SI’ A RANOCCHIA, NO A HEURTAUX. IL PUNTO SUL MERCATO

2

Per la dodicesima volta circa in questo mercato abbiamo preso Ranocchia.
Questa sembra la volta buona. Il difensore arriverà nel corso della prossima settimana, dopo che l’Inter avrà disputato il match di coppa Italia contro la Juve, fissato il 27 gennaio. E speriamo che in quella serata Mancini non si becchi ancora botte di frocio, che evidentemente lo mandano su tutte le furie.
A proposito, l’uscita di Mancini può anche essere utile per combattere certe discriminazioni veramente retrograde del nostro paese.
Ma se fosse vero che lo stesso Bobby gol ha offeso pubblicamente nello stesso modo il giornalista della Gazzetta, allora saremmo di fronte ad una figura barbina di Roberto.
Chiudiamo qui questa pagliacciata del nostro beneamato calcio. Ci mancava solo Ferrero che ha sbottato: “A Sarri solo due partite fuori? A me m’hanno dato 50 anni de squalifica per un errore de… geografia!”. Come no.

Tornando al calcio giocato, è ormai imminente l’arrivo di Ranocchia in blucerchiato, mentre sarebbe tramontata la pista Heaurtaux: tra Samp e Udinese non si trova l’accordo economico, ma le due società starebbero ancora discutendo per Bruno Fernandes.
Con l’arrivo di Ranocchia, il nostro settore difensivo si può dire al completo.
A questo punto urge fare una riflessione: solitamente una squadra si costruisce con un mix di elementi rapidi e giocatori più compassati, magari capaci di dare ordine alla manovra.
Come mai, invece, la Sampdoria di quest’anno è stata costruita solo con uomini lenti??
In difesa servirebbe un marcatore rapido, Ranocchia non sembra avere questo profilo.
Ci stanno mettendo in difficoltà tutti i giocatori veloci del nostro campionato, financo Di Gaudio, un giocatore strappato all’oratorio, con le sue veloci gambette ci ha mandato nel pallone.
Noi abbiamo difesa e centrocampo lentissimi e non sembra che sul mercato si punti a migliorare questo aspetto.
Chiuso il discorso difesa, la promessa di Ferrero: “ancora due elementi per far felice Montella”, prevede verosimilmente l’innesto di un centrocampista.
Difficile ma non ancora impossibile arrivare a Mati Fernandez. La necessità resta comunque quella di arrivare ad un giocatore di qualità.
Non sembra che il solo Ucan, comunque ancora non definito, possa garantire un maggior spessore alla squadra.

Da Fernandez a Fernandes.

Ora si parla di un forte interessamento doriano per Bruno Fernandes, centrocampista di buona tecnica dell’Udinese. Staremo a vedere, i giorni passano e qui serve un centrocampista dinamico, ma anche coi piedi buoni. A Osti il compito di trovarlo.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

2 commenti

  1. Ranocchia va bene anche se forse avrei preferito Heurtaux per un discorso di…futuro, un centrocampista secondo me serve come il pane, anzi due sarebbero meglio visto che in quel reparto siamo contatissimi dato che i vari Palombo, Krsticic e compagnia sembrano ormai buoni solo per le partitelle del giovedì…

  2. LUCA DAL BRASILE -

    Ranocchia equivale a Gastaldello, solo che molto più gasato.
    Non sarebbe male una Samp Lusitana per il prossimo anno, con Pereira, Mario Rui e Bruno Fernandes…
    Mah.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com