TAVARES: “VI SPIEGO I MIEI TATUAGGI. IL DERBY NON SI GIOCA, SI VINCE”

1

Nella classica intervista di presentazione a Samp Tv, il brasiliano Jùnior Tavares ha raccontato le sue prime sensazioni da giocatore della Sampdoria. Diversi gli spunti interessanti, come il rapporto con Giampaolo, le sue caratteristiche tecnico-tattiche, la tradizione dei giocatori brasiliani in maglia blucerchiata, i tanti tatuaggi – di cui uno “originale” sul viso – e la sua personalissima idea di derby.

Primo impatto con la Sampdoria. “È una sensazione molto bella essere alla Sampdoria, spero di adattarmi al meglio coi miei compagni. Fin dal primo giorno mi hanno fatto sentire la loro accoglienza e non vedo l’ora di indossare questa maglia e dare grande gioia ai tifosi. Sono molto grato al presidente Ferrero di essere qui e farò tutto il possibile per rendervi orgogliosi di me”.

Caratteristiche fisiche e tecnico-tattiche.Sono un giocatore con una buona struttura fisica: sono veloce, agile e mi piace l’uno contro uno. Ho buone qualità tecniche, sono qui mettermi in gioco”.

Rapporto con Giampaolo.È un allenatore che predilige la linea a quattro difensiva, sto lavorando molto su questo, guardando anche alcuni filmati. Lui ha parlato molto con me, mi sto ambientando sempre di più agli allenamenti, e i miei compagni mi stanno dando una mano”.

La tradizione dei brasiliani in blucerchiato. “Toninho Cerezo è stato un campione con la Sampdoria e spero di diventarlo anch’io qua, la Samp ha trascorsi moto belli con i giocatori brasiliani, sono qui per portare avanti questa tradizione insieme al mio compagno Rafael”.

I tatuaggi.Ne ho molti, forse li avete già visti. Il più importante ce l’ho sul viso, è un pipistrello che piace molto a mio figlio di 4 anni. Ne ho anche degli altri per mio figlio ma questo è speciale”.

Il derby. “In Brasile il derby più sentito è quello tra Corinthians e San Paolo. È una sfida con una grande rivalità e una grande storia, ma qui il derby è con il Genoa, e questa partita non si gioca, si vince. Noi saremo agguerriti in tutte le partite, ma soprattutto nel derby”.

Finora Tavares ha avuto un buon impatto con la maglia blucerchiata. Dopo il primo spezzone di gara contro il Padova – con un ottimo traversone da cui era nata l’occasione per il raddoppio di Ramirez – Giampaolo gli ha regalato una mezz’ora nell’amichevole contro il Parma. Non è da escludere che possa giocare da titolare una delle due prossime amichevoli con Fulham e Watford.

Autore

Roberto Bordi

Redazione

1 commento

  1. Murru è il titolare e se ci fosse stato Regini, Tavares non avrebbe visto il campo fino a maggio con Gp (coppa italia a parte), senza Vasco comunque il mister farà giocare Sala a sinistra piuttosto, ma dato che è sempre rotto qualche chance in pù ce l’ha.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com