SQUADRA SULLE GAMBE, MA SE NON CI CREDIAMO SIAMO DEGLI IDIOTI

6

Squadra mezza cotta. Ma non è che le altre siano in forma smagliante.
L’Inter è in affanno continuo, anche la Lazio pareggia e rischia di perdere a Bergamo, non certo il Bernabeu, dimostrando che non è imbattibile. Ora vediamo cosa farà il Toro contro il maestro Sarri.
Le ultime quattro giornate si giocheranno punto a punto e noi non ci arriviamo al massimo della forma.
Già a Udine sarà durissima, con Stramaccioni che sta rialzando la cresta e che si sta giocando la riconferma.
I friulani saranno senza Allan, ed è un’assenza importante.
Noi siamo senza Obiang, De Silvestri e Romagnoli, assenze che pesano.
Dio ci salvi da Wszolek, ne abbiamo visto troppe dal polacco, troppi colpi di zappa.
Cacciatore è tornato nei ranghi dovrebbe toccare a lui nella posizione di terzino. Poi, probabilmente Duncan al posto di Obiang, quindi Munoz al posto di Romagnoli.
E’la fase offensiva, comunque, quella che ci crea più problemi, dove facciamo una fatica terrificante (pur avendo due pezzi grossi come Muriel ed Eto’o), col centrocampo slegato dall’attacco, inserimenti minimi, quasi nulli e gli attaccanti abbandonati a loro stessi.
Vediamo a Udine chi giocherà, ma speriamo che Okaka sia sempre destinato a giocare solo gli ultimi 15 minuti di gara, quando bisogna difendere la palla a culate, vero Sinisa?
Per le ultime giornate servirebbe anche un miracolo di Correa, bel giocatore, ma in effetti ancora una meteora.
Se torna El Tucu e si sbloccasse sarebbe l’arma in più per il finale.
Insomma, sono tante le situazioni che si devono incastrare, ma le stagioni sorprendenti nascono anche da episodi non prevedibili, da risorse che non si pensava di avere.
Mihajlovic deve farci il miracolo, poi può pensare di fare quello che gli pare.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

6 commenti

  1. Sarebbe il terzo anno consecutivo con una parte finale scialba. E poi, come del resto diceva lo stesso Delio Rossi: le ultime partite sono quelle che lasciano il ricordo di una intera stagione.

  2. Scusate, ma ho un dubbio, stiamo parlando che il sesto posto al momento è valido x l’Europa L., ma se il Napoli dovesse agganciare la Lazio, e potrebbe anche starci, e se la Lazio dovesse arrivare 4°, il sesto posto, nn credo sia più un piazzamento valido x poter partecipare all’Europa L.
    Potete relazionarmi in merito?.

    Sarebbe veramente il massimo, se cio dovesse accadere…

    Grazie

  3. Il sesto posto VALE l’accesso all’Europa League, tramite ovviamente il superamento di due turni eliminatori, un pò come ha fatto il Torino quest’anno…

  4. Che i tifosi ci credano o meno è assai poco ( o nulla) importante. Fondamentale è che siano i tecnici e soprattutto i giocatori ad avere la determinatezza e l’impegno per centrare l’obiettivo. Se le gambe sono molle e il fiato pesante il tifoso può anche cantare a squarciagola “Nessun dorma” che non influirà comunque sull’andamento della partita.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com