SCHICK, VAI ALLA ROMA E NON ROMPERE I COGLIONI

20

ll nuovo giorno si apre con l’ abituale telenovela legata a Patrik Schick. Dal momento che le soap opera sono un prodotto sottoculturale, senza nessuna ambizione artistica, questo tormentone relativo a Schick ci fa solo vomitare.

Su queste pagine meno se ne parla e meglio è, si spera solo che questa inutile telenovela finisca al più presto.
La Roma ha offerto 38 milioni alla Sampdoria, quasi due milioni all’anno al giocatore, nonché un posto da titolare in campionato e in Champions League al giocatore nel palcoscenico talvolta spettacolare del’Olimpico.
Cosa c’è che non va?
Non abbiamo lesinato le critiche a Ferrero ma in questo caso ristretto ha pienamente ragione: Schick se ne deve andare alla Roma e non deve rompere i coglioni.
Il caso Neymar ha gonfiato il mercato dei calciatori. E tutti, nella barbarie intellettuale dei nostri giorni, si ritengono indispensabili.
Ma a questo punto occorre rispolverare un buon vecchio e sano principio. Si casca nel proverbio, ma quando ci vuole ci vuole: Tutti sono utili e nessuno è indispensabile. Pertanto, Schick, vattene affanculo, vattene dove vuoi ma lontano da questa squadra.
Gli obiettivi successivi, tumulato l’attaccante boemo, che comunque alla Sampdoria non ci vuole stare, dovranno essere il doppio colpo in difesa: Tonelli e Laurini, giocatori già avuti da Giampaolo, quelli che il Mister richiede da settimane.
Poi la punta Zapata, per dar peso a un attacco che ad oggi è troppo leggero, con la sola fantasia di Caprari che, ricordiamo, lo scorso anno è retrocesso col Pescara. Il giocatore è bravo ma non trasforma la squadra.
il calendario è stato benevolo, abbiamo conquistato 3 punti mettendo in campo una squadra allo sbaraglio.

La crisi di nervi a fine gara di Giampaolo ha avuto a quanto sembra risultati positivi: la società dovrà usufruire dell’ultima settimana di mercato per mettere a segno gli ultimi colpi e costruire una squadra decente.

– 7 alla fine del mercato.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

20 commenti

  1. Concordo, ha stra-rotto le palle.
    Ho persino più di un sospetto che la manfrina con la Juve sia nata in fase di visita o firma di contratto per comportamenti (non graditi dai torinesi) tenuti da lui o dai suoi agenti. È un fottuto montato. Considera che pochi giorni dopo le visite, il personaggio, volava in paradisi esotici utilizzando un jet privato (condividendo la cosa con i propri follower su Instagram). Speriamo solo che si accordino e non ci resti sul groppone, o qualche stronzo, suo agente o direttore sportivo di altra squadra, non lo convinca a fare qualche ulteriore manovra del belino.
    Via dal tuo profilo al più presto la scritta “Player of UC Sampdoria”.

  2. quello che rompe i coglioni è che siamo a una settimana dalla chiusura del mercato e ancora mancano un difensore e un attaccante di spessore cosa essenziale per non retrocedere,il fatto che schick ancora non sia piazzato non deve servire come scusa a questo immobilismo !
    se la società fosse gestita da persone serie non saremmo in questa situazione dovuta dal ansia di monetizzare non per il bene della sampdoria se non quello del proprio portafogli ! a me questo fa incazzare non schick praticamente già venduto, la unica differenza del destino sarà una manciata di milioni per la gioia dei numerosi contabili, e della famiglia ferrero !
    forza samp e ciao hermano a torsio per il mondo !

  3. LUCA DAL BRASILE -

    la pratica Schick si chiuderà in un modo o nell’altro, ma siamo caduti cosí in basso che considereremo alla stregua di una vittoria il fatto di riuscire a vendere il nostro miglior giocatore, prendendo i soldi “solo”in 2-3 anni…

    La campagna acquisti, come prevedevo, é stata una lunga agonia.
    Non abbiamo preso tutto quello che serviva, non abbiamo venduto quello che doveva essere venduto, e abbiamo brancolato nel buoi per 2 mesi, prendendo pesci in faccia da giocatori, procuratori e societá di mezza europa.

    La squadra é fortemente indebolita, questo é evidente a chiunque mastichi un minimo di calcio.

  4. Condivido e sottoscrivo articolo e commenti…tra tutto questo squallore il peggio è rappresentato dalla totale assenza di programmazione in seno alla società. Si naviga a vista, non c’è progetto. Schick vai affanculo senza dimenticare di portarci anche il guitto di Testaccio.

  5. Come non condividere ogni vostro articolo, ed anche i commenti degli altri blogger. In poche parole avete sintetizzato il mio pensiero e, forse, quello di tanti altri tifosi sampdoriani.
    Non vorrei però che le bizze del boemo facessero perdere di vista il problema vero che è il mercato portato avanti dalla società a casaccio e senza un minimo di logica e la palese mancanza di un benchè minimo progetto oltre quello del moltiplicare il danaro già speso. Secondo me non vendono Praet, l’unico in rosa oltre a Torreira ad avere ancora parecchi estimatori, solamente perchè alla prima figuraccia sarebbe scoppiata la contestazione a questa dirigenza. Meno 7 giorni alla fine del mercato e mancano sempre almeno una punta, un terzino destro vero, un centrale difensivo che se si fa male Silvestre sono dolori.

  6. Marco Convalle -

    Shick vada pure a cagare, mi sembra come Icardi, odiosi entrambi, al di là dei giocatori quello che manca è un progetto che riporti la squadra fra i primi sei-sette posti e di conseguenza un po’ di entusiasmo tra i tifosi, a me se guadagnano con questo e quello e quanto pagano quello e quell’altro non interessa niente, chiaro che devi perseguire il pareggio di bilancio per non fallire ma qua ci guadagnano forte, d’altra parte perché Ferrero sarebbe venuto se non per far soldi? Perché ama la Samp? È come Preziosi, Zamparini, Cellino, tutta gente interessata, rimpiango l’era di Garrone padre, non sarà stato un sampdoriano ma era un signore e non aveva certo bisogno di speculare sul calcio

  7. caro Marco ho paura che il tuo sogno di piazzarsi tra le prime 6 o 7 rimarra’ tale purtroppo.con questa societa’ lo abbiamo capito da subito che piu’ di questo non si puo’ pretendere.abbiamo obiettivamente lodato il fatto che all’inizio si e’ creato un po’ di entusiasmo,abbiamo applaudito ai tanti giocatori famosi oppure alle scommesse riuscite in questi 3 anni senza il pericolo di essere definiti ferrero boys o altre belinate lette.io penso solo al bene della mia amata squadra,che ci sia garrone ferrero o mantovani io saro’ sempre sui gradoni della sud a prescindere.questa sessione di mercato purtroppo finora ha girato male credo e soprattutto per la faccenda schick.avessimo incassato subito i 30 mln probabilmente non ci saremmo trovati impelagati.sulla programmazione e’ inutile pensare ad un “progetto”,si naviga a vista di anno in anno sperando di azzeccare acquisti per poi rivenderli al miglior offerente,questa e’ la politica della societa’ inutile farsi illusioni in attesa di tempi migliori.per chiudere se davvero negli ultimi giorni vendendo schick compriamo tonelli laurini e zapata ecco che come d’incanto la squadra sarebbe completa e potremmo dormire sonni tranquilli.speriamo bene

  8. il ceco e’ un altro bimbo minkia ma la dirigenza l’ha buttato sul bancone ad aprile dell’ anno scorso! cosa ci si poteva aspettare?
    via da Genova la banda bassotti! saluti all’ hermano in Canaria! Hasta siempre………..

  9. A seguito il nuovo stile Samp. Buona lettura:
    l 12 giugno 2014, con il rito del patteggiamento, il GIP condanna in via definitiva Ferrero ad un anno e 10 mesi per il reato di bancarotta fraudolenta, oltre al pagamento di parte dei debiti dovuti al fallimento della compagnia aerea Livingston Energy Flight.[44]

    Nell’ottobre dello stesso anno incappa in una frase controversa nei confronti del presidente indonesiano dell’Inter Erick Thohir, invitando l’ex presidente Massimo Moratti a cacciare “quel filippino”.[45] Nonostante le scuse ufficiali giunte in seguito,[46] il 15 dicembre è inibito per tre mesi dal Tribunale Federale Nazionale,[47] ma il 16 gennaio 2015 la Corte d’Appello Federale accoglie il ricorso in merito all’inibizione togliendola.[48]

    Il 6 marzo 2015 il Comune di Roma fa sgomberare l’ex Cinema Troisi di Trastevere perché secondo l’Assessorato al Patrimonio Ferrero non sarebbe il proprietario della sala, anche se lo stesso Ferrero sostiene di averlo acquistato dal Tribunale dopo il fallimento di Vittorio Cecchi Gori.[49] Nello stesso periodo Ferrero querela il giornalista Mario Giordano per averlo citato nel suo libro Pescecani danneggiando la sua immagine accostandolo per la vicenda Livingston ai grandi personaggi indagati o condannati del panorama italiano.[50]

    A maggio il PM Di Maio della Procura di Roma gli contesta l’omississione del versamento di IVA per 200.000 € risalente al 2009 e riconducibile alla Blu Cinematografica.

    Il 27 maggio prende il via un processo per dichiarazione infedele per 1.176.000 €: per il PM Palazzi Ferrero nel 2009 avrebbe evaso l’IRES, l’imposta sul reddito delle società.[51]

    Nel frattempo l’ex moglie Laura Sini lo denuncia per truffa e minacce e lui risponde con una querela per calunnia.[52]

    Il 29 settembre dello stesso anno la Procura di Roma gli sequestra conti correnti (per il mancato pagamento di imposte relative alle aziende cinematografiche) e un appartamento ai Parioli (illegittimità del permesso di costruire per l’effettuazione di lavori contestati dagli altri inquilini) per un valore di complessivo di 1,2 milioni di €.[53][54] Il 26 ottobre il Tribunale del Riesame conferma il sequestro.[55]

    Il 4 febbraio 2016 il tribunale di Busto Arsizio (VA) lo condanna a un anno e dieci mesi per distrazione di fondi per la vicenda del crack Livingston, la condanna è avvenuta dopo patteggiamento, la sentenza prevede l’affidamento ai servizi sociali oltre a 850.000 euro di risarcimento al Ministero dello sviluppo economico.[56][57] Il 21 settembre 2016 viene indagato per violazione degli obblighi di assistenza familiare.[58]

    Nel luglio 2017 viene indagato dalla Procura di Roma per appropriazione indebita e riciclaggio: avrebbe usato i conti correnti della Sampdoria per fini personali e per rimpinguare le casse di società dello spettacolo a lui riconducibili e della Livingston.[59]

    • Marco Convalle -

      È proprio così, secondo me molti vogliono non vedere o non vedono accecati dall’amore per la Samp, li capisco, comunque la situazione è questa, speriamo bene, in ogni caso Alex c’è da dire che quando i Garrone hanno deciso di vendere per un lungo periodo non si è presentato nessuno, ne’ sceicchi (eppure col petrolio ne debbono conoscere parecchi) ne’ il tanto incensato Volpi, considerato anche che la società è stata in pratica regalata non è un buon segnale e ci tocca mangiare questa minestra

  10. È da settimane se non di più che la penso così…il signorino viziato ha rotto i coglioni! Finalmente qualcuno lo urla al cielo, la Sampdoria e noi tifosi non meritiamo di essere presi in giro così da un ragazzetto arrogante che si crede Dio sceso sulla terra! Anche perché tutta questa situazione con Shick ha fatto si che purtroppo il nostro mercato rallentasse in maniera smisurata…noi dobbiamo pensare a noi, e no a sto tizio che si è dimenticato troppo in fretta di cosa ha fatto per lui la Sampdoria…unica squadra che lo scorso anno l’ha voluto e lanciato! È ci sono tifosi che ancora gli vanno a chiedere di rimanere….ma per favore ma la dignità dove cazzo l’hanno messa questi tifosi…speriamo che sia la volta buona per concludere questa storia ridicola e che si riesca ad assestare le ultime pedine importanti per la nostra Samp così siamo tutti un pò più “tranquilli” e pure Giampaolo si rilassa…Forza Sampdoria sempre…Shick vattene a fanculo!!!

  11. Che palle! con sto Schick basta! Concordo con tutti deve andare alla Roma. Mi soffermo su un altra questione. Secondo Di Marzio l’Inter è offesa! Dopo tutto quello che ha fatto x noi non la dovevamo trattare così. Difatti:
    1) Ci ha comprato Icardi a ben 13 milioni pagabili in una eternità
    2) Ci ha comprato Eder a ben 12 milioni pagabili in un secolo
    3) Ci ha piazzato Dodò a soli 5 milioni ed è un vero favore
    4) Ha cercato di venderci Campioni come Ranocchia, Santon, Nagatomo e noi, cattivi, non li abbiamo voluti
    5) Ci ha strapagato Skriniar è vero ma, ha anche valutato Caprari 15 milioni, senza dei quali non rientrava nel fairplay finanziario
    Concluco pover Inter e Samp ingrata

  12. Che palle! con sto Schick basta! Concordo con tutti deve andare alla Roma. Mi soffermo su un altra questione. Secondo Di Marzio l’Inter è offesa! Dopo tutto quello che ha fatto x noi non la dovevamo trattare così. Difatti:
    1) Ci ha comprato Icardi a ben 13 milioni pagabili in una eternità
    2) Ci ha comprato Eder a ben 12 milioni pagabili in un secolo
    3) Ci ha piazzato Dodò a soli 5 milioni ed è un vero favore
    4) Ha cercato di venderci Campioni come Ranocchia, Santon, Nagatomo e noi, cattivi, non li abbiamo voluti
    5) Ci ha strapagato Skriniar è vero ma, ha anche valutato Caprari 15 milioni, senza dei quali non rientrava nel fairplay finanziario
    Concludo pover Inter e Samp ingrata

  13. Mi chiedo se seguiate le vicende prima di commentarle (evidentemente no).
    Punto primo: fosse per lui, Schick sarebbe stato uno dei primi ad accasarsi dell’intero mercato estivo della serie A, se la Juve non lo avesse scaricato perchè considerato difettoso.
    Punto secondo: il voler andare via dalla Sampdoria spesso vuole dire guadagnare il doppio o il triplo e giocare per ben altri traguardi e con ben altri giocatori, il sentimentalismo sta a zero e fa quasi tenerezza.
    Punto terzo: per un trasferimento occorre la volontà non di due ma di tre soggetti, avrà uno il diritto di avere una preferenza sulla squadra dove vuole andare a giocare?! A voi vi scambiano da una ditta all’altra a sorpresa???
    Punto quarto: la Samp, a torto o ragione fa i suoi interessi, e l’ulteriore ritardo di trasferimento non è dovuto al fatto che Schick si fa pregare, ma al tentativo abbastanza evidente di scatenare un’asta fra più squadre e guadagnare il più possibile (la Roma ad esempio dà più soldi dell’Inter).
    Certo a leggervi si convince ancora di più che fa bene ad andarsene.

    • LUCA DAL BRASILE -

      Sentinel, credo che sia tu a fare confusione.
      Nessuno qui si strappa le vesti perché si sente tradito dal giocatore di turno che preferisce andare a guadagnare di più (unica cosa certa peraltro, visto che negli squadroni spesso fai la muffa sotto il culo a forza di stare seduto in panca, e dopo 1-2 uscite non al massimo, vieni relegato nel dimenticatoio).
      Ci lamentiamo invece, e a ragione, del fatto che la societá non abbia un progetto sportivo strategico, e anche nello squallido mondo del tirare a campare, é lenta, confusa e sgraziata.
      Se tifi per la Samp, non credo che tu possa gioire di questo stato di cose.
      Leggiamo, vediamo, e commentiamo.. col tuo permesso naturalmente.

  14. Luca, guarda bene, di commenti su Schick ce ne sono un bel po’. La notizia qui commentata del resto è “SCHICK, VAI ALLA ROMA E NON ROMPERE I COGLIONI”. Il mio commento riguarda Schick. Hai qualcosa da dire su quanto ho scritto sul caso Schick? Sennò rischiamo di fare confusione.

    • LUCA DAL BRASILE -

      Ciao Sentinel.
      Non facciamo confusione.
      Molti di noi in questo forum si lamentano a ragione della mancanza di un progetto sportivo.
      Sono certo che anche tu sia d’accordo.
      Sulla questione Schick, che ormai sta nauseando, concordiamo in parte, nel senso che
      a) comprare a 4 e vendere a 30, anche se a rate, p[er una societá come la nostra é grasso che cola
      b) tutti questi giovanotti non sanno neanche cosa voglia dire “bandiera” e quindi che vadano pure
      Discordiamo invece sul fatto che una societá non possa IMPORRE LE SUE CONDIZIONI in vigenza di contratto, come fanno i vari Zamparini, Lotito, Pozzo, Campedelli, Cellino… eccetera, massimizzando l’utile, e facendo capire a giocatori e agenti che non possono fare quello che vogliono.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com