“NESSUN CONVOCATO DA CONTE? MEGLIO, ORA DIAMO TUTTO A CAGLIARI”

0

Conte non ha convocato nessuno? Chissenefotte! Meglio così, abbiamo i giocatori preparati al meglio per la partita di domani. “L’ultima delle gare alla nostra portata” – dice Sinisa. Poi inizierà il ciclo di ferro e ci sarà da ballare.

Lo sconclusionato Zeman si presenta alla gara di domenica senza i due difensori centrali. E questo potrebbe favorirci. Le squadre del Boemo sono allegre per natura, in più la mancanza di Rossettini (squalificato) e Ceppitelli (indisponibile) può essere un brutto colpo per i sardi. Al loro posto giocheranno Benedetti e Capuano, esordienti in campionato.

Pochi calcoli per la gara di domani:

Con Zeman di solito o si vince o si perde”- dice il nostro Mister. 

Potrebbe essere un gran bel match, anche perché Mihajlovic ha sempre dato prova di voler giocare per vincere, mai per un mesto segno X.

La doverosa premessa di Sinisa, in conferenza stampa, va all’alluvione che ha colpito la nostra città:

Volevo portare i nostri ragazzi a spalare fango” – dice Mihajlovic. “Ma poi avremmo portato solo confusione. Saremmo stati noi la notizia, invece non eravamo noi le facce da inquadrare. Vogliamo aiutare in due modi: creando un fondo e con lo sponsor sulle maglie. E poi vincendo domani per far tornare il sorriso, anche se immagino che sarà poco. Penso che se ognuno di noi, i politici e chiunque altro facesse il suo lavoro con onestà si potrebbero evitare questi drammi”.

Si va dunque al Sant’Elia.

Domani con la partita di Cagliari finisce il ciclo della partite alla nostra portata – continua Mihajlovic. “Il bilancio è positivo, miglior difesa insieme alla Juve, siamo terzi in classifica. Sarà una partita dura con Zeman, con lui è difficile pareggiare e loro non eviteranno di attaccare. Ma ringrazio Conte per non aver convocato nessuno dei nostri e aver permesso di allenarci bene. Lo invito a venirci a trovare, siamo terzi in classifica. Col Cagliari se giochiamo come sappiamo potremo fare risultato”.

Giochiamo con la formazione al completo, a parte l’assenza di Regini. Probabile il rientro di capitan Gastaldello. Mihajlovic ha detto “Giocherà se sta bene”.

Quindi: Viviano in porta, difesa: De Silvestri, Silvestre, Gastaldello e Cacciatore. Palombo, Soriano, Obiang a centrocampo. Eder, Gabbiadini, Okaka in avanti.

Il Cagliari risponde col suo 4-3-3: Cragno in porta, difesa: Balzano, Benedetti, Capuano, Avelar. Centrocampo: Dessena, Crisetig, Ekdal. In attacco: Ibarbo, Sau Cossu.

Attacco velocissimo, di quelli che negli scorsi anni ci facevano soffrire. In più il malefico Ibarbo quando vede blucerchiato scatena le fiamme degli inferi: bisogna fermarlo, il maledetto, con le buone o con le cattive.

Ma siamo fiduciosi, andiamo in Sardegna per fare risultato e continuare a volare.

Alè Samp, continua a farci sognare!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

Lascia un commento

Powered by themekiller.com