SCHICK E MURIEL: FUORICLASSE DA 3 PUNTI. FERRERO: “A GENNAIO NON VENDO NESSUNO”

3

Vittoria magica e per certi versi inaspettata della Sampdoria, in un campionato altamente imprevedibile.
La Roma è una macchina da guerra, ma noi abbiamo in attacco due giocatori di classe formidabile: Schick e Muriel quando sono in giornata possono fare cose pazzesche.

Quagliarella ha rinnovato, ora sarebbe opportuno che lasciasse il posto a Patrik Schick, un campione che sta disputando prove importanti, tra gol inventati e punti fatti conquistare alla Sampdoria.
Giampaolo, a fine gara, ha comunque ribadito l’importanza di Quagliarella, che non segna ormai da mesi ma che il Mister vuole titolare:
Quagliarella ha fatto una grande partita – ha dichiarato Giampaolo – “Ha dato il massimo, ha mantenuto la squadra alta, è stato tra i migliori insieme a Bruno Fernandes”.
Giampaolo difende il suo operato, dopo una vittoria importante come quella di ieri. Ma alcune valutazioni tecniche lasciano qualche perplessità: lanciare d’ora in avanti Muriel e Schick insieme dal primo minuto sarebbe una scelta spettacolare.
Intanto Ferrero ha ribadito che non ci saranno cessioni eclatanti delle ultime ore. Probabilmente nemmeno acquisti, dopo i 3 punti di ieri la Samp può vivere un momento di tranquillità, con l’obiettivo di agganciare la parte sinistra della classifica. Va bene tutto, ma un difensore in più in rosa dovrebbe essere una priorità per il mercato doriano.
Ho mantenuto le promesse, non ho dato via nessuno“. Così ha dichiarato Ferrero a fine gara. Poi un commento pro Puggioni.

Il prolungamento del contratto a Puggioni è un atto dovuto. E’ un grande sampdoriano e se lo merita

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

  1. Pur convinto che non sia una priorità la punta, credo sarebbe bene non limitarsi a un centrale di difesa e prendere anche un terzino sinistro. Magari Pavlovic mi stupisce, ma il fatto che Giampaolo preferisca schierare Regini sull’out sinistro fa capire che Dodò viene considerato carne da hamburger.

  2. Grande prestazione e grande soddisfazione. Abbiamo sicuramente quattro/cinque giocatori che sono o diventeranno non forti ma fortissimi, ma voglio soffermarmi su un aspetto negativo:
    il primo gol della Roma. A parte l’errore del mitico Puggio, Peres era libero di ribattere con il suo dirimpettaio di fatto Regini a 5/6 metri. Ora non è la prima volta che succede. Di chi è la colpa di Giampaolo che vuole che il terzino si accentri o di Regini che dimentica l’uomo quasi sistematicamente in azioni analoghe e cioè cross da sinistra per l’uomo piazzato a destra cioè a sinistra del nostro portiere?

  3. Devo dire che su queste pagine vi fate prendere dall’euforia e dallo sconforto con la stessa velocità delle Mercedes di F1.
    Attenzione perchè se per 4 partite non abbiamo segnato lo abbiamo fatto con in campo sia Muriel, sia Schick, sia Quagliarella, sia con B. Fernandes trequartista, sia con Alvarez.
    Continuo a pensare al di la degli interpreti che sia necessario correre nel modo giusto in campo ed essere veloci nei movimenti, altrimenti diventi prevedibile.
    Poi anch’io vorrei vedere Schick dall’inizio.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com