SILVESTRE: CASO APERTO. DOPO NATALE LA SOLUZIONE

5

Matias Silvestre, ossia l’unico pilastro della nostra difesa, giocherà in maglia blucerchiata contro l’Udinese. In futuro si vedrà.
Il ritorno dell’argentino è comunque una notizia positiva, dopo la galleria degli orrori osservata nella trasferta veronese.

Il caso Silvestre resta aperto: da quanto emerge è stata la società ad aver spinto per la non convocazione del giocatore, con l’obiettivo di dare un segnale forte all’argentino e rimarcare la propria posizione, una sorta di “messa alle strette”.

Insomma, la solita mossa geniale di cui si sono visti gli effetti: è sceso in campo al Bentegodi un reparto difensivo da media Lega Pro che ha regalato la vittoria al Chievo, trasformando Pellissier e Meggiorini in due furie cieche. Quando si dice l’astuzia.

Il confronto tra Silvestre e la società continuerà quindi dopo il match di giovedì sera, la speranza è che tutto si risolva per il meglio e l’argentino resti con noi.
Intanto Mihajlovic, con eleganza, avrebbe telefonato ad Osti per comunicargli di non aver fatto alcun tentativo per indurre Silvestre a cambiare casacca a gennaio: la decisione finale spetterà al difensore, che valuterà le condizioni contrattuali e l’eventuale offerta granata.

Resta l’idea che alcuni punti fermi, i nostri pochi valori assoluti in squadra non dovrebbero essere toccati, ma anzi motivati a dare il meglio per la Sampdoria e sentirsi parte di un progetto che non può soltanto vivere alla giornata.

Il braccio di ferro con i calciatori (specie di questa levatura, come Silvestre) solitamente porta a ben pochi risultati. L’unico risultato che per ora si è visto è ritrovare il veterano Palombo (che comunque non ha demeritato a Verona) affannarsi al centro della difesa. Con tutto il rispetto per gli anziani, non è il massimo della vita.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

5 commenti

  1. Posso sbagliarmi, pero questi “professionisti”, calciatori moderni, mi sembrano dei zucconi.
    Ma che cazzo? Questo perde la serenitá perche la societá gli abbassa l’offerta di rinnovo?
    Suvvia, mica finirai a vivere in un cartone, povera stella gatto Silvestre, anche se la Samp ti offre qualcosina in meno, e per questo dai pedate alla pelota, un po’ piu distratte e sofferte? Mi fanno ridere e schifo, sti calciatori cervello di gallina.

    Per me, bella o brutta, cio che resta é la Samp, non questi mercenari da quattro soldi. Che se ne vada pure affanculo, perche non é possibile ricevere sempre bulling e ricatti morali e di serenitá da parte di queste mezze calzette. Si, meglio perdere una partita che farsi prendere per le palle da sti piccoli uomini calciatori.

  2. Societa’ di idioti ma lo sapevamo, meglio dare qualche euro in più a Silvestre piuttosto che proporre rinnovo a Quagliarella ormai bolso efacilmente sostituibile, sul fatto che poi i calciatori sian mercenari scopriamo l’ acqua calda

  3. Questa società di idioti non era affatto obbligata a dare un sacco di soldi a Silvestre per farlo restare qui invece che farlo andare altrove (era a parametro zero, quindi di nessuno) dopo la miglior stagione della sua vita (quella con Romagnoli). Ma è una società di idioti, e quindi bon.

  4. La rabbia sapete qual’è? Che questi “dirigenti” guadagnano come i calciatori per fare delle belinate grosse come una casa se alcuni di noi li sostituissero farebbero sicuramente meglio. Ma noi non abbiamo santi in paradiso come questi INCOMPETENTI. Auguri a tutti ora mi disintossico sino all’anno nuovo dove ne vedremo delle belle!!!!!

  5. Frase fuori luogo di Osti imboccata dalla proprietà,ovviamente chi nn è sereno e cn ottimi motivi deve essere chi ha costruito la rosa,senza l Argentino abbiamo seri problemi dietro e se partisse a Gennaio sarebbero dolori,si aspettava appunto questa sessione pr puntellarci dietro,abbiamo fatto scongiuri di ogni tipo sul fatto che il ragazzo potesse nn aver un mal di pancia o un gira dito e sti fessi lo lasciano a casa invece di farlo giocare a Verona?Poi la dichiarazione che solo un senza cervello può prender pr buona,i calciatori sono costantemente in fase contrattuale,un po’come i sindacalisti se hanno contratti lunghi e vanno bene il ritocco cl segno +,se hanno stagioni in chiaro scuro la società cerca di liberarsene,se no cercano di spalmare i contratti e se qualcosa va storto si rescindono,poi sono a 2 anni dalla scadenza le società vogliono prolungare pr nn perdere il patrimonio dl cartellino,poi si entra nell’area calda della free agent che in scadenza hanno la coda di società alla porta del procuratore,poi chissà che altro e giocano chi bene chi male ma se nn son sereni e perchè il lattaio gli monta la moglie nn pr ste belinate…La verità e che se hai un difensore centrale discreto nel pieno della maturità che ti garantisce un buon rendimento dato il ruolo puoi anche fargli un triennale a cifre di mercato,tanto risparmi sul resto del reparto cn giovinastri dì belle speranze,ma la nostra politica e la plus valenza selvaggia,zero progetto sportivo e cn la serie A a 20 squadre il livello del fondo classifica e davvero basso,nn si accontentano di fare un mercato di saldi estivo e stop fanno le offerte speciali anche a Gennaio

Lascia un commento

Powered by themekiller.com