SIAMO NELLE MANI DI UN FOLLE?

25

Siamo nella mani di un folle? Era il quesito che ci ponevamo su queste pagine il giorno in cui si insediò Ferrero.

Ora ad assecondare questa tesi arrivano anche le parole di Edoardo Garrone, quanto mai preoccupanti.  Ed è assurdo che forse per una crisi generalizzata, degna di un romanzo di Saramago, dove la popolazione è afflitta da epidemie di non precisata natura, ci sia gente che continua a difendere un esemplare di questo calibro che si è appropriato della Sampdoria a costo zero. Gente che incredibilmente lo preferisce ad un monumento della nostra storia come Guanluca Vialli.
L’uomo non vende e non schioda, una strategia incomprensibile, tenendo conto che da questo momento farà chiaramente una vitaccia. Se già i cori si sono sentiti, tardivamente, l’ultimo giorno di campionato, non osiamo immaginare cosa accadrà con l’inizio della nuova stagione. 

E si leggono poi sui social commenti da ambulanza immediata: c’è chi suggerisce di tornare a scuola a chi non comprende come l’offerta del fondo fosse troppo bassa. Commenti incredibili, che forse scordano come Ferrero, e lo ha ribadito persino Garrone, la nostra squadra l’abbia ricevuta A COSTO ZERO!! Un Viperetta miracolato, che ha ricevuto una società di calcio in dono e che grazie a questo ha guadagnato milioni piovutigli letteralmente dal cielo, ora non pago vuole continuare a lucrare senza limite. Senza capire che avrebbe il dovere morale di pensare al bene della società e dei tifosi.

Come si può non capirlo?
E le parole di Edoardo Garrone sono quanto mai eloquenti:

Dirò una cosa positiva e una negativa. Sul personaggio avete ragione, sulle sue esternazioni. Delle belinate che ha detto mi sono vergognato anche io come voi e glielo ho detto tante volte. L’unica cosa che dissi all’epoca della cessione è: sono convinto che la società la gestirà bene e in effetti l’ha gestita bene dal punto di vista economico e sportivo, tanto è vero che suscita l’interesse di investitori. Secondo me l’unico che ha veramente da rimetterci se la trattativa con questi investitori capitanati da Vialli dovesse arenarsi è solo lui. Se è vero che ha problemi di altro tipo, questi non possono avere effetto sulla Sampdoria, ma significherebbe che la Sampdoria varrebbe metà prezzo.
L’unica promessa che vi posso fare è che prima che la Sampdoria muoia, e non morirà, io farò di tutto, tutto quello che è nelle mie possibilità. Sul futuro non voglio fare l’ottimista, né creare illusioni o delusioni, ma se ho capito bene da quello che ho letto sui giornali, se lui non cede alle condizioni che ho letto è un pazzo. A Massimo Ferrero direi: se veramente hai un’offerta sul tavolo così, hai fatto il massimo che potevi nella vita, cedi e vivi felice.
Sulla battuta di Ferrero, che ha detto “Se vuole gliela rivendo” rispondo, “Allo stesso prezzo a cui l’ha pagata la prendo, cioè a zero” (Edoardo Garrone).

Più di così cosa bisogna sentir dire?

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

25 commenti

  1. Io non considero Ferrero pazzo. Al contrario, è uno che lucidamente sa di aver guadagnato tantissimo dall’essere il nostro presidente. Il problema è proprio che lui è uno di quelli che si è fatto da solo, con una buona dose di fortuna. Questo lo porta a credere di poter sempre alzare la posta nelle scommesse che fa. E finché non prenderà una facciata vera, continuerà a fare così. Si spera solo che la facciata non arrivi sulle nostra pelle.

  2. se mi regalano la licenza di un bar che è in perdita ed io sono cosi bravo nel gestirla da farci degli utili perche’ dovrei venderla ad un prezzo misero?cerco di farci il piu’ possibile o no?facciamo tutti i contabili con i soldi degli altri….
    per quanto riguarda garrone beh….bella figura ieri….cosa ha detto di tanto pazzesco che non si sapeva gia?per farsi bello davanti alla gente ha spalato merda usando titoli non certo di “stile” nei riguardi di ferrero dicendo quello che vi volevate sentir dire….
    ha messo in mezzo il genoa beccandosi una querela dal prez che ora ha tutto il diritto di dire che non si deve permettere di guardare in casa d’altri e che forse ci patisce del fatto che ci hanno mandato in B…
    ha pianto sul fatto che la famiglia non voleva piu’ mettere soldi….e che ora ferrero è favorito perchè la samp prende 10mln in piu’ di diritti televisivi come se fosse quello il fulcro della sua capacita’…volevo vedere se garrone fosse stato capace a gestire la samp ed avesse avuto degli utili se la sua famiglia di genoani avesse sputato sui guadagni della samp….
    certi discorsi e certe parole le possiamo usare noi tifosi non chi viene da una famiglia nobile che ha un “certo stile”…….o vale solo per ferrero???

    • Ho sempre considerato Garrone figlio il peggior presidente della storia del Doria.Mi ha dato enormemente fastidio il fatto che ieri sia stato trattato come il salvatore della patria quando basterebbe ricordarsi il clima funereo che aveva fatto piombare sulle stagioni calcistiche e le ridicole campagne acquisti a costo zero che faceva……se non altro adesso vediamo buoni giocatori da anni.Non sto assolutamente difendendo lo spregevole guitto di Testaccio ma non mi piacciono le persone che si rigirano le situazioni a favore,nel calcio come nella vita.Vorrei Vialli domattina in sede sulla potrona presidenziale sia ben chiaro questo!!!!!e sono convinto che la partita non sia affatto chiusa su questo ha ragione Garrone e’ il momento ideale per vendere

    • Prezzo misero? Cosa ne sai? Credo piu’ a un Garrone che dice essere l’offerta congrua e persino piu’ alta, in proporzione, di quella fatta per la fiornetina, che a gente come te continua a parlare di prezzi stracciati senza sapere un bel niente. Ve ne pentirete tutti quanti del treno perso ieri, quando il nano ci venderà per tre lire al primo che passa, allora ci strapperemo tutti i capelli, ma ormai sarà troppo tardi…. Prova solo ad immaginare cosa potrebbe accadere se, dopo aver venduto tutto il vendibile come al solito, sbagliando gli acquisti ci ritrovassimo a retrocedere! Realtà come la nostra, anche di revcente, sono finite nel limbo calcistico delle categorie minori, un limbo dal quale non riescono piu’ a riemergere. Cmq contento tu di paragonare i Garrone a ferrero perchè ieri sera ha detto quello che pensa (cmq in modo educato, il genoa non lo ha nemmeno nominato anche se era chiaro alludesse alla cfc) , contenti tutti.

      • Quindi fammi capire… Ferrero ha ricevuto un offerta in proporzione più alta rispetto alla Fiorentina quindi immagino che stiamo parlando di 120/130 milioni contro i 170 della viola… e oggi Ferrero non la vende per poi darla a 3 lire… C’è qualcosa che non quadra

      • intanto se il prezzo non lo so io,non lo sai neanche tu o se sei cosi informato dilla tu visto che neanche garrone ieri l’ha detta espressamente….
        cmq mi rifaccio a cio’ che ha detto garrone(senza tra l’altro fare cifre concrete)quindi alludendo a cifre uscite sui giornali e quelle sono cifre ridicole per la samp…
        poi non ho criticato i garrone ma IL garrone ed è diverso…
        inoltre se hai ascoltato bene garrone ha detto (anche li alludendo) che un suo amico ha detto che la cifra offerta alla samp in proporzione è piu’ alta di quella dei viola,ma senza nulla di concreto e senza basi…quindi non si è preso neanche la responsabilita’ della frase…
        in piu’ sempre alludendo ha parlato del genoa…infatti preziosi lo ha querelato.
        se parliamo di gestione caro matteob non penso proprio che al viperetta puoi dirgli qualcosa…
        ricordati di quando garrone non prese storari per non cacciare il grano(lui che lo aveva)…e ricordatevi dei mantra che ci ripetevano….”non ce lo possiamo permettere” -“non è nei nostri parametri”-“la ballerina malata”-“non tirate troppo la corda”……
        EPPOI KE KAZZO L HA REGALATA LUI A FERRERO!!!!!!!!

        • Dunque, caro luca,
          io ho detto che credo piu’ a garrone che al primo che passa per questo blog, basta che leggi le prime due righe del mio commento. Io non mi sono permesso di dare cifre a caso, non le conosco, le posso supporre e nulla piu’, ma non le passo come certe (cosa che invece hai fatto tu)

          Sulla proporzione dell’offerta Garrone ha detto che avendo la fiorentina piu’ introiti della Sampdoria (credo sia innegabile, no?) e siccome gli introiti si riversano sul valore della società, la cifra proposta per la sampdoria è proporzionalmente piu’ alta di quella pagata per la fiorentina. Credo sia un discorso abbastanza lineare, tu comprando la fiorentina hai una prospettiva di guadagnare tot, viceversa comprando la samp questo tot è (decisamente) inferiore pertanto paghi di piu’ la fiorentina della samp, quanto di piu’ non è dato saperlo, ma torno al punto uno: se Garrone dice che l’offerta era proporzionalmente piu’ alta io mi fido: tu ed altri no!

          Certo che mi ricordo di storari, ma mi ricordo anche di quando compro’ il pazzo e cassano. Se permetti un’ossrvazione non fu un errore non comprare Storari, ma fu un errore comprare Curci: l’affare storari era un affare da 20 ml di euro, ti spiego il perchè, il milan (o la juve nn ricordo chi era il proprietario del cartellino) voleva 6 ml, lu 1.5 (3 lordi) per 4 stagioni. il totale, perchè le società ragionano in questo senso, prevedeva un esborso di 18 ml in totale e si ritenne troppo oneroso… Cioè mi parli di storari quando quelli la ci hanno portato tre volte in coppa e una in champions (e in B, si lo so) e sto qui manco mi puo’ far vedere andersen per due staigoni…mah!

          PS Scrivere in maiuscolo vuol dire urlare e non mi pare il caso.

          • Caro Matteob il prezzo a cui mi riferisco è quello che neanche garrone(del quale ti fidi) ha pronunciato ieri dicendo testuali parole:”dalle cifre che si legge sui giornali’
            Quindi penso che le cifre delle quali parliamo siano le stesse..
            Quindi come vedi non ho dato prezzi certi ma mi riferisco a quelli che abbiamo letto tutti.
            La viola è chiaro che valga di più infatti la samp sarà venduta meno ma Ferrero che non è stupido nei suoi conti ha fatto valutare la samp e ne è uscito che vale fra i 120/140…
            Storari era un esempio x dire come non c era voglia di investire migliorare pur avendo la proprietà le possibilità x farlo… Non x criticare Duccio ke ha preso pazzini e Cassano… La mia critica è x Edoardo che ha regalato la samp al viperetta…
            Andersen come shick e torreira sono offerte che forse solo la Juve potrebbe rifiutare… Però ekdal quaglia praet x esempio puoi vederli x più anni..e tutti nazionali.. Con Edoardo li vedevi?li tenevi? audero 20mln jankto 15 Vieira a 19 anni 7mln…QST faceva cinema e in 4 anni ha fatto dei colpi incredibili…
            A livello manageriale mi fido più di lui che di Edoardo…
            Ps non era mia intenzione urlare era un maiuscolo x rimarcare un fatto grave..

  3. La butto li, è una cosa passata inosservata ai piu’ perchè il centro della discussione era altro…

    Garrone JR, parlando di suo padre e di come intendeva il mondo sampdoria, ha dett oche per Riccardo la sampdoria era un qualcosa di sociale infatti investiva molto denaro in attività ‘collaterali’ al risultato sportivo (ad esempio il ravano). Ferrero, queste cose le taglio’ quasi subito al fine di ridurre i costi.

    In questa cosa è racchiuso il senso della Sampdoria che fu, quella dei Mantovani e dei Garrone, quella che oggi piu’ non è. E quasi quasi sono piu’ triste di essermi reso conto di questa cosa mentre ascoltavo Edoardo Garrone piuttosto che del fatto che non venga vialli.

    Forza Sampdoria

  4. Adesso Garrone parla!!?? Chi era colui, che l`ha regalata al personaggio romano. Qui si cerca di mettere fumo negli occhi di tutti. Il primo responsabile di questa situazione surreale e lo ha commentato, è lui, Garrone. Mi dispiace ma qui ci prendono per i fondelli tutti quanti. Noi tifosi ci prendiamo per i capelli e loro se la ridono..

  5. Ma siamo matti? Onestà intellettuale, è ammettere che qualcuno che non piace ha ragione.
    Garrone ha confermato che Ferrero gestisce bene la societa, anche se non gli piace come personaggio. Lo ha anche ripetuto più volte. PUNTO. Inutile che ci ricamate sopra.
    Bosotin: Dio mio, siamo alla frutta.
    Dice: Garrone, con altri dirigenti, altro allenatore, altri giocatori, avrebbe fatto bene.?!!? Ma mettici pure che se non era presidente, avrebbe fatto bene.
    Ma siete tutti impazziti? Dire che lui ha più risorse, per cui se i vecchi ultra gli parlavano prima, magari non avrebbe ceduto… e fatto una grande squadra… Fate bene a dare addosso a Garrone, il vero mostro qui. Quel furbo marpione mega presidente, faceva schifo, mille volte peggio di Ferrero. Non dava l’imprradio e DI CORRERE DIETRO alle plusvalenze, perché non c’era flusso di nulla! Tutto marciva, tutto stagnava, la Samp si indebitava, teneva i giocatori fino a quando non
    valevano nulla, e valevano poco anche prima! Paradossalmente, la Samp era una noia mortale e le news le leggevi una volta al mese, non 2-3 volte al giorno come ora, perché sempre c’è un colpo di scena. Quindi, proprio voi affetti da delirio e ignoranza imprenditoriale, dovreste Ferrero, non io, che pur ritenendolo un cafone non per questo lo “odio”, perché così come puoi avere un cliente o un capo che ti sta antipatico, ma c’è convenienza nel non mandarlo affa culto, così per Ferrero dovreste ponderare bene i pro e i contro REALI e capire che vi state facendo una malattia mentale delirante è ingiustificata, dietro a quest’uomo. Date l’aria di essere impiegati protetti dietro alla bambagia dello stipendio fisso, se alcuni di voi foste gente che lavora in proprio, sapreste bene cosa vuol dire gestire qualcosa a 360 gradi e lottare ogni giorno contro tutto e tutti. Garrone è un arricchito che ha fatto MALE, Ferrero è uno della strada che per ora sta facendo bene.

  6. Forse qualcuno non ha notato che in realtà Edoardo Garrone parla pochissimo, quasi mai, parla molto più spesso gente come Enrico Mantovani. Quindi teorie (una delle tante che leggo) sul fatto che cerchi di imbonire o ingannare con le parole lasciano il tempo che trovano. Lui?? Ma lo avete scambiato per Lotito??

    Io dico solo che dal resto d’Italia si chiedono il perchè di certi timori e certe contestazioni.

    Non condividevo le contestazioni AI Garrone (“AI” perchè, cari miei, facciamo poca ipocrisia del belino, c’erano anche contro Riccardo), e non condivido una contestazione “solenne” a Ferrero, in quanto la considero una figura non definibile di netto, ma solo argomentando i vari aspetti. Come, esattamente, ha fatto Edoardo Garrone. In particolare sarebbe bello che qualcuno entrasse più nel merito di ciò che ha detto se vuole “contestarlo”.

    Sembra che per certa gente tifare=lagnarsi. Non va mai bene un cavolo, che palle.

  7. Garrone è sempre nella stessa posizione di prima già commentata in passato. È supervisore e garante infatti aveva dato fideiussioni alle banche per la gestione Ferrero, consigliato nomi di Sampdoriani da inserire nel Cda e ha ribadito che per qualsiasi catastrofe di Ferrero lui non la farebbe andare giù.

    Alla vendita si prende il suo 5% di quote anonime e qualche mancia. È sempre l’uomo del monte che non ha ha detto ancora si perché l’offerta è ridicola, infatti nessuna delle parti in gioco ha ancora avuto il coraggio di confessarlo (e vedrai che lo farà Ferrerò a fine mercato che sarà di buon livello)

    Ieri chiamato in causa più insistentemente del solito ha raccontato la favola che certi tifosi volevano sentire dando pure del cialtrone a Ferrero (di atteggiamenti e non di imprenditore) con grande godimento di stampa e antiferreriani.
    Si è un po’ rivalutato davanti alla tifoseria (Ferrero non ne ha bisogno perché lui sguazza a a fare il guitto) poi tanto domenica vanno a mangiare insieme al solito ristorante e se la ridono un po’ alle spalle di chi non ci acchiappa nulla di aziende, compravendite e impresa

    Questa volta sotto il selfie ci scriveranno “il gatto e la volpe”

  8. Bravo ric…se a garrone ferrero fa cosi schifo come persona perche’ fino a ieri faceva il suo amicone? Forse adesso che la contestazione poteva arrivargli sotto casa cerca di pararsi il culo?

  9. Bosotin:
    Dobbiamo toglierci questa pulce, questa zecca di dosso e basta. Poi qualcosa succederà, come ha detto Garrone la Sampdoria è una società seria – ha concluso Bosotin a Telenord – non ha debiti e pertanto è appetibile».

    Come dire: per 5 anni che la Samp non era appetibile con 99 brocchi a libro paga e non la voleva nessuno la zecca ci stava bene, ora che la Samp grazie a 5 anni di lavoro (che solo uno che ha fame e idee avrebbe potuto fare) su un’impresa che non voleva neanche li cani è diventata appetibile la zecca bisogna togliersela buttandola via con un calcio in culo e quattro soldi …tanto ce l’hanno regalata
    A sto punto lo chiedo io perchè non ci avete parlato prima con Garrone invece di aspettare 5 anni…ma la risposta la so già…è ora che l’azienda ha un valore non prima…Grazie alla Zecca e non certo ai petrolieri

    Belin la mancanza di stile Samp vecchia maniera lo contestiamo solo a Ferrero? Capipopolo e vecchi presidenti possono sparare ciò che vogliono?

  10. il viperetta ha vinto il derby ha fatto la passeggiata in campo facendoli imbestialire,davanti alle telecamere ha baciato preziosi dicendo “non sparate sulla croce rossa!!”…….
    grande presa x il culo al bibino!!!!!
    invece il superlaureato ricco e con stile dice una gran cagata e preziosi oltre ad avergli detto che forse ci pativa perchè ci hanno mandato in b lo querela,cosi col risarcimento si paghera’ gli stewart del genoa…ahahahahahahah
    grande edoardo complimenti hai dato modo ad uno che non poteva dire nulla di fare la voce grossa…che figura…altro che stile….

  11. Basta con i Garrone x favore. Il padre ci ha salvato e per anni ha fatto meglio di Ferrero, dati alla mano, perchè aveva scelto Marotta, grazie a Lanzoni. Dopo Marotta ne ne hanno più azzeccata una, a parte la promozione e grazie a Iachini.
    Ferrero è sicuramente molto più abile NON di Marotta ma dei Garrone a gestire una società di calcio. Poi per la cessione nessuno sa delle cifre. Se il gruppo Aquilor aveva offerto, come dicono i giornali, 120/130 milioni perchè è andato a New York? La verità, a mio avviso, è solo una. Lui voleva vendere ma rimanere presidente stipendiato. Non glielo hanno concesso e allora lui non rinuncia a un milione e trecento mila euro a l’anno come si legge in giro. Tutto qui lui non vuole perdere soldi e ribalta. Deve fare i suoi shaw…….

  12. Luca (quello che stava in brasile) -

    Anche io sto con Luca e Ric, e non da oggi.

    Semmai mi ha fatto pensare il cambiamento repentino di “stile” da parte di Garrone: zitto e muto per anni, e ora che Ferrero GIUSTAMENTE non accetta di svendere il gioiellino che è riuscito a creare aldilà della sua insopportabile presenza fisica e dialettica, se ne esce fuori offendendo a destra e manca, costringendoci a dare ragione a un fellone come Preziosi.

    Allora io, andreottianamente, penso che forse le leggende su una sorta di falcso blind-trust da Garrone a Ferrero, per motivi che non ci è dato sapere, non fossero così campate per aria.
    Se fosse vero che Garrone ha dato solo formalmente la proprietà della Samp a Ferrero, chiedendogli di gestirla in sua vece in cambio di un lauto stipendio e della notorietà che Ferrero voleva, si spiegherebbe la rabbia fuori controllo generata dal NO all’offerta di Dinan & co.
    Potrebbe essere una pista.

    Ad ogni buon conto, io sto con chi la società l’ha gestita bene, e sono disposto a sostenere una nuova cordata solo dopo aver capito di chi davvero si tratta, e soprattutto dopo averne valutato programmi e prime mosse.

    Per ora, oltre Ferrero c’è il vuoto, ergo teniamoci stretto il guitto romano, magari con qualche ambizione in più degli squallidi decimi-noni posti.
    Non siamo lontani da traguardi più prestigiosi: un allenatore serio e qualche aggiunta alla rosa e ce la giochiamo.

    • Ciao Luca,
      Garrone è stato chiamato da (una parte) della piazza e poi è andato in televisione dove sostanzialmente ha ribadito quello che aveva già detto di persona a Bosotin&Co. Sinceramente credo che senza la ‘convocazione’ pubblica, avrebbe continuao a star zitto. Si è poi recato davanti alle telecamere, giustamente, per evitare che cio’ che ha detto ad alcuni, fosse travisato e riportato in modo diverso da come lui lo aveva espresso. Questa è la mia idea ovviamente.

      Sull’opportunità di quello che ha detto e del momento scelto (imposto?) possiamo discutere all’infinito, tuttavia si dovrebbe anche riconoscere l’ammissione di una cattiva gestione da parte sua e di un’ottima gestione da parte di ferrero, accompagnata da dure critiche al personaggio.

      Ovvio che la prima osservazione che gli si poteva (e gli è stata…) mossa era che Ferrero lo ha scelto lui, tuttavia lui ha spiegato anche questo: nel momento in cui lui ha venduto, le squadre non le voleva nessuno e Ferrero è pure stato fortunato a seguito di un’inaspettata ripartizione dei diritti tv, che ha portato nelle casse della società il 30% in piu’ di quello che percepiva la sua Sampdoria (oltre ad un taglio di tutto quello che non era finalizzato al risultato sportivo da parte di ferrero: dipendenti, ravano etc etc).

      Ora, il punto è questo, se crediamo alle parole di Edoardo, e io ci credo, direi che è tutto chiaro (la famiglia gli ha chiuso i rubinetti e lui ha venduto al primo realmente interessato rimettendoci anche un bel po di soldi), viceversa possiamo non credergli e supporre di tutto e di piu’, compresa la malafede. Se restiamo ai fatti abbiamo una versione ufficiale, quella di Edoardo e una serie di versioni piu’ o meno supposte che differiscono dalla sua. Cerchiamo pero’ di essere coerenti, in molti volevano spiegazioni da Edoardo, ora che le ha date, in molti dicono che ha raccontato un sacco di musse per pulirsi il sedere… insomma non siamo mai contenti! A me sembra che la sua versione non abbia lesinato critiche verso se stesso e verso la sua famiglia, ha poi spiegato in termini economici, ma comprensibili a tutti, il perchè venderebbe domani a vialli, il perchè ritiene la presunta offerta buona, insomma…. Credo che il suo l’abbia fatto, piu’ di così io non mi sarei aspettato. Tenuto conto di tutti soldi che ci a rimesso, dovuti anche a suoi errori, è chiaro, direi che lo spazio per la critica si riduce parecchio.

      Io personalmente non vorrei piu’ ferrero perchè ho paura che prima o poi salti il banco, spero di sbagliarmi, ma il fatto che lui non risponda alle famose domande di primocanale, la dice lunga sul lato oscuro della gestione di quest’uomo (senza contari i vari fallimenti che accompagnano la sua carriera da imprenditore). Si sa poi che i numeri di una società sono quanto di piu’ effimero esista, pertanto è un attimo trovarsi in difficoltà, e avere un presidente senza portafoglio che se le cose buttano male nn possiede capitale per porvi rimedio basando la sopravvivenza della squadra sulle sole plusvalenza, mi preoccupa non poco….

Lascia un commento

Powered by themekiller.com