SCINTILLE MONTELLA-TIFOSO: UN EPISODIO SPREGEVOLE

14

Finisce a spintoni a Bogliasco tra un tifoso particolarmente alterato e Montella. Questo episodio va stigmatizzato, perché è proprio la linea che noi tifosi doriani non dobbiamo prendere.
Che siano vive le preoccupazioni sulla squadra e sulla gestione di Montella è lecito.
Ma, a questo punto dell’anno, l’unica cosa che conta è la salvezza, sostenere la squadra per resettare tutto e ripartire il prossimo anno con nuove ambizioni.
Gli errori di quest’anno sono stati copiosi, ci sarà tempo per discuterne e soprattutto sono sotto gli occhi di tutti.
I diretti responsabili ne sono per altro consapevoli, la tifoseria doriana è giustamente inferocita. 

Detto questo, guardiamo avanti.
Più che altro, guardiamo con senso propositivo: ogni contestazione (anche singola e soprattutto rivolta all’allenatore) non fa bene alla Sampdoria. Dispiace sapere che Montella, un grande personaggio del mondo doriano, sia venuto alle mani con un tifoso che evidentemente gli ha rotto i coglioni oltre l’accettabile.
Niente di grave, per carità. Ma queste avvisaglie di tensioni latenti ci portano a ripetere il mantra che deve essere nella mente di tutti i tifosi da qui alla fine del campionato: Tutti uniti per la Samp.  Punto

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

14 commenti

  1. Sì ho capito raga io non so come sia andata però a parte che non gli abbia offeso la famiglia cosa c’è di male nel dirgli che fa anguscia….poi se il tifoso è stato più pesante per carità ma non vedo perché non si possa contestare senza per questo essere tacciati di essere dei cattivi tifosi io a Bogliasco c’ero quando tra un po menavano Cavasin ma lui non ha reagito nel senso che se fai così schifo come allenatore e in più non lo ammetti neanche è normale che qlcn possa anche mandarti affanculo quando ti vede passare scusate eh?ho capito stare vicini alla squadra però un fanculo ci sta secondo me…ecco tutto poi se domenica perdiamo col Frosinone o anche pareggiamo? Che si fa?gli portiamo le brioche? Anche se cmq domenica non si gioca

  2. credo che ci siamo bruciati montella tanto come ventura essendo venuti nel momento peggiore.
    incrociamo le dita e speremmù.

        • io non ho controprove giudico quello che vedo…
          per me il bravo allenatore è quello che col materiale che ha riesce a dare una sua impronta e soprattutto riesce a fare punti!!!!sara’ anche bravo ma di sicuro ora sta dimostrando delle carenze tipo il cambio di modulo e formazione ad ogni gara e la poca grinta che infonde alla squadra. questi sono i fatti e sono sotto gli occhi di tutti! quello che fara’ o non fara’ sono sono parole………………………

        • questo è il secondo alibi che gli si da….
          il primo era che non ha gli uomini adatti al suo gioco….
          (manco avesse allenato il barca o il real…).
          ma quando era a catania non mi sembra avesse la squadra di fenomeni….

  3. Si percepisce, netto, il sapore di un fallimento. Locale e nazionale. Una seria candidata al titolo esce ai sedicesimi(!!!) dalla Coppa Uefa e altrettanto accade alla terza in classifica umiliata con un 3-0 che poteva anche essere 6-0. E noi che siamo lontanissimi da queste squadre ci giochiamo una sorta di spareggio per restare in serie A nientemeno che con il Frosinone!!!!! Capiamo a che livello siamo arrivati? Non voglio fare il disfattista, che poi non è certo la sincera disamina di un tifoso che determina i risultati. Il tipo “rissoso”, pur sbagliando e assai criticabile per il suo gesto, ha percepito chiaramente che è nuovamente il tempo per una frana senza speranza. Vorrei tanto sbagliarmi ma il clima è di quelli da “vitello nella pancia” che inevitabilmente porta allo sfacelo per cui ho tutta l’impressione che con il Frosinone andrà male. E se saranno tre punti sarò il primo ad esultare. Flachi dice che la gradinata Sud ci farà vincere. Se fosse solo per questo saremmo primi in classifica, ma il tifo, pur importante, serve fino ad un certo punto. E lo sappiamo tutti. Quindi aspettiamo e speriamo in una prestazione all’altezza. Che poi, e questo fa veramente arrabbiare, se guardi i nomi della nostra rosa non riesci a capire come si possa essere arrivati a tanto. Ma allora di chi è la colpa ? Ci sarà anche il tempo per i processi.

  4. Giovanni Prussia -

    Vale tutto ed il contrario di tutto. Ognuno ha le sue opinioni, in questo blog quasi tutte sensate, e le sue soluzioni. Rimane il fatto che ora più che mai dovremmo remare tutti nella stessa direzione, niente insulti ne altro, non servono se non a buttare benzina sul fuoco e peggiorare la situazione

  5. Oggi ha dichiarato Vincenzino che non vede l’ora di andare in Premier…allora che caxxo cè venuto a fare alla Samp? Probabile (ma impossibile avere la controprova) che con Donadoni 4/5 punti in più ci sarebbero stati.
    Cmq queste dichiarazioni del Mister fanno male all’ambiente, e come se ci fosse la volontà di andare in B poi tutti via dove si sta meglio…..tristezza!!!

  6. Montella è un allenatore preparato, di media bravura, sicuramente capace tatticamente. Di contro – visto il campionato della Samp – non lo posso considerare un buon motivatore. Su questo aspetto lavora molto meglio Sinisa.

    Di fatto, una squadra che deve salvarsi ha bisogno di forti motivazioni ancora prima che di un buon giro palla. Le difficoltà con Montella sono state queste, speriamo che da oggi la tendenza sia invertita.

    • Sinisa era un ottimo motivatore, per questo quando è arrivato a metà campionato, con la samp in una situazione delicata, ci ha tirati fuori dalla melma in poche partite. Questa dote non fa parte del bagaglio di Montella e lo abbiamo visto. D’altro canto i limiti di Sinisa sono venuti al pettine l’anno successivo, quando la squadra correva, menava ma giocava in maniera insipida. E questo limite emergeva drammaticamente contro le grandi squadre, contro cui non vinci senza gioco. In un anno e mezzo con sinisa in panca abbiamo battuto solo l’inter e la fiorentina in casa e la Roma fuori. Certo non avevamo uno squadrone ma anche l’empoli di Sarri in casa stendeva le grandi con il gioco (e con Maccarone). Ecco, Montella potrebbe farci fare questo salto di qualità. Diamogli la squadra da inizio anno, possibilmente puntellata dove serve e incrociamo le dita 😉

  7. Mettetevi in testa che Montella è venuto qua solo per liberarsi dai Dalla Valle che lo blindavano per 3 anni. E questo spiega tutto.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com