SPECIALISTI NELL’ESSERE RIFIUTATI: I 10 AFFARI SALTATI IN EXTREMIS

8

Il no di Zaza è stato solo l’ultimo di una lunga serie di “gran rifiuti” che la Samp ha incassato in sede di mercato negli ultimi due anni. Sia chiaro, quando si puntano giocatori importanti è più facile incappare in procuratori affamati e ragazzini viziati dalle pretese economiche esagerate. Ma 10 giocatori saltati in due anni sono un record di cui i tifosi blucerchiati avrebbero fatto volentieri a meno. Ecco la top ten delle trattative sfumate a pochi centimetri dal traguardo.

10 – Mattia Destro. Negli ultimi minuti di mercato, disperato dopo il no di Zaza, il ds Osti ha provato l’assalto a Destro del Bologna. Ma l’attaccante ha preferito giocarsi le sue carte alla corte di Pippo Inzaghi. Uno dei pochi casi in cui è andata meglio così.

9 – Antonino La Gumina. A un certo punto sembrava davvero fatta. E invece l’attaccante del Palermo alla Samp ha preferito l’Empoli. Si dice che dietro la ricca offerta dei toscani ci fosse lo zampino della Juventus. Ma intanto siamo rimasti fregati.

8 – Marko Pjaca. Sempre quest’estate, a un certo punto Sabatini sembrava avere beffato la Fiorentina nella caccia al centravanti croato con un blitz a Milano. Il giocatore si è preso un po’ di tempo per decidere. E alla fine ha scelto. La Fiorentina. 

7 – Valon Berisha. È stato uno dei colpi mancati delle prime battute di mercato. L’affare sembrava in dirittura d’arrivo, con tanto di visita del giocatore alle strutture societarie. Poi il ripensamento e l’accordo con la Lazio. E la Samp a bocca asciutta.

6 – Sebastian Driussi. Nelle ultime ore di mercato, la dirigenza blucerchiata ha bussato alle porte dello Zenit per Driussi. Ma il suo procuratore ha bloccato tutto sul più bello: “La moglie del ragazzo è incinta”. Come se a Genova non ci fosse il Gaslini…

5 – Lovro Majer. Come Berisha, anche lui aveva illuso tutti. L’accordo con la Lokomotiv Zagabria era stato trovato, idem quello con la famiglia del giocatore. Ma poi è intervenuta la Dinamo, che ha convinto il ragazzo a non lasciare la capitale croata. 

4 – Wesley Sneijder. Estate 2017, Ferrero va a caccia del colpo a sorpresa. L’olandese Sneijder si è svincolato dal Nizza ed è sul mercato. La Samp lo contatta, lo blandisce e lo tratta. Sneijder accetta, ma la Samp prende tempo in attesa di incassare il sì di Ilicic. Alla fine non arriva nessuno dei due. E Sneijder lascia l’Europa.

3 – Pedro Obiang. Persino i più prudenti si erano sbilanciati: il ritorno alla Samp di Obiang era cosa fatta. L’accordo col ragazzo è totale, idem quello con il West Ham. Poi l’inghippo: il tecnico Pellegrini ne blocca la cessione. Sembra uno scherzo. Non lo è.

2 – Simone Zaza. Lo smacco è freschissimo. La Gazzetta annuncia in pompa magna che è fatta per Zaza. Manca solo la firma. Dettaglio non da poco dato che l’attaccante, d’accordo con il suo procuratore, vuole il Torino. Scarica la Samp e diventa granata.

1 – Josip Ilicic. L’anno scorso Pradé e Osti tengono il piede in due scarpe, trattando Sneijder e Ilicic. Il primo rimane in stand-by, mentre il secondo si promette ai blucerchiati. Poi il dietrofront e il trasferimento all’Atalanta. Dove segna senza pietà.

Autore

Roberto Bordi

Redazione

8 commenti

  1. Alla fine, a parte Obiang dal cuore blucerchiato, che sarebbe tornato volentieri tutti gli altri hanno scelto squadre dove guadagnare di piu.. E in particolare Zaza non ci mancherá avendo sfruttato il nome Sampdoria per far salire il suo stipendio, ora e come ai tempi della Rubentus..

  2. Io non so se rimpiangere qualcuno tra loro. Io mi chiedo quali siano le ragioni di questo “malessere” che si è evidenziato in quest’ultimo anno…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com