirittura d’arrivo.
Fra i vari affari coi felsinei si parla anche di uno scambio tra Marchionni e Bianchi.
L’attaccante viaggia sui 700.000 annui, un po’ tanti rapportati al suo rendimento. Lo scambio alla pari sembra difficoltoso.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

2 commenti

  1. Duncan l’anno prossimo varrà 12 milioni altroché
    Non ha senso rimpiazzarlo con Donsah! Abbiamo una gallina oggi perché cambiarlo con un uovo domani?
    Preferirei ci rimanesse sul groppone okaka piuttosto che perdere Duncan.
    Io penso che l’organico sia completo così, possiamo giusto cedere okaka x un’altra punta e acquistare una riserva in panca, ma il resto va bene.

  2. Ragazzi, io sarei felicissimo se tornasse Cassano. Ho letto che ci sarebbe pronto per lui un contratto ad hoc con tanto di penali legate al suo comportamento. Giusto. Però sono convinto che potrebbe ancora dare tantissimo alla Samp. E quindi, se fosse vero, sarebbe bello che i tifosi tutti gli facessero sentire la gioia per il….figliol prodigo ritrovato. Se manca il frizzante nella vita allora viene meno il divertimento. E dunque, forza Antonio, ti aspettiamo a braccia aperte e come dicono a Napoli “scurdammuce o’ passato”

Lascia un commento

Powered by themekiller.com